farfilo

Ma... com'è guidare una fissa d'acciaio?

28 posts in this topic

Faccio questa domanda, banale per molti, ma purtroppo non per me.

Sarebbe bello se qualcuno mi descrivesse la differente sensazione (se c'è) di elasticità, di pesantezza, qualsiasi cosa mi faccia capire.

La cosa più semplice sarebbe provare, ma vado in giro da solo, in bici al lavoro e poco altro: quindi diciamo che non ho l'amico con cui scambiarmi la bici.

Grazie 1000!

Share this post


Link to post
Share on other sites

è piu flessibile e di conseguenza meno rigida dell'alluminio o del carbonio.

io lo preferisco di gran lunga, ma poi è tutta una questione personale.

poi certo dipende tutto anche dai componenti che monti, piu che altro le ruote.

Share this post


Link to post
Share on other sites

è piu flessibile e di conseguenza meno rigida dell'alluminio o del carbonio.

io lo preferisco di gran lunga, ma poi è tutta una questione personale.

poi certo dipende tutto anche dai componenti che monti, piu che altro le ruote.

Da pignoletto rompiballe quale sono direi che queste considerazioni sono da prendere con le pinze.

Il materiale è sempre subordinato alle geometrie e alle sezioni delle tubazioni.

Chi ha avuto o ha una Alan sa che l'alluminio non è rigido per definizione, anzi. Le Alan sono i telai più elastici e comodi che io abbia mai usato.

Un Colnago Master poi si vede subito che è una bici nata per correre: rigida e scattante.

Ci sono poi alluminio comodi anche moderni, così come ne passa fra un carbonio molto rigido come un Colnago CX-! e uno invece più comodo come l'EPS (faccio l'esempio di casa Colnago perchè conosco bene questi modelli).

Se poi prendiamo in considerazione uno Scapin al TIG (lasciando stare quelli di Pegoretti...) sono assolutamente telai da correre e non telai da scampagnate come potrebbero essere altri tipi di telaio in acciaio: sono geometrie e sezioni appunto a fare il grosso del "lavoro" sotto questo punto di vista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarà che ho sempre amato l'acciaio, io il master lo trovo molto comodo, anche con le Shamal la mia schiena non si lamenta mai!!!

diciamo che, senza entrare nello specifico, nella maggior parte dei casi un telaio in acciaio stradale convertito per uso cittadino/ludico assorbe meglio le vibrazioni ed è più comodo di uno equivalente in Al... poi è vero tutto e il contrario di tutto, telai in Al "morbidi" e in acciaio rigidi esistono, come detto da Lanerossi... se ne facciamo un discorso da Bar ti dico che l'acciaio è più comodo dell'alluminio... (tralasciando ruote, cerchi, gomme etc etc...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

sarà che ho sempre amato l'acciaio, io il master lo trovo molto comodo, anche con le Shamal la mia schiena non si lamenta mai!!!

diciamo che, senza entrare nello specifico, nella maggior parte dei casi un telaio in acciaio stradale convertito per uso cittadino/ludico assorbe meglio le vibrazioni ed è più comodo di uno equivalente in Al... poi è vero tutto e il contrario di tutto, telai in Al "morbidi" e in acciaio rigidi esistono, come detto da Lanerossi... se ne facciamo un discorso da Bar ti dico che l'acciaio è più comodo dell'alluminio... (tralasciando ruote, cerchi, gomme etc etc...)

E la differenza di peso mediamente si sente?

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da cosa ci vuoi fare... se vuoi una fissa per girare in centro, fare qualche alley o uscita domenicale di 30-40km il kg in più o in meno non ti rovinerà la vita...

se devo essere sincero non ho mai pesato una bici che non fosse da freeride o dh... e quelle le pesavo solo per curiosità... quindi sul peso non ti so dire, anche perchè la mia bdc e la mia fissa sono in acciaio e, per adesso, un confronto con bici in alluminio/carbonio in quel settore non posso farlo perchè al di là di qualche giretto breve, non ne ho mai avuta una.

Share this post


Link to post
Share on other sites

farfilo.. la prima volta che ci incrociamo ti faccio provare il mio catorcio.. vedrai che in un secondo ti innamori della tua!

a parte gli scherzi.. ho lo stesso tuo dubbio.. ma al contrario.

io da beginner quale sono vorrei provare diversi telai per capire mille delle cose che si scrivono qui.. es. alluminio..acciaio..geometrie rilassate.. reattive..rigida...

Share this post


Link to post
Share on other sites

semplificare acciaio e alluminio è troppo riduttivo.

Il Vigorelli è molto più rigido della Bottecchia inizio '90 convertita, ma non tantissimo rispetto alla Dazzan da pista fine anni '80, e la NoBrain da trick con tubi da MTB che uso ora flette meno del Vigorelli che è comunque più rigido del Mystic e della Alan in alluminio da corsa convertita

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so ho la convertita in acciaio (penso), ma provando le allumino pista dei miei amici (un mass e un vetta) ho trovato un feeling molto diverso,sopratutto con il vetta,forcellato carbonio.

Dite che è solo per le geometrie dei telai o si è davvero così sensibili alla differenza del materiale??

Share this post


Link to post
Share on other sites

si potrebbero fare esempi con grandi allusioni sessuali, ma alla fin fine, dipende da come uno vuole pedalare, la risposta secca dell'alluminio mi ha un po' infastidito, colpa delle mtb da xc, e quindi prediligo l'acciaio, le vibrazioni si ripercuotono di meno sul mio gracile corpo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.