riky76

Le regole della pista

56 posts in this topic

Come in tutti i giochi, anche nel meraviglioso gioco dello stare in pista (fosse anche solo per allenarsi) ci sono delle regole, e come tali vanno rispettate....non fosse altro che con la finalità di portare a casa tutte le osscina intere e di non far male a nessuno dei presenti.

Tengo a precisare che queste convenzioni valgono in tutto il sacro pianeta, percui se vi trovate in vacanza a manchester e vi va di varvi un giro nello storico anello, non c'è nemmeno bisogno di saper l'inglese o di chiedere, sapete come comportarvi.

buona lettura e tenete a mente tutto!!

Grande Riky...quando il tempo comincerà a migliorare ho intenzione di iniziare a girare al Velodromo di Forlì...mi stampo il tutto e lo metto sul comodino!! +1

Share this post


Link to post
Share on other sites

un altro paio di aggiuntine:

NEI CAMBI PRIMA CI SI SPOSTA E POI SI RALLENTA!!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma che figata.

sento già di potermi definire un corridore da pista della categoria "mai al di sopra della riga blu". adesso c'è solo da accelerare i tempi per la preparazione del mezzo.

Grande richi e grande sikhandar!

bless

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque avere l'intera pista a disposizione è più bello, così cambi fino alla balaustra ad inizio curva invece che ad un quarto e poi girando repentinamente sfrutti la discesa per recuperare la velocità persa salendo, il cambio diventa molto più sinuoso e spettacolare... :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

un altro paio di aggiuntine:

NEI CAMBI PRIMA CI SI SPOSTA E POI SI RALLENTA!!

(OT) questo vale anche su strada..c'è ancora chi non lo sà..:-)

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

un altro paio di aggiuntine:

NEI CAMBI PRIMA CI SI SPOSTA E POI SI RALLENTA!!

(OT) questo vale anche su strada..c'è ancora chi non lo sà..:-)

Verissimo!! L'abbiamo notato quando gli "stradisti" vengono ad allenarsi in velodromo :-)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bel documento!

Grazie a Sikhandar per la redazione e a Riky per la diffusione.

Edited by Revo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualche aggiuntina, che sembra banale ma non lo è:

NON si sputa o smoccola sulla pista!!! nemmeno quelle all'aperto (e non l'avessi mai visto...)

non si sorpassa MAI MAI nessuno passando sulla fascia azzurra di riposo

NON si usano le cuffiette per ascoltar musica

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

...fammi capire..hai visto qualcuno con le cuffie in pista..???

Share this post


Link to post
Share on other sites

...fammi capire..hai visto qualcuno con le cuffie in pista..???

almeno tre diversi in tre sessioni diverse...amarezza....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Inibizione dall'impianto per 6 mesi..:-)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualche aggiuntina, che sembra banale ma non lo è:

NON si sputa o smoccola sulla pista!!! nemmeno quelle all'aperto (e non l'avessi mai visto...)

non si sorpassa MAI MAI nessuno passando sulla fascia azzurra di riposo

NON si usano le cuffiette per ascoltar musica

ieri quello del fuji sembrava un cammello, continuava a smocciolare dal naso! e diooooooopppporco io gli ero dietro!

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

qualche aggiuntina, che sembra banale ma non lo è:

NON si sputa o smoccola sulla pista!!! nemmeno quelle all'aperto (e non l'avessi mai visto...)

non si sorpassa MAI MAI nessuno passando sulla fascia azzurra di riposo

NON si usano le cuffiette per ascoltar musica

ieri quello del fuji sembrava un cammello, continuava a smocciolare dal naso! e diooooooopppporco io gli ero dietro!

e non solo lui !! io ne ho schivati un paio ,sti zozzi!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Minkia che tamarro Gane, come al solito si dimostra uno stronzo......d'altra parte uno che si picchia negli spogliatoi coi compagni di nazionale.....

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Minkia che tamarro Gane, come al solito si dimostra uno stronzo......d'altra parte uno che si picchia negli spogliatoi coi compagni di nazionale.....

francesi di merda!

6 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Minkia che tamarro Gane, come al solito si dimostra uno stronzo......d'altra parte uno che si picchia negli spogliatoi coi compagni di nazionale.....

francesi di merda!

