returnCode

Al lavoro in bici

76 posts in this topic

Premetto di avere già utilizzato il tasto cerca, ma di non aver ottenuto le risposte che cercavo ...

Vorrei iniziare ad andare al lavoro in bici.

Quello che al momento mi trattiene è la distanza, sono circa 14 KM e in mezzo c'è un pezzo di tangenziale che mi richiama in mente l'immagine di un gatto stirato sull'asfalto!

Purtroppo oramai il tarlo mi è entrato nel cervello, vorrei sapere da chi utilizza la bici quotidianamente, per il tragitto casa-lavoro, come si è attrezzato, i consigli pratici per un utilizzo della fissa.

Allora gli interrogativi sono questi:

a) Innanzitutto la distanza percorsa (andata + ritorno).

b) Attrezzatura (Pompetta, camere d'aria, attrezzi ultratecnici, altro)

c) Abbigliamento (Vi portate un cambio, una maglietta pulita, un asciugamano così da essere pronti per il towel day, deodorante in quantità industriale, altro)

d) I colleghi ormai hanno capito che venite in bici e vi hanno, stranamente, ceduto la scrivania vicino la finestra.

Grazie a chi vorrà condividere con me le sue esperienze.

Aloha

Edited by returnCode (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

io mi faccio 10 km per andare a lavorare..spesso in bici..

tendenzialmente tendo a non scannare..così evito di arrivare bagnato..

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io quando posso vado al lavoro in bici (7 Km andata+7 Km ritorno) mi porto uno zainetto con l'occorrente per eventali cazzi e scazzi; maglietta di ricambio e cerco di non scannarmi.

Share this post


Link to post
Share on other sites

a) 7,5 Km andata, idem al ritorno, tutti i giorni tranne quando diluvia al momento di partire da casa (capita 10 giorni l'anno, in media)

b) Normale borsa dei ferri sottosella con toppe e mastice per riparare le gomme, pompetta e camera d'aria di scorta nella borsa. Sulla bici ho montato portapacchi (per la borsa appunto) e parafanghi, quando servono metto le luci a batteria.

c) Abbigliamento normale, fascette del deca per stringere i pantaloni alle caviglie, casco, giubbotto riflettente se e' notte, cambio di maglietta per l'ufficio.

d) Nessuno s'e' mai lamentato: di solito basta che le docce siano frequenti poi se anche non la fai quando arrivi in ufficio va bene lo stesso. Infine, nessuno ti obbliga a correre.

In ufficio ci vado con una mtb, no fissa.

Edited by Valter (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vorrei andarci pure io, sono circa 12+12K, già fatti N volte in bici....l'unica cosa che mi frena

sono le strade un po' pericolose e il caldo terrificante di questi mesi!! Dovrei portarmi il cambio

completo maglia+mutande+pantaloncini e lavarmi nel lavandino al lavoro, ma non mi sembra il caso :-)

Conta che ho anche la schiscetta per il pranzo, e se dovesse sciaguratamente ribaltarsi mi troverei

la schiena piena di olio e sughetti vari...insomma, per ora non ci vado, ma mi piacerebbe...

nel frattempo spendo l'ira di Dio in benzina :-(

PS: c'è la variabile pioggia anche, che ogni tanto potrebbe rompere il cazzo...senza contare l'inverno,

che tra freddo e ghiaccio lo escludo a priori...cazzo che sega che sono!!

Bellaaaa

  • Downvote 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

a)distanza percorsa: 17-20km (a seconda della strada che deciso di percorrere) all'andata e 17-20km al ritorno

b)pompetta, camere e necessario per riparare le forature (poi ho pure lo smagliacatena sempre nello zaino, ma quello è un vizio mio);

c)capi "tecnici" se piove, of course. Ho un armadietto a disposizione in cui stanno i vestiti che metto per lavorare; anche se in genere non arrivo grondante di sudore, l'imprevisto è sempre in agguato. In particolare raccomando calze pulite, ché se ha piovuto di recente basta poco a bagnarsele in bici se non usi i parafanghi;

d)sanno che vado in bici ma son magazziniere, niente scrivania per me.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, io lavoro a 11-12 km da casa.

In metro ci impiego 45 minuti.

In macchina, ho provato un paio di volte, ci metto 40 minuti e 725 bestemmie.

In scooter ci metto 20 minuti.

In bici ci metto dai 25 ai 30 massimo.

La cosa è fattibilissima, risparmi un sacco di soldi e ne guadagni in buon umore; se infatti arrivi a lavoro zeppo di endorfine sopporti anche la tua collega che parla tutto il giorno di Novella 2000 con la sua cazzo di voce stridula.

Io sudo tantissimo anche da fermo, quindi se lo faccio io puoi farlo anche tu!

Mi porto il cambio nello zainetto (asciugamano, ma puoi usare la carta da culo del cesso, maglietta di ricambio e deodorante nel caso serva) appena arrivo mi fiondo in bagno e dopo 2 minuti sono come nuovo.

Bellaaaaa!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, io lavoro a 11-12 km da casa.

In metro ci impiego 45 minuti.

In macchina, ho provato un paio di volte, ci metto 40 minuti e 725 bestemmie.

In scooter ci metto 20 minuti.

In bici ci metto dai 25 ai 30 massimo.

La cosa è fattibilissima, risparmi un sacco di soldi e ne guadagni in buon umore; se infatti arrivi a lavoro zeppo di endorfine sopporti anche la tua collega che parla tutto il giorno di Novella 2000 con la sua cazzo di voce stridula.

Io sudo tantissimo anche da fermo, quindi se lo faccio io puoi farlo anche tu!

