Jump to content

Copriruote lenticolari in carbonio (disc cover)


 Share

Recommended Posts

Il 25/11/2022 at 20:45 , Biagio00 ha scritto:

Ti ringrazio per il supporto! Purtroppo sembra non esserci dato sapere perché sembrino una cagata, magari perché non fanno "woosh, woosh" mentre si pedala o magari perché costano meno della metà di una lenticchia cinese.

Vuoi sapere perche li reputo una cagata?

Per prima cosa, dalle foto mi sembra che siano dei dischi, e una ruota lenticolare non e piatta e forse ci sara un motivo, in piu non metto in dubbio la tua minuziosita nel fissare i dischi alle ruote ma non saldandoli vai a creare turbolenze strane che la lenticolare annulla.

Oltre all aerodinamicita un vantaggio della lenticolare e quella di essere molto piu rigida di una ruota normale.

E poi una lenticolare classica ha un inerzia maggiore anche per via del suo peso

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, Gobolbe ha scritto:

Vuoi sapere perche li reputo una cagata?

Per prima cosa, dalle foto mi sembra che siano dei dischi, e una ruota lenticolare non e piatta e forse ci sara un motivo, in piu non metto in dubbio la tua minuziosita nel fissare i dischi alle ruote ma non saldandoli vai a creare turbolenze strane che la lenticolare annulla.

Oltre all aerodinamicita un vantaggio della lenticolare e quella di essere molto piu rigida di una ruota normale.

E poi una lenticolare classica ha un inerzia maggiore anche per via del suo peso

Daje che mi fa un sacco piacere confrontarmi!

In realtà per le ruote fisso-fisso entrambi i lati sono bombati (dai un occhio alle foto nuove dove forse si vede meglio), invece per le ruote da strada il lato sinistro è bombato mentre il destro è solo leggermente conico ma si nota meno (comunque le lenticolari dovrebbero avere più o meno le stesse bombature perché gli ingombri di pacco pignoni ed eventuale disco del freno sono gli stessi, se ne avessi una confronterei le misure)

Per la pulizia dei flussi d'aria ovviamente resta un "gradino" di circa 0.3/0.4mm (le cover in plastica inglesi hanno un gradino di circa 1/2mm e consigliano di usare il nastro da elettricista per migliorare la presa sulla ruota e smorzare il gradino)

Sulla rigidità ovviamente ti dò perfettamente ragione, la rigidità del sistema è identica a quella della ruota senza cover

Sul fattore inerzia invece non so quanto giovi nel complesso avere una ruota più pesante, in ogni caso sotto queste cover ci puoi mettere qualsiasi tipo di ruota a cui devi aggiungere circa 200g di cover e come pesi ci si avvicina molto alle lenticolari, tra l'altro se la vuoi più pesante o più leggera ti basta usare tessuti di grammatura diversa (per ora le potrei fare da 190 a 650g con i tessuti che ho, però per me ha senso farle da 180 a 380g e non oltre)

Ti invito comunque a dare un occhio a questa pagina dove trovi i dati in galleria del vento delle cover in plastica che hanno viti sporgenti e un gradino dove poggiano al cerchio più alto:

Link to comment
Share on other sites

5 ore fa, Biagio00 ha scritto:

Il lato che poi sarà esterno della cover in fibra è a contatto col lato interno della cover in plastica, così la superficie viene liscia (questa è la foto migliore che ho)

bueno che lamini sul negativo dato che il lato interno non necessariamente deve avere una buona finitura superficiale, anch'io avrei fatto la stessa scelta.

 

5 ore fa, Biagio00 ha scritto:

Login to view the image

forse l'hai già scritto da qualche parte, quante ply usi? La superficie della cover bombata mi sembra un po' in flessione (non so magari è un effetto della foto), assicurati di bilanciare la laminazione per evitare gli incurvamenti di zone che dovrebbero essere flat (tipo il profilo non bombato).

5 ore fa, Biagio00 ha scritto:

Purtroppo non vengono subito lucide appena estratte dallo stampo, anche se facendo altre prove son riuscito a stampare mezza sfera lucida e devo capire cosa l'ha resa così appena estratta dallo stampo

Per la finitura esterna della cover un ottimo inizio può essere quello di preparare a dovere lo stampo negativo (non ti spoilero nulla) i passaggi essenziali sono pochi ma andrebbero fatti per ottenere una buona superficie, tralasciando la scelta di tessuto/prepreg/resina.

Mi pare di capire che comunque sei sprovvisto di autoclave/pressa/forno/pompa da vuoto, no? Il risultato è comunque buono trattandosi di un pezzo non strutturale..

Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, fredd ha scritto:

bueno che lamini sul negativo dato che il lato interno non necessariamente deve avere una buona finitura superficiale, anch'io avrei fatto la stessa scelta.

 

forse l'hai già scritto da qualche parte, quante ply usi? La superficie della cover bombata mi sembra un po' in flessione (non so magari è un effetto della foto), assicurati di bilanciare la laminazione per evitare gli incurvamenti di zone che dovrebbero essere flat (tipo il profilo non bombato).

 

In realtà avevo anche in mente di farle al contrario perché con rilievi molto uniformi si creerebbe uno strato turbolento molto fine (ha un nome ma non ricordo) che potrebbe ridurre la resistenza tipo palla da golf

Lo strato è uno solo e la flessione è il grande contro della leggerezza, per ora penso di aver usato tessuti adatti ad un compromesso (160 e 200 gr/mq) però ho in mente qualche modifica ma aggiornerò strada facendo, la flessione che vedi probabilmente è perché quel lato era appoggiato su due punti, ma cosa intendi con bilanciare la laminazione?

 

1 ora fa, fredd ha scritto:

Per la finitura esterna della cover un ottimo inizio può essere quello di preparare a dovere lo stampo negativo (non ti spoilero nulla) i passaggi essenziali sono pochi ma andrebbero fatti per ottenere una buona superficie, tralasciando la scelta di tessuto/prepreg/resina.


Mi pare di capire che comunque sei sprovvisto di autoclave/pressa/forno/pompa da vuoto, no? Il risultato è comunque buono trattandosi di un pezzo non strutturale..

Per trattare gli stampi ho usato cera in pasta "per stampi" (non so cosa cambi da altre cere), stesa con un panno morbido e ripassata con un pennello e sempre un panno morbido pulito (per le cover delle ultime foto), ma in realtà è la stessa cosa che ho fatto sulla mezza sfera quindi boh non capisco cosa sia cambiato tra una stampata e l'altra a parte il tipo di plastica usata come stampo, dai illuminami la retta via 😂

Confermo che non uso macchinari, mi vorrei organizzare con un piccolo forno magari autocostruito con rottami e anche sul discorso vuoto in realtà ho in mente di costruirmi una sorta di pompa con rottami ché il signore da cui prendo i materiali mi ha dato due dritte interessanti

Link to comment
Share on other sites

3 ore fa, Biagio00 ha scritto:

In realtà avevo anche in mente di farle al contrario perché con rilievi molto uniformi si creerebbe uno strato turbolento molto fine (ha un nome ma non ricordo) che potrebbe ridurre la resistenza tipo palla da golf

come intendi ottenere questi "rilievi" in maniera uniforme (un po' come le Zipp Firecrest)?

 

3 ore fa, Biagio00 ha scritto:

dai illuminami la retta via 😂

no, è utile sperimentare. non esistono solo le cere a questo scopo.. e ti direi che alcune volte non sono affatto necessarie.

 

3 ore fa, Biagio00 ha scritto:

Confermo che non uso macchinari, mi vorrei organizzare con un piccolo forno magari autocostruito con rottami e anche sul discorso vuoto in realtà ho in mente di costruirmi una sorta di pompa con rottami ché il signore da cui prendo i materiali mi ha dato due dritte interessanti

non vorrei essere troppo duro ed entrare a gamba tesa (in caso insultami pure ahah), però prima di ingegnarti su macchinari autocostruiti da rottami, oltre alle dritte prendi anche in considerazione un manuale sui compositi (ne esistono migliaia) così da non fare le cose "a casaccio" (visto quello che costa la fibra e la resina) e iniziare a maturare una certa consapevolezza sui CFRP ahah

Edited by fredd (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, fredd ha scritto:

come intendi ottenere questi "rilievi" in maniera uniforme (un po' come le Zipp Firecrest)?

In realtà il lato interno delle cover che stampo mettendo le giuste % di resina (cambiano da tessuto a tessuto) ha la trama in rilievo, nella foto è un plain 3k e ogni incrocio fa una piccola gobba con conseguenti "fossette"

Login to view the image

mi spiace per la foto terribile ma è l'unica che ho e non si vede praticamente nulla, dovrei smontarle nelle prossime settimane per un po' di manutenzione 

2 ore fa, fredd ha scritto:

Non vorrei essere troppo duro ed entrare a gamba tesa (in caso insultami pure ahah), però prima di ingegnarti su macchinari autocostruiti da rottami, oltre alle dritte prendi anche in considerazione un manuale sui compositi (ne esistono migliaia) così da non fare le cose "a casaccio" (visto quello che costa la fibra e la resina) e iniziare a maturare una certa consapevolezza sui CFRP ahah

Ma sì in realtà l'ho buttata giù secca però qualche base penso di avercela, per la pompa del vuoto userei un compressore da frigo che svuota un serbatoio tipo di un compressore, a quel punto dal serbatoio vai ad aspirare al livello desiderato dal sacco potendo anche misurare la pressione

Per il forno invece direi che è molto più semplice ma al momento darei la priorità a lavorare col vuoto per migliorare il rapporto fibre/resina piuttosto che giovare di limitati benefici del trattamento termico (almeno da scheda tecnica della resina i miglioramenti meccanici sono esigui e la resistenza al calore per un utilizzo normale è già accettabile senza riscaldare)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .