Jump to content

Aste, corsi e riparazioni: apre la ciclofficina sociale


cavatello88
 Share

Recommended Posts

Le bici vecchie e rotte possono essere aggiustate, riparate e riassemblate. Avere, insomma, una nuova vita. Così può rinascere anche un quartiere e possono avere una seconda opportunità minori a rischio e migranti. È questa la filosofia con cui nasce “Passi da Ciclope”. L’associazione, realizzata grazie al finanziamento regionale di Principi Attivi, ha aperto a Bari una ciclofficina sociale. Non in un rione qualunque. Ma al San Paolo. A pochi isolati dalle strade in cui, in meno di un mese, i clan sono tornati a sparare per ben cinque volte. È nella periferia del capoluogo pugliese che tre ragazzi molfettesi, Melita Messina, Corrado Rosato e Michele Giovinazzo, vogliono provare a costruire con i cittadini della zona un futuro differente. A partire dalla bicicletta. “L’idea di creare una ciclofficina al San Paolo nasce per creare, tramite le bici, un ponte per togliere il quartiere dall’isolamento – spiega il presidente dell’associazione Michele Giovinazzo – è un mezzo economico ed ecologico che nelle strade grandi della zona può essere tranquillamente usato per gli spostamenti. Nel quartiere inoltre ci sono fasce di marginalità notevoli e la ciclofficina e i laboratori proposti servono a dare uno spazio dove condividere una passione con chiunque ne abbia voglia, soprattutto con i ragazzi, per sensibilizzare i giovani e più grandi ad una cultura sostenibile”. In un locale al piano terra di via Giulio Cozzoli i tre giovani hanno allestito uno spazio interamente dedicato ai due pedali. Qui bici vecchie e rotte ritornano in pista così come i ragazzi e i migranti del quartiere. È proprio a loro, ai soggetti più in difficoltà e a rischio, che saranno destinati i corsi di riparazione delle bici. “Insegneremo ai ragazzi e ai migranti a riparare e assemblare bici vecchie – continua Giovinazzo – vogliamo trasformare la bici in un mezzo di inclusione, socialità e integrazione”. Insomma, per tutto e per tutti c’è sempre un’altra occasione. La ciclofficina apre ufficialmente i battenti venerdì 20 dicembre alle 19.30. Si comincia con un’asta di bici recuperate e riparate, si continua con corsi, escursioni e pedalate di FRANCESCA RUSSI 

 

 

 

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

è di 3 miei amici...

 

 

Han vissuto a roma per un paio d'anni e uno di loro, corrado, ha collaborato in maniera constante in una ciclofficina della capitale di cui non ricordo il nome.

 

Credetemi hanno tanto cuore e passione in quello che stanno facendo e l'idea che hanno avuto ,per cercare di eliminare le piaghe sociali di cui la nostra zona è afflitta, tramite la bici è fantastica.

 

In pratica sarà una vera e propria ciclofficina(non vai li e porti la bici e in seguito la ripassi a prendere, ma vai li con la bici e insieme la mettete apposto) nella quale le bici piuttosto che esser messe all'asta saranno date in premio in seguito a dei giochi che i bambini faranno;in tal modo tutti aggiustano le bici di tutti :)

 

Hanno inagurato ieri :)

  • Like 7
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .