Jump to content

Telaio Casciani - Residui sabbiatura interno tubi


armo85
 Share

Recommended Posts

Buonasera a tutti,
un paio di mesi fa a Roma ho recuperato un telaio in acciaio Casciani che mi è piaciuto da impazzire per la particolarità delle congiunzioni, assenza ponticello tra i foderi bassi del carro posteriore, testa forcella microfusa e pantografie varie. Solo in un secondo momento mi sono documentato, apprendendo della sua ottima fattura artigianale e della maestria di tale Casciani.
Non era messo male ma, vista la vernice che si sfaldava nella parte sottostante del carro posteriore e un po' di ruggine superficiale, ho deciso di restaurarlo totalmente. Così ho deciso di affidarmi a un professionista del settore per sabbiatura e verniciatura fedele all'originale. Il lavoro è venuto benone e il telaio è uno splendore però, in fase di montaggio, a distanza di circa un mese, dopo averlo ritirato dal ciclista a cui mi ero affidato, mi sono accorto della presenza di una strana grana / sabbiolina, simile a residui della sabbiatura, all'interno del tubo orizzontale. Tra l'altro ho come l'impressione che stia ossidando di brutto e al solo pensiero di vanificare il lavoro fatto, con la corrosione interna ai tubi, per una cosa del genere, mi girano le scatole... E qui la domandona: come pulisco bene l'interno dei tubi per far uscire tutti i residui senza rovinare la verniciatura esterna? Sparando con il compressore ho il timore di rovinare la nuova vernice al momento dell'uscita dei granelli, non sapendo bene di che materiale si tratti (sembra un misto sabbia sporca e residui metallici finissimi). Sciacquando l'interno dei tubi con abbondante gasolio potrei fare danni alla vernice? Ho letto molte discussioni sul forum riguardo al trattamento interno tubi ma nessuna riguardo a questa situazione specifica post sabbiatura.
Vi mostro anche le foto della situazione pre restauro e attuale, con zoomata sul punto incriminato.
Ringraziando sempre.
Saluti.

Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image
Login to view the image

Link to comment
Share on other sites

14 minuti fa, pisquano ha scritto:

Agita il telaio fin che non esce da sola!

Ho provato ma sembrano appiccicati quei granelli... Ho infilato uno scovolino in rame e un po' si staccano ma non del tutto e non scendono agitando il telaio🙇🏻

Link to comment
Share on other sites

Ragazzi roba da non credere! Stasera ho provato a passare dentro il tubo orizzontale in questione uno scovolino sufficientemente lungo e flessibile (per pulire il noto strumento musicale a fiato di nome tromba😬) ed è uscita una schifezza simile a terriccio misto a sabbia, unto di olio, che probabilmente è attaccato alle pareti da chissà quanto tempo...ma è normale?? Può essere che in passato sia stato fatto scorrere dell'antiruggine nel tubo, poi lubrificanti e chissà cosa e questo è quel che ne resta misto alla sabbia della sabbiatura?? 

Login to view the image

È strano perché gli altri tubi sono pulitissimi. 🤔

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...

Buonasera. Credo di essere arrivato ad una conclusione....forse... Dopo pulizia con compressore, lavaggio con aceto e scovolinature a tutto andare con wd 40 mi sembra, a vista, che il tubo orizzontale sia rivestito di calamina e questo spiega quei residui dopo la sabbiatura. Che ne pensate? 

Edited by armo85 (see edit history)
Link to comment
Share on other sites

1 ora fa, legnogrezzo ha scritto:

Rivestito di calamina in che senso? Premettendo che non so cosa sia. Intendi in fabbrica? Bel telaio però!

La calamina è uno strato duro di ossido nero (non ruggine) che si forma sul metallo durante la lavorazione del ferro e rivestendolo, se non esposto agli agenti esterni, ha funzione di protezione dei substrati...finché non inizia a sfaldarsi... 

Cit. 

Ora, non ne ho assoluta certezza, ma guardando l'interno dei tubi sembrano coperti da un velo scuro che mi fa pensare proprio alla calamina. Può essere che in passato gli artigiani dell'acciaio, ed in particolare Casciani, abbiano utilizzato questo metodo per proteggere l'interno dei tubi? O a qualcuno risulta che Casciani proteggesse l'interno dei tubi con qualche altro procedimento? 

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

 Share

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .