MauroMN88

Uscite con il gruppo: si/no/bo/forse - opinioni e considerazoni

59 posts in this topic

Maledetti, mi avete fatto venir voglia di comprarmi una carrozza :grumpy:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche se la maggior parte dei km la faccio da solo o con un paio di amici a me uscire in gruppo non dispiace, certo dipende dal gruppo dalle mie parti ce ne sono diversi dai cicloturisti della domenica mattina agli udacini dei circuiti che escono a ritmo gara in rush our tutti i martedì.

Per un neofita direi che è importante frequentarli anche per imparare un po' di dinamiche di gruppo che uscendo in 3 o 4 non si imparano e che sono assolutamente fondamentali se si vuole fare qialche gara. Ad esempio prima di iscriversi ad una granfondo un po' di km in gruppo sono a mio parere indispensabili.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
 

Solo per far notare che la versione originale della canzone di cui sopra è dei Grand Funk Railroad, gruppo che nel 1970 ha portato 100.000 persone allo Shea Stadium di New York.
Meritano d'essere ascoltati, io li ho scoperti per caso mille anni fa sotto forma di audiocassetta in un negozio di elettrodomestici


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, rimmon1971 ha scritto:


Solo per far notare che la versione originale della canzone di cui sopra è dei Grand Funk Railroad, gruppo che nel 1970 ha portato 100.000 persone allo Shea Stadium di New York.
Meritano d'essere ascoltati, io li ho scoperti per caso mille anni fa sotto forma di audiocassetta in un negozio di elettrodomestici


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

Devo ca**iarmi da solo, ho sbagliato piu' o meno tutta la info di cui sopra.

Il concerto era del 1971, i biglietti venduti erano 55.000. In settantadue ore. Solo ai botteghini dello stadio.

http://ultimateclassicrock.com/grand-funk-railroad-shea-stadium/

Tornando invece in-topic, a me non dispiacerebbe provare un'uscita in gruppo (o perlomeno non da solo) ma i miei orari di partenza sono leggermente incompatibili con i miei conoscenti (partenza alle 05:30 massimo), ed inoltre il gruppo mi perde piu' o meno alla seconda salita. Sob.

Edited by rimmon1971 (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Per me gruppo si, ma con un accurato training magari con qualcuno che sa fare a stare in mezzo a della gente e ha magari corso da ragazzo.

Si, se come me si abita a 30 km dalla salita più vicina che non sia un cavalcavia e ovviamente non si voglia prendere l'auto per arrivarci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

dipende da quanto è numeroso il gruppo, quando uscivo con i soliti 5-6 amici, per me era come andare da solo, dall'alto dei miei 195cm facevo tutta la pianura avanti, in salita mi difendevo e poi discesa/rientro a casa sempre davanti, tanto io stavo a 35km/h in relax e gli altri tutti dietro a riposarsi.

Se esci per allenarti, vai da solo, se vuoi misurarti scegli qualche amico un pelo più forte.

Da solo o in due/tre, conoscerai i tuoi i limiti, migliorerai, anche quando sei cotto sarai costretto a gestire la gamba per rientrare. In gruppo ti metti in fondo, stai lì a 30km/h con zero fatica, non ti allena questo... "gruppone si" solo se in qualche modo fai girare le gambe non solo in salita.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il rapporto più stretto che ho con i gruppi è la fuga.
A meno che non incontri le ragazze delle squadre femminili in allenamento, in tal caso cerco di avere un rapporto di gruppo con la figa, meglio se stretta.

Cazzate a parte, esco da solo, non ciuccio ruote, mi piace umiliare gli stradisti, specie se in gruppo, quando posso, e provarci quando non posso.
Se dovessi dare una valutazione direi che buona parte del mio programma di allenamento consiste in repentini e drastici aumenti di ritmo per (provare a) bruciare i roadies.
Per non parlare di quando esco col CXSS in inverno.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Rockarollas ha scritto:

Il gruppo no, 1-2 amici fidati ci può stare.

"3 is a magic number" :-)

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 16/7/2017 at 15:51 , rimmon1971 ha scritto:


Solo per far notare che la versione originale della canzone di cui sopra è dei Grand Funk Railroad, gruppo che nel 1970 ha portato 100.000 persone allo Shea Stadium di New York.
Meritano d'essere ascoltati, io li ho scoperti per caso mille anni fa sotto forma di audiocassetta in un negozio di elettrodomestici


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

te pensa che io li ho scoperti grazie ad una puntata dei simpson...

 

PS: che bello leggerti ancora in questo spazio, giochi sempre a rugby?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Parlando di BDC...

...a me capita un po' di tutto: da solo, in coppia con mio fratello, in gruppi di numerosità variabile. Numerosità variabile perché il team di amatori di cui faccio parte è molto numeroso, quindi alla partenza dell'appuntamento di sabato mattina / domenica mattina (in primavera soprattutto) ci si ritrova anche in 30 o 40 alla partenza. Poi, lungo il percorso, avviene l'inevitabile diaspora, dato che alcuni si staccano, altri scelgono un percorso più breve, qualcuno deve tornare a casa prima, etc. Morale: da metà giro in avanti ci si ritrova in max 10 - 12 elementi.

Una decina di elementi secondo me è il numero giusto per allenarsi allo stare in gruppo mantenendo una buona velocità.

Share this post


Link to post
Share on other sites
te pensa che io li ho scoperti grazie ad una puntata dei simpson...
 
PS: che bello leggerti ancora in questo spazio, giochi sempre a rugby?

Non più dall'arrivo di Luca. Però ora sto cercando di fare un po' di km in bici per evitare la sorte del couch potato


Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Lukigno78 ha scritto:

Una decina di elementi secondo me è il numero giusto per allenarsi allo stare in gruppo mantenendo una buona velocità.

Anche io ero per gruppi non numerosi, sulla decina di persone, nonostante tutto a metà maggio il fattaccio doveva succedere ed è successo: doppiano la ruota, si toccano e 2 clavicole ed un bacino saltano in pochi metri. (io niente per fortuna).

Da allora e dato che tengofamiglia e non mi posso permettere cazzate gratuite, preferisco uscite solitarie veloci.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.