Jump to content

anche l'Italia, quando vuole, sa essere all'avanguardia


oromisso
 Share

Recommended Posts

una notizia che in questi giorni di lutto mi da un po' di speranza.

Il 50% degli allievi delle elementari di Reggio Emilia vanno a scuola in bici, con un servizio di accompagnamento, una sorta di scuolabus a pedali. 4000 bambini. Mica uno sparuto plotone di kamikaze. Interessante poi che il tutto avvenga, dopo un investimento iniziale, a costi pressochè irrisori.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Bella iniziativa spero che presto venga allargata anche in altri contesti. Qui dalle mie parti c'è il PiediBus, proprio l'altro giorno ho visto numerosi bambini andare a scuola con il PiediBus, erano tutti molto felici e contenti di camminare per andare a scuola. Educare i bambini con queste iniziative è un passo importante per il futuro (i bambini di oggi sono gli 'uomini' di domani) che si deve basare sul rispetto dell'ambiente e della natura.

Ricaduta (mio pensiero):

- in futuro questi bambini valuteranno di muoversi con mezzi ad emissione zero anche per raggiungere località più o meno vicine e non prenderanno l'auto per fare anche solo poche centinaia di metri;

- l'ambiente e noi ci guadagniamo sopratutto in salute perché meno emissioni, meno polveri sottili e tutti siamo più felici e contenti.

- facendo movimento questi bambini sono meno soggetti ad ingrassare, in quanto per muovere la bici bruciano calorie;

- educazione stradale;

- la pratica della bicicletta potrebbe far spingere alcuni di questi bambini a praticarlo anche come sport (quindi più possibilità di scoprire 'campioni' di questo sport);

- a 14 anni anziché un motorino chiederanno una fissa ;-) :-)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

l'ho anche riportato sul mio blog...l'iniziativa è di una bellezza incantevole, proprio per le ragioni che ha indicato Tiziano.

Ancora una volta l'emilia ha da insegnare al mondo intero (dopo gli asili nido)

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier/Economia%20e%20Lavoro/2009/mam-2009/mamme-lavoro/reggio-emilia-asili-modello.shtml?uuid=3eb57768-47c3-11de-bb59-1f66c6daabf3

Link to comment
Share on other sites

l'ho anche riportato sul mio blog...l'iniziativa è di una bellezza incantevole, proprio per le ragioni che ha indicato Tiziano.

Ancora una volta l'emilia ha da insegnare al mondo intero (dopo gli asili nido)

Altra ricaduta (sempre secondo il mio modesto parere):

- I genitori di quei bambini che vanno in bici, una volta che saranno alla guida delle loro auto, sicuramente staranno più attenti ai ciclisti (in generale) perchè li vedranno come dei soggetti 'familiari' e porteranno loro rispetto senza considerarli solamente come degli 'ostacoli' presenti sulle carreggiate.

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

appoggio tiziano sul fatto dell'attezione dei genitori....avete mai provato a passare davanti ad una scuola all'orario d'entrata o d'uscita? io lo faccio tutti i giorni e credetemi è una roulette russa.... posteggi in doppia fila,immissione in carreggiata mentre stanno salutando il pargolo....e se provi a dire qualcosa ste mamme col suv ti insultano pure.....

Link to comment
Share on other sites

appoggio tiziano sul fatto dell'attezione dei genitori....avete mai provato a passare davanti ad una scuola all'orario d'entrata o d'uscita? io lo faccio tutti i giorni e credetemi è una roulette russa.... posteggi in doppia fila,immissione in carreggiata mentre stanno salutando il pargolo....e se provi a dire qualcosa ste mamme col suv ti insultano pure.....

In effetti hai proprio ragione, anche io quando mi reco al lavoro in bici e sono 'costretto' a passare davanti ad una scuola elementare, presto sempre molta attenzione.

Questo perchè purtroppo, piuttosto che far fare una sana passeggiata ai propri figli, ci sono dei genitori che per arrivare il più vicino possibile all'entrata sarebbero capaci di portare i propri figli fin dentro la scuola con l'auto (se non fosse che c'è una scalinata sono sicuro che li porterebbero anche in classe :-(), ora che lo scrivo ecco perchè a senso allora il suv ... per fare gli scalini :-))) ).

Fanno dei parcheggi °_°, ti aprono lo sportello ed escono dal parcheggio (chiamarlo parcheggio è un eufemismo) come se te fossi niente visto che appartieni alla specie dell'uomo 'preistorico' che viaggia ancora in bicicletta °_°. E pretendono pure la ragione se qualche volta gli fai notare (giustamente) che ci sei anche te.

@Matteo40069 'Provincilotti bolognesi' (come dici te), si forse, ma avanti anni luce e sopratutto di un altro pianeta ;-) quello migliore che rispetta l'ambiente :-).

Link to comment
Share on other sites

una notizia che in questi giorni di lutto mi da un po' di speranza.

Il 50% degli allievi delle elementari di Reggio Emilia vanno a scuola in bici, con un servizio di accompagnamento, una sorta di scuolabus a pedali. 4000 bambini. Mica uno sparuto plotone di kamikaze. Interessante poi che il tutto avvenga, dopo un investimento iniziale, a costi pressochè irrisori.

Avete già detto tutto, iniziativa splendida, sono queste le idee che servono per cambiare l'Italia.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .