Search the Community

Showing results for tags 'panasonic'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Fixed gear
    • Discussioni generali
    • Gallery
    • Eventi
    • Video e foto
    • Bici rubate e sistemi di sicurezza
  • Reparto tecnico
    • Consigli tecnici
    • Telai homemade, artigianato ciclistico e DIY
    • Novelli e wannabe fixed
    • Glossario della fissa
    • Recensioni e test
  • Discipline
    • Pista, velocità e allenamento
    • CX e gravel
    • Hill bombing e salite in fissa
    • Ciclismo eroico
    • Commuting e cicloturismo
    • Tricks
    • Bike polo
  • All around
    • Locals
    • Estero
  • Mercatino
    • Vendo
    • Cerco
    • Regalo
  • Off topic
    • Caffetteria
    • Presentazioni
    • Aiuti e segnalazione bug

Calendars

  • Calendario eventi
  • Criterium
  • CX / Gravel

Found 3 results

  1. PANASONC NJS

    Ciao a tutti! Dopo aver pedalato per 3/4 anni un Breda probabilmente storto, era giunta l'ora di cambiare telaio. telaio provienente da quel disgraziato di @Pleffas Lista componenti: -telaio: Panasonic njs 53x53 -guarnitura: Dura-ace 7710 njs -corona: Dura-ace 49t njs -Mc: Dura-ace 7710 (?) -SS: Dura-ace 7300 Ax njs (massacrata esternamente) -Reggisella: brand x 27.0 -sella: Zoncolan fx carbon pipa: 3t brutta piega: Deda piega 42cc/ nastro fizik tmpo --Ruote: post:Ambrosio excursion/ xt iso/ velosolo 17t ant:Ambrosio excursion/miche Telaio bozzato sul tubo orizzontale non poco, ma la bici è una lama, so che gli strap non ci azzeccano nulla ma ho solo quelli... seguranno più foto.
  2. "QUANDO MUOIO VOGLIO ESSERE CROMATO" ... Panasonic mod. Touring Deluxe Bici Giapponese prodotta a Osaka, a catalogo nella prima metà anni 70, sicuramente presente nel catalogo del 1974. Veicolo da super turismo, la più bella del listino, direttamente derivata dalla top di gamma da corsa mod. "professional" rispetto alla quale pesa 3lbs in più (da 22 a 25lbs, quindi da 10kg a circa 11,5kg). Telaio e forcella in acciaio Cromo-Molibdeno 4130 a doppio spessore, geometrie rilassate rispetto a un corsa ma belle cazzute per una turismo, forcellini shimano con occhiello molto simili ai nostri Campagnolo, davvero ben fatti, bici lunga con forte sproporzione nelle misure, 52 c-c al piantone contro un 57 c-c dell'orizzontale. La parte forte però è il gruppo! Misto di componenti Jappo di alta gamma con: - Cambio post. Shimano Crane GS a gabbia lunga (praticamente il Dura-Ace) - Deragiatore ant. Dura-Ace "4 fori" - Comandi Shimano Bar-End con relativi fermaguaina e passacavi a fascetta originali - Guarnitura Dura-Ace con parapolvere originali - MC Dura-Ace - SS Tange Falcon - Pedali Kyokuto Pro-Ace - Freni Weinmann (non originali) messi al posto dei Dia-Compe a tiraggio centrale (che cerco, sappiatelo) - Leve doppie Dia-Compe al poste delle singole sempre Dia-Compe - Pipa Gran-Compe - Piega Nitto Universiade - Reggisella Ride da 26.6 identico ai Campagnolo record del periodo - Sella e borsello Brooks B17 - Mozzi (stupendi) Sun-Shine PRO+AM - Ruota libera Suntour Pro-Compe 5v - Cerchi da 27"x1 e 1/4 Araya e raggi sfinati Ciascuno di questi pezzi è una scoperta entusiasmante, dopo fiumi di materiale Italiano vedo qualcosa di nuovo e a distanza di anni riprovo il piacere della scoperta con gli occhi sverginati da qualcosa di mai visto, mi sono emozionato! La bici l'ho presa l'anno scorso da un amante del fai da te che già che stava sistemando un mobiletto del bagno ha deciso di sverniciare anche la bici e di riverniciarla a bomboletta. Si è dato da fare di brutto, a suo modo aveva anche fatto un buon lavoro, ma ci ho messo settimane a ripulire il telaio e cercare di lucidarlo...purtroppo quando gratti il cromo poi non ce nè di balle, senza contare che l'acciaio sotto al cromo (giustamente) non era stato lucidato del tutto perchè sopra ci andava la vernice di un bel "wine red". Insomma ho fatto quel che potevo con un compromesso qualità/resa estetica/tempo/bestemmie ottimale. Io ho un debole per il metallo a vista, per gli accrocchi un po steam-punk e per lo stile decadente/post apocalittico...già che non volevo riverniciare ne ho approfittato portando avanti il restauro in modo personale "interpretando" la questione a mio piacimento. Senza far del male al pezzo e alla storia ho raggiunto la finitura lucida si, ma un po a cazzo, ho aggiunto pompa cromata, parafanghi spor cromati del periodo, sella e borsello in cuoio, nastro in cotone, leve doppie e un orgia di guaine senza gomma ottenendo l'effetto "invecchiato" che volevo tanto. Sta bici mi piace un botto, perchè è bella si, ma anche perchè a guardarla sembra che non sia del tutto finita, da l'idea di poter essere ancora restaurata, in pratica è un progetto transeunto vivente! E poi da qualche tempo mi sta salendo il trip per le asiatiche...
  3. Robotica ed elettronica dai furiosi anni '80