Mi porto il cambio nello zainetto (asciugamano, ma puoi usare la carta da culo del cesso, maglietta di ricambio e deodorante nel caso serva) appena arrivo mi fiondo in bagno e dopo 2 minuti sono come nuovo.

Bellaaaaa!

Ecco il buonumore è quello che mi spingerebbe maggiormente!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Guarda, io lavoro a 11-12 km da casa.

In metro ci impiego 45 minuti.

In macchina, ho provato un paio di volte, ci metto 40 minuti e 725 bestemmie.

In scooter ci metto 20 minuti.

In bici ci metto dai 25 ai 30 massimo.

La cosa è fattibilissima, risparmi un sacco di soldi e ne guadagni in buon umore; se infatti arrivi a lavoro zeppo di endorfine sopporti anche la tua collega che parla tutto il giorno di Novella 2000 con la sua cazzo di voce stridula.

Io sudo tantissimo anche da fermo, quindi se lo faccio io puoi farlo anche tu!

Mi porto il cambio nello zainetto (asciugamano, ma puoi usare la carta da culo del cesso, maglietta di ricambio e deodorante nel caso serva) appena arrivo mi fiondo in bagno e dopo 2 minuti sono come nuovo.

Bellaaaaa!

Ecco il buonumore è quello che mi spingerebbe maggiormente!

E allora vai tranquillo!

Ah, ad alcune colleghe - quelle senza la voce stridula - l'uomo sportivo e sudato ci piace...

Ghehehehehehe

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il buonumore è quello che mi spingerebbe maggiormente!

Buonumore ma anche salute: ti fai un'ora di esercizio gratis ogni giorno, e col passare degli anni la differenza si sente. E non credere a chi dice che respiri piu' smog, chi ha studiato la cosa dice che non e' vero e che ne respiri piu' in macchina.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ecco il buonumore è quello che mi spingerebbe maggiormente!

Buonumore ma anche salute: ti fai un'ora di esercizio gratis ogni giorno, e col passare degli anni la differenza si sente. E non credere a chi dice che respiri piu' smog, chi ha studiato la cosa dice che non e' vero e che ne respiri piu' in macchina.

Ottimo Valter!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quello che al momento mi trattiene è la distanza, sono circa 14 KM e in mezzo c'è un pezzo di tangenziale che mi richiama in mente l'immagine di un gatto stirato sull'asfalto!

non credo tu possa andare in tangenziale in bici, anche se durante le alleycat qualcuno ci ha provato

non ci sono strade alternative?

a) Innanzitutto la distanza percorsa (andata + ritorno).

21km + 21km

10 su strada provinciale con qualche semaforo e tanta coda

poi 3 nel parco/ciclabile

il resto in città

b) Attrezzatura (Pompetta, camere d'aria, attrezzi ultratecnici, altro)

se fai tutta quella strada è indispensabile avere camera d'aria (anche 2) e pompa (oltre alla chiave per smontare le ruote)

io porto dietro sempre anche il multi-tool e le toppe

ho anche un parafango pieghevole in caso di pioggia improvvisa

c) Abbigliamento

pantaloncino con patello sotto ai pantaloni che uso in ufficio (e d'estate ho la fortuna di poter usare i pantaloni corti). sopra invece maglietta tecnica

arrivato in ufficio mi lavo a pezzi in bagno e metto mutande e maglia pulita

una deodorata alle ascelle e sono fresco come un giglio....o quasi

d) I colleghi ormai hanno capito che venite in bici e vi hanno, stranamente, ceduto la scrivania vicino la finestra.

i colleghi sono stati contagiati e ora una buona percentuale viene in bici

quindi se si puzza tutti nessuno si lamenta ;)

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

io l'ho fatto l'estate scorsa prima di trasferirmi a milano; facevo 15km ad andare e 15 a tornare (e devo dire che un po' mi manca) Nello zaino avevo una maglietta di ricambio, e quando arrivavo in ufficio mi davo una sciacquata stendevo la maglietta usata (che poi usavo anche per tornare) e mettevo quella pulita.

Nello zaino tenevo le lucine, una camera d'aria e una pompetta, poi avevo la fortuna di fare gran parte del percorso sulla ciclabile della martesana quindi in caso di necessità sarei riuscito a raggiungere una fermata di metro abbastanza facilmente.

Comunque è un buon metodo per decomprimersi dal lavoro, veramente una liberazione!

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'agenzia per cui ho iniziato a lavorare sta a 1,8 km da casa mia, posso venire a lavoro anche in fakie e non sudo.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

a) Innanzitutto la distanza percorsa (andata + ritorno).

b) Attrezzatura (Pompetta, camere d'aria, attrezzi ultratecnici, altro)

c) Abbigliamento (Vi portate un cambio, una maglietta pulita, un asciugamano così da essere pronti per il towel day, deodorante in quantità industriale, altro)

d) I colleghi ormai hanno capito che venite in bici e vi hanno, stranamente, ceduto la scrivania vicino la finestra.

a) 35 + 35 (99% pista ciclabile) due o tre volte a settimana da marzo a settembre su kona paddy wagon (purtroppo ho un paio di km di sterrato che mi fanno desistere quando piove)

b) borsa sotto sella con la camera d' aria di scorta e una borsa attrezzi al telaio con brugole, pinza e pompetta

c) abbigliamento ciclistico in base alla stagione, messenger bag con abiti "civili" e "schiscetta", casco!

d) ...ho la doccia in ufficio :) :) :) e metto ad asciugare i vestiti sudaticci in sala server

Se hai una palestra nelle vicinanze potresti accordarti col gestore per utilizzare le loro docce.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.