Sign in to follow this  
Followers 0
Angelo

|WIP| Pinarello Pista

19 posts in this topic

ma esistono anche i fisscisti?

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il lavoro continua. Ciclo di verniciatura finito.

Domani la prova finale della morte col riempimento delle pantografie e poi le decals.

Pinarello-4.jpg

 

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Angelo ha scritto:

Il lavoro continua. Ciclo di verniciatura finito.

Domani la prova finale della morte col riempimento delle pantografie e poi le decals.

Pinarello-4.jpg

 

un trasparente lucido lo hai passato?

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, TheSnatch ha scritto:

un trasparente lucido lo hai passato?

E poi riempo le panto? Lo smalto bianco sarebbe all'acqua per poterlo rimuovere se sbavassi. Sennò trasparente, poi smalto e poi decals senza ripasso di trasparente per proteggere tutto?

Edited by Angelo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

il trasparente è un protettivo, quindi andrebbe per ultimo.

le panto le puoi colorare anche dopo, ma se vuoi che le decals durino meglio metterle sotto trasparente

1 ora fa, Angelo ha scritto:

E poi riempo le panto? Lo smalto bianco sarebbe all'acqua per poterlo rimuovere se sbavassi. Sennò trasparente, poi smalto e poi decals senza ripasso di trasparente per proteggere tutto?

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti...metto le decals, trasparente e poi riempo le panto. Grazie!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma la verniciatura l'hai fatta tu? che hai usato? mi pare fatta abbastanza bene, lo strato è omogeneo e non è spesso

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gran bel lavoro, foto intera dai :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, dicci come hai verniciato

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il colore è davvero molto vicino al rosso del Pinarello Montello che il colorificio aveva come campione.

Dunque il lavoro l'ho fatto da me con compressore e pistola.

1) Sverniciatura chimica e carteggiatura con una 240

2) Un mano e mezza(la prima a "fumo") di fondo grigio riempitivo catalizzato e successiva carteggiatura con una 360

3) Una mano di vernice opaca di un rosso standard in quanto il rosso Montello è poco coprente per il grigio del fondo

4) Due mani e mezza (prima sempre a fumo) di vernice Rosso Montello opaca

5) Una mano e mezza di trasparente catalizzato 2k

6) Panto riempite con smalto ad acqua per caloriferi attraverso l'uso di una siringa da 5mm

7) Dopo 3 giorni per avere un trasparente ben asciugato ho passato pasta abrasiva, polish e cera. 

8) Applicazione decals prese da ebay per 25 euri.

Lo strato è venuto abbastanza omogeneo e l'intenzione di tutto il lavoro è stato quello di non appesantire il telaio di fondo e trasparente, che poi sono quelli che ispessiscono, in modo da avere gli scalini delle congiunzioni belli vivi. 

Da premettere che tutto il lavoro è stato svolto "domesticamente" e con qualche precauzione e pazienza sono riuscito ad evitare la maledetta buccia d'arancia e la polvere aerea.

Domani posto il codice del colore semmai dovesse servire a qualcuno.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sotto potevi provare col silver invece che il rosso standard:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

potresti spiegare il perché delle scelte per la verniciatura? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho così tanta esperienza da poter prendere decisioni in autonomia (è il quarto telaio che rivernicio), e dunque ho chiesto al colorificio che rifornisce diverse carrozzerie al paese una verniciatura pastello che pesasse poco, che non apparisse grassa o spessa e che fosse resistente in quanto la bici rimarrà per la maggior parte del tempo (salvo il riparo notturno) all'esterno. E le indicazioni che mi sono state date sono quelle riportate sopra eccetto per alcuni tempi di attesa asciugatura che ho notato essere risultati differenti per via verosimilmente del caldo umido di questi giorni.

Inoltre la possibilità di avere prodotti sempre dosati (nel senso che non sono stato costretto a prendere un kg di fondo, ma quello che mi occorreva) mi ha permesso di acquistare vernici di ottima (presunta) qualità e alla fine di spendere poco (circa una 35 euro per tutto).

Edited by Angelo (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.