Jonsey

bdc vintage titanio - NEWS!

38 posts in this topic

Ciao a tutti!

Ho preso una bella bici che mi pare essere marcata Gi.Esse (Genova).

Il telaio pare saldato a TIG, la calamita non attacca e dove non c'è vernice compare il classico grigio scuro lucente del titanio.

In più il telaio è molto leggero ed ha reggisella da 27mm.

la bici è montata con cambio super record PAT78, deragliatore SR a 4 fori, mc omas con perno in titanio, ss gipiemme in alluminio leggerissima, guarnitura

gipiemme crono special alleggerita, comandi record tipo anni 70, freni modolo professional pure loro fichi e leggeri, reggi SR da 27.

In sostanza sembra un montaggio misto ad alte prestazioni badando molto anche al peso dei componenti.

Dopo i pochi minuti che ci ho dedicato stasera prima di cena mi pare quindi una bici in titanio del periodo 1979-80.

DOMANDE:

Qualcuno conosce bene il marchio?

Credete sia possibile il titanio?

Credete sia realistica la mia datazione 79/80?

Volendola montare ultra-iper-leggera cosa mi consigliate?

(ho già li da parte due ruote SR a 28 raggi, yeah)

 

GRAZIE A TUTTI

;)

 

P.S.1: nella pagina seguente ci sono alcune novità sul costruttore

P.S.2: Per montare questa bici sto cercando pedali Campagnolo SR con perni in titanio e anche i perni dei mozzi, sempre in titanio

Edited by Jonsey (see edit history)
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

Giesse spesso rimarchiava. A vederlo così, potrei sparare Trecià (Amelio Riva), ma aspetto qualcuno di più competente 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non conosco il marchio ma che io sappia i primi telai in titanio risalgono ai primi anni 90, erano fatti con tubazioni di origine aeronautica. Per questo motivo le tubazioni erano di forma e spessore costante e guardando il carro posteriore del tuo telaio non mi sembra sia quel caso. Le saldature sono fatte molto bene, piu che a tig potrebbe essere una saldobrasatura tubo su tubo, una tecnica che si usava ad esempio su telai FRM mtb anni 90. La saldatura se fosse grezza si vedrebbe quindi o e' una saldatura tig che e' stata limata oppure e' una brasatura e successivo trattamento galvanico che ha dato quel colore.

I forcellini non sono marcati? fai una foto. Per capire l'anno potresti anche misurare la battuta del carro posteriore. (120 fino a 5 rapporti, 126 6,7 rapporti o 130mm oltre 8 rapporti)

Edited by robertofrr (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, alvuz ha scritto:

Giesse spesso rimarchiava. A vederlo così, potrei sparare Trecià (Amelio Riva), ma aspetto qualcuno di più competente

C'è qualche dettaglio del telaio che ti fa pensare a Riva o lo dici perché è il più plausibile di quegli anni?

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 hours ago, alvuz said:

Giesse spesso rimarchiava. A vederlo così, potrei sparare Trecià (Amelio Riva), ma aspetto qualcuno di più competente 

potrebbe anche essere uno dei primi Passoni

 

edit: pensandoci bene Passoni è arrivato dopo Trecià, negli anni 90.. piuttosto, che sia un Telavio (Pino Morroni)?

Edited by matteozolt (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, FncMdl ha scritto:

C'è qualche dettaglio del telaio che ti fa pensare a Riva o lo dici perché è il più plausibile di quegli anni?

Soprattutto per il tubo sterzo (che non vuol dire molto, lo so): se cerchi Trecià e guardi le immagini noterai che si somigliano molto

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, matteozolt ha scritto:

potrebbe anche essere uno dei primi Passoni

 

edit: pensandoci bene Passoni è arrivato dopo Trecià, negli anni 90.. piuttosto, che sia un Telavio (Pino Morroni)?

Trecià ha iniziato a cavallo tra 70 e 80, il che tornerebbe anche con i componenti

Share this post


Link to post
Share on other sites
31 minuti fa, alvuz ha scritto:

Trecià ha iniziato a cavallo tra 70 e 80, il che tornerebbe anche con i componenti

Io avevo letto che Passoni era il telaista di Trecià. Trecià aveva solo le idee, progettava le bici, é/era un ingegnere. Passoni saldava.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, matteozolt ha scritto:

potrebbe anche essere uno dei primi Passoni

 

edit: pensandoci bene Passoni è arrivato dopo Trecià, negli anni 90.. piuttosto, che sia un Telavio (Pino Morroni)?

Avendo nominato la buonanima di Moroni è necessario evocare il suo vate @erminio ottone seppur non molto attivo negli ultimi tempi

Share this post


Link to post
Share on other sites

eccomi...intanto grazie a tutti per le idee.

Riva è delle mie parti, qualcuno sa se è vivo e come contattarlo?

Comunque il telaio è ben fatto, ma la forcella è un po raccapricciante...quando metterò le foto capirete.

Per il gruppo vorrei stare nel suo periodo (che ipotizzo 79-80), per ottenere il minimo peso possibile cosa montereste?

;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.