Sign in to follow this  
Followers 0
wolsit

Rottura telaio Wolsit... Possibile saldatura?

12 posts in this topic

Ciao a tutti,

pochi giorni fa ho rotto il telaio della mia fedelissima Wolsit, bici da città con la quale ho percorso migliaia di chilometri.
La rottura è avvenuta su un tratto di strada dissestato mentre andavo circa ai 40 all'ora.
Per fortuna la rottura è avvenuta in un punto che non ha comportato una mia caduta.
Per sfiga invece reputo che il punto di rottura sia molto difficile da riparare poichè si tratta del punto in cui il tubo verticale si innesta nel movimento centrale. Un meccanico mi ha detto che il problema di quel punto è che in prossimità dei punti in cui potrebbe effettuare la saldatura, vi sono residui di ottone. Nell'innesto infatti è rimasto un pezzetto di tubo tranciato, fissato proprio con del vecchio ottone.

Per questo chiedo consiglio a tutti gli esperti di questo forum! Come mi consigliate di procedere?
Ho il contatto di due persone capaci di saldare, ma vorrei dargli istruzioni precise sul lavoro da fare. La mia idea sarebbe quella di far saldare al meglio delle possibilità tecniche e poi far aggiungere qualche elemento di rinforzo.

Le idee che mi sono venute sono: una maniglia "saltafossi" (da saldare anch'essa) o addirittura un tubo verticale aggiuntivo!
Che ne pensate? Fanta-saldature o interventi possibili? Quanto è ragionevole spendere?

La bici è una wolsit degli anni '70. Pur sapendo che il valore commerciale non è astronomico, vi sono molto legato e sono disposto ad investire tempo, denaro ed energie per prolungare la vita di questo mio pezzo di cuore.

20161111_101010.jpg

index.jpg

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, wolsit ha scritto:

Ciao a tutti,

pochi giorni fa ho rotto il telaio della mia fedelissima Wolsit, bici da città con la quale ho percorso migliaia di chilometri.
La rottura è avvenuta su un tratto di strada dissestato mentre andavo circa ai 40 all'ora.
Per fortuna la rottura è avvenuta in un punto che non ha comportato una mia caduta.
Per sfiga invece reputo che il punto di rottura sia molto difficile da riparare poichè si tratta del punto in cui il tubo verticale si innesta nel movimento centrale. Un meccanico mi ha detto che il problema di quel punto è che in prossimità dei punti in cui potrebbe effettuare la saldatura, vi sono residui di ottone. Nell'innesto infatti è rimasto un pezzetto di tubo tranciato, fissato proprio con del vecchio ottone.

Per questo chiedo consiglio a tutti gli esperti di questo forum! Come mi consigliate di procedere?
Ho il contatto di due persone capaci di saldare, ma vorrei dargli istruzioni precise sul lavoro da fare. La mia idea sarebbe quella di far saldare al meglio delle possibilità tecniche e poi far aggiungere qualche elemento di rinforzo.

Le idee che mi sono venute sono: una maniglia "saltafossi" (da saldare anch'essa) o addirittura un tubo verticale aggiuntivo!
Che ne pensate? Fanta-saldature o interventi possibili? Quanto è ragionevole spendere?

La bici è una wolsit degli anni '70. Pur sapendo che il valore commerciale non è astronomico, vi sono molto legato e sono disposto ad investire tempo, denaro ed energie per prolungare la vita di questo mio pezzo di cuore.

20161111_101010.jpg

index.jpg

ciao, mi spiace, bel crack.

Da quello che avevo letto sul forum, per quel tipo di rottura c'è molto poco da fare. Ti conviene cercare un telaio a Bacchetta simile e trasferire tutto sopra.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quel tipo di rottura se non opportunamente risaldata non potrà far altro che causare altre rotture in altre zone.

Quindi, pultroppo, quel telaio ora non vale più nulla. Credo che ogni intervento sensato di riparazione (per quanto alto possa essere  alto il valore sentimentale)  non riuscirà mai ad avere un rapporto costi/risultato accettabile.

La soluzione estrema, se proprio non  si vuole andare a cambiare telaio o a spendere un patrimonio, sarebbe sverniciare la zona e darci qualche punto brutale di saldatura ad arco o tig (magari con l'agginta di una piastrina di rinforzo), ma sarebbe comunque una riparazione piuttosto provvisoria e giustificata esclusivamente dalla necessità di utilizzo del mezzo.

 

Mik.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per le vostre considerazioni.

L'idea di un nuovo telaio a bacchetta con trasferimento di tutte le componenti mi pare buona!

Intanto mi sono assemblato una bianchi selvino, facendo il grande passo verso i freni con i cavi!

Sarà un inverno di paziente ricerca e restauro... E il vecchio bolide diverrà oggetto d'arredo!

Grazie a tutti!

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, wolsit ha scritto:

Grazie per le vostre considerazioni.

L'idea di un nuovo telaio a bacchetta con trasferimento di tutte le componenti mi pare buona!

Intanto mi sono assemblato una bianchi selvino, facendo il grande passo verso i freni con i cavi!

Sarà un inverno di paziente ricerca e restauro... E il vecchio bolide diverrà oggetto d'arredo!

Grazie a tutti!

Chiedi a un telaista vero (ci sono anche quelli che si spacciano ma non lo sono). Male che vada la fai sistemare come oggetto di arredo e fai tu due ritocchi con lima e vernice.

:)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, saimonfvg ha scritto:

ciao, mi spiace, bel crack.

Da quello che avevo letto sul forum, per quel tipo di rottura c'è molto poco da fare. Ti conviene cercare un telaio a Bacchetta simile e trasferire tutto sopra.

ho lo stesso tipo di info, tra l'altro proveniente da messer legor...

@wolsit

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non so se hai già trovato una soluzione al problema (mi auguro di sì!) ma se fossi ancora interessato a riparare il Wolsit conosco un saldatore che potrebbe sistemarlo.

Proprio ieri mi ha rimesso insieme il mio telaio (spezzatosi 3 cm più in su rispetto al tuo, causa ruggine) e gli ho mostrato la foto di un telaio Tomasin che invece si è spezzato esattamente dove si è rotto il tuo. Lui mi ha detto che la rottura è dovuta ad un indebolimento del telaio nel momento in cui l'hanno saldato, quindi un "difetto di fabbrica".

La sua soluzione è creare da 4 a 5 anelli di saldatura, utilizzando un materiale ad hoc a seconda della composizione chimica del tuo telaio, così da riconnettere tanto la struttura quanto rinforzare il metallo del telaio stesso. Costo dell'operazione 40-50€.

Sto tizio è tipo uno dei migliori saldatori con patentino qui in Italia, onestissimo, e super alla mano. Lavora in giro per il Mondo durante la settimana(tipo salda i cavi nell'Oceano a Palma de Maiorca, ha uno studio di ricerca a Milano, ecc...), ma ogni venerdì ritorna in officina qui a Ferrara per fare i lavoretti vecchia scuola, tipo riparare l'asse da stiro alle vecchiette. Si esatto, è un bomber (;

 Se sei disposto a spararti il viaggio fino a Fe ti invio il suo numero per mp, e poi magari ti accordi con lui.

Daje che tutto si può riparare!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 11/3/2017 at 9:13 AM, KiraYosumaky said:

Non so se hai già trovato una soluzione al problema (mi auguro di sì!) ma se fossi ancora interessato a riparare il Wolsit conosco un saldatore che potrebbe sistemarlo.

Proprio ieri mi ha rimesso insieme il mio telaio (spezzatosi 3 cm più in su rispetto al tuo, causa ruggine) e gli ho mostrato la foto di un telaio Tomasin che invece si è spezzato esattamente dove si è rotto il tuo. Lui mi ha detto che la rottura è dovuta ad un indebolimento del telaio nel momento in cui l'hanno saldato, quindi un "difetto di fabbrica".

La sua soluzione è creare da 4 a 5 anelli di saldatura, utilizzando un materiale ad hoc a seconda della composizione chimica del tuo telaio, così da riconnettere tanto la struttura quanto rinforzare il metallo del telaio stesso. Costo dell'operazione 40-50€.

Sto tizio è tipo uno dei migliori saldatori con patentino qui in Italia, onestissimo, e super alla mano. Lavora in giro per il Mondo durante la settimana(tipo salda i cavi nell'Oceano a Palma de Maiorca, ha uno studio di ricerca a Milano, ecc...), ma ogni venerdì ritorna in officina qui a Ferrara per fare i lavoretti vecchia scuola, tipo riparare l'asse da stiro alle vecchiette. Si esatto, è un bomber (;

 Se sei disposto a spararti il viaggio fino a Fe ti invio il suo numero per mp, e poi magari ti accordi con lui.

Daje che tutto si può riparare!

Possiamo vedere una foto della riparazione?

Io ho un telaio rotto nello stesso punto. Per ora è fermo a fare la polvere, ma non sarebbe male rimetterlo in uso.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Posted (edited)

appena ho un attimo apro una sezione apposita, intanto ti piazzo qui qualcosa in anteprima. Tempo dell'operazione: 3h. Sono arrivato al mattino col telaio rotto, e nel pome ero già nuovamente in sella. @guidolol

 

WP_20170310_11_57_22_Pro.jpg

WP_20170310_12_57_20_Pro.jpg

IMG-20170310-WA0003.jpg

 

Edited by KiraYosumaky (see edit history)
6 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 22/11/2016 at 01:11 , wolsit ha scritto:

Ciao a tutti,

pochi giorni fa ho rotto il telaio della mia fedelissima Wolsit, bici da città con la quale ho percorso migliaia di chilometri.
La rottura è avvenuta su un tratto di strada dissestato mentre andavo circa ai 40 all'ora.
Per fortuna la rottura è avvenuta in un punto che non ha comportato una mia caduta.

Mi spiace x la bici, ma non credo sia possibile fare una saldatura che ti restituisca un telaio sicuro, visto che questa volta ti e' andata bene non rischierei.

Mia curiosita', andavi a 40 all'ora con una bici a bacchetta di almeno 16Kg, eri in discesa o hai le gambe di cipollini?

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.