Mah, sai, non è neanche tanto questione di esser francesi, è proprio Gane che è stronzo di suo......Baugè è simpaticissimo fuori pista quanto silenzioso in gara, Sireau non è molto espansivo ma è più educato.....Gane invece è proprio un arrogante, tant'è che è odiato da tutti.....anni fa litigò coi compagni di nazionale arrivando alle mani, a Pechino s'è preso una ceffa da Gabriel Curuchet....cioè, voglio dire, sto qua è uno che se le cerca....poi certo, sicuramente corrisponde in maniera perfetta al luogo comune sui francesi arroganti, basti leggere i commenti dei tifosi di tutto il mondo....

Edited by Dane (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

  • Latest topics

  • Latest posts

    • sulla compatibilità non ho la più pallida idea onestamente.
      so solo dirti che erano montate rival 11v   preferirei monetizzare
    • Alla fine, preso dalla noia di un sabato sera in cui si sta a casa per svegliarsi presto il giorno dopo e pedalare, è arrivato il momento di condividere un po' di storia e foto della bici che utilizzo da 3 anni ormai. Era la fine dell'estate del 2014 quando tornando dalla Germania insieme a @francescobianco decido di commissionargli un telaio.
      Francesco stava iniziando a saldare, aveva da poco finito la sua prima bici ed era in cerca di occasioni per far pratica.
      Essendomi da poco laureato avevo deciso che quello sarebbe stato il mio auto-regalo di laurea. Quando iniziamo a discutere di che tipo di telaio vorrei non ho le idee molto chiare, nel senso che non ho mai avuto una bici della misura giusta (ero passato da un telaio 52 a un 57,5 e poi un 54, sempre per "forze maggiori") e nemmeno esattamente di che tipo di bici (ero passato da una fissa convertita a una bici da corsa). Sapevo che avrei voluto una bici da utilizzare su diversi tipi di terreno, quindi gomme un po' più grandi, e che mi sarebbe piaciuto poterci fare dei viaggi, quindi attacchi per il portapacchi.
      Il budget non era molto, ovviamente avrei apportato modifiche via via però al momento decisi di risparmiare e non concedermi dei freni a disco. Prese le misure siamo passati alla scelta dei tubi. Sinceramente non credo di capirci molto o meglio non avevo la sensibilità per comprendere che tubazioni sarebbero state meglio per i miei giri. Rimassi affascinato dalle ellissi contrapposte dei Columbus Max e per coerenza scelsi quei tubi per tutto il telaio, tranne che per il tubo sterzo da 44mm.
      Anche per la forcella ci affidammo a Columbus con una Mud Max. Invece i forcellini posteriori non ricordo cosa sono, ricordo solo che li scelsi con gli occhielli per il portapacchi ed eventuale parafango proprio pensando a probabili viaggi. Sarà il quarto telaio che Francesco salda.
      Dopo un'inverno di lavoro, in cui passavo regolarmente a curiosare e a racimolare componenti, finalmente per l'inizio della primavera il telaio è pronto e verniciato.
      Il colore che ho scelto è un viola/nero o nero/viola, a seconda della luce risulta di un colore o dell'altro con i riflessi del colore opposto. Inizialmente la sensazione di guida era molto strana, dovevo abituarmi alla nuova bici, al telaio diverso, alle gomme più grosse, alle leve col cambio.
      Non ho messo molto ad abituarmi e dopo pochi mesi ho affrontato pure la mia prima Tosca (2015).

      Adesso non mi separerei mai da questa bici e la uso tutte le volte che posso.
      Nel frattempo mi ha accompagnato in diverse avventure, LodiLeccoLodi, Via degli Dei, Via Francigena, Grevel e svariati altri giri!
      Mi è anche capitato che me la rubassero, un'incubo durato solo qualche minuto per fortuna.
      Ovviamente col senno di poi un paio di cose le avrei fatte diversamente, ma sono molto soddisfatto della mia bici! _
      Telaio: Arno Telai (tubi columbus max, tubo sterzo da 44)
      Forcella: Columbus Mud Max
      SS: Columbus, calotte esterne custom fresate al CNC
      Gruppo: 105 10v
      Guarnitura: 105 50-34
      Headset: Thomson
      Manubrio: Deda RHM 01
      Tubo sella: Thomson
      Cerchi: uno diverso dall'altro, non ricordo
      Mozzi: Durace 
      Pacco Pignoni: Ultrega 10v 12-30  
    • No niente scalanature/roba aero grazie
    • Nonono, in POV esistono solo i porno. Tutto il resto è noia......
    • la riguardo e mi ripiace 'sto telaio mi è sempre piaciuto (anche al vivo) e il prezzo e il montaggio con cui i solito lo vendono è dignitosissimo questo montaggio è la morte sua
  • Third Eye Consulting