marghe

Crepato riser in carbonio (ops)

57 posts in this topic

Ciao,

ho acquistato qui sul forum un riser in carbonio Race Face (spero). Premetto che sul riser, in corrispondenza dello stem, è indicato il punto nel quale dovrebbe essere rinforzato da un'anima interna in metallo, e che sulla carta nasce come riser da mtb. L'ho montato e stretto bene ma non esageratamente, mi pareva. Dopo un paio di uscite dedicate in gran parte a strade bianche e simili, dopo un paio di cadute ridicole ma non certo disastrose, ieri penso bene di mettere la piega per un'uscita interamente su strada, un giro per i colli intorno a casa.

Premesso che ho vissuto fino ad oggi senza riser e ora non posso più farne a meno, mannaggia a voi, quando l'ho tolto ho scoperto che era crepato. La "pancia", cioè la parte dritta sotto lo stem, per intenderci quella che quando sei in bici non vedi mai, presenta una rottura longitudinale per quasi tutta la sua lunghezza.

In pausa magari metto una foto ma faccio subito la domanda diretta: visto che comunque questo scherzetto qualcosina è costato, se lo uso finché non mi rimane in mano su uno sterrato nel mezzo del niente (tipo al Sabba) sono una demente amante dei rischi inutili? Riformulo: è da buttare o si può fare qualcosa? Inoltre mi sento un po' in colpa perché nonostante l'attenzione con cui l'ho stretto (mezzo giro per volta per ogni vite dello stem) ho paura di aver fatto io il grosso del danno. Devo dire però che la mia piega in carbonio sembra essere dotata di una solidità diversa. Comunque se qualcuno può consigliarmi su come non ripetere certi errori sarei infinitamente grata.

Grazie in anticipo.

 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

chiediti se costa + il dentista (magari ne hai uno in famiglia) o un riser nuovo non crepato. that´s all.

cmq parlane con il venditore, essendo uno del forum.

un accordo si trova sempre.

7 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Alb ha scritto:

chiediti se costa + il dentista (magari ne hai uno in famiglia) o un riser nuovo non crepato. that´s all.

già, sei il secondo che mi dà questa risposta e so che avete ragione. ufi.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, marghe ha scritto:

Comunque se qualcuno può consigliarmi su come non ripetere certi errori sarei infinitamente grata.

 

 

Applicare la corretta coppia di serraggio (specificata dal produttore), dinamometrica is the way... sempre che non fosse già rotto o crepato con le cadute... il cartonio è fetente, dai botte assurde e non fa nulla poi una bottarella e bang ti si apre in due... un sorry per te.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, KrudoIntegrale ha scritto:

Applicare la corretta coppia di serraggio (specificata dal produttore), dinamometrica is the way... sempre che non fosse già rotto o crepato con le cadute... il cartonio è fetente, dai botte assurde e non fa nulla poi una bottarella e bang ti si apre in due... un sorry per te.

sulla piega è indicata (6Nm), sul riser non sono sicura sai? poi cavolo, io non ce l'ho una dinamometrica e almeno questa spesa avrei voluto evitarla. all'acquisto era integro in ogni caso.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, marghe ha scritto:

sulla piega è indicata (6Nm), sul riser non sono sicura sai? poi cavolo, io non ce l'ho una dinamometrica e almeno questa spesa avrei voluto evitarla. all'acquisto era integro in ogni caso.

I vari "manubri" cartonio che ho avuto tra le mani riportavano tutti la coppia di serraggio consigliata sul "manubrio" stesso spesso dove ci avviti lo stem.
Se era integro all'acquisto (non è detto che non fosse già criccato, le trame del cartonio possono cedere anche internamente tra loro senza dare un avviso visibile) una coppia di serraggio errata + botte/leve in caduta potrebbero aver fatto il resto.
Io la dinamometrica la uso per tutto, è una spesa, ma non avendo la sensibilità che alcuni hanno nello stringere preferisco andare sul "sicuro", se hai componenti Alu/acciaio potresti fare a meno, ma con cartonio senza dinamomentirca IMHO = rischio rotture...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, marghe ha scritto:

mi sento molto triste

Dai non fare così, ad un mio amico mentre andava in BDC gli si è rotto il reggi sella in carbonio, anche lui sul momento è stato molto triste, ma poi passa... pensa al prossimo riser sarà sicuramente più beLLISSIMO ;-)

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho crepato un riser ritchey wcs appena ho sentito il rumore della crepa l'ho buttato nel rusco subito , il venditore tra l'altro , su ebay , mi ha completamente rimborsato dopo aver comunicato l'accaduto ( per dire eh ) .

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
41 minuti fa, KrudoIntegrale ha scritto:

Dai non fare così, ad un mio amico mentre andava in BDC gli si è rotto il reggi sella in carbonio, anche lui sul momento è stato molto triste, ma poi passa... pensa al prossimo riser sarà sicuramente più beLLISSIMO ;-)

col bene che posso volere alla fibra di carbonio (o al tuo amico), mi sento di dire: ma l'alluminio vi fa così cagare?

se non avete la dinamometrica, se non vi serve la bici da 6.5kg UCI approved, se non avete velleità feticiste nei confronti della fibra, ma fatevi un bel riser/reggisella ritchey in alu e via andare.

 

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

E triste.

ma al 99% e da buttare. Si ripara il carbonio. Ma non mi fiderei mai su un manubrio. In genere si troncano in attivita più toste come il DH enduro freeride ecc.

va trattato delicatamente. I 6nm detto alla grossa. E come applicare 6kg con un braccio di leva di 1m . E più o meno se premi su una bilancia con la mano capisci cosa vuol dire premere 6kg. Se stringi una decina di volte a coppia corretta poi ti fai la mano. 

Alcuni manubri hanno l'anima interna in alluminio. Ma non tutti occhio.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, Kaffa ha scritto:

col bene che posso volere alla fibra di carbonio (o al tuo amico), mi sento di dire: ma l'alluminio vi fa così cagare?

se non avete la dinamometrica, se non vi serve la bici da 6.5kg UCI approved, se non avete velleità feticiste nei confronti della fibra, ma fatevi un bel riser/reggisella ritchey in alu e via andare.

 

hai ragione anche tu. la velleità feticista era una componente, ma sperimentando passa. la leggerezza un po' la ricercavo perché nel giro di breve mi trasferirò al 5° senza ascensore e senza garage, una menata, però sai che vista?

comunque 1hg in più o in meno cambia proprio poco alla fine. per alcune componenti come la forcella la coerenza del materiale coi foderi alti ci stava, la piega ci sta, il riser, ora ho capito, no.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo momento, Kaffa ha scritto:

col bene che posso volere alla fibra di carbonio (o al tuo amico), mi sento di dire: ma l'alluminio vi fa così cagare?

se non avete la dinamometrica, se non vi serve la bici da 6.5kg UCI approved, se non avete velleità feticiste nei confronti della fibra, ma fatevi un bel riser/reggisella ritchey in alu e via andare.

 

Kaffa condivido il tuo pensiero pro lattina!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, >officine-kappa-porciule< ha scritto:

E triste.

ma al 99% e da buttare. Si ripara il carbonio. Ma non mi fiderei mai su un manubrio. In genere si troncano in attivita più toste come il DH enduro freeride ecc.

va trattato delicatamente. I 6nm detto alla grossa. E come applicare 6kg con un braccio di leva di 1m . E più o meno se premi su una bilancia con la mano capisci cosa vuol dire premere 6kg. Se stringi una decina di volte a coppia corretta poi ti fai la mano. 

Alcuni manubri hanno l'anima interna in alluminio. Ma non tutti occhio.

questo avrebbe dovuto, invece mi sa che c'era solo la scritta, che come rinforzo non basta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.