Jump to content

Search the Community

Showing results for tags 'peloso'.

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


City


Interests


IG


Strava


Feedback Mercatino


Website URL


Skype

Found 2 results

  1. Buonasera, oggi vi presento questa bellissima Peloso dell'omonimo telaista alessandrino, con colorazione e decals originali, con parti dipinte a mano. Ho deciso di iniziare un restauro conservativo che include la sostituzione di parte delle componenti incongrue. Il primo step è stato identificare la datazione indicativa della bicicletta. Guardando la componentistica e consultando i vari cataloghi campagnolo online ho individuato i forcellini posteriori nel catalogo del 71. Qui un po' di specifiche: -Telaio peloso 56 anni 70 - Cambio completo campagnolo record anni 60 - Pipa cinelli in alluminio anni - Manubrio cinelli giro d'italia - Guarnitura campagnolo sr/r anni 60 e successivi con corone non originali - Movimento centrale campagnolo r anni 60 e successivi - Serie sterzo campagnolo r anni 60 e successivi - Reggisella campagnolo r anni 70 e successivi - Mozzi campagnolo r anni 60 - Passacavi campagnolo anni 60 e successivi - Pinze freno Universal 61 - Leve freno anonime - Sella cinelli unicanitor Di seguito qualche foto E ho iniziato subito con lo smontaggio in previsione della pulizia e lucidatura di tutte le componenti, anche quelle che verranno sostituire. A smontaggio quasi avvenuto (sto bestemmiando dietro a serie sterzo e movimento centrale) ho provveduto alla pulizia con benzina di tutte le componenti e alla successiva lucidatura. Di seguito le foto delle componenti lucidate questo weekend Durante la settimana continuerò a picchiarmi con serie sterzo e movimento centrale. Nel mentre sto cercando ciò che ad ora è incongruo delle singole componenti (pattini freno, corone guarnitura) e sto valutando di montarla tutta campagnolo record anni 70, quindi sostituire: -deragliatore posteriore -mozzi -set completo freni. Infine, optando per un restauro conservativo, dovrò trattare il telaio. Ho già in mente come procedere ma questo lo lasciamo ai prossimi giorni. Chi puo aiutarmi ad identificare con più chiarezza l'anno del telaio è super ben accetto. Preciso che non ci sono numeri o lettere identificative se non quel G.G. sulla congiunzione tra tubo orizzontale e verticale. Un saluto a tutti
  2. Ciao a tutti. Quest'anno, come l'anno scorso, ho un progetto. Si tratta di mettere insieme una bici con pezzi di recupero, acquistando il minimo indispensabile. Già ai bei tempi dell'università giravo su bici di recupero: una la tolsi da un cespuglio di ortensie del giardino di un amico; era una vecchia bici da uomo, marca ignota, una bella bestia singlespeed con ruote da 28". La sistemai tutta e la chiamai "Enterprise". Poi fu la volta di salvare una bici dalle acque di un fosso cittadino; era coperta di melma, probabilmente rubata e gettata, col manubrio piegato ma in generale funzionante. Recuperai anche quella, con una fune. La sistemai e per anni l'ho usata in città. "Clavilegno" era il suo nome. Quest'anno, dopo quasi vent'anni, ho deciso di farlo ancora e di costruire una fissa. Girando per telai avevo raccolto all'inizio un telaio modello Albatros della Aquila (ma quella della zona di Arezzo, non di Milano) cerchio posteriore distrutto, un condorino come manubrio e tanta ruggine. Poi, dopo un paio di settimane che stava in garage a stagionare, passo in macchina accanto a dei cassonetti e con la coda dell'occhio vedo un telaio in terra. Stavo quasi per proseguire ma ringrazio ancora gli dèi di esser tornato indietro. Quello che successivamente avrei accuratamente analizzato e identificato era un telaio da corsa, privo di sella e ruote, a cui il proprietario aveva tolto pipa, manubrio e pedali sostituendoli con un manubrio monoblocco da passeggio e due ordinarissimi pedali gommati con catarifrangente. E' apparso subito che quel telaio dovesse essere di pregio: monta infatti una guarnitura Campagnolo Nuovo Record con pedivelle 170 Strada, deragliatori Campagnolo Nuovo Record, fascette reggicavi Campagnolo, sede sterzo Campagnolo... insomma, tutta roba pre-'72 e tutta roba che prima del '72 era top di gamma. Anche il manubrio da passeggio, tutto sommato, è un Cinelli con la vite al di sotto della placchetta metallica con lo stemma, quello vecchio. La sorpresa è arrivata quando sul canotto sterzo ho pulito la placchetta metallica: Peloso - Alessandria. Ora, pare che Peloso fosse un artigiano telaista piemontese degli anni '70 che faceva telai su ordinazione e i cui telai erano richiesti perfino in UK e USA! In più, aveva l'abitudine di incidere alla base del canotto della sella, proprio sulla congiunzione, il nome del proprietario. Ebbene, su questo telaio c'è proprio il cognome del proprietario inciso, sul quale ora condurrò una ricerca. La guarnitura è una 44-49 e penso che userò la corona da 44 accoppiandole un pignone 17. Il manubrio, benché Cinelli, è talmente solcato dalla ruggine che non sarà recuperabile e comunque le due leve freno saldate al manubrio non avrebbero potuto essere usate su una fissa, alla quale metterò solo l'anteriore. Ora ho finito il lavoro di smontaggio di tutto quanto tranne il movimento centrale e procederò a breve con la sverniciatura. Nel frattempo è caccia aperta a pipa, cerchio posteriore, reggisella, sella e manubrio. Vi terrò aggiornati. Ho trovato, sulle Peloso, questa storia interessante: http://bicyclespecia.../06/peloso.html Nel frattempo sto fotografando le fasi e bloggherò il tutto. A presto :-) Ale-
×
×
  • Create New...

Important Information

By using this site, you agree to our Terms of Use. We have placed cookies on your device to help make this website better. You can adjust your cookie settings, otherwise we'll assume you're okay to continue. .