Jump to content

Peloso anni 60/70


DaveFace
 Share

Recommended Posts

Buonasera, 

oggi vi presento questa bellissima Peloso dell'omonimo telaista alessandrino, con colorazione e decals originali, con parti dipinte a mano. 

Ho deciso di iniziare un restauro conservativo che include la sostituzione di parte delle componenti incongrue. 

Il primo step è stato identificare la datazione indicativa della bicicletta. Guardando la componentistica e consultando i vari cataloghi campagnolo online ho individuato i forcellini posteriori nel catalogo del 71. 

Qui un po' di specifiche:

-Telaio peloso 56 anni 70

- Cambio completo campagnolo record anni 60

- Pipa cinelli in alluminio anni

- Manubrio cinelli giro d'italia 

- Guarnitura campagnolo sr/r anni 60 e successivi con corone non originali

- Movimento centrale campagnolo r anni 60 e successivi

- Serie sterzo campagnolo r anni 60 e successivi

- Reggisella campagnolo r anni 70 e successivi

- Mozzi campagnolo r anni 60

- Passacavi campagnolo anni 60 e successivi

- Pinze freno Universal 61

- Leve freno anonime

- Sella cinelli unicanitor

 

Di seguito qualche foto

Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image

Login to view the image

 

E ho iniziato subito con lo smontaggio in previsione della pulizia e lucidatura di tutte le componenti, anche quelle che verranno sostituire. 

A smontaggio quasi avvenuto (sto bestemmiando dietro a serie sterzo e movimento centrale) ho provveduto alla pulizia con benzina di tutte le componenti e alla successiva lucidatura.

Di seguito le foto delle componenti lucidate questo weekend

Login to view the image

Login to view the image
Login to view the image

Login to view the image

Durante la settimana continuerò a picchiarmi con serie sterzo e movimento centrale. 

Nel mentre sto cercando ciò che ad ora è incongruo delle singole componenti (pattini freno, corone guarnitura) e sto valutando di montarla tutta campagnolo record anni 70, quindi sostituire:

-deragliatore posteriore

-mozzi 

-set completo freni. 

Infine, optando per un restauro conservativo, dovrò trattare il telaio. Ho già in mente come procedere ma questo lo lasciamo ai prossimi giorni. 

Chi puo aiutarmi ad identificare con più chiarezza l'anno del telaio è super ben accetto. Preciso che non ci sono numeri o lettere identificative se non quel G.G. sulla congiunzione tra tubo orizzontale e verticale.

Un saluto a tutti

 

Edited by DaveFace (see edit history)
  • Like 4
Link to comment
Share on other sites

Ciao … dai una lettura qui, bici come la tua … qualche indicazione la danno quelli del pai … a quanto sembra fine anni ‘60 … tua marchiata gg qui ms … 

a te

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

16 minuti fa, steelvortex ha scritto:

Ciao … dai una lettura qui, bici come la tua … qualche indicazione la danno quelli del pai … a quanto sembra fine anni ‘60 … tua marchiata gg qui ms … 

a te

Il telaio è identico! Cambia solo in parte la decal sull'obliquo, ma è proprio lui.

Link to comment
Share on other sites

  • DaveFace changed the title to Peloso anni 60/70

Gran bella bici ma a parte per le leve freno a me sembra tutta coerente. Perché la vuoi rimontare più moderna?

Per il prossimo restauro ti consiglio di non lucidare i pezzi ma semplicemente di pulirli (con quello che preferisci, io uso la NITRO).

  • Like 3
Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
10 ore fa, lesente ha scritto:

Gran bella bici ma a parte per le leve freno a me sembra tutta coerente. Perché la vuoi rimontare più moderna?

Per il prossimo restauro ti consiglio di non lucidare i pezzi ma semplicemente di pulirli (con quello che preferisci, io uso la NITRO).

Ciao!

Pensavo non fosse anni 60 ma primi anni 70 e quindi pensavo di montare componentistica di quegli anni lì. Quei forcellini posteriori negli anni 60 non c'erano, o almeno, da cataloghi non risultano. Allora volevo montare componentistica coerente del 70.

In realtà le componenti le ho sempre lucidate per scelta. Sicuramente questa può essere una scelta discutibile, soprattutto per un conservativo, però non mi dispiace il contrasto tra il telaio pulito e minimamente trattato e le componenti lucidate (quelle che uscivano lucidate). Infatti l'unico mio dubbio è sugli universal... Li ho appena appena toccati e son venuti fuori troppo lucidi, quasi a specchio ma ho il forte dubbio che non uscissero così lucidi.

Edited by DaveFace (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

Come è stato detto più volte non bisognerebbe fossilizzarsi su dettagli come i forcellini per datare un telaio. Comunque ti chiedo che modello sono, io dalla foto non vedo bene (sono anche miope a livelli Geometra Filini).

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, legnogrezzo ha scritto:

Come è stato detto più volte non bisognerebbe fossilizzarsi su dettagli come i forcellini per datare un telaio. Comunque ti chiedo che modello sono, io dalla foto non vedo bene (sono anche miope a livelli Geometra Filini).

Sono questi qui, con il posteriore a vite.

Catalogo campagnolo 1971

Login to view the image

Link to comment
Share on other sites

2 ore fa, DaveFace ha scritto:

Sono questi qui, con il posteriore a vite.

Catalogo campagnolo 1971

Login to view the image

Ora non ricordo a memoria i cataloghi e non li ho sottomano avendo fatto un backup anni fa ma se sono usciti nel 1971 la bici è più giovane di quello che pensi. Quello che ti ho detto prima si riferiva al fatto che i telaisti di certo (e soprattutto all'epoca) non buttavano via forcellini "vecchi" nel costruire un telaio e ci sono stati periodi di transizione.

Link to comment
Share on other sites

Posted (edited)
1 ora fa, legnogrezzo ha scritto:

Ora non ricordo a memoria i cataloghi e non li ho sottomano avendo fatto un backup anni fa ma se sono usciti nel 1971 la bici è più giovane di quello che pensi. Quello che ti ho detto prima si riferiva al fatto che i telaisti di certo (e soprattutto all'epoca) non buttavano via forcellini "vecchi" nel costruire un telaio e ci sono stati periodi di transizione.

Per questo dicevo che, essendo i forcellini usciti non prima degli anni 70, la bici non può essere altro che successiva a quella data. 

Da lì la scelta di montare un gruppo campagnolo record anni 70.

Edited by DaveFace (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

Il 26/7/2022 at 09:10 , TheNathan ha scritto:

qualche indicazione anche qui 

In realtà queste hanno tutte caratteristiche diverse. La prima ha i forcellinianni 60 con occhielli. La seconda invece è più lavorata, con il porta pompa e i fermi per i passacavi saldati a telaio

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Secondo me il mio è un telaio anni 70 con congiunzioni tubo sterzo di anni precedenti, più lavorati. 

Link to comment
Share on other sites

16 ore fa, DaveFace ha scritto:

In realtà queste hanno tutte caratteristiche diverse. La prima ha i forcellinianni 60 con occhielli. La seconda invece è più lavorata, con il porta pompa e i fermi per i passacavi saldati a telaio

era giusto per completezza d'informazioni sul marchio Peloso 🙂

  • Thanks 1
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, TheNathan ha scritto:

era giusto per completezza d'informazioni sul marchio Peloso 🙂

Grazie mille!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .