Search the Community

Showing results for tags 'recensione'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 20 results

  1. Ciao a tutti! E' la prima volta che uso le straps (MA NON CHE APRO DISCUSSIONI INUTILI DI PUBBLICITA'), perché di solito uso gli attacchi a sgancio rapido e agli inizi avevo le cinghiette. In particolare ho provato le Zulu CAMO straps(BOLLANI APPROVED). Riguardo le foto potete vedere qui la gallery: http://wp.me/p76b6M-60 (AH PERO') Già dalla confezione si subito capisce, su che pedale va ogni strap, se no probabilmente avrei perso mezz' ora per capire(UN GENIO INSOMMA)! Dopo il montaggio le ho regolate(IN ITALIA +1 RISPETTO A GREEWICH) e sono andato subito a fare un giro. L'unica cosa quando le ho montate (ma forse non sono abituato) era un pò difficile a regolarle, perhcé bisogna staccare ed attaccare le due linguette che si incollano(COLLA VINILICA NON INCLUSA NEL PACAGING) al velcro. Vado a fare un giro(SEMPRE IL PRIMO O UN ALTRO?). La prima impressione quando pedalo? Comode e non troppo rigide ne troppo sciolte(NON ADATTI AI CANISCIOLTIVALTELLINA). Si adattano a qualunque gamba (I PRIMI STRAPS CHE ARRIVANO A META' COSCIA). Le ha provate anche un mio amico, che ha una gamba grande( @RichardHA UNA GRANDE GAMBA). L'unica cosa all' inizio era la paura che le straps si strappassero (STRAPS CHE SI STRAPPANO...)quando skiddavo. Invece il velcro tiene ben salde le gambe ai pedali e dopo un po ho preso fiducia. Ah si! Le strap hanno un angolo anatomico, non sono dritte come le strap che ho visto qualche volta. Sono un po inclinate in avanti. Devo dire che ora skiddo senza problemi e sarà anche all' angolo, dimentico quasi di indossarle(HANNO PURE I BUCHI PER IL SUDORE COME LE GEOX). Ricordo che una volta quando avevo le cinghiette morbide, ogni volta che sfilavo la gamba era sempre difficile montarle di nuovo. Invece con queste grazie al corpo rigido delle straps, si riesce ad infilare ed a sfilare i piedi molto facilmente; quasi meglio degli attacchi da strada o mtb(PETO SAGAN LI INDOSSERA' INFATTI AL PROSSIMO TOUR). Sono impermeabili (almeno questo modello )! Un giorno andando un giro in bici ho preso la pioggia per strada. Arrivato a casa, quando sono smontato dalla bici avevo una striscia asciutta sui piedi, proprio dove avevo i straps(BOIA IMPERMEABILI, COME HO FATTO FINO AD ADESSO CON GLI STRAPS BAGNABILI!?). CARATTERISTICHE PRINCIPALI: Disegnate e fatte a mano in Ucraina(MECOJONI); Fatte con la migliore qualità di materiali; Angolo anatomico(90 PASSIVISSIMI GRADI GAY FISSATI); Corpo rigido(VEDI SOPRA); Regolazione a larga scala(MERCALLI O QUELL'ALTRO?); Manovella anti sfregameneto (AHAHAHAH) Adatto a qualsiasi pedale (PURE GLI SPIDPLAI) PETALOSI L'unica pecca è il prezzo, 34.95 €. Ma se guardiamo al rapporto qualità / prezzo, ne vale la pena! (SICURO!)
  2. [Feedback] gaaas

    Feedback super positivo per @gaaas Venditore disponibile e gentile, pacco arrivato in pochi giorni e imballato in maniera perfetta nonostante non fosse nulla di fragile.
  3. Ok, per la prima volta mi trovo nelle condizioni di poter portare del buono al forum, in merito alla mia opinione personale sullo zaino Chrome Bravo. Dopo 2 mesi di utilizzo sfrenato, posso elencarvi i pregi ed i difetti. + qualità: si percepisce al tatto la qualità della cordura, molto solida e pesante, e la qualità della gomma frontale e interna. Gli straps ancora non hanno ceduto e sono puliti ed in ottimo stato. Soddisfazione: 100% + Versatilità: posso confermare la grandissima versatilità che ha questo zaino. Vivendo da solo e in bici, mi trovo comodissimo quando faccio la spesa, o quando parto per un viaggio. Lo zaino infatti è in grado di essere compattissimo nella vita quotidiana, e decisamente espandibile (20-40 L) nelle condizioni di emergenza. Avendo capito ormai la potenzialità di questo zaino, per rendere l'idea, quando faccio la spesa riempio sempre uno dei cesti forniti dai supermercati, e lo faccio senza pensiero buttando dentro prodotti a go go. Non è una misura molto scientifica, ma vi assicuro che con questo zaino non avrete più pensieri. Le cinghie davanti hanno poi fatto la differenza innumerevoli volte, per carichi di medie dimensioni come scatole o il giubbotto pesante arrotolato in caso di clima più mite del solito. Soddisfazione: 100% + Comodità: sia da normale sia da completamente pieno, questo zaino si comporta alla grande. lo sforzo sulla schiena è quasi impercettibile grazie alla ottima distribuzione del peso, e non sentirete nessun dolore viaggiando a pieno carico (io poi sono magrolino, non ho una muscolatura imponente sulla schiena). Inoltre, l'espansione sulla cima si ritrae leggermente verso l'esterno, e ciò non dà fastidio alla testa ed al casco in caso di viaggio o giro in bici. Soddisfazione: 100% + Impermeabilità: impermeabile quanto basta per reggere alle solite piogge. + Ha una bella maniglia comoda comoda + poco spessore laterale (parlo delle dimensioni, non dello spessore della cordura) = ottima ergonomicità ciclistica + Quando togli uno spallaccio riesci comodamente a portarlo davanti a te, raggiungendo la comoda tasca frontale come se fosse una messenger. Davvero in velocità sorprendente, anche pedalando. + La cintura frontale è comodissima e completamente regolabile in lunghezza ed altezza, e possiede un anello comodo per agganciare le chiavi. + Gli spallacci hanno entrambi degli strap utilizzabili per attaccarci porta cellulari o occhiali. + Puoi attaccare di tutto alle cinghie. + Tasca frontale: garantisce ulteriori compartimenti per penne, astucci, strumenti, pompa. Ripeto che questa è raggiungibile tipo messenger togliendo uno spallaccio, senza dover togliere l'intero zaino. Questa è una grande comodità rispetto ad altri modelli come il chrome barrage (che è comunque bello figo ed impermeabile al 100%). + Tasca frontale PC: la tasca frontale ha anche il compartimento per il pc. Il 15.6 notebook ci entra ma si fa fatica a chiudere il flap. I 15 e 13 macbook entrano a meraviglia, e sono anche tutto sommato ben protetti. Cadendo in bici il vostro computer potrebbe rompersi con o senza imbottitura... + è uno zaino: li preferisco in genere per la schiena, ma sono opinioni personali. - Impermeabilità: leggere fino alla fine. L'impermeabilità é il tasto dolente dello zaino. Pur avendo all'interno la solita sacca di truck tarpaulin impermeabile 100%, la parte sopra non è foderata all'interno, se non per un unico lato. Purtroppo il lato sbagliato: arrotolando il roll-top, l'acqua che si formerà appena alla base del rolltop dopo un po' penetrerà. Inoltre, la tasca frontale è sì impermeabile, ma solo sul lato frontale. In sostanza, ci sono parti foderate in truck tarpaulin, e parti in sola solida e spessa cordura, che comunque non sarà mai impermeabile come i classici roll-top total truck tarpaulin o le messenger. Si parla comunque della porzione superiore dello zaino e del laterale della tasca frontale. La sacca in truck tarpaulin interna c'è ed è di buona qualità. ATTENZIONE: tutto ciò si basa su un test sotto doccia con carta all'interno, e solo poca acqua inumidisce la carta degli strati superiori. é molto difficile che vi troverete a pedalare in un'alluvione paragonabile ad una doccia. Dunque, l'ho testato in piogge normali ed è perfettamente impermeabile in questi casi. - poco spessore laterale: può dar fastidio perché lo zaino fa fatica a stare in piedi, dunque dovrete a volte tenerlo in equilibrio col roll-top aperto. Ma ci fate l'abitudine. - Prezzo: come detto, non è perfettamente impermeabile dichiarato (ricordatevi però che l'ho testato in doccia e in pioggia normale, e solo in doccia ha mostrato piccole infiltrazioni nella tasca frontale e nella porzione superiore. Raramente vi troverete in quelle condizioni climatiche). Dunque posso dire che forse non vale quei 180 euro che la chrome tanto acclama, ma è meglio aspettare i saldi e pagarlo 100 come è successo a me. Il prezzo perfetto è tra i 100 e i 130 massimo, e ne vale davvero tutti per il valore che porta alla vita quotidiana. Verdetto finale: Uno zaino ASSURDO, che mi ha salvato in tantissime occasioni e mi ha permesso di portarmi molta più roba durante il trasloco, e fare molta spesa innumerevoli volte, senza dovermi preoccupare di nulla. é uno zaino versatile e bello alla vista. La nuova versione ha i lacci posteriori ancora più versatili, permettendo di raggiungere lunghezze maggiori (e portare dunque carichi più ingombranti). Se pensate che non valga 180 euro, di certo vale la pena aspettare i saldi e comprarselo. ps. sfrutto le immagini di altri, perché non riesco a caricare le mie
  4. Volendo tenere le mie bici in camera ma non avendo posto dove poterle appoggiare e non essendo la camera tanto spaziosa mi sono messo a cercare un modo comodo e veloce per appenderle al muro senza troppi sbatti, placando così anche le ire di mia madre dovute alle bici sul parquet durante un giro al Brico ho trovato questo Mottez 50053 e ho deciso di provarlo, magari a qualcuno può servire quindi faccio una veloce recensione yo il portabici in questione è questo si trova tranquillamente anche on line su amazon (http://www.amazon.it/Mottez-Supporto-Parete-Biciclette-Piegabile/dp/B001XURAHW), il prezzo è tutto sommato onesto la roba figa è che è pieghevole quindi quando è vuoto lo ripiegate e bona, inoltre è abbastanza lungo per tenere due bici le dimensioni sono di circa 50cm di lunghezza, 35 di altezza e 60 di profondità da aperto queste dimensioni, insieme alla particolare imbottitura delle "braccia" dove appoggia la bici fa si che perfino il mio dolan tg.58 sia troppo corto per poter ospitare entrambe le "braccia" sotto il tubo orizzontale. Io ho risolto appoggiandone una sotto i pendini superiori (di seguito foto esplicativa) se avete bici di taglie molto piccole potrebbe essere un problema l'imbottitura delle braccia non rovina il telaio e la forma ondulata evita che la bici scorra avanti e indietro il portabici è anche dotato di gancetti sui due lati per mettere caschi e chidd ca vulit conclusioni: io mi ci sto trovando bene, il montaggio è stato veloce e la capienza è ottima, il grosso difetto è l'imboccatura un po' strettina
  5. Ciao a tutti, prima di iniziare faccio due premesse: la prima è che sono consapevole di aver comprato un capo "tarocco" e che la cosa non è etica e nemmeno legale. Volevo provare un completo economico di quelli su Aliexpress e questo, esteticamente neutro, mi piaceva abbastanza. Il caso ha voluto fosse marchiato Castelli, ci sono anche Sidi o Rapha, per dire... La seconda è che questa recensione verrà sicuramente corretta col tempo, è chiaro che dei capi di abbigliamento tecnici (il fondello in particolare) necessitano di più uscite e numerosi lavaggi per poter essere testati per bene. Tra un po' aggiornerò la discussione. Primo aggiornamento fatto, tutto ok. Per quanto riguarda la taglia io sono grossomodo 170 cm per 60 chili, ho preso la taglia S e l'ho azzeccata. Però possiedo una maglia Castelli originale ed è una M, veste pochissimo ed una S sarebbe davvero troppo stretta. Quindi boh...i produttori danno tabelle indicative, paiono affidabili. Foto come sempre merdosissime. - Prezzo: 25 euro inclusa spedizione - Link del produttore http://it.aliexpress.com/store/1653259 - Composizione: 100% poliestere - Periodo di utilizzo: un'uscita appena un mese - Tipo di utilizzo: MTB - Pregi: prezzo, qualità "al tatto" del fondello - Difetti: maglia di bassa qualità (anche se non dà problemi di eccessiva sudorazione o irritazioni) - Rapporto qualità prezzo: eccellente sui pantaloni, adeguato sulla maglia - Lo ricomprerei si/no: non comprerei il completo ma mi limiterei all'acquisto dei pantaloncini, da abbinare ad una qualsiasi maglia tecnica. I pantaloncini sono fatti decisamente bene, almeno come primo impatto sembrano di buona fattura. I loghi sono curati e fatti bene, ottima la vestibilità. Il fondello è bello morbido ma non cedevole, è in gel ed offre un buon comfort nei giri brevi. Verrà testato anche in uscite medie/lunghe. Non stringe in zona cavallo e le cuciture sono precise e ben fatte. Sulle cosce troviamo due strisce in silicone che fanno il loro dovere senza dare fastidio. Il tessuto della salopette è gradevole a contatto con la pelle e la traspirazione sembra buona. Per quanto riguarda la maglia l'ho confrontata subito con una originale (quella bianca, off course); la differenza c'è ed è evidente ma non abissale. Insomma: quella vera è bella, quella tarocca fa un po' cagare ma quella originale costa 50/60/70 euro, ci mancherebbe che non fosse migliore! Il tessuto è poliestere per entrambe, cuciture molto precise per quella vera ma comunque buone per quella China. Qualche filo volante ma nulla di preoccupante. Come prima impressione posso dire che sia di discreta qualità: ben traspirante e non causa fastidi. Sulla parte inferiore della maglia c'è una bordura in silicone ottima e funzionale. Manica ben fatta. L'ho trovata un po' stretta di collo ma con la zip leggermente aperta il problema non si pone. Zip di qualità e marchiata per una... Anonima per l'altra, ma fa il suo lavoro, promossa. Le tasche posteriori sono tre e ben dimensionate, non hanno microtasche con zip ma solo le tre classiche aperture con un elastico superiore. Per ora è tutto, se avete domande fatele ;) Tra una decina di uscite/lavaggi vi faccio sapere come va. Cheers! AGGIORNAMENTO Aggiorno il topic dopo un mese di utilizzo (sempre poco,ma tant'è), tutto nella norma. Ho fatto una decina di uscite brevi e una lunga in MTB, con altrettanti lavaggi in lavatrice. Per ora direi che il tessuto regge ed il fondello si comporta bene. Segnalo anche una bella cosa: ho scritto al venditore perché una stampa sui pantaloncini era fatta malino, mi ha risposto immediatamente e me ne ha mandato un paio identico GRATUITAMENTE con tanto di scuse, feedback 100% positivo dunque. Per 25 euro anche il servizio post vendita, cazzo! Consiglio caldamente l'acquisto ;)
  6. Buongiorno a tutti. La mia terza recensione è, di nuovo, su un prodotto NON specifico per il ciclismo...non vogliatemene per questo ma la parola d'ordine è “estensione d'uso”. Avendo un fratellino endurista, mi è capitato di accompagnarlo in uno di quei mega outlet di prodotti per moto; bazzicando per le corsie in cerca di prodotti interessanti mi cade l'occhio su un cestone delle offerte segnalato dal cartello FINE SERIE – TUTTO 10 EURO. Bon: provati e comprati. Le foto fanno cagare come al solito se non peggio. Via! - Prezzo 10€ (listino 19,90€) - Link del produttore www.acerbis.it - Periodo di utilizzo: circa un mese, molto poco....magari tra un po' aggiorno il post - Tipo di utilizzo: uso urbano in bdc - Pregi: prezzo, comfort, traspirazione, robustezza - Difetti: non impermeabili, non termici - Rapporto qualità/prezzo: ottimo da scontati, discreto a prezzo pieno - Lo ricomprerei si/no e perché: non li ho ancora testati a fondo ma direi che sono un prodotto molto valido, promossi I guanti sono molto sottili e vestono aderenti. Seguono ottimamente i movimenti di mano e polso senza stringere e limitare i movimenti. La traspirazione è messa al primo posto, i guanti offrono diversi inserti in mesh: in enduro si suda parecchio. Molto “grippante” il palmo, fatto in un materiale sintetico che imita la pelle scamosciata. Anche qui numerosi fori facilitano la traspirazione. Ottimo e assolutamente non scomodo il rinforzo posto tra pollice e indice. In MTB uso un modello di guanti più tecnico, sempre di Acerbis, da oltre un anno (i quali hanno subito diversi interventi chirurgici da parte della macchina da cucire della mamma, dovrei cambiarli ma ci sono affezionato). Sono altrettanto validi e simili come materiali ma risultano meno comodi per la presenza di protezioni sul dorso della mano. Gli MX3 fanno parte della linea 2014 di Acerbis ma, online e nei negozi, si trovano ancora con forti sconti. Comprateli che fanno figo e sono validi.
  7. Faccio un'altra recensione di un prodotto NON specifico per l'uso in bicicletta, spero apprezziate lo stesso. La giacca è fatta per l'escursionismo, io la trovo adatta per ciò che è stata concepita ma non solo...e mi ci trovo gran bene. Il prezzo è giusto, non è stracciato come quello di altri prodotti Deca ma è assolutamente accettabile. Ho scelto un colore molto fluo: in montagna più si è visibili e meglio è, idem per le nostre cazzo di strade...comunque ci sono colori molto più sobri. - Prezzo 64,95 € - Link del produttore http://www.decathlon.it/giacca-escursionismo-softshell-uomo-bionnassay-nera-id_8189747.html - Composizione: 83% poliestere, 10% poliuretano, 7% elastam - Peso: 600g - Periodo di utilizzo: due anni circa - Tipo di utilizzo: escursionismo, alpinismo, mtb e bdc, uso urbano - Pregi: prezzo, qualità di materiali e cerniere, idrorepellenza da nuova, realmente antivento - Difetti: trattamento idrorepellente che andrebbe ripristinato, polsini antivento delicati - Rapporto qualità prezzo: buono - Lo ricomprerei si/no e perché: la ricomprerei e la consiglio, io ho avuto la foruna di pagarla molto meno ma anche a prezzo pieno vale la spesa NOTA: il colore della giacca recensita non è più disponibile, con la gamma nuova hanno fatto aggiornamenti grafici ma il prodotto è il medesimo. Foto disgustose, me ne dispiaccio. L'esterno della giacca è in poliestere, trattato in modo da essere idrorepellente (ma non impermeabile in senso stretto). Le zip sono tutte YKK, di ottima qualità ma non impermeabili. Oltre a quella principale e quelle alle tasche ci sono due cerniere sulle aperture ai lati che permettono all'aria di circolare in modo da ridurre la sudorazione senza raffreddare troppo il corpo ed una sulla piccola tasca sul petto. Quest'ultima è scomoda, piccola e gli oggetti contenuti danno abbastanza fastidio. Il bordino blu, stampato, dopo due anni si sta rovinando. Il cappuccio è fatto molto bene, forse è giusto un pelo troppo stretto; ad ogni modo copre molto bene la testa senza limitare la visuale. I polsini hanno una fodera antivento con buchi per i pollici, sono efficaci ma il materiale è abbastanza delicato...è facile rovinarli. In vita sono anche presenti dei laccetti di regolazione per far aderire bene la giacca al corpo. L'interno è in micropile ed è molto caldo in relazione al peso della giacca. In inverno di solito mi vesto con intimo termico (ho il classico Kipsta per tutti i giorni ed uno in lana Merino per le uscite “serie”), un secondo strato traspirante e softshell: soffro leggermente il freddo stando fermo ma in movimento è perfetto. Parlo di temperature sul range 0-5°C L'impermeabilità è ottima da nuova, sul tessuto si formano piccole goccioline d'acqua che scorrono via facilmente. Dopo due anni di abusi non è più così efficace perché il tessuto tende a saturarsi d'acqua, per essere un softhshell però va benissimo così. In sintesi: buona qualità – buon prezzo – buon acquisto. Costasse 15 euro in meno sarebbe perfetta.
  8. Dal titolo si intuisce abbastanza che sto chiedendo pareri riguardo pantaloni da utilizzo urbano (no alley eccetera) che tengano molto bene l'acqua fondamentalmente; magari che tengano anche vento (mi pare logico) ed eventualmente una scelta per il periodo autunnale ed una per quella invernale (quindi anche caldi se possibile). Non ho mai avuto materiale di questo genere quindi sarò ben felice di ricevere consigli. Utilizzo la bici al posto della macchina da parecchio ora, ma l'acqua che sta cadendo ultimamente mi dice che farei bene a trovarmi qualcosa di adatto, da indossare, per la parte inferiore. Grazie mille.
  9. La tracolla che scivola da tutte le parti, i libri e quaderni arricciati dall'umidità, lo spazio che manca sempre, la schiena fradicia e gli amici che ti scambiano per il fattorino agli aperitivi. La ricerca di una borsa che risolva, o perlomeno argini, questi problemi è il Sacro Graal di ogni ciclista. Dopo averne provate almeno una dozzina (sul serio), non privo di difetti, questo zaino è quanto di meglio abbia avuto finora. Zaino Patagonia Black Hole 35l Andiamo con un po' di specifiche tecniche: Volume: fino a 35L Dimensioni:61x33x25cm Tasca Laptop: imbottita fino a 17" Materiale: Poliestere 1200 Denari impermeabilizzato Tasche: 2 esterne + 1 interna + portacomputer Prezzo: 120€ circa L'esterno: Il design è abbastanza inusuale per uno zaino non roll-top, con solo una grossa tasca circolare in cima, e una struttura "a tubo" ben sagomata. I vari abbinamenti cromatici comunque coprono tutti i gusti, compreso un più sobrio all-black. Il materiale è un poliestere militare estremamente resistente e con un trattamento impermeabilizzante davvero efficacie, è alternato in finiture opache e lucide. Da notare che a causa del fondo, non perfettamente piatto, non sta in piedi da solo se appoggiato per terra. Finiture Le zip sono robuste ma non termosigillate, quelle della tasca principale sono comunque ben protette e lo zaino regge egregiamente gli acquazzoni più forti. Zip e aletta protettiva Le cinghie di compressione unite alla struttura sagomata dello zaino permettono di modularlo da decisamentecapiente a sottiletta Davvero sottiletta inoltre sono abbastanza ampie da sopperire alla mancanza di tasche esterne aperte, riuscendo ad accogliere giacche, ombrelli, lock e con un po' di ingegno bottiglie d'acqua e borracce. Lo schienale è ben imbottito, anche oggetti irregolari non infastidiscono, e le due cinghie, per me vitali, tengono lo zaino ben fermo e scaricano il peso. Fondoschiena Sono presenti sui lati delle "feritoie" comode per fissare elastici o moschettoni, in basso c'è una cinghia ideale per le luci, in alto invece due cinghie(che ho appena scoperto si chiamano MOLLE o PAL e sono tipo standard militari) permettono tante soluzioni quante ne riuscite a immaginare probabilmente. Cinghie di compressione e feritoie(e bilanciamento colore sballato) Quanto sono belline le cuciture a contrasto? Le tasche: La tasca frontale è leggermente imbottita e arriva ad ospitare un IPad, in genere comunque per forma e struttura è ideale per oggetti tendenzialmente piatti. Tasca frontale (Skate 3 non è in vendita) Quella superiore invece, decisamente ampia, è più morbida e adatta a oggetti di forme diverse, inoltre è l'unica a cui si riesca ad accedere(con un po' di abilità) senza togliere lo zaino. NOTA BENE: purtroppo questa tasca è anche l'unico comparto dello zaino non perfettamente impermeabile, con un po' d'acqua che filtra dalla cerniera nelle piogge più intense. Tasca superiore La tasca interna tiene fede al nome dello zaino, un vero tunnel in cui trovano spazio cambi, caschi, quaderni (fino ad A3) libri e scarpe. La tasca per computer è imbottita molto bene verso l'esterno, meno verso l'interno per quanto importa, ed è adatta per computer fino a 17" tiene ben fermi anche PC da 15" come quello in foto, temo che quelli da 13" ballino un po'. Black Hole Per qualcuno più sportivo di me può essere molto comoda anche l'apertura in alto che trasforma la tasca laptop in un comparto per l'acqua Camelback(serve però il serbatoio, non compreso). Sono presenti vicino all'apertura i soliti taschini, ampi e studiati molto bene, indispensabili per non perdere più o meno piccoli oggetti nella tasca principale. Per la prima volta trovo davvero comode la varie taschine Come Sta: Lo zaino è indubbiamente grossino, specialmente in verticale, coprendo la schiena fin quasi alla nuca, complice la struttura sagomata e lo schienale meno largo però le aree di contatto con la schiena sono più ridotte di zaini di taglia minore, facendo respirare parte alta e bassa della schiena. Non è comunque uno zaino esageramente traspirante, e anche gli spallacci, imbottiti il giusto, rendono le chiazze sulla maglietta inevitabili, ma in questa fascia di capienza è difficile aspettarsi il contrario. Anche a pieno carico il Black Hole risulta incredibilmente leggero, tenendo il peso ben distribuito e vicino al corpo. Sempre in merito alla capienza va detto che di contro lo zaino costringe a essere ordinati, non essendo il sacco molle che ospita di tutto, gli oggetti vanno riposti con un minimo di criterio per sfruttare al meglio tutto lo spazio(avete in mente Tetris?) e le forme più irregolari potrebbero non riuscire ad entrare facilmente come in zaini meno rigidi. Conclusioni: Probabilmente non è lo zaino perfetto per un veromessenger™ causa la poca versatilità di carico. Però per un utilizzo quotidiano è davvero l'ideale, e risponde egregiamente ai problemi posti all'inizio, inoltre è un ottima scelta anche per escursioni, gite fuori porta e weekend vari. Non riesco onestamente a togliermelo dalla schiena da quando l'ho comprato 3 mesi fa. D'altro canto non è sicuramente economico, avvicinandosi pericolosamente alle fasce di prezzo di Chrome e MW, ma sono soldi spesi davvero bene per uno zaino che sembra essere quasi eterno. ETERNO? In sintesi: Pro: Distribuzione del peso Materiali robusti Comparto centrale davvero impermeabile Curato e studiato nei dettagli Facilmente reperibile in Italia Capiente Molto leggero a vuoto Esterno ricco di agganci Tasca per laptop fino a 17" o Camelback Contro: Tasca superiore non perfettamente impermeabile Dimensioni importanti Oggetti molto irregolari faticano ad entrare Non esattamente economico Fondo non piatto Da considerare: Il design sagomato e alto può non piacere, sia esteticamente, che per i vincoli che comporta, ma se ci si abitua può riservare vantaggi considerevoli. Grazie mille per la lettura! Update: aggiunte un paio di note in più e corretto il grosso dei typo.
  10. [Feedback] Hennio

    @Hennio, scusa per il ritardo...decals su mie specifiche...ha inviato foto come anteprima, accordati subito. Ottima qualità, si capisce subito che non sono adesivetti qualunque ma sono fatti per durare. Non sarà l' unica volta che avremo a che fare. Grazie!
  11. Mi servivano delle scarpe con cui poter utilizzare gli sganci rapidi ma con cui poter entrare dignitosamente in ufficio senza dovermi portare appresso delle scarpe di ricambio. Questa è stata la mia scelta, e questa la mia esperienza d'utilizzo nel corso dell'ultimo mese. Denominazione: DZR Ovis Prezzo: €129,00 (prezzo origine). Io le ho prese scontate del 35% sul noto sito che tutti noi conosciamo Range misure: Dal 41 al 47 Descrizione: Scarpe tipo sneaker alte con predisposizione per sgancio rapido. Adatte al commuting. Solo color marrone. Periodo d'utilizzo: Da metà giugno circa. Per ora non le ho ancora utilizzate in condizioni di pioggia. Utlizzate per giri di pochi chilometri e commuting urbano. Pregi: Le scarpe si presentano bene per qualità e fattura. I materiali sembrano essere ottimi e non mi danno l'impressione di doversi distruggere in poco tempo (questo potrà essere smentito con l'utilizzo). La suola è abbastanza alta da non fare toccare a terra le tacchette (nel mio caso Time Atac, altre non ne ho provate) tranne nel caso di scale fatte scendendo o con fondi sconnessi/ghiaia. Le scarpe arrivano con due parti removibili fissate alle viti degli sganci, così non dovete tagliare nulla e nel caso vi servisse potrete sempre richiuderle. Tra la seconda e la terza asola si trova una fascia elastica (la potete vedere inutilizzata nell'immagine sottostante ), che risulta molto pratica per bloccare i lacci delle scarpe che altrimenti rischierebbero di finire tra corona e catena, in quanto molto lunghi (infatti se notate nell'immagine sottostante il nodo è doppio e comunque i lacci risultano belli lunghi). Nell'utilizzo in bici le ho trovate abbastanza rigide, soprattutto se si ha l'accortezza di stringere per bene i lacci. Per contro nella normale camminata non danno alcun fastidio e non risultano troppo rigide. In definitiva credo abbiano trovato il giusto compromesso. Difetti: Ad un blackaddicted la scelta unica del colore ha fatto storcere un po' il naso, ci fossero state nere le avrei prese sicuramente, ma devo dire che come colore sono abbastanza scure e si abbinano bene al mio guardaroba allblack (si lo so vi sembrerò un fighetto/ ma anche l'occhio vuole la sua parte, soprattutto se le dovete utilizzare anche in ufficio). Stringendo parecchio i lacci per l'utilizzo in bici, la linguetta interna tende a dare un leggero fastidio al collo del piede, ma questo credo sia più un mio problema. Essendo in pelle e a collo alto, nel periodo estivo risultano un po' calde come scarpe. Rapporto qualità/prezzo: Il prezzo per quanto mi riguarda (anche quello originale non scontato) è abbastanza corretto, di certo non è un'affare, ma lo trovo adeguato al prodotto, anche considerato quanto si pagano normali sneaker di marche affermate. Prodotti simili provati e relativi paragoni: Nade,Niet,Nisba. Questa è la mia prima esperienza sia con questo tipo di scarpe che con gli sganci rapidi, quindi per il momento lascio ad altri dare sentenze. Lo ricomprerei SI /no , perchè: Per il momento direi di sì, devo ancora capire come si comportano in caso di pioggia e freddo, per quello bisognerà aspettare qualche mese, ma l'impressione avuta finora è stata molto positiva. L'unica cosa che servirebbe è un secondo paio di scarpe più leggere e decenti nel caso si resti fuori con il caldo per lungo tempo. Per il momento credo sia tutto. Tra qualche mese se me lo ricorderò aggiornerò la recensione e vedremo in che stato saranno ste scarpine. TVTTB
  12. Ciao a tutti popolo di FF, torno con una delle mie recensioni, questa volta sulla maglia termica Kipsta - Prezzo: 17.00 Euro da Decathlon - Descrizione: Maglia termica intimo. - Periodo di utilizzo: Da Ottobre in diverse situazioni, mattine per il lavoro più due gare una alley e una velocity e varie uscite di allenamento in bdc. - Pregi: La maglia veste molto bene, aderente al corpo. Le rifiniture mi sembrano fatte discretamente per un prodotto che ha un costo irrisorio. Ma sopratutto vorrei esaltarne il comportamento durante le uscite imegnative. Nonostante la sudorazione profusa la maglia rimane quasi completamente asciutta e al termine della gara o dell'allenamento si può tranquillamente fare esercizi da fermi senza paura di prendersi un accidente perchè l'intimo si è bagnato. Dopo l'alley di Padova del 28 di Dicembre, non avendo l'opportunità di cambiarmi sono rimasto (odoroso di bestia) con la maglia e il jersey, solo con una felpa sopra sono stato benissimo e non ho sentito il minimo umido addosso. - Difetti: Io per ora non ne ho trovati, aspetto di vedere come si comporta dopo una 30ina di lavaggi. Forse un piccolo difetto esiste per i più freddolosi, la maglia non tiene caldissimo se si sta fermi, mi è capitato una mattina di aspettare il treno per 20 minuti e in configurazione da commuter (maglia termica, felpa di cotone e giacchina softshell ho patito un po' freddo), ma questo si trasforma in un vantaggio quando facendo movimento tiene benissimo il calore del corpo, ma disperde a mio giudizio ottimamente il sudore. - Rapporto qualità prezzo: Il prezzo per quanto mi riguarda è veramente un affare. Ottimo. Tanto che io ne ho comprate tre e quest'inverno ho fatto le mie uscite in bdc con la termica e il jersey estivo sopra e un gilet catarifrangente (che recensirò a breve, sempre decathlon), non patendo mai freddo. - Prodotti simili provati e relativi paragoni: non ho esperienza con altri prodotti. Lascio a voi il dibattito. Credo che @Visconte Cobram abbia un po' di esperienza con maglie termiche. - Lo ricomprerei SI /no , perchè per ora è stata la svolta defiinitiva per le alley (Gatti Randagi a novembre sotto la pioggia e Rode Alleycat a Dicembre) e per le uscite in bdc e perchè con quel prezzo non so quanto altro intimo tecnico decente si può trovare. Il mio consiglio è che se non vi fidate tanto del decathlon, questo prodotto vale la pena provarlo, visto che il prezzo è così accessibile. Stay tuned per la prossima.
  13. Prezzo: si trova usata a circa 20$ su ebay, oppure nuova tra i 50 e i 70 su vari siti. Descrizione: chiusura con un cacciavite e una pinza, molto più comoda della falsamaglia e senz'altro più sicura. Maglie esterne cromate, maglie interne brunite. Marchiata njs Periodo di utilizzo: da inizio Marzo ad oggi, 5 mesi pieni, circa 1200km Tipo di utilizzo: per la strada, 3 alleycat, pioggia, fango, grandine e anche una tromba d'aria. Pregi: non si allunga per nulla. Esteticamente bellissima Difetti: nessuno riscontrato Rapporto qualità prezzo: *****/5 (ma l'ho pagata poco) Prodotti simili provati: miche pista, sram PC1, regina extra. La ricomprerei: si, subito. La comodità della maglia che si apre con la vite è irraggiungibile. Non la prenderei a prezzo pieno, perché non ne vale la pena, ma considerando che era un voglino e l'ho pagata 20€ spedita, era una buona occasione e allo stesso prezzo la riprenderei. E poi, diciamolo, njs fa figo. Qui a 19 dollari, usata. Qui a 49 dollari, nuova. Qui a 70 dollari, nuova.
  14. Recensione di "Premium rush"

    http://www.i400calci.com/2012/12/premium-rush-guarda-mamma-senza-freni/ Vi propongo una recensione del film di noi fixie-boys. E' più che altro un'occasione per segnalarvi questo blog, "i 400 calci", in cui si parla in maniera competente, ben scritta e a mio parere molto divertente di cinema d'azione e horror, ma non solo. Per chi non lo conoscesse.
  15. Vi posto alcune foto sperando di non violare le regole del forum.. Vorrei avere dei pareri riguardo a quanto segue: http://www.vianellibikes.com/public/maxfoto/1900.jpg http://i45.tinypic.com/m748qx.jpg http://i47.tinypic.com/15o87jc.jpg http://i50.tinypic.com/152lysk.jpg http://i45.tinypic.com/kf075z.jpg Ho già aperto un thread per la prima fissa con un budget di massimo (anche meno) 350€, volevo sapere se questa a questo prezzo fosse adatta alle mie esigenze (che ho scritto nel post appena citato) o se non vale la pena cercare nel nuovo fisse da 300/350€ o meno. Vi ringrazio e spero vadano i link
  16. TEAM VCY

    Apro il primo topic, nella nuova sezione che cè stata concessa sui local per capire,all'incirca, quante persone girano con una bicicletta a scatto fisso a Vercelli
  17. Salve gente, torno con una breve recensione. Stavolta di questa giacca. - Prezzo: 79.95 Euro da Decathlon - Descrizione: Giacca impermeabile in tessuto un po plasticoso ma tutto sommato gradevole. (Novadry) Colori un po' imbrazzanti. - Periodo di utilizzo: Da Dicembre fino ad ora prevalentemente in città anche la mattina con 2-4° C anche se per tratte brevi. - Pregi: La giacca è leggera. Comoda da vestire con un maglioncino in lana leggero sotto. Il tessuto esterno sembra di buona qualità. Le rifiniture sono ottime, le cuciture anche. Dal punto di vista dell'impermeabilità devo dire che tiene molto bene, anche in condizioni di pioggia moderato/intensa. Non intendo sotto il monsone. Le zip delle tasche sono siliconate e ben sigillate quando chiuse. Ha anche due grandi aperture sotto le ascelle da aprire con zip per far defluire il profumo di bestia bagnata. Tiene piuttosto caldo, soprattutto per la traspirazione che non è proprio eccelsa, ma potrebbe essere un difetto da trasformare in vantaggio. - Difetti: Fondamentalmente la traspirazione. Non è esattamente un tessuto traspirante, ma diciamo che essendo interessato più alla impermeabilità alla fine ci si può stare. Nei giorni anche abbastanza freschi con 8-9 gradi l'ho portata solo con la maglietta a maniche corte sotto (io c'ho sempre caldo). La circolazione dell'aria migliora molto grazie alle due lunghe zip sotto le braccia, nel caso vi ci faccia caldo le aprite per buona parte e il problema si dovrebbe attenuare. Naturalmente se si spinge molto si suda come arista al forno. Hai voglia ad aprire le zip sotto le braccia. - Rapporto qualità prezzo: Il prezzo non è malvagio. Alla fine la marca è nota per fare sia roba accessibile anche ai poser dello sport (come me) sia roba di pregio. In questo caso direi che il prodotto ha una buona finitura e per ora anche una buona tenuta. Se fosse costata 10 euro in meno sarebbe stata sicuramente un affare migliore. - Prodotti simili provati e relativi paragoni: non ho esperienza con altri prodotti. Lascio a voi il dibattito. - Lo ricomprerei SI /no , perchè per ora ha svolto la sua funzione egregiamente. Sono sempre arrivato a destinazione, asciutto, a volte un po' accaldato ma asciutto. Anche se l'ho comprata azzurro puffo nano, non è così orripilante all'occhio e ci sono anche uscito un paio di volte la sera, soprattutto quando pioveva parecchio. Credo che con l'arrivo del caldo dovro rinunciare in favore di un k-way tascabile in caso di pioggia, ma diciamo che ha svolto la sua funzione nei mesi invernali. La prossima recensione sarà sugli Endura Gridlock sopra-pantaloni da pioggia che sono con la giacca la mia accoppiata salva acqua. Stay tuned.
  18. Arrivati questa mattina, subito montati e provati. Ecco le mie opinioni: L'oggetto in questione sono rulli liberi da allenamento, per la precisione i Tacx Antares, in acciaio e materiale composito. I rulli arrivano smontati e provvisti della cinghia di trasmissione,2 brugole e 6 viti per il montaggio e una volta assemblati hanno un aspetto molto solido e compatto (misure da chiusi: 80x46,5x13.5 cm, peso: 8kg) Hanno 3 rulli, montati su cuscinetti skf, dal diametro molto grosso e a sezione variabile (conico convergente) di materiale plastico con perno passante in acciaio. La loro forma convergente da molta più stabilità alla bici, ed effettivamente sono molto semplici da utilizzare. (Forse sono un pò rumorosi, ma non mi lamento). Le guide di scorrimento per apertura e chiusura son per metà in acciaio e per metà in plastica. Il sistema di sblocco/allungamento è dotato di 2 chiusure: 1 a leva che blocca in modo rigido le 2 parti fra loro e 1 a "molla" che memorizza la giusta lunghezza dei rulli (da regolare ogni volta che si cambia bici) Nel giro di 2 minuti si montano, si impara e si pedala. Pro: -Prezzo molto buono (pagati 140€) -Occupano poco spazio -Essenziali -semplici da usare - Rulli di grande diametro - struttura piuttosto rigida. Contro: - un pò troppo pesanti - sistema a scatto di "memorizzazione" lunghezza, scomodo da utilizzare (mi distruggo le dita ogni volta!!) - un pò rumorosi ( rispetto ad altri rulli che ho potuto vedere, sembrano vibrare un pò di più) Ora bisogna vedere quanto queste caratteristiche di rigidità, solidità e scorrevolezza restano invariate nel tempo e con l'utilizzo... ma per adesso sono molto soddisfatto, si meritano un bel 8/10 Mik
  19. Eccomi al primo TEST RIDE ! Premetto che i prodotti Chrome li ho presi a LONDRA da TOKYO BIKES (zona SOHO) e in Italia non si trovano facilmente Primo: vestono + stretti dei normali vestiti, quindi a me che di solito sta giusta la S, della CHROME devo prendere la M (ma cmq. i pantaloncini ho dovuto accorciarli un pelino) ANZA JACKET Ottimo WINDSTOPPER, lo sto usando in questo periodo di freschetto, con una maglietta si sta bene, ripara bene dal fresco e dalla nebbiolina Comodissima la tasca posteriore, anche se usare il velcro o zip, sarebbe stata una scelta + facile! Ogni tanto si fatica a chiudere il bottone Bello il bottoncino sul colletto, che permette di chiuderlo quando si pedala e di lasciare il colletto quando fa + caldo KNICKERS Questi pantaloncini sono paura ! Tagliati, cuciti e sagomati apposta per pedalare, da quando li uso non metto + i "mutandoni imbottiti" ! molto comoda la "cintura di sicurezza" per portare un KRIPTO ! MI è piaciuto anche il fatto che coprissero bene le ginocchia anche pedalando ! Utili le due tasche con ZIPP laterali per metterci piccoli attrezzi etc...
  20. Io ho acquistato, circa un anno fa una borsa messenger della Volcom. E' impermeabile, gigante, abbastanza comoda e a buon mercato. Mi sono sempre trovato bene, unica pecca è che se si è un po' piccoli di spalle tende a muoversi(poco ma quanto basta per accorgersene), tipo a me d'estate quando la uso solo con la maglietta. Ha una capienza immensa, nelle foto ha dentro un casco integrale da moto, ma non è piena, e mille altre tasche per penne, telefono, portafogli, quaderni, bottiglia fino a 2L e altre 2 per cianfrusaglia(così è come le uso io). Inoltre ha lo sgancio rapido, sul petto(cinghia principale) e sotto l'ascella(l'altra cinghietta per non farla scivolare) molto pratico anche se in plastica. Prezzo pieno 80 euro, prezzo pagato 50 euro allo spaccio della volcom a milano.