Sign in to follow this  
lafattaturchina

E' morto Pettenella

21 posts in this topic

vanni_6.jpg

MILANO, 20 febbraio 2010 - Giovanni Pettenella (vedi foto), grande pistard degli anni ’60, è morto ieri all’età di 66 anni. Era nato a Caprino Veronese il 28 marzo 1943 e tra i dilettanti conobbe il suo momento di gloria ai Giochi olimpici di Tokyo ’64, dove conquistò un oro e un argento. Vinse il titolo olimpico della velocità battendo in finale l’altro azzurro Sergio Bianchetto, dopo aver rischiato l’eliminazione negli ottavi. Passò infatti attraverso i recuperi, quindi superò nei quarti il belga Sercu e in semifinale il francese Trentin, con un surplace di 21 minuti e 57 secondi nella terza e decisiva sfida. In precedenza aveva conquistato l’argento nel chilometro, battuto per mezzo secondo dallo stesso Sercu. Ottenne anche due ori europei (1962: velocità e 500 metri) e un titolo italiano (1962) fra i dilettanti, oltre a un bronzo mondiale (1968) tra i professionisti. Nel 1964 eguagliò in 11”40 il record mondiale dilettanti dei 200 metri lanciati. E il 27 luglio 1968, a Varese, sulla pista di Masnago, contro lo stesso Bianchetto, stabilì il record mondiale di surplace, restando fermo sul posto per un’ora, 3 minuti e 5 secondi. Nella sua carriera professionistica, dal 1965 al 1975, si cimentò anche su strada, ma senza fortuna.

http://www.gazzetta.it/Ciclismo/20-02-2010/-morto-pettenella-oro-pista-tokyo-64-603064410325.shtml

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che qualcuno (spero molti) andrà ai funerali in fissa. Sarebbe bello condividere qualche foto di quest'ultimo saluto per chi non potrà essere lì.

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che qualcuno (spero molti) andrà ai funerali in fissa. Sarebbe bello condividere qualche foto di quest'ultimo saluto per chi non potrà essere lì.

Si sa dove e a che ora sono?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ci sarò, non posso mancare (e ovviamente ci andrò con la bici col mozzo da passeggio fissato "alla Pettenella" che mi aveva fatto lui...)....

p.s.: eh pensare che avevo da pochi giorni scritto l'articolo che ho postato qua sotto, e dovevo recarmi da lui per alcune precisazioni in merito ad un altro articolo che stavo scrivendo.....anche il titolo scelto dal Direttore pare scritto oggi, come ha dire che la sua vita non s'è spezzata ma è solo in surplace.....quando si dice il destino......

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che qualcuno (spero molti) andrà ai funerali in fissa. Sarebbe bello condividere qualche foto di quest'ultimo saluto per chi non potrà essere lì.

A cosa serve fotografare un momento di dolore?

credo che farsi le foto in fissa mentre si è al funerale di qualsiasi essere umano, non solo di Pettenella, sia solo una pagliacciata, poi fate come volete, ho detto la mia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

A cosa serve fotografare un momento di dolore?

credo che farsi le foto in fissa mentre si è al funerale di qualsiasi essere umano, non solo di Pettenella, sia solo una pagliacciata, poi fate come volete, ho detto la mia.

Concordo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

per chi è interessato.. la camera ardente è di fronte al cimitero di baggio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che qualcuno (spero molti) andrà ai funerali in fissa. Sarebbe bello condividere qualche foto di quest'ultimo saluto per chi non potrà essere lì.

A cosa serve fotografare un momento di dolore?

credo che farsi le foto in fissa mentre si è al funerale di qualsiasi essere umano, non solo di Pettenella, sia solo una pagliacciata, poi fate come volete, ho detto la mia.

A me sembra moralismo da due soldi fare discorsi del tuo tipo.

Sarebbe bello vedere una foto non di ogni singola persona, anche se mi pareva ovvio, ma da lontano la chiesa attorniata dalle biciclette.

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che qualcuno (spero molti) andrà ai funerali in fissa. Sarebbe bello condividere qualche foto di quest'ultimo saluto per chi non potrà essere lì.

A cosa serve fotografare un momento di dolore?

credo che farsi le foto in fissa mentre si è al funerale di qualsiasi essere umano, non solo di Pettenella, sia solo una pagliacciata, poi fate come volete, ho detto la mia.

A me sembra moralismo da due soldi fare discorsi del tuo tipo.

Sarebbe bello vedere una foto non di ogni singola persona, anche se mi pareva ovvio, ma da lontano la chiesa attorniata dalle biciclette.

Io la vedo così, credo che a qualsiasi altro funerale non faresti foto, come credo che se fosse morto uno che non conosci non avresti partecipato al funerale, comunque ripeto, è un mio parere fate poi quel che volete!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mah, una documentazione del momento toccante servirebbe a contrastare il silenzio dei media sull'argomento (se ne parla di più sui siti di ciclismo rubano che non sui canali mediatici istituzionali....), certo che una pagliacciata non sarebbe elegante. Così come non è elegante la gara a chi lo conosceva meglio che si è già scatenata.

C'è chi lo conosceva strettamente, chi l'ha conosciuto indirettamente tramite il metodo Pettenella, e chi sta a metà strada con vari gradi intermedi.

Evitiamo di fare gli italiani (mi porto una pedivella da tirare in testa al primo che applaude...).....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.