Jump to content

gravel race vs endurance all-road bikes


mariazzo
 Share

Recommended Posts

anno domini 2024

sempre più sfaccettature e sotto generi che manco nel metal.

volevo fare una riflessione e chiedere anche quali sono le differenze tra queste 2 tipologie di bici.

gravel race lo abbiamo capito: sono gravel destinate ad un utilizzo più da gara più che al cazzeggio in mezzo ai boschi con tenda al seguito.

però allora mi domando le endurance all road... cosa sono? dove le posiziono? e soprattutto fin dove sono capaci in fuori strada?

chiedo perché io sulla mia gravel non ho montato mai coperture oltre i 35mm e mi hanno portato ovunque. davvero.

per cui una endu-all-road che può tenere 35mm fin dove la posso spingere? quanto scassati possono essere i sentieri?

dove stanno le differenze con una gravel race?

a voi.

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

9 ore fa, steelvortex ha scritto:

Differenze ? In una parola marketing, in quattro : NPDS (nuovi polli da spennare) 😆

sì certo il marketing fa il suo dovere, ma prescindere tra l'una e l'altra ci saranno pur delle differenze? indubbiamente tra le 2 tipologie ci sarà un punto (intersezione di sottoinsieme) in comune, ma quanto grande?

voglio dire, provo a fare un ragionamento ad alta voce: le gravel per come erano nate prendevano proprio spunto dalle endurance per la comodità e dare la possibilità di viaggiare su sterrato con gomme grosse. come un cx ma poco nervoso adatto a molte ore in sella. si è creato questo nuovo settore. poi però è arrivata l'esigenza di rendere queste gravel più veloci e reattive, per le gare. nel frattempo parallelamente alla nascita del gravel, le endurance strizzavano sempre più l'occhio verso i modelli race/aero. ma la gente forse trovava scomoda e inutile una bici così "aggressiva" pre cui si è spostata sul gravel. a sto punto c'è stata forse una sorta di marcia indietro per non perdere questo tipo di utenza regalando delle endu gravellose.

però appunto se oggi devo andare a comprare una bici, sono ancora più confuso di prima. ci saranno delle piccole differenze, ma ci saranno. e ste differenze sono tangibili o è come "il peso della bici" di cui se ne accorge solo un pro in sella?  

 

(che fatica scrivere con una mano sola...)

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

23 ore fa, mariazzo ha scritto:

[...]

però appunto se oggi devo andare a comprare una bici, sono ancora più confuso di prima. ci saranno delle piccole differenze, ma ci saranno. e ste differenze sono tangibili o è come "il peso della bici" di cui se ne accorge solo un pro in sella?  

 

 

provo a risponderti

l'unica bici che ora come ora mi dà la possibilità di fare un confronto completo è la C68 di Colnago. Bici non "pro replica" (quella votata alla pura performance è la V4rs) ma che comunque ha un anima piuttosto corsaiola in tutte e 3 le sue declinazioni: strada - allroad - gravel

 

 

 spulciando le geometrie, a parità di taglia ovviamente, la parte "sella" sostanzialmente cambia poco con un angolo piantone di 74° mentre davanti si gioca un po' tutto.. se la road ha uno stack bello contenuto ed il classico angolo sterzo da 72°, la gravel porta sia su lo stack per star comodi e governar la bici nel tecnico, sia l'angolo sterzo a 70,5° per la massima stabilità ...ecco che la allroad fa una cosa di mezzo, ovvero lo stesso stack, che privilegia la comodità e le lunghe percorrenze, ma con un angolo sterzo di nuovo da 72° per maggiore reattività ed agilità. Per contro sostanzialmente sia la allroad che la gravel con una gomma da 35mm (che è il max per la allroad mentre la gravel sale a 42) possono benissimo cavarsela in un contesto di gravel leggero con un comportamento che desumo sarà molto simile soprattutto sul veloce (il passo è comparabile mentre quella da strada è decisamente più corta a parità di tutto il resto) ma che cambierà un po' quando si va in un singletrack un po' più tecnico a favore della gravel 

 

 

morale.. se hai già una bici da corsa (recente o no) e la vuoi tenere prendi una gravel, se invece vuoi cambiar bici e non sai se restare su di un corsa (che ormai accetta fino al 30mm di gomma) ecco che allora a mio avviso ha senso pensare ad una allroad che ti fa fare tanta strada, comodo, ti fa assaggiare il gravel vero e casomai ti fa poi successivamente pensare ad una quarta via ovvero una adventure bike, molto simile ad una (vecchia?) mtb front con cui far tanta strada montana con magari l'opzione (che a me non piace troppo) di una forcella ammortizzata a bassa escursione..

