Jump to content

Tubazioni Gilco Stellari e Colnago Master


Pherrill'o
 Share

Recommended Posts

scusate una cosa ma dove cè scritto che è un master?

il tubo a sezione stellare, ti dice che è un master!

le tubazioni stellari non dicono che è un MASTER..!

le Tubazioni Stellari Columbus non sono state utilizzate

solo per il Modello Master

Link to comment
Share on other sites

lascio la coda perchè troppo piccolo per me.

ps: anche lanerossi ha un telaio Basso a sezione stellare, colnago ha usato quel tipo di tubazioni solo sulle serie master, giusto?

non so pablo, secondo me colnago ha usato quelle tubazioni anche su altri telai, la cosa che mi lascia nel dubbio è che di solito i master hanno la scritta "Master" da qualche parte, io la ho sempre vista sul carro posteriore

Link to comment
Share on other sites

io mio master ce l'ha sul tubo orizzontale, ma colnago ha fatto telai anche per velodromi, ricordo qualche foto di un monte di telai con quella colorazione senza scritte master...

e ora stop OT...

Link to comment
Share on other sites

ps: anche lanerossi ha un telaio Basso a sezione stellare, colnago ha usato quel tipo di tubazioni solo sulle serie master, giusto?

Colnago ha usato i tubi stellari GILCO con esclusiva di 10 anni sulla serie Master. Alla fine dell'esclusiva,

altri hanno usato le stesse tubazioni, marchiando il telaio a piacere. Il mio ha le stesse tubazioni, pur essendo

saldato da Losa e avendo, come marchio, il nome del meccanico da cui l'avevo comprato all'epoca.

Scusate per la ripresa dell'OT che ora interrompo subito

Link to comment
Share on other sites

scusate una cosa ma dove cè scritto che è un master?

il tubo a sezione stellare, ti dice che è un master!

le tubazioni stellari non dicono che è un MASTER..!

le Tubazioni Stellari Columbus non sono state utilizzate

solo per il Modello Master

si prof, stai tranquillo, nun te incazza, io so che il master ha i tubi a sezione stellare.

se poi i tubi di quel tipo li usano pure i cinesi che fanno le bici per decatlon a me non frega niente, dico solo che i master hanno i tubi cosi, e in teoria quel telaio con queli tubi è un master.

bona.

Link to comment
Share on other sites

se la bici è marchiata Colnago ed ha tubazioni stellari, si tratta di Master... o in casa colnago quei tubi sono stati usati per telai con un nome diverso, a me non risulta... ma si a scavare indietro di quasi 30 anni... il primo master è del 1983

Link to comment
Share on other sites

bòh tutta sta storia non mi è chiara, soprattutto il fatto che di sti telai rossi se ne trovano a bizzeffe, io vorrei capire che differenza sostanziale ci sia tra un telaio da velodromo(e quindi sfornato in gran quantità per le forniture dei circuiti) e un telaio fatto per il privato tutto marchiato e punzonato

Link to comment
Share on other sites

bòh tutta sta storia non mi è chiara, soprattutto il fatto che di sti telai rossi se ne trovano a bizzeffe, io vorrei capire che differenza sostanziale ci sia tra un telaio da velodromo(e quindi sfornato in gran quantità per le forniture dei circuiti) e un telaio fatto per il privato tutto marchiato e punzonato

Secondo me ti dovresti dare una spiegazione da solo leggendo le tue parole, soprattutto se il privato in questione

è un corridore professionista. Naturalmente questo discorso non vale solo per i Colnago Master ma per quasi tutti i telai pista e corsa in generale.

Link to comment
Share on other sites

quindi fin ora ho sempre avuto ragione a sottovalutare i telai senza numeri di serie e senza pantografature? e soprattutto gente che chiedeva cifre esorbitanti per tali telai?

Link to comment
Share on other sites

quindi fin ora ho sempre avuto ragione a sottovalutare i telai senza numeri di serie e senza pantografature? e soprattutto gente che chiedeva cifre esorbitanti per tali telai?

Ti dò parzialmente ragione. Parzialmente perchè non sono solo le marchiature a comportarne il valore.

Per quello che so io, tutti i grandi telaisti non avevano officine interne di grandissime dimensioni

(qualcuno magari in seguito si è espanso), perciò, solo un numero limitato di telai, oggi come allora, veniva

fatto realmente in maniera artigianale e curata nel dettaglio. E soprattutto per un professionista, il dettaglio

fa davvero la differenza, mentre non la fa per nulla per qualsiasi amatore.

Tutto questo discorso per dire che ci sono in commercio tantissimi telai fatti su scala "industriale", che per loro natura non possono essere paragonabili a quelli "artigianali". Con ciò non significa che siano peggiori, ma sicuramente non hanno quell'unicità che è propria del telaio fatto realmente su misura per una data persona.

E come si sa, il valore del "vecchio" è un valore puramente da collezionista, quindi tanto più alto quanto più è raro.

Link to comment
Share on other sites

quindi fin ora ho sempre avuto ragione a sottovalutare i telai senza numeri di serie e senza pantografature? e soprattutto gente che chiedeva cifre esorbitanti per tali telai?

Le pantografature non fanno la qualità di un telaio; sono ovviamente abbondanti su certi prodotti per il pubblico che, attirato dalle finiture di lusso, è disposto a pagare i soldi che un marchio blasonato, come Colnago, può arrivare a chiedere per un modello top.

Quindi, a mio parere, un telaio si valuta da sè (o si svaluta) SOLO con un attento esame di persona, sentendo come suona l'acciaio per capirne la qualità (piuttosto che affidarsi all'etichetta), osservando l'accuratezza dei particolari, la pulizia delle saldature, la leggerezza....e magari, provandolo, testandone le qualità dinamiche.

Oppure fidandosi del Brand.

Presenza o assenza di ornamenti, cromature e pantografature non dice poi granchè.... :=)

Certa gente dovrebbe sicuramente molto ridimensionarsi con le richieste....purtroppo ci sono anche gli acquirenti matti, che sballano il mercato e poi è difficile tornare indietro !

Link to comment
Share on other sites

Le colnago master sono dei bei pezzi!

Per essere precisi il telaio master lo ha disegnato gilberto colombo, fondatore della trafiltubi e anche della gilco (acronimo del nome) ed è stato prodotto da colnago con l'esclusiva per il profilo e per l'acciaio 15cdv6, fornito dalla stessa trafiltubi. Credo che solo i primi duecento pezzi siano fatti interamente in 15cdv6 poi, per i costi troppo alti nella lavorazione del profilo stellare, hanno cambiato l'acciaio del tubo orizzontale.

Scusate la tirata da secchione ma il post mi interessava parecchio.

I colnago master sono comunque dei bei pezzi!

Link to comment
Share on other sites

Grazie mille a Jan e Guido per le puntuali precisazioni. Spesso si conoscono alcune cose in maniera generica (come nel mio caso) ed è sempre bello venire a conoscenza di ulteriori dettagli da chi ne sa di più e mette a disposizione le sue conoscenze, come nel caso di Jan in merito ad alcuni dettagli costruttivi e di Guido a proposito dei tubi stellari (sono sbalordito!!! Lavori alla Columbus per avere queste info?) Certo che i tubi in 15cdvs6 devono essere stati fantastici, ma ci credo che costavano un occhio della testa!

Sarebbe bello avere più post tecnici come questo su questo forum, perchè portano notizie realmente interessanti.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .