Search the Community

Showing results for tags 'tecnica'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 10 results

  1. 10 CORNERS CRIT

    until
    Location: Dolzago (LC) Data definitiva Domenica 25 Settembre Circuito lungo 1020 metri con 8m di dislivello positivo, da ripetere 15 volte nella finale 10 curve a giro di cui: 1 Hairpin a DX in discesa, 1 Hairpin a DX in curva sopraelevata, 3 gomito a DX. 3 gomito a SX, una chicane SX-DX. Probabilmente il circuito più tecnico che ti sia mai capitato di affrontare! Sarai tu il primo KING OF CORNERS? A breve nuove informazioni
  2. Ciao a tutti! Vi faccio una domanda da novellino ebete! Però è un cruccio fondamentale che ho. Da due mesi giro per Milano con la mia bella fissa. Ho le mie gabbiette, il mio freno di davanti che uso nelle evenienze, scatto fisso messo e via, si corre finché si può o finché non si incontra un maledetto gruppo di turisti cinesi che non presta attenzione e non capisce le maledizioni che mando. Ma il problema è un altro.. ho problemi a skiddare e non capisco il perché. Non voglio farlo perché "fa figo", ma perché vorrei frenare in fretta senza dover forzare per rallentare la pedalata. Mi verrebbe molto più semplice e soprattutto non mi farebbe sembrare un idiota che quando tenta di farlo non riesce e continua a seguire la pedalata.. I dubbi che mi ponevo sono i seguenti: A - Sono pirla io e ho forza nelle gambe pari a quelle di una nonna (ma giuro che ci ho provato in tutte le maniere e posizioni ma nulla) anche se ho dei problemi alle ginocchia niente male e anche quando pedalo mi fanno un male bestia. B - Devo solo imparare la tecnica o sperimentare di più provando e riprovando C - il rapporto della mia biga non va bene per sKiddare e mi crea difficoltà nel farlo. (ho un 44-16) A voi l'ardua sentenza. Grazie mille comunque per i consigli che mi darete!
  3. Ciao a tutti popolo di FF, torno con una delle mie recensioni, questa volta sulla maglia termica Kipsta - Prezzo: 17.00 Euro da Decathlon - Descrizione: Maglia termica intimo. - Periodo di utilizzo: Da Ottobre in diverse situazioni, mattine per il lavoro più due gare una alley e una velocity e varie uscite di allenamento in bdc. - Pregi: La maglia veste molto bene, aderente al corpo. Le rifiniture mi sembrano fatte discretamente per un prodotto che ha un costo irrisorio. Ma sopratutto vorrei esaltarne il comportamento durante le uscite imegnative. Nonostante la sudorazione profusa la maglia rimane quasi completamente asciutta e al termine della gara o dell'allenamento si può tranquillamente fare esercizi da fermi senza paura di prendersi un accidente perchè l'intimo si è bagnato. Dopo l'alley di Padova del 28 di Dicembre, non avendo l'opportunità di cambiarmi sono rimasto (odoroso di bestia) con la maglia e il jersey, solo con una felpa sopra sono stato benissimo e non ho sentito il minimo umido addosso. - Difetti: Io per ora non ne ho trovati, aspetto di vedere come si comporta dopo una 30ina di lavaggi. Forse un piccolo difetto esiste per i più freddolosi, la maglia non tiene caldissimo se si sta fermi, mi è capitato una mattina di aspettare il treno per 20 minuti e in configurazione da commuter (maglia termica, felpa di cotone e giacchina softshell ho patito un po' freddo), ma questo si trasforma in un vantaggio quando facendo movimento tiene benissimo il calore del corpo, ma disperde a mio giudizio ottimamente il sudore. - Rapporto qualità prezzo: Il prezzo per quanto mi riguarda è veramente un affare. Ottimo. Tanto che io ne ho comprate tre e quest'inverno ho fatto le mie uscite in bdc con la termica e il jersey estivo sopra e un gilet catarifrangente (che recensirò a breve, sempre decathlon), non patendo mai freddo. - Prodotti simili provati e relativi paragoni: non ho esperienza con altri prodotti. Lascio a voi il dibattito. Credo che @Visconte Cobram abbia un po' di esperienza con maglie termiche. - Lo ricomprerei SI /no , perchè per ora è stata la svolta defiinitiva per le alley (Gatti Randagi a novembre sotto la pioggia e Rode Alleycat a Dicembre) e per le uscite in bdc e perchè con quel prezzo non so quanto altro intimo tecnico decente si può trovare. Il mio consiglio è che se non vi fidate tanto del decathlon, questo prodotto vale la pena provarlo, visto che il prezzo è così accessibile. Stay tuned per la prossima.
  4. Assonometria esplosa componenti

    Buonasera ragazzi, avrei bisogno di qualche disegno assonometrico di un componente della bici.. sto facendo tante ricerche ma non riesco a trovarne molti. Mi aiutate???????
  5. Scoperto oggi questo video: e devo dire che anche i video tecnici del loro canale sono fatti assai bene.
  6. ciao a tutti, iscritto da pochissimo ma molto interessato. complimenti doverosi agli ideatori ed a tutti voi appassionati che lo rendete "fucina" di utili consigli e valido luogo di scambio. vengo alla domanda, che guarda caso, non riguarda le fisse (chiedo perdono). ho visto l'altro giorno una bici minimalista, come la mia singola velocità, aveva una sola leva freno collegata ad entrambe le pinze anteriore e posteriore. com'è possibile? ho visto male? ma se fosse possibile c'è qualcuno di voi che saprebbe darmi dei consigli tecnici o più propriamente delle dritte, sul montaggio (il meccanico sotto casa dice che è impossibile)? ringrazio anticipatamente. ps: in casa gira per ora una sola fissa, quella di mio figlio, ma grazie all'aliuto di uno di voi, sono prossimo alla fine dell'assemblaggio della mia prima! mentre la mia compagna sta per seguirci con una contropedale...se riesco a trovare delle ruote sotto i 100euro...
  7. Ecco la dimostrazione di come il kripto regga, spesso a discapito delle bici. Ho lasciato per una notte in stazione il mio mezzo da palo per fare stazione-ufficio ed ecco il risultato. Il kripto ha retto alla grande, la mtb mi sa che è da buttare. A voi le valutazioni finali.
  8. Materiale telaio

    Ho un vecchio telaio trarovi, suppongo di una 40 di anni fa. Qualcuno saprebbe dirmi come posso sapere se è in acciaio o in alluminio o in altra lega? Dovrei riverniciarlo poichè in condizioni pietose e vorrei usare un primer e vernici adatte. Le vernici in caso di alluminio devono essere ad hoc giusto? Cosa mi consigliate?
  9. Buonasera Esimi et Egreggi, ho scatenato un putiferio sul forum "vendo" e mi scuso. Credo sia il caso di aprire una discussione in adeguata sede: in particolare cerco un movimento centrale definitivo, vorrei davvero trovare almeno una componente che mi duri per sempre. E' facile rispondermi Campagnolo SuperRecord Pista, ma vorrei sottoporre al Vs. giudizio questo prodottino: SKF BAS 600, totalmente in acciaio inossidabile (perno, corpo, rulli e sfere) e ho dei gran ricordi d'infanzia di rulli e sfere SKF usati su macchinari e mezzi industriali anche ad alta precisione. E' una ditta che fa solo questo mestiere!Il mio dubbio riguarda il peso, o meglio il rapporto peso/robustezza che ha indirizzato tutta la moderna ingegneristica sui componenti compositi (leggi Carbonio). L'unico problema è trovare un compromesso e non fare uso improprio di pezzi troppo alleggeriti, per la cronaca ho appena sfondato una corona strada Campagnolo nuova e buttato un sacco di soldi. Vi allego un paio di foto, anche dell'MC pesato e un'idea di quotazione di mercato: pezzo esploso (notare la scelta dei rulli sul lato guarnitura per una maggiore resistenza, "roller on drive side"): e nota dolente il peso (non ho mai preso in mano un Campagnolo Record, sono più leggeri?): immagine! Cosa ne pensate?Troppo robusto e pesante?E' da MTB?? Cosa mi consigliate per investire i miei soldi nel lungo periodo?? Campagnolo Record o superiori sono l'unica garanzia? Vi ringrazio per i consigli e spero questa discussione sia utile a tutti i novelli curiosi ed appassionati di tecnica! A presto! Paolo.
  10. Ebbene si, l'ho fatto, non vorrei sembrare troppo spocchioso o saputello ma finalmente dopo 15 anni di gare mi sono messo a scrivere un "manuale" sulla tecnica del ciclocross (dalla guida allo smontare e rimontare sulla bici etc etc) Non vuole essere nulla di più che una raccolta delle poche informazioni che si reperiscono in rete integrate dalla mia esperienza, fotografie esplicative e a volte qualche aneddoto successomi durante anni di gare. trovate tutto sul mio blog ed ogni mercoledì pubblicherò un articolo partiamo??? Un po' d'infarinatura generale non fa mai male episodio 1: http://bludado.blogspot.it/2012/12/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n1.html episodio 2a: http://bludado.blogspot.it/2012/12/latecnica-nel-ciclocross-ep-2a-come.html episodio 2b: http://bludado.blogspot.it/2012/12/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n2b.html episodio 3: http://bludado.blogspot.it/2012/12/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n3.html episodio 4: http://bludado.blogspot.it/2013/01/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n4.html episodio 5: http://bludado.blogspot.it/2013/01/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n5-la.html episodio 6: http://bludado.blogspot.it/2013/01/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n6-i.html episodio 7: http://bludado.blogspot.it/2013/01/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n7-il.html episodio 8: http://bludado.blogspot.it/2013/01/ciclocross-manuale-di-tecnica-ep-n8.html e scusate ancora se mi sono permesso di fare una cosa del genere ma ci tenevo da veramente tanto