Jump to content

Telai (pista) francesi.


signal
 Share

Recommended Posts

Apro la discussione per capire quanto siano validi i telai francesi d'epoca(70-90) raccogliendo

pareri, esperienze e magari info tecniche (al di fuori di Sheldon Brown).

Dalla filettatura del movimento centrale alle tubazioni usate alla resistenza...alla minima impressione di chi magari ne è in possesso.

Sarà gradita anche la minima informazione.

Link to comment
Share on other sites

la maggior parte dei telai francesi sono saldati con tubazioni Reynolds (

) e congiunzioni Nervex (
)

personalmente so questo, non ho informazioni su telaisti ma nel mondo professionistico (del tempo dell'acciaio) erano telai molto usati e che hanno anche vinto molto.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

vero angelo, ma i suddetti telai hanno anche il brutto vizio degli standard francesi...passo, calotte, diametri...ecc....

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

Edited by Pherrill'o (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

passo chater-lea 1.450" x 26

Link to comment
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

passo chater-lea 1.450" x 26

beh non è più usato. ma da anni ed anni ed anni ed anni ed anni ed anni................ :D

Link to comment
Share on other sites

beh, "brutto vizio"... diciamo che potrebbero dire lo stesso dei telaisti italiani, che hanno questo bruttissimo vizio di fare tutto "passo italiano" :)

comunque i passi sono 4, riferendoci al Movimento Centrale, parte principale che cambia tutti i gruppi in questione (descrizione presa da wikipedia):

  • italiana (36 mm x 24 tpi, entrambe le calotte destrorse)
  • inglese (1.370" (35 mm) x 24tpi, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa)
  • francese (35 mm x 1, entrambe le calotte sinistrorse, raro da trovare)
  • svizzero (35 mm x 1, calotta destra sinistrorsa, calotta sinistra destrorsa; obsoleto)

passo chater-lea 1.450" x 26

beh non è più usato. ma da anni ed anni ed anni ed anni ed anni ed anni................ :D

me lo sono dovuto puppare su un behringer :(

io di svizzeri non ne ho visti se non sulle bici dell'esercito

Link to comment
Share on other sites

me lo sono dovuto puppare su un behringer :(

io di svizzeri non ne ho visti se non sulle bici dell'esercito

si, anche gli svizzeri infatti sono rarissimi.

diciamo che, se volessimo dare una scala di popolarità, in ordine di "numero di presenze" direi:

1. inglese

2. italiano

3. francese

Link to comment
Share on other sites

  • 1 year later...

Riapro questa vecchia discussione per sapere se qualcuno conosce qualcosa in merito ai telai saldati da tale Andrè Sablière dalla ridente e di platiniana memoria cittadina di Saint Étienne....

 

chi sa qualcosa si faccia avanti...anche se detta così fa un po chi l'ha visto ;-)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

...nessuno nessuno ha qualche informazioncina a riguardo :-(?

 

 

 

Posso andare a chiedere di persona a sto tipo se ne sa qualcosa...

 

Sennò dai un'occhiata qui... 

 sembra uno che sa il fatto suo :)

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

...nessuno nessuno ha qualche informazioncina a riguardo :-(?

 

 

 

Posso andare a chiedere di persona a sto tipo se ne sa qualcosa...

 

Sennò dai un'occhiata qui... 

 sembra uno che sa il fatto suo :)

 

Il tizio che vende il Sabliere a Ferrara non sa un cazzo di ste bici (credo sia un thriatleta sui 25 anni), gli sarà capitata per le mani per caso e cerca di vendere quel telaio bozzato da quasi due anni, in più la guarnitura che monta è strada e cerca di farci 100€, come per una shamal anteriore che aveva tempo fa che voleva pigliarci 200€.. a casa ha anche un fantini crono multicolor overprezzata e qualche pezzo buttato a caso, mi ha invitato più volte ad andare a dar un'occhiata ma non ho tempo e voglia, vacci te Cecio poi ci fai il resoconto :)

Link to comment
Share on other sites

...nessuno nessuno ha qualche informazioncina a riguardo :-(?

 

 

 

Posso andare a chiedere di persona a sto tipo se ne sa qualcosa...

 

Sennò dai un'occhiata qui... 

 sembra uno che sa il fatto suo :)

 

Grazie cecio delle info!!!

in realtà il mio annuncio nasceva proprio in relazione al sabliére apparso su subito un paio di giorni fa. Rivoltando come dei calzini pagine e pagine di internet sono riuscito a capire ben poco su questi telai. Sono manufatture artigianali, ma se di qualità o no al momento non saprei dirlo. Non so nemmeno  con quali tubi è realizzato il telaio in questione (reynolds?)? Insomma al momento sono più ombre che certezze. Alle estreme pensavo di contattare mr. André Sabliére in questione per informazioni più precise

 

 

Secondo voi vale la pena comprare questo oggetto?

 

 

Grazie ancora

F

Link to comment
Share on other sites

 

...nessuno nessuno ha qualche informazioncina a riguardo :-(?

 

 

 

Posso andare a chiedere di persona a sto tipo se ne sa qualcosa...

 

Sennò dai un'occhiata qui... 

 sembra uno che sa il fatto suo :)

 

Il tizio che vende il Sabliere a Ferrara non sa un cazzo di ste bici (credo sia un thriatleta sui 25 anni), gli sarà capitata per le mani per caso e cerca di vendere quel telaio bozzato da quasi due anni, in più la guarnitura che monta è strada e cerca di farci 100€, come per una shamal anteriore che aveva tempo fa che voleva pigliarci 200€.. a casa ha anche un fantini crono multicolor overprezzata e qualche pezzo buttato a caso, mi ha invitato più volte ad andare a dar un'occhiata ma non ho tempo e voglia, vacci te Cecio poi ci fai il resoconto :)

 

No sembra una persona molto raccomandabile insomma....

Link to comment
Share on other sites

 

...nessuno nessuno ha qualche informazioncina a riguardo :-(?

 

 

 

Posso andare a chiedere di persona a sto tipo se ne sa qualcosa...

 

Sennò dai un'occhiata qui... 

 sembra uno che sa il fatto suo :)

 

Grazie cecio delle info!!!

in realtà il mio annuncio nasceva proprio in relazione al sabliére apparso su subito un paio di giorni fa. Rivoltando come dei calzini pagine e pagine di internet sono riuscito a capire ben poco su questi telai. Sono manufatture artigianali, ma se di qualità o no al momento non saprei dirlo. Non so nemmeno  con quali tubi è realizzato il telaio in questione (reynolds?)? Insomma al momento sono più ombre che certezze. Alle estreme pensavo di contattare mr. André Sabliére in questione per informazioni più precise.

 

 

 

Secondo voi vale la pena comprare questo oggetto?

 

 

Grazie ancora

F

 

 

P.S: dimenticavo ho già provvedutto a contattare il venditore na finora non mi ha risposto... questo mi fa pensare come dice ste.ferrara che non ne sappia un granchè sull'oggetto ....

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .