Paoletto

Un grande filosofo dell'andare in bici. Fuzzy Mylne

8 posts in this topic

Stima per lui...tranne che per la sua barba :D

Ma anche io condivido ciò che dice, anche se purtroppo non ho mai avuto occasione di mettere in pratica la filosofia SS in gara...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lui sicuramente vince o comunque si piazza davanti a ciclisti con il cambio perchè è forte e fa un allenamento specifico, però la folosofia può sicuramente essere vincente in certi percorsi.

Una single speed pesa molto meno e si rompe molto meno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lui sicuramente vince o comunque si piazza davanti a ciclisti con il cambio perchè è forte e fa un allenamento specifico, però la folosofia può sicuramente essere vincente in certi percorsi.

Una single speed pesa molto meno e si rompe molto meno.

Appunto, in certi percorsi.

In altri, dove ti serve (o quasi) la gamma completa dei rapporti, il tutto diventa molto più difficile.

Io capisco che qui siamo in un forum di fixed bikes e siamo tutti appassionati in relazione, ma ad ogni lavoro il proprio strumento, insomma.

Pensa ai pro della strada, i quali per determinate tappe scelgono rapportature specifiche di guarnitura-pignone (mi ricordo quest'anno nella tappa dello Zoncolan alcuni decisero di montare una guarnitura compatta, un 50-34 anteriore insomma).

Che poi il tizio sia forte di suo (probabilmente la forza ce l'ha nella barba), questo è fuori discussione.

Edited by Rockarollas (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lui sicuramente vince o comunque si piazza davanti a ciclisti con il cambio perchè è forte e fa un allenamento specifico, però la folosofia può sicuramente essere vincente in certi percorsi.

Una single speed pesa molto meno e si rompe molto meno.

Appunto, in certi percorsi.

In altri, dove ti serve (o quasi) la gamma completa dei rapporti, il tutto diventa molto più difficile.

Io capisco che qui siamo in un forum di fixed bikes e siamo tutti appassionati in relazione, ma ad ogni lavoro il proprio strumento, insomma.

Pensa ai pro della strada, i quali per determinate tappe scelgono rapportature specifiche di guarnitura-pignone (mi ricordo quest'anno nella tappa dello Zoncolan alcuni decisero di montare una guarnitura compatta, un 50-34 anteriore insomma).

Che poi il tizio sia forte di suo (probabilmente la forza ce l'ha nella barba), questo è fuori discussione.

Secondo me invece nella MTB andare in singlespeed è meno limitante che su asfalto, soprattutto se il percorso è duro e non ha lunghi tratti pedalabili. Mi spiego: monti un rapporto molto agile, in salita pedali come gli altri, in discesa freni e guidi come gli altri, nei tratti ripidissimi cammini mentre gli altri pedalano lentamente e limiti i danni, che ti frega sono i lunghi tratti veloci dove con un 32/20-22 non puoi far altro che salutare la compagnia. Anche nel cx con la singlespeed le prendi secche appena entri in un tratto asfaltato, ma su tecnico e rilanci se sei abituato e hai indovinato il rapporto riesci anche a difenderti.

In una GF sarebbe impensabile partecipare in singlespeed e sperare di competere almeno un minimo, ti schieri al via con il tuo bel 42-20-23 che magari ti permetterebbe di difenderti in salita ma appena danno il via tutti ti volano via a 50 all'ora e tu rimani solo e ultimo con l'ambulanza che ti fa compagnia a 25 all'ora.

Comunque per me è ovvio che non montare il cambio è una scelta più "filosofica" che tecnica.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello sarebbe bello che nelle marathon inserissero una categoria "singlespeed" non divisa per età...giusto per inserire i "filosofi" come noi in modo da competere alla pari :) io correrei ss se ci fosse la categoria, ovvio che non potrei mai a livello proprio di fisico competere con quelli col cambio...però quando vado singlespeed vado molto più tranquillo e spesso pure più forte, soprattutto in salite medio-leggere dove non tendo a tirar su come farei col cambio :)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per quello sarebbe bello che nelle marathon inserissero una categoria "singlespeed" non divisa per età...giusto per inserire i "filosofi" come noi in modo da competere alla pari :) io correrei ss se ci fosse la categoria, ovvio che non potrei mai a livello proprio di fisico competere con quelli col cambio...però quando vado singlespeed vado molto più tranquillo e spesso pure più forte, soprattutto in salite medio-leggere dove non tendo a tirar su come farei col cambio :)

Questa te la appoggio in pieno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.