Teo Mat

FIGURE DI MERDA

180 posts in this topic

In un gruppo whatsapp scrivo "XXX di merda" con XXX categoria sociale. C'è un XXX nel gruppo.

In un altro gruppo con troppi partecipanti scrivo "mazza quanto mi piace Caterina. Caterina è nel gruppo"

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serata parchetto anni fa. Vi dico solo che avevamo piu bottiglie che anima. A una certa limono con una, mi viene lo svomello classico da gin.

La figura di merda è ovvia.

E invece no, non le ho vomitato addosso come nei peggiofilm. Con una classe degna di pierce brosnan in die another day mi scuso, mi alzo e mi dirigo non troppo per linee rette al piu vicino cespuglio amico e, piegatomi, espleto ciò che il mio stomaco riteneva giusto sacrosanto e naturale.

Sento una mano sulla spalla e una voce femminile dirmi 'tutto bene?'

La risposta sbiascicata e impastata da quello che una volta era definibile cena e alcol suonava come un 'mi ripiglio, poi andiamo a casa mia, mi lavo i denti e riprendiamo il discorso'.

La risposta fu 'Casati, vai a casa e dormi, che domani c'è scuola'.

Mi giro e si palesa il volto della mia prof di matematica del liceo, appena uscita dal ristorante attiguo, che il giorno dopo avrebbe anche interrogato.

Fine della dignità. E della storia.

Sto piangendo

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

due domeniche fa ero al parco con un po' di amici...carte, risate, due birre e il sole...passo la canna appena fumata ad un amico, io seduto lui in piedi quindi il gesto è alquanto evidente. mentre gli consegno il bene prezioso giro la faccia e lei è li, a pochi metri da me, che ha assistito alla scena mentre ci veniva incontro...la mamma di uno dei miei migliori amici, a sua volta presente. Vorrei sotterrarmi, ma oramai è troppo tardi e, come se non bastasse, non è la prima volta che questa mamma mi becca...allora mi alzo, sfodero il mio miglior sorriso e la saluto, senza realizzare che ho appena fumato ed emano odore di ganja peggio di una growbox.

Chiacchieriamo, visto che non la vedo da un po' le racconto del mio nuovo lavoro, del fatto che pedalo molto e lei...

"ah si bravo, qualche giorno fa mi sei passato davanti!"

Io "davvero?! non ti ho vista"

"strano, sei passato col rosso in mezzo all'incrocio, stavi per finire sul mio cofano...."

A questo punto ho abbassato la testa e sono tornato mestamente tra gli amici che ridevano delle mie sfighe

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Serata parchetto anni fa. Vi dico solo che avevamo piu bottiglie che anima. A una certa limono con una, mi viene lo svomello classico da gin.

La figura di merda è ovvia.

E invece no, non le ho vomitato addosso come nei peggiofilm. Con una classe degna di pierce brosnan in die another day mi scuso, mi alzo e mi dirigo non troppo per linee rette al piu vicino cespuglio amico e, piegatomi, espleto ciò che il mio stomaco riteneva giusto sacrosanto e naturale.

Sento una mano sulla spalla e una voce femminile dirmi 'tutto bene?'

La risposta sbiascicata e impastata da quello che una volta era definibile cena e alcol suonava come un 'mi ripiglio, poi andiamo a casa mia, mi lavo i denti e riprendiamo il discorso'.

La risposta fu 'Casati, vai a casa e dormi, che domani c'è scuola'.

Mi giro e si palesa il volto della mia prof di matematica del liceo, appena uscita dal ristorante attiguo, che il giorno dopo avrebbe anche interrogato.

Fine della dignità. E della storia.

Applausi!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche anno fa mi porto una tipa a casa, passiamo la notte assieme e pochi minuti dopo il risveglio avviene la super figura di merda;

Ci alziamo dal letto ed andiamo in soggiorno, c'era un atmosfera quasi Pasoliniana, cosa che mi mette in una situazione di grande quiete....

il tempo era grigio e la luce che filtrava in casa ci ha proiettato ad aprire un discorso impegnativo con voci rilassate e dai bassi toni, era tutto davvero perfetto ed impeccabile, io e lei nudi, io in piedi che cammino per la stanza e lei seduta su un basso pouf che esprimeva il suo concetto.

Appena termina di parlare mi avvivo verso di lei (ricordo ai lettori che ero nudo), mi fermo davanti a lei e piego le ginocchia con lo scopo di portare il mio viso a pari del suo...... e lì il disastro!!!

Piegandomi mi si allarga il buco del culo e mi esce una scorreggia AGGHIACCiANTE, l'atmosfera Pasoliniana va di colpo a puttane e mi ritrovo catapultato in un film di Lino Banfi.... inoltre la Tipa (che avevo conosciuto la sera prima), invece di darmi una mano per togliermi dall'imbarazzo comincia a strillarmi dietro "che schifo, che schifo"...... Che risveglio di merda!!!!

Ahah sto male cazzo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

centro di torino.

davanti ad una libreria c'è una mia amica, allora molto amica.

una tipa alta bionda atletica, abbastanza inconfondibile. abitava lì vicino.

arrivo da dietro e le strizzo una natica dicendole "ciao, bella ciornia".

Non era lei. era una tizia che non conoscevo.Il rosso pomodoro della faccia e i balbettii sconclusionati di scuse l'hanno convinta dell'errore.

Quanto ti capisco. Una volta, a casa dei suoceri, ho dato un bella toccata di sedere alla sorella della mia ragazza, di spalle si somigliano molto. Diciamo che non è stata una toccata molto "ortodossa"... Lei misteriosamente non ha fatto pio ma io non finivo più di scusarmi!

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

ironico o no, diciamo che avrebbe fatto pena pure a firma Giornale e TopGear.

Figurati su quel blog quanta maggiore pena possa suscitare

BAM, fregazero.

YO

al di là dei fondamentalismi ciclistici, credo che la figura di merda non risieda sul blog ma tra alcuni interventi su queste pagine.

augusta ha contribuito alla creazione ed al rafforzamento dei legami tra ciclisti urbani a torino, ha stretto rapporti di profonda amicizia con gruppi, crew e team di ciclisti in quasi tutto il nord e centro italia (per ragioni puramente geografiche, non certo perchè abbiamo qualcosa contro il meridione), ci si è sempre prodigati per aiutare come possibile coloro la cui bicicletta viene rubata... e passi che l'articolo possa non piacere ma le differenze stanno nei dettagli: "lo trovo idiota" "è idiota" see the difference?

e il "fregazero" significa semplicemente che sappiamo chi siamo, sappiamo cosa facciamo e chi ci conosce sa bene come pensiamo e ci muoviamo. e pare strano non ti sia fatto due domande nel vedere un articolo simile su un blog di ciclismo...

fammi indovinare... "ciclofanatico"?

Se fate cose belle,patti di fratellanza con il sangue e cose varie massimo rispetto...ma l'articolo non mi piace comunque,anche se l'avesse scritto il mio migliore amico,e continua a farmi pena per i suoi contenuti...fammi capire:quelli che vanno con il cayenne sono stronzi perche non vanno in bici...ma quelli che vanno in bici e non hanno la bici da pista sono stronzi uguale? Mah...magari sono io che non ho captato il segnale come avreste voluto...se non è così e hai voglia di spiegarmi il senso di quell'articolo ne sarei felice...ovviamente niente di personale,anche perché non vi conosco..

 

 

minchia che giovincelli incazzati.

l'articolo è umoristico e voi mancate di umorismo -  disposizione dell'animo portata a cogliere gli aspetti divertenti o grotteschi della realtà e a sorriderne con ironica comprensione - ed extra ha questa pericolosa predisposizione alla violenza verbale. 

sinceramente mi sembrano reazioni assolutamente isteriche.

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo thread se la gioca con quello delle gif per il "best thread of the year" award

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

centro di torino.

davanti ad una libreria c'è una mia amica, allora molto amica.

una tipa alta bionda atletica, abbastanza inconfondibile. abitava lì vicino.

arrivo da dietro e le strizzo una natica dicendole "ciao, bella ciornia".

Non era lei. era una tizia che non conoscevo.Il rosso pomodoro della faccia e i balbettii sconclusionati di scuse l'hanno convinta dell'errore.

Quanto ti capisco. Una volta, a casa dei suoceri, ho dato un bella toccata di sedere alla sorella della mia ragazza, di spalle si somigliano molto. Diciamo che non è stata una toccata molto "ortodossa"... Lei misteriosamente non ha fatto pio ma io non finivo più di scusarmi!

 

diciamo che non ci vedo niente di misterioso e tu non ti saresti dovuto scusare, il resto sarebbe avvenuto se del caso, magari anche tu lei e sorella assieme.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.