Jonsey

bdc vintage titanio - NEWS!

38 posts in this topic

Ciao a tutti!

Ho preso una bella bici che mi pare essere marcata Gi.Esse (Genova).

Il telaio pare saldato a TIG, la calamita non attacca e dove non c'è vernice compare il classico grigio scuro lucente del titanio.

In più il telaio è molto leggero ed ha reggisella da 27mm.

la bici è montata con cambio super record PAT78, deragliatore SR a 4 fori, mc omas con perno in titanio, ss gipiemme in alluminio leggerissima, guarnitura

gipiemme crono special alleggerita, comandi record tipo anni 70, freni modolo professional pure loro fichi e leggeri, reggi SR da 27.

In sostanza sembra un montaggio misto ad alte prestazioni badando molto anche al peso dei componenti.

Dopo i pochi minuti che ci ho dedicato stasera prima di cena mi pare quindi una bici in titanio del periodo 1979-80.

DOMANDE:

Qualcuno conosce bene il marchio?

Credete sia possibile il titanio?

Credete sia realistica la mia datazione 79/80?

Volendola montare ultra-iper-leggera cosa mi consigliate?

(ho già li da parte due ruote SR a 28 raggi, yeah)

 

GRAZIE A TUTTI

;)

 

P.S.1: nella pagina seguente ci sono alcune novità sul costruttore

P.S.2: Per montare questa bici sto cercando pedali Campagnolo SR con perni in titanio e anche i perni dei mozzi, sempre in titanio

Edited by Jonsey (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiungo qualche foto fatta a cazzo

IMG_6450.JPG

IMG_6455.JPG

IMG_6456.JPG

IMG_6458.JPG

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giesse spesso rimarchiava. A vederlo così, potrei sparare Trecià (Amelio Riva), ma aspetto qualcuno di più competente 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Appena riesco metto qualche foto più decente e dettagliata

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non conosco il marchio ma che io sappia i primi telai in titanio risalgono ai primi anni 90, erano fatti con tubazioni di origine aeronautica. Per questo motivo le tubazioni erano di forma e spessore costante e guardando il carro posteriore del tuo telaio non mi sembra sia quel caso. Le saldature sono fatte molto bene, piu che a tig potrebbe essere una saldobrasatura tubo su tubo, una tecnica che si usava ad esempio su telai FRM mtb anni 90. La saldatura se fosse grezza si vedrebbe quindi o e' una saldatura tig che e' stata limata oppure e' una brasatura e successivo trattamento galvanico che ha dato quel colore.

I forcellini non sono marcati? fai una foto. Per capire l'anno potresti anche misurare la battuta del carro posteriore. (120 fino a 5 rapporti, 126 6,7 rapporti o 130mm oltre 8 rapporti)

Edited by robertofrr (see edit history)
2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alvuz ha scritto:

Giesse spesso rimarchiava. A vederlo così, potrei sparare Trecià (Amelio Riva), ma aspetto qualcuno di più competente

C'è qualche dettaglio del telaio che ti fa pensare a Riva o lo dici perché è il più plausibile di quegli anni?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Montaggio leggero coerente con la datazione o anche con pezzi moderni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours ago, alvuz said:

Giesse spesso rimarchiava. A vederlo così, potrei sparare Trecià (Amelio Riva), ma aspetto qualcuno di più competente 

potrebbe anche essere uno dei primi Passoni

 

edit: pensandoci bene Passoni è arrivato dopo Trecià, negli anni 90.. piuttosto, che sia un Telavio (Pino Morroni)?

Edited by matteozolt (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, FncMdl ha scritto:

C'è qualche dettaglio del telaio che ti fa pensare a Riva o lo dici perché è il più plausibile di quegli anni?

Soprattutto per il tubo sterzo (che non vuol dire molto, lo so): se cerchi Trecià e guardi le immagini noterai che si somigliano molto

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, matteozolt ha scritto:

potrebbe anche essere uno dei primi Passoni

 

edit: pensandoci bene Passoni è arrivato dopo Trecià, negli anni 90.. piuttosto, che sia un Telavio (Pino Morroni)?

Trecià ha iniziato a cavallo tra 70 e 80, il che tornerebbe anche con i componenti

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, alvuz ha scritto:

Trecià ha iniziato a cavallo tra 70 e 80, il che tornerebbe anche con i componenti

Io avevo letto che Passoni era il telaista di Trecià. Trecià aveva solo le idee, progettava le bici, é/era un ingegnere. Passoni saldava.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, matteozolt ha scritto:

potrebbe anche essere uno dei primi Passoni

 

edit: pensandoci bene Passoni è arrivato dopo Trecià, negli anni 90.. piuttosto, che sia un Telavio (Pino Morroni)?

Avendo nominato la buonanima di Moroni è necessario evocare il suo vate @erminio ottone seppur non molto attivo negli ultimi tempi

Share this post


Link to post
Share on other sites

eccomi...intanto grazie a tutti per le idee.

Riva è delle mie parti, qualcuno sa se è vivo e come contattarlo?

Comunque il telaio è ben fatto, ma la forcella è un po raccapricciante...quando metterò le foto capirete.

Per il gruppo vorrei stare nel suo periodo (che ipotizzo 79-80), per ottenere il minimo peso possibile cosa montereste?

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

allego un po di foto fatte meglio

Telaio GiEsse (1).JPG

Telaio GiEsse (2).JPG

Telaio GiEsse (3).JPG

Telaio GiEsse (4).JPG

Telaio GiEsse (5).JPG

Telaio GiEsse (6).JPG

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.