Jump to content

curiosità: compratori stranieri nel mercatino


ciaba
 Share

Recommended Posts

solo una curiosità, siete mai stati contattati da compratori stranieri per i vostri annunci sul mercatino?

mi ha appena contattato un ragazzo straniero interessato a dei mozzi che ho venduto qualche mese fa dicendomi che non capiva niente se i mozzi erano stati venduti o meno.. che sia arrivato il momento di mettere delle descrizioni anche in inglese?

Link to comment
Share on other sites

solo una curiosità, siete mai stati contattati da compratori stranieri per i vostri annunci sul mercatino?

mi ha appena contattato un ragazzo straniero interessato a dei mozzi che ho venduto qualche mese fa dicendomi che non capiva niente se i mozzi erano stati venduti o meno.. che sia arrivato il momento di mettere delle descrizioni anche in inglese?

bè cè sempre google translate! hihi (che ignorante che sono! :-DD)

Link to comment
Share on other sites

si so che angelo per il colnago pista ha ricevuto un'offerta anche da un australiano di melbourne!(e non mi risulta che fosse in vendita anche su altri canali)

Link to comment
Share on other sites

Non voglio far polemica , anche perche non sono ancora un estimatore di pezzi vecchi e pregiati , spesso non posso permettermeli , purtroppo per me =)

Ma , iniziando a vendere internazionalmente , a parte la difficoltà di chi vende nelle spedizioni intercontinentali , non è un peccato spedire in giro per il mondo i "nostri" gioiellini ?!?

Cioè non ci si lamentava di tutti quelli che hanno fatto razzia , nei ciclisti italiani , prendendo a prezzi stracciati tutti i componenti pista vintage , per poi portarli all'estero ?!?

Ripeto è piu una considerazione , si fa per parlare , anche perche ognuno è libero di fare cio che vuole =)

Link to comment
Share on other sites

Non voglio far polemica , anche perche non sono ancora un estimatore di pezzi vecchi e pregiati , spesso non posso permettermeli , purtroppo per me =)

Ma , iniziando a vendere internazionalmente , a parte la difficoltà di chi vende nelle spedizioni intercontinentali , non è un peccato spedire in giro per il mondo i "nostri" gioiellini ?!?

Cioè non ci si lamentava di tutti quelli che hanno fatto razzia , nei ciclisti italiani , prendendo a prezzi stracciati tutti i componenti pista vintage , per poi portarli all'estero ?!?

Ripeto è piu una considerazione , si fa per parlare , anche perche ognuno è libero di fare cio che vuole =)

mi trovi assolutamente d'accordo. (ma infatti all'australiano gli ha fatto anche un bel ditaculo ;-)

Link to comment
Share on other sites

se l'australiano offriva dei bei soldi il ditaculo lo faceva lui ad Angelo!

Scherzi a parte, io personalmente sono per lasciare le cose in italia, infatti il mio colnago ci ho messo un pò a darlo via ma alla fine è rimasto in patria, anche se sapevo che se lo avessi messo su ebay lo avrei dato via piu rapidamente e a di piu sicuramente, ma va bene cosi,la mia principale grande passione sono vespe e lambrette, e mi piange il cuore vedere lambrettisti americani con pezzi fantastici che probabilmente hanno preso quando ancora nessuno se li filava...ma direi che hanno fatto bene , anzi benissimo!

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

se l'australiano offriva dei bei soldi il ditaculo lo faceva lui ad Angelo!

Scherzi a parte, io personalmente sono per lasciare le cose in italia, infatti il mio colnago ci ho messo un pò a darlo via ma alla fine è rimasto in patria, anche se sapevo che se lo avessi messo su ebay lo avrei dato via piu rapidamente e a di piu sicuramente, ma va bene cosi,la mia principale grande passione sono vespe e lambrette, e mi piange il cuore vedere lambrettisti americani con pezzi fantastici che probabilmente hanno preso quando ancora nessuno se li filava...ma direi che hanno fatto bene , anzi benissimo!

mi ha offerto 1800 euro + tutte le spese per impaccottarla e per mandargliela

assicurata, via aerea in Australia.

Non l'ho mollata per due motivi fondamentali, anzi 3:

1. non la voglio vendere più, mai più... mai mai più.

2. la usa Nicole quando è a Milano :)

3. mi rode il culo mandare pezzi italiani all'estero.

Soldi o non soldi... la bici resta a casa mia, nella mia camera da letto a guardasi

Tokio Decadence con me :)

Link to comment
Share on other sites

Sono d'accorod con tutti vi per il semplice fatto che se si compra da loro, loro non vendono in italia soprattutto Inglesi e americani e vogliono la roba da noi?

Non ci penso nemmeno lasciamoli li con i loro pezzi americani e inglesi

Link to comment
Share on other sites

a me invece è arrivata un offerta (tra l'altro redicola) per la mia bici, che non è in vendita, e probabilmente non lo sarà mai...

Link to comment
Share on other sites

io ho un paio di amici in provincia San Josè che mi hanno chiesto di reperirgli pezzi per fixed. soprattutto campagnolo. solamente al nuovo. dice che da loro c'è il doppio di giro che da noi con prezzi altrettanto doppi.

a me non me ne ciava che un pezzo italiano resti in Italia (c'era un tipo anni fa che faceva lo stesso discorso che m'è sempre stato antipatico).

anzi...

esportiamo e facciamo vedere in giro che i loro artigiani, ai nostri, gli possono fare solo delle ricche seghe.

eppoi, per come la vedo io, preferisco che una bici la pedali un negro californiano piuttosto che prenda polvere e ruggine nella mia cameretta. ma queste sono solo considerazioni personali.

Link to comment
Share on other sites

Soldi o non soldi... la bici resta a casa mia, nella mia camera da letto a guardasi

Tokio Decadence con me :)

e con me <3

la amo comunque, anche se è una puledra imbizzarrita e mi ha fatto pure cadere =(

'a Melbourneee....tièèèè!!!!! ;-))))

Link to comment
Share on other sites

io ho un paio di amici in provincia San Josè che mi hanno chiesto di reperirgli pezzi per fixed. soprattutto campagnolo. solamente al nuovo. dice che da loro c'è il doppio di giro che da noi con prezzi altrettanto doppi.

a me non me ne ciava che un pezzo italiano resti in Italia (c'era un tipo anni fa che faceva lo stesso discorso che m'è sempre stato antipatico).

anzi...

esportiamo e facciamo vedere in giro che i loro artigiani, ai nostri, gli possono fare solo delle ricche seghe.

eppoi, per come la vedo io, preferisco che una bici la pedali un negro californiano piuttosto che prenda polvere e ruggine nella mia cameretta. ma queste sono solo considerazioni personali.

quoto...

a me se un americano mi offre un botto di soldi x un telaio.. che qui fatico a venderlo...

xche è rovinato. troppo vintage. troppo pista ecc ecc ecc

glielo vendo subbito!

poi il mondo è pieno di roba italiana figa che ci invidiamo tutti..

qui ce gente che manco la caga

Link to comment
Share on other sites

mi ha contattato via MP un portoghese simpatico per dei cerchi (mavic) e un non identificato americano per dei cerchi nisi+mozzicampa.. non ho venduato solo perchè non ho cazzi di spedire ecc ecc..

a parte questo io non ho mai capito questa roba campanilista di tenere i pezzi in italia..

se questo venisse fatto in parti inverse non ci sarebbero i tanto amati telai nippon qui da noi..

e poi ..nel mio annetto in australia.. ogni mattina godevo come un riccio a vedere una bianchi sprint verdina tenuta maniacalmente dal vicino di casa..

Link to comment
Share on other sites

mi ha contattato via MP un portoghese simpatico per dei cerchi (mavic) e un non identificato americano per dei cerchi nisi+mozzicampa.. non ho venduato solo perchè non ho cazzi di spedire ecc ecc..

a parte questo io non ho mai capito questa roba campanilista di tenere i pezzi in italia..

se questo venisse fatto in parti inverse non ci sarebbero i tanto amati telai nippon qui da noi..

e poi ..nel mio annetto in australia.. ogni mattina godevo come un riccio a vedere una bianchi sprint verdina tenuta maniacalmente dal vicino di casa..

il tutto viene fuori da una questione puramente mentalmente patriottica.

mi spieghi perchè se ti vendo un telaio COLNAGO dellamadonna tu devi

metterti li a tirare sul prezzo, cercando di far risultare anche la vendita

una truffa perché secondo te vale molto meno di quanto chiedo ed invece

un individuo estero deve valutare la manodopera ed il lavoro italiano per

quello che effettivamente vale e pagare magari anche il triplo di quello

che chiedo?

a me tendenzialmente rode il culo che in casa non apprezziamo quello che

abbiamo ma lo apprezziamo quando siamo fuori.

sela setssa bici del tuo vicino Australiano l'avesse tenuta il tuo vivino di

Baggio manco ci facevi caso che esisteva una biga di marca BIANCHI.

Quindi così facedo si cerca solo di far capire a chi è quei che ciò che

abbiamo è di valore.

Poi ci meravigliamo quando vediamo i MASI su ebay america venduti a 2000 dollari.

Link to comment
Share on other sites

Quindi così facedo si cerca solo di far capire a chi è quei che ciò che

abbiamo è di valore.

non vendendo all'estero risolvi questo "problema"? dubito.

il discorso della bianchi anni 70 che vedevo a sidney era per dire che mi fa mooooolto piacere vedere qualcosa di italiano all'estero.. soprattutto se poi questo avviene -->

eppoi, per come la vedo io, preferisco che una bici la pedali un negro californiano piuttosto che prenda polvere e ruggine nella mia cameretta. ma queste sono solo considerazioni personali.

poi ognuno fa come gli pare ..e io soprattutto non ho una mazza da vendere :)

scusate chiudo OT.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .