Jump to content

Ritorno alle origini


Marco Vinz
 Share

Recommended Posts

Volevo scrivere un piccolo post riguardante quello che mi è successo ieri.

Essendo andato in bici a lavoro, ho colto l'occasione per far vedere la mia bici ad un collega, che l'aveva vista solo su facebook ma mai dal vivo. È rimasto per 5 minuti a guardarla e a farmi i complimenti, finchè dopo parecchia insistenza da parte mia (e con il fattore secondo me decisivo di esser davanti ai nostri studenti), ha ceduto e gli ho spiegato come pedalare. Dopo una partenza falsa, gli ho spiegato che una volta fatta mezza pedalata deve subito sedersi e mettere il piede sull'altro pedale. Già alla seconda partenza è partito, tremante, per il suo primo giro d'isolato con una fissa. Non senza un pò di apprensione aspettavo la sua sagoma riapparire da dietro l'angolo, e quando è arrivato di nuovo davanti a me, aveva un sorriso a mille denti e ha dovuto chiedere ad uno studente una sigaretta, tanto era adrenalinico. Non mi ha detto praticamente nulla, se non "Bello.... bello", finchè oggi su facebook mi ha scritto: "ho avuto un brivido nel momento in cui ho capito come funzionava!!! Grande!!!".

Ecco, questo mi ha fatto tornare in mente quando ho iniziato io, il "capire" come semplicemente e fantasticamente funziona una ruota fissa. Pedali, ruota, catena. Sono sensazioni che se colpiscono, colpiscono forte e duro. La sensazione del controllo, della continuità, del silenzio, del movimento circolare.

Sono sicuro che questo mio collega avrà presto una bici da pista.

Questo "ritorno alle origini", il ripensare al motivo per cui ho iniziato e per cui continuo mi ha fatto passare almeno per un momento ogni brutto pensiero, ogni incazzatura, ogni problema stradale, ogni sega mentale che uno si può fare pensando a queste bici ed al loro uso.

Così, volevo solo dire questo.

Buone pedalate a tutti!

Questo messaggio è stato promosso ad articolo

  • Like 5
Link to comment
Share on other sites

Grande! :-)

Oggi ho accompagnato un mio caro amico a comprarsi la sua prima fissa da un ragazzo del forum, visto che un mese fa gli ho prestato una mia bici fissa e se ne è innamorato.

Oggi, col culo sulla sua biga, era contento come un bambino!

Bellaaaa

Link to comment
Share on other sites

Volevo scrivere un piccolo post riguardante quello che mi è successo ieri.

Essendo andato in bici a lavoro, ho colto l'occasione per far vedere la mia bici ad un collega, che l'aveva vista solo su facebook ma mai dal vivo. È rimasto per 5 minuti a guardarla e a farmi i complimenti, finchè dopo parecchia insistenza da parte mia (e con il fattore secondo me decisivo di esser davanti ai nostri studenti), ha ceduto e gli ho spiegato come pedalare. Dopo una partenza falsa, gli ho spiegato che una volta fatta mezza pedalata deve subito sedersi e mettere il piede sull'altro pedale. Già alla seconda partenza è partito, tremante, per il suo primo giro d'isolato con una fissa. Non senza un pò di apprensione aspettavo la sua sagoma riapparire da dietro l'angolo, e quando è arrivato di nuovo davanti a me, aveva un sorriso a mille denti e ha dovuto chiedere ad uno studente una sigaretta, tanto era adrenalinico. Non mi ha detto praticamente nulla, se non "Bello.... bello", finchè oggi su facebook mi ha scritto: "ho avuto un brivido nel momento in cui ho capito come funzionava!!! Grande!!!".

Ecco, questo mi ha fatto tornare in mente quando ho iniziato io, il "capire" come semplicemente e fantasticamente funziona una ruota fissa. Pedali, ruota, catena. Sono sensazioni che se colpiscono, colpiscono forte e duro. La sensazione del controllo, della continuità, del silenzio, del movimento circolare.

Sono sicuro che questo mio collega avrà presto una bici da pista.

Questo "ritorno alle origini", il ripensare al motivo per cui ho iniziato e per cui continuo mi ha fatto passare almeno per un momento ogni brutto pensiero, ogni incazzatura, ogni problema stradale, ogni sega mentale che uno si può fare pensando a queste bici ed al loro uso.

Così, volevo solo dire questo.

Buone pedalate a tutti!

le "malattie" si diffondono così____ +1

Link to comment
Share on other sites

Volevo scrivere un piccolo post riguardante quello che mi è successo ieri.

Essendo andato in bici a lavoro, ho colto l'occasione per far vedere la mia bici ad un collega, che l'aveva vista solo su facebook ma mai dal vivo. È rimasto per 5 minuti a guardarla e a farmi i complimenti, finchè dopo parecchia insistenza da parte mia (e con il fattore secondo me decisivo di esser davanti ai nostri studenti), ha ceduto e gli ho spiegato come pedalare. Dopo una partenza falsa, gli ho spiegato che una volta fatta mezza pedalata deve subito sedersi e mettere il piede sull'altro pedale. Già alla seconda partenza è partito, tremante, per il suo primo giro d'isolato con una fissa. Non senza un pò di apprensione aspettavo la sua sagoma riapparire da dietro l'angolo, e quando è arrivato di nuovo davanti a me, aveva un sorriso a mille denti e ha dovuto chiedere ad uno studente una sigaretta, tanto era adrenalinico. Non mi ha detto praticamente nulla, se non "Bello.... bello", finchè oggi su facebook mi ha scritto: "ho avuto un brivido nel momento in cui ho capito come funzionava!!! Grande!!!".

Ecco, questo mi ha fatto tornare in mente quando ho iniziato io, il "capire" come semplicemente e fantasticamente funziona una ruota fissa. Pedali, ruota, catena. Sono sensazioni che se colpiscono, colpiscono forte e duro. La sensazione del controllo, della continuità, del silenzio, del movimento circolare.

Sono sicuro che questo mio collega avrà presto una bici da pista.

Questo "ritorno alle origini", il ripensare al motivo per cui ho iniziato e per cui continuo mi ha fatto passare almeno per un momento ogni brutto pensiero, ogni incazzatura, ogni problema stradale, ogni sega mentale che uno si può fare pensando a queste bici ed al loro uso.

Così, volevo solo dire questo.

Buone pedalate a tutti!

+1 per te...ma giralo al tuo collega! :P

Link to comment
Share on other sites

Bello!

Son bei momenti sia per chi li vive che per chi assiste!

Io finora ho fatto solo un giretto sulla fissa di un amico, ma ahime' la magia non e' scattata. E' bello e divertente per carita' ma si vede che "pronto non sono". Magari alla prossima alleycat o al prossimo raduno di "fissati" me ne faro' prestare un'altra e cosi' prova oggi, prova domani...;-)

Edited by Valter (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

E' una cosa bellissima, diffondere il verbo, io ho contagiato in un annetto tre miei amici, anche quello che nn avrei mai creduto andasse in bici, voleva sistemare la sua vecchia bici da corsa (una bianchi economica) per andare a lavoro in bici, alla fine l'ha fissata ed è felicissimo, un altro che usava regolarmente la bici per gli spostamenti ora mi dice che da quando ha la fissa la usa anche solo per uscire senza meta, giusto per far km che lo diverte, queste sono soddisfazioni :)

Link to comment
Share on other sites

Grande! :-)

Oggi ho accompagnato un mio caro amico a comprarsi la sua prima fissa da un ragazzo del forum, visto che un mese fa gli ho prestato una mia bici fissa e se ne è innamorato.

Oggi, col culo sulla sua biga, era contento come un bambino!

Bellaaaa

il bello delle cose è che se le sai apprezzare possono esser pure vecchie e rotte, senza per forza ricorrere all'ultima tecnologia sul mercato.

passare da una bici normale ad una bici fissa vuol dire metter in gioco le proprie capacità di ciclista (scarso o professionista che sia) io la penso così.

mi ricordo che quando finii di montare la prima fissa ero esattamente come hai descritto il tuo amico, contento come un bambino..pioveva, faceva freddo, era tardi e mi aspettavano a casa...io fuori a pedalare come un coglione..ma contento!

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

mi ricordo che quando finii di montare la prima fissa ero esattamente come hai descritto il tuo amico, contento come un bambino..pioveva, faceva freddo, era tardi e mi aspettavano a casa...io fuori a pedalare come un coglione..ma contento!

Come hai ragione!

Ci sono giorni in cui faccio su e giù dalla cantina decine e decine di volte per sistemare le mie bici..tranne qualche doverosa bestemmia quando combino minchiate, ho sempre la faccia distesa e rilassata (non chiedermi come faccio a saperlo com'è la mia faccia, lo so e basta!)

E poi quando pedalo la mia testa va a mille, la fissa - o le bici in genere, ma la fissa boh..di più! - è cibo per il corpo e per la mente cazzo!

Bellaaaa

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .