Sign in to follow this  
Followers 0
lelegab

Blasfemia o progresso tecnologico

10 posts in this topic

Spero di postare nella sezione giusta, al massimo amministratori abbiate pietà di me.

Nella ricerca della mia prima bici a scatto fisso mi sono imbattuto in una scott sub 50 single speed.

Premetto che mi piace correre in mountain bike e la scott fa bici abbastanza carine però questo modello, a mio avviso, non gli è proprio riuscito, il mozzo posteriore è larghissimo ed il telaio sloping a forcellini verticali è quasi atroce.

Solo dopo un'attenta analisi della bici, e soprattutto grazie al titolare del negozio, mi sono accorto che per tendere la catena si usava un mc ellittico; ovvero due cilindri uno di diametro minore, l'mc, infilato in un secondo cilindro a sua volta alloggiato all'interno del telaio. I due cilindri non hanno lo stesso centro di rotazione così ruotando il più grande dei due si sposta il centro dell'mc e quindi si tende o meno la catena.

Una volta tesa a piacere la catena il tutto viene bloccato con delle viti sul telaio.

Lo so non è una fissa ma forse è il primo passo verso qualcosa di nuovo.

In finale la soluzione della scott mi ha lasciato come un gatto che ha appena mangiato un cimice.

Share this post


Link to post
Share on other sites

il telaio è proprio orrendo, mai visto uno così brutto. in generale non mi piace lo slurping (cit.che qualcuno capirà :-) ) ma ci son casi in cui si rende necessario mentre questa è proprio un cesso.

mi sembra di capire che il mozzo di cui tu parli sia quello eccentrico (tipo quello della white industries...): di solito viene usato quando uno ha la bici con forcellini moderni ma vuole lo stesso farci la fissa senza dover fare prove con diverse corone/pignoni/catene... Ma un progetto che nasce da zero e prevede forcellini verticali + mozzo eccentrico mi sembra una cazzata, anche perchè quel mozzo costa un sacco... Ma non è che ha su il mozzo contropedale?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si chiama movimento centrale eccentrico, si usa nei tandem per tendere la catena di sincronizzazione (quella che fa dal capitano al passeggero); dal momento che è una catena che collega due movimenti centrali, se non si vuole usare un tendicatena, si usa il movimento centrale eccentrico.

Poi, nell'ambito del fuoristrada monomarcia, si usa su alcuni modelli per tendere la catena senza muovere la ruota in quanto questi modelli hanno i forcellini verticali per via dell'attacco per il freno a disco.

Il problema è che la scatola del movimento centrale deve essere fatta in un certo modo, ci sono diversi movimenti centrali eccentrici, e comunque deve essere generalmente piú grande della scatola di un movimento centrale tradizionale. Mi pare che esista anche un movimento centrale eccentrico che si monta in una scatola normale, ma è uno di quelli con i cuscinetti esterni che si usano in mtb, ma non so i dati precisi.

Lo svantaggio, a mio giudizio, è che devi allinearlo bene, altrimenti rischi d'avere l'asse dei pedali storto (con quelli vecchî. Per quelli nuovi bisogna chiedere a Dane). Poi ora fanno anche i forcellini scorrevoli per ovviare allo stesso problema monomarcia piú disco, che personalmente trovo una soluzione piú interessante (sempre in campo fuoristrada).

In finale la soluzione della scott mi ha lasciato come un gatto che ha appena mangiato un cimice.

:-D

Share this post


Link to post
Share on other sites

Comunque anche il contropedale ha bisogno di poter spostare la ruota per tendere la catena, e non puoi usare tendicatena.

Vedendo la foto della bici in questione, si notano gli attacchi disco, quindi credo che sia come dico io (che presunzione).

Però non mi dispiace. Neanche a me piacciono gli slapping ma siccome sono tappo quella lí, montata con delle gomme da 29... umm, si può anche fissare.

Share this post


Link to post
Share on other sites

ah non avevo capito una mazza, leggendo di fretta pensavo si parlasse di mozzi eccentrici non di movimenti centrali

ok fate finta che non abbia scritto niente ahah

Share this post


Link to post
Share on other sites

un mov. cen. eccentrico lo monta pure la cannondale bad boy come questa qua:

eurobike07_cannondale11_hi.jpg

la famosa con la forcella monobraccio (lefty). Beh che dire: io l'ho vista dal vivo e pare bella bella per andare in città se vuoi le marce (3, interne al mozzo) e i freni (a disco entrambi). Componenti di titanio e saldature di primo livello...un babà.

Il sistema dell'ellittico mi pare che sia stato adottato qui perchè s'è voluto tenere il forcellino posteriore verticale, dato che ingegnerizzare il forcellino post. + disco non è semplicissimo (ma nemmeno impossibile, guarda qua o qua).

ciao!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non amo lo sloping e non commento la bici; Tomaradze ha spiegato bene il funzionamento del movimento centrale, aggiungerei anche (per sbarazzare il campo dall'attribuzione alla Scott del merito del progresso tecnologico) che era un tratto distintivo delle Triumph già all'inizio del secolo (quello già finito)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Solo dopo un'attenta analisi della bici, e soprattutto grazie al titolare del negozio, mi sono accorto che per tendere la catena si usava un mc ellittico; ovvero d

In finale la soluzione della scott mi ha lasciato come un gatto che ha appena mangiato un cimice.

Errata corrige :

Come ha già detto Tomaradze nei suoi post il mc non è ellittico bensì eccentric. Infatti il perno del mc non segue nessuna orbita ellittica.

Scusate.

ciao buon week end

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.