riky76

Dico arrivederci e già penso addio..

41 posts in this topic

Lo scrivo qua…ma la stessa cosa vale per la sezione novara…che un po’ ho la presunzione di dire che l’ho vista nascere da quella lontana pedalata tra me e stefano-tibet nel 2008…

Era nella’aria già da un po’, qualcuno già sapeva qualcosa..ma ora diciamo che ha una veste ufficiale, avendolo io letto su di un pezzo di carta firmato. In poche parole tra qualche settimana non sarò più un esiliato milanese, dopo quasi 8 anni di vagabondaggio per lavoro, ora è tempo di tornare a casa perché come diceva qualcuno (un certo militant A) “devo avere una casa per poter andare in giro per il mondo”.

Sono arrivato qui a milano che mi veniva il vomito solo all’idea, il concetto stesso di questa città (modaiol-aperitivosa) mi faceva venire gli sfoghi sulla pelle….poi è successo qualcosa, è successo grazie a questo (apparentemente) innocuo forum, fatto anche un po’ di storie personali e ho voluto buttarmici a capofitto nella vostra piccola grande comunità…ed ho trovato una seconda casa, seriamente. Mi avete fatto capire che questa città (come molte altre) ha mille facce, basta trovare quella giusta, quella che è più in sintonia con noi per trovarsi in un posto in cui si sta bene, magari non felici fino in fondo, ma almeno sereni.

Mi piace l’idea di aver dato la spallata a molti di voi ed avervi fatto dolcemente precipitare nel baratro di fatica che è il ciclismo in tutte le sue facce, sia essa fissa, corsa, crono, mtb, graziella …insomma…l’importante è pedalare (magari messi bene in sella:-D)

Di questa esperienza porterò segni indelebili…nella pelle (vero malnatt…) nelle ossa (caxxo) e anche molto più in profondità, il tempo per vivere le cose superficialmente era molto tempo fa…ora non più.

Se potessi vorrei abbracciarvi ad uno ad uno e dirvi grazie per quanto mi avete fatto sentire a casa, anche se casa non era, lo faccio così a mio modo, senza feste di addio che non mi appartengono (le feste in generale…potrete capire quindi com’è già in generale il mio umore in questo periodo che si avvicina…) potrebbe essere un arrivederci, magari non con tutti voi, magari per altri motivi, ma se il nuovo lavoro e gli impegni mi lasceranno sufficiente tempo (e penso sarà così) ho un po’ di cose per la testa che vorrei fare a torino, state collegati, ci divertiremo comunque (anche se oggi mi sa di no).

ciao

(ps. Un soldino a chi indovina la citazione musicale del titolo)

7 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo scrivo qua…ma la stessa cosa vale per la sezione novara…che un po’ ho la presunzione di dire che l’ho vista nascere da quella lontana pedalata tra me e stefano-tibet nel 2008…

Era nella’aria già da un po’, qualcuno già sapeva qualcosa..ma ora diciamo che ha una veste ufficiale, avendolo io letto su di un pezzo di carta firmato. In poche parole tra qualche settimana non sarò più un esiliato milanese, dopo quasi 8 anni di vagabondaggio per lavoro, ora è tempo di tornare a casa perché come diceva qualcuno (un certo militant A) “devo avere una casa per poter andare in giro per il mondo”.

Sono arrivato qui a milano che mi veniva il vomito solo all’idea, il concetto stesso di questa città (modaiol-aperitivosa) mi faceva venire gli sfoghi sulla pelle….poi è successo qualcosa, è successo grazie a questo (apparentemente) innocuo forum, fatto anche un po’ di storie personali e ho voluto buttarmici a capofitto nella vostra piccola grande comunità…ed ho trovato una seconda casa, seriamente. Mi avete fatto capire che questa città (come molte altre) ha mille facce, basta trovare quella giusta, quella che è più in sintonia con noi per trovarsi in un posto in cui si sta bene, magari non felici fino in fondo, ma almeno sereni.

Mi piace l’idea di aver dato la spallata a molti di voi ed avervi fatto dolcemente precipitare nel baratro di fatica che è il ciclismo in tutte le sue facce, sia essa fissa, corsa, crono, mtb, graziella …insomma…l’importante è pedalare (magari messi bene in sella:-D)

Di questa esperienza porterò segni indelebili…nella pelle (vero malnatt…) nelle ossa (caxxo) e anche molto più in profondità, il tempo per vivere le cose superficialmente era molto tempo fa…ora non più.

Se potessi vorrei abbracciarvi ad uno ad uno e dirvi grazie per quanto mi avete fatto sentire a casa, anche se casa non era, lo faccio così a mio modo, senza feste di addio che non mi appartengono (le feste in generale…potrete capire quindi com’è già in generale il mio umore in questo periodo che si avvicina…) potrebbe essere un arrivederci, magari non con tutti voi, magari per altri motivi, ma se il nuovo lavoro e gli impegni mi lasceranno sufficiente tempo (e penso sarà così) ho un po’ di cose per la testa che vorrei fare a torino, state collegati, ci divertiremo comunque (anche se oggi mi sa di no).

ciao

(ps. Un soldino a chi indovina la citazione musicale del titolo)

Dico solo Perturbazione :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perturbazione "in circolo"

(e lo scrivo con gli occhi lucidi)

Share this post


Link to post
Share on other sites

ogni fondo in fondo è una rincorsa, per chi ha fiato ancora da buttare

e tu di fiato riky ne hai, e tanto :-)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma per dio riky!!!! ma sono notizie da dare sotto natale!!

come faremo adesso orfani del nostro mentore!!

e quando succederà ,spero ci sia ancora tempo ,vabbe ci vediamo (forse stasera dopo gara)e ci racconti tutto.

però ,sono triste

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perturbazione "in circolo"

(e lo scrivo con gli occhi lucidi)

ogni fondo in fondo è una rincorsa, per chi ha fiato ancora da buttare

e tu di fiato riky ne hai, e tanto :-)

uè, tutti "imparati siete"...sdrammatizzo sennò mi autodigerisco lo stomaco...

PS: bello questo multiquote (ok, ora la pianto...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

uè, tutti "imparati siete"...

non c'è bisogno di essere di torino per conoscere i perturbazione :-P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma BIO PARCO arrivo io vai via te !!!

tristezza :_(

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi avete fatto capire che questa città (come molte altre) ha mille facce, basta trovare quella giusta, quella che è più in sintonia con noi per trovarsi in un posto in cui si sta bene, magari non felici fino in fondo, ma almeno sereni.

Nato e cresciuto a Milano, da genitori stupendamente meridionali.

Se sei riuscito a voler bene a (e a farti voler bene da ) questa fredda e grigia città, hai la mia più sincera approvazione. Sono anni che cerco di non pensare a quanto la faccia dominante di questa città mi faccia cagare, e a concentrarmi unicamente sulle facce buone. In sella a una bici viene decisamente tutto più facile. Soprattutto se nel frattempo la faccia dominante milanese, ingorgata nel traffico in attesa di parcheggiare e dirigersi verso un locale molto trendy e lounge, sta bestemmiando comodamente sepolto nel suo superaccessoriato Suv bianco.

In bocca al lupo bello.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ne abbiamo già parlato di persona e sai come la penso, hai fatto benissimo. Come si dice in altri luoghi, Buona Strada ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.