 

ti ho chiarito oppure ho detto cazzate? 😄

  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

22 ore fa, riky76 ha scritto:

provo a risponderti

l'unica bici che ora come ora mi dà la possibilità di fare un confronto completo è la C68 di Colnago. Bici non "pro replica" (quella votata alla pura performance è la V4rs) ma che comunque ha un anima piuttosto corsaiola in tutte e 3 le sue declinazioni: strada - allroad - gravel

 

 

 spulciando le geometrie, a parità di taglia ovviamente, la parte "sella" sostanzialmente cambia poco con un angolo piantone di 74° mentre davanti si gioca un po' tutto.. se la road ha uno stack bello contenuto ed il classico angolo sterzo da 72°, la gravel porta sia su lo stack per star comodi e governar la bici nel tecnico, sia l'angolo sterzo a 70,5° per la massima stabilità ...ecco che la allroad fa una cosa di mezzo, ovvero lo stesso stack, che privilegia la comodità e le lunghe percorrenze, ma con un angolo sterzo di nuovo da 72° per maggiore reattività ed agilità. Per contro sostanzialmente sia la allroad che la gravel con una gomma da 35mm (che è il max per la allroad mentre la gravel sale a 42) possono benissimo cavarsela in un contesto di gravel leggero con un comportamento che desumo sarà molto simile soprattutto sul veloce (il passo è comparabile mentre quella da strada è decisamente più corta a parità di tutto il resto) ma che cambierà un po' quando si va in un singletrack un po' più tecnico a favore della gravel 

 

 

morale.. se hai già una bici da corsa (recente o no) e la vuoi tenere prendi una gravel, se invece vuoi cambiar bici e non sai se restare su di un corsa (che ormai accetta fino al 30mm di gomma) ecco che allora a mio avviso ha senso pensare ad una allroad che ti fa fare tanta strada, comodo, ti fa assaggiare il gravel vero e casomai ti fa poi successivamente pensare ad una quarta via ovvero una adventure bike, molto simile ad una (vecchia?) mtb front con cui far tanta strada montana con magari l'opzione (che a me non piace troppo) di una forcella ammortizzata a bassa escursione..

 

ti ho chiarito oppure ho detto cazzate? 😄

Ciao @riky76, allora, io arrivo da 8+ anni di venerato gravelbiking. Avevo (sob) una Viner Strada Bianca (planet X) che mi ha portato ovunque. In questi anni ho avuto modo di capire pregi e difetti di questa bici. Visto che a breve dovrò sostituirla, mi stavo guardando in giro. E, al netto della schiappitudine, un difetto che notavo su questa bici era che era troppo piazzata, seduta. comoda, ma faticavo abbestia su strada (indipendentemente dalla dimensione del copertone) e nei rilanci. In questi anni, le cose per il gravel si sono evolute parecchio. e se da una parte ci sono le "gravel adventure" per il cazzeggio, ora ci sono anche le gravel "race" che appunto dovrebbero soddisfare le mie esigenze: mettere un po' di pepe nella guida nelle mie uscite. la cosa sarebbe finita qui se non che ora scopro che le endurance (vedi merida scultura endurance gr) le fanno con possibilità di mettere coperture da 35/38 per poter affrontare sterrati... e allora capisci che c'è un dilemma. chi delle 2 tipologie è più "stronza"? chi mi permette di fare quello che ho sempre fatto ma meglio? e visto che non mai usato coperture maggiori di 35mm
Il mio gravel va dalle strade bianche/nova eroica a LLL passando per MVV e monsterrato. una endurance allroad mi continuerà a far fare questo e meglio (per poi fare bene anche ad una GF)? o meglio una Gravel Race?

 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

19 ore fa, mariazzo ha scritto:

Ciao @riky76, allora, io arrivo da 8+ anni di venerato gravelbiking. Avevo (sob) una Viner Strada Bianca (planet X) che mi ha portato ovunque. In questi anni ho avuto modo di capire pregi e difetti di questa bici. Visto che a breve dovrò sostituirla, mi stavo guardando in giro. E, al netto della schiappitudine, un difetto che notavo su questa bici era che era troppo piazzata, seduta. comoda, ma faticavo abbestia su strada (indipendentemente dalla dimensione del copertone) e nei rilanci. In questi anni, le cose per il gravel si sono evolute parecchio. e se da una parte ci sono le "gravel adventure" per il cazzeggio, ora ci sono anche le gravel "race" che appunto dovrebbero soddisfare le mie esigenze: mettere un po' di pepe nella guida nelle mie uscite. la cosa sarebbe finita qui se non che ora scopro che le endurance (vedi merida scultura endurance gr) le fanno con possibilità di mettere coperture da 35/38 per poter affrontare sterrati... e allora capisci che c'è un dilemma. chi delle 2 tipologie è più "stronza"? chi mi permette di fare quello che ho sempre fatto ma meglio? e visto che non mai usato coperture maggiori di 35mm
Il mio gravel va dalle strade bianche/nova eroica a LLL passando per MVV e monsterrato. una endurance allroad mi continuerà a far fare questo e meglio (per poi fare bene anche ad una GF)? o meglio una Gravel Race?

 

allora, ho spulciato le geo della viner.. in effetti è morbida soprattutto (come era prassi all'epoca) proprio nella parte centrale con quei 73° di piantone che davvero oggi come oggi non se possono vedè!

detto questo da come capisco non hai anche una bici da corsa, giusto? e, fun facts, conosco perfettamente tutte le cose gravel che hai scritto di voler fare e che ho fatto tutte con gomme più strette del 38 ... per cui secondo me si fa eccome con una allroad moderna, per poi appunto fare anche tanto tanto asfalto e non "romperse i cojoni" ... 

ti instillo però il dubbio (sì, sono un bastardo) perchè è il classico concetto del "big is better" che capita coi rapporti: provi il pacco pignoni con il 29 e dici "wow che figo" poi passi al 32 e ti dici "quanto cazzo di tempo ho perso con quello striminzito 29...". Ecco così accade un po' con le gomme, entro certi limiti, io che per il gravel ho le classiche 40mm tubeless mi chiedo cosa diavolo ho aspettato anni andando in giro con quelle insensate 36 ... ma conta anche che ho anche una bici da corsa e anche una bici da ciclocross... 

Link to comment
Share on other sites

9 minuti fa, riky76 ha scritto:

allora, ho spulciato le geo della viner.. in effetti è morbida soprattutto (come era prassi all'epoca) proprio nella parte centrale con quei 73° di piantone che davvero oggi come oggi non se possono vedè!

detto questo da come capisco non hai anche una bici da corsa, giusto? e, fun facts, conosco perfettamente tutte le cose gravel che hai scritto di voler fare e che ho fatto tutte con gomme più strette del 38 ... per cui secondo me si fa eccome con una allroad moderna, per poi appunto fare anche tanto tanto asfalto e non "romperse i cojoni" ... 

ti instillo però il dubbio (sì, sono un bastardo) perchè è il classico concetto del "big is better" che capita coi rapporti: provi il pacco pignoni con il 29 e dici "wow che figo" poi passi al 32 e ti dici "quanto cazzo di tempo ho perso con quello striminzito 29...". Ecco così accade un po' con le gomme, entro certi limiti, io che per il gravel ho le classiche 40mm tubeless mi chiedo cosa diavolo ho aspettato anni andando in giro con quelle insensate 36 ... ma conta anche che ho anche una bici da corsa e anche una bici da ciclocross... 

quindi in soldoni, io di geometrie ci capisco una fava: per la reattività devo guardare gli angoli piantone e sterzo? più l'angolo è maggiore, maggiore sarà la reattività e al contrario minore è l'angolo e più stabile e poco reattiva?

però facendo un paragone:

non vedo sostanziali differenze... 😄

 

la bdc ce l'ho. la famosa colnago in acciaio montata moderna con 2x11. con cui mi diverto. sulla quale attualmente ho su dei gravelking slick da 26, ma non l'ho mai portata su sterrato. 🙂 

capisco il tuo discorso sui copertoni. però allo stesso tempo faccio sto ragionamento... a che mi serve una gravel con delle coperture da 45/50mm? se devo tenere quelle tanto vale avere una mtb cross country no? perché con quei canotti su asfalto schiatterei quanto con una mtb e su sterrato viaggerei peggio che con la mtb. correggimi se sbaglio.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, mariazzo ha scritto:

quindi in soldoni, io di geometrie ci capisco una fava: per la reattività devo guardare gli angoli piantone e sterzo? più l'angolo è maggiore, maggiore sarà la reattività e al contrario minore è l'angolo e più stabile e poco reattiva?

però facendo un paragone:

non vedo sostanziali differenze... 😄

 

la bdc ce l'ho. la famosa colnago in acciaio montata moderna con 2x11. con cui mi diverto. sulla quale attualmente ho su dei gravelking slick da 26, ma non l'ho mai portata su sterrato. 🙂 

capisco il tuo discorso sui copertoni. però allo stesso tempo faccio sto ragionamento... a che mi serve una gravel con delle coperture da 45/50mm? se devo tenere quelle tanto vale avere una mtb cross country no? perché con quei canotti su asfalto schiatterei quanto con una mtb e su sterrato viaggerei peggio che con la mtb. correggimi se sbaglio.

beh, ti direi che mezzo grado su entrambe ma soprattutto 2cm di stack in meno e 1 cm di carro in meno li senti eccome!

 

detto questo vero che hai quell'acciaiona stupenda, quindi fossi io gli abbinerei una gravel-gravel e gomme da 40 e non una allroad, posto che da 42 in su di gomma per me già sei fuori scala per il gravel (sottolineo per me) e posto anche che a fare più di 10km su asfalto con una mtb a me sale la nausea 😄

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, riky76 ha scritto:

beh, ti direi che mezzo grado su entrambe ma soprattutto 2cm di stack in meno e 1 cm di carro in meno li senti eccome!

 

detto questo vero che hai quell'acciaiona stupenda, quindi fossi io gli abbinerei una gravel-gravel e gomme da 40 e non una allroad, posto che da 42 in su di gomma per me già sei fuori scala per il gravel (sottolineo per me) e posto anche che a fare più di 10km su asfalto con una mtb a me sale la nausea 😄

cià... visto che non so leggere i dati:

dammi un indicazione di massima sulle bici "più performanti" tra queste selezionate. 🙂

 

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, mariazzo ha scritto:

cià... visto che non so leggere i dati:

dammi un indicazione di massima sulle bici "più performanti" tra queste selezionate. 🙂

 

ti potrei quasi dire che, a meno della tua Viner, le hai già messe in ordine dalla più racing a quella più morbidona... anche se la 3T è un caso un po' a parte che ho difficoltà a valutare a modo

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

41 minuti fa, riky76 ha scritto:

ti potrei quasi dire che, a meno della tua Viner, le hai già messe in ordine dalla più racing a quella più morbidona... anche se la 3T è un caso un po' a parte che ho difficoltà a valutare a modo

top grazie 🙂 

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Piccolo ot.

Sarebbe fattibile replicare le geometrie, cercando una forcella simile come quote, della merida scultura endurance su un telaio in acciaio o alluminio (magari se me lo potrò permettere titanio) ed avere un comportamento su strada simile?

É un'impostazione che mi piace molto visto che faccio solo strade di campagna e la mtb per me é troppo rilassata e la ciclocross che ho devo ancora valutarla bene e voglio provarla anche con la piega.

E non ditemi compratela, mi piace complicarmi la vita.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Il 24/2/2024 at 19:57 , GG1987 ha scritto:

Piccolo ot.

Sarebbe fattibile replicare le geometrie, cercando una forcella simile come quote, della merida scultura endurance su un telaio in acciaio o alluminio (magari se me lo potrò permettere titanio) ed avere un comportamento su strada simile?

É un'impostazione che mi piace molto visto che faccio solo strade di campagna e la mtb per me é troppo rilassata e la ciclocross che ho devo ancora valutarla bene e voglio provarla anche con la piega.

E non ditemi compratela, mi piace complicarmi la vita.

non hai detto una cafonata... anch'io ho messo tra le opzioni un telaio acciaio moderno che avesse peculiarità simili a questi telai magari appunto aumentando magari la capacità delle gomme fino a 45mm

  • Like 2
Link to comment
Share on other sites

Il 24/2/2024 at 19:57 , GG1987 ha scritto:

Piccolo ot.

Sarebbe fattibile replicare le geometrie, cercando una forcella simile come quote, della merida scultura endurance su un telaio in acciaio o alluminio (magari se me lo potrò permettere titanio) ed avere un comportamento su strada simile?

É un'impostazione che mi piace molto visto che faccio solo strade di campagna e la mtb per me é troppo rilassata e la ciclocross che ho devo ancora valutarla bene e voglio provarla anche con la piega.

E non ditemi compratela, mi piace complicarmi la vita.

io mi sono sempre complicato la vita in questo modo, prima con la ciclocross: forcella simile e geo della ridley x-night, poi con la gravel, poi con quella da strada... insomma va prorpio fatto così per godersi una bici che sentirai "tua" fino in fondo

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

27 minuti fa, riky76 ha scritto:

io mi sono sempre complicato la vita in questo modo, prima con la ciclocross: forcella simile e geo della ridley x-night, poi con la gravel, poi con quella da strada... insomma va prorpio fatto così per godersi una bici che sentirai "tua" fino in fondo

in tutto sto benchmarking mi sono innamorato della ridley kanzo fast! che bomba di bici.

per i non povery come me, interessante il mozzo classified con cambio integrato wireless

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .