Richard

Mi sono fatto il prototipo [UPDATE CON PREZZI! a PAG.3]

33 posts in this topic

Il problema è che se iniziamo a ragionare sui 500 euro diventa un pò troppo vicino al Vigorlli come prezzo per non cadere in tentazione....

Per esempio il 55 sarebbe ottimo per me, ma il problema è la cifra...

come ti dicevo

http://cyclope.over-blog.com/categorie-10358722.html

Enso potrebbe essere interessante vendere il solo telaio nudo.

non voglio tirare l'acqua al mulino vicino casa perche non conosco le tubazioni e non so dove e' prodotto, considera pero che cosi a occhio i t2 hanno il seatstay con lo scasso e il profilo a goccia, i forcellini in acciaio intercambiabili, il carro abbastanza piu corto, e la verniciatura dovrebbe poter essere customizabbile con colore a scelta senza maggiorazione di prezzo...e sono fatti in italia. per die che forse sono prodotti diversi.

Assolutamente cosapevole che è un'altra cosa, era giusto per inquadrare due estremi, quello di ciclope lo considero come estremo inferiore (di prezzo e qualità).

Comunque complimenti veramente, sembra un bell'ogettino. Credo che se inquadraste il "kit telaio" come dicevi tu dovreste venderli abbastanza bene.

Ripeto la domanda, supponiamo che fossi interessato al solo telaio nudo e crudo, da montare completamente, verniciato in un tranquillissimo monocromatico, quanto verrebbe? Sarebbe interessante per chi preferisce mettere tutto a suo gusto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ripeto la domanda, supponiamo che fossi interessato al solo telaio nudo e crudo, da montare completamente, verniciato in un tranquillissimo monocromatico, quanto verrebbe? Sarebbe interessante per chi preferisce mettere tutto a suo gusto...

cosi a occhio, un centinaio di euro in meno, forse di piu. ma per le cifre devo sentire, non ho ancora neanche capito quale sia il prezzo finale del telaio cosi com'e'!

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello che voglio dire è che se compro una bici oltre l'utilizzo in città o in velodromo (che almeno io non ho mai fatto), mi piacerebbe usarlo sia per l'allenamento sia per cose tipo milano-torino,milano-venezia. due considerazioni su materiale e geometrie,il fire è una lega 7003 e se non mi ricordo è una di quelle più economiche;sulle geometrie:se uno confronta in misura 55 il cinelli supercorsa in versione corsa e pista gli angoli in misura 55 cambiano di un grado (73°-74°), in misura 61 è 75°, per me 77 è davvero tanto. però andrebbe provato.piccola nota sui telai da crono, sono telai fatti apposta per andare al massimo per max 55 km.io a milano in circonvallazione raramente supero i 40,e solo per brevi tratti e non penso che influisca sui tempi di percorrenza casa-scuola-casa.arridico che andrebbe provata.

capitissimo il tuo discorso. ovvio che e' una geometria, per quanto derivata, che non e' molto di compromesso. l'idea e' nata perche, visto l'uso che ne facciamo noi che l'abbiamo pensata e cioe quello di andare fondamentalmente abbastanza forte, volevamo una bici reattiva, agile e che permettesse una posizione avanzata e quindi una maggiore capacita' di scatto. poi ora che ho cominciato a girare in velodromo, ancora di piu. Pero devo dire che per il poco "freestyle" che faccio, per ora il telaio si dimostra piu facile da gestire, anche se magari con la piega del top tube non e' facilissimo da impennare, pero compensa con il carro molto corto...insomma dipende da cosa uno cerca.

(poi se non sbaglio il "primo arrivato" alla mi-to (anche se non era una gara) e' stato rocco con la crono, anche se non ne sono sicuro, ma e' per dire, e' una questione estremamente personale)

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte i barspin sui quali alla fine non ci si scarica così tanto peso resterebbe da vedere come si comporta mettendosi a fare bunnyhop vari e robe più pesanti. la forcella in carbonio non è che mi ispiri tanta robustezza in verità.

Date un prototipo a supah e vediamo subito quanto dura :D

per la geo pursuit si può ovviare con un riser bello alto, anche se guardando la tua rimarrebbe comunque un discreto gap tra la linea della sella e quella dell'impugnatura.

a me pare una bici fatta per correre, mettercisi a fare dei trick per come l'hai presentata mi pare abbia poco senso.

nonostante il carro corto dovrebbe aiutare non poco a tirarla su in wheelie

Share this post


Link to post
Share on other sites

sìsì lo so con che gira giaky, solo che la tua mi pare ancora più tirata (forse per via delle misure).

lo stesso giacomo su bici non pursuit si trova molto più a suo agio per chiudere determinati trick, poi te lo può confermare.

comunque in generale non è una geo da trick, nè in verità mi sembra l'aspetto che dalle tue parole pare più di rilievo.

oh e comunque come dice robben, che bella la figa

Share this post


Link to post
Share on other sites

quello che voglio dire è che se compro una bici oltre l'utilizzo in città o in velodromo (che almeno io non ho mai fatto), mi piacerebbe usarlo sia per l'allenamento sia per cose tipo milano-torino,milano-venezia. due considerazioni su materiale e geometrie,il fire è una lega 7003 e se non mi ricordo è una di quelle più economiche;sulle geometrie:se uno confronta in misura 55 il cinelli supercorsa in versione corsa e pista gli angoli in misura 55 cambiano di un grado (73°-74°), in misura 61 è 75°, per me 77 è davvero tanto. però andrebbe provato.piccola nota sui telai da crono, sono telai fatti apposta per andare al massimo per max 55 km.io a milano in circonvallazione raramente supero i 40,e solo per brevi tratti e non penso che influisca sui tempi di percorrenza casa-scuola-casa.arridico che andrebbe provata.

capitissimo il tuo discorso. ovvio che e' una geometria, per quanto derivata, che non e' molto di compromesso. l'idea e' nata perche, visto l'uso che ne facciamo noi che l'abbiamo pensata e cioe quello di andare fondamentalmente abbastanza forte, volevamo una bici reattiva, agile e che permettesse una posizione avanzata e quindi una maggiore capacita' di scatto. poi ora che ho cominciato a girare in velodromo, ancora di piu. Pero devo dire che per il poco "freestyle" che faccio, per ora il telaio si dimostra piu facile da gestire, anche se magari con la piega del top tube non e' facilissimo da impennare, pero compensa con il carro molto corto...insomma dipende da cosa uno cerca.

(poi se non sbaglio il "primo arrivato" alla mi-to (anche se non era una gara) e' stato rocco con la crono, anche se non ne sono sicuro, ma e' per dire, e' una questione estremamente personale)

se lo usi in velodromo allora lo capisco di più :-)

OT:alla mi-to il primo è stato uno di roma che manco si è fermato alla pausa in mezzo.rocco è stato il primo dei "sostanti".by the way rocco ha appena rotto il suo telaio...

ribadisco che lo trovo molto porno,forse non lo userei per andare in università alle ottoemezza tutto rincoglionito ma per usarlo in velodromo&dintorni può essere un'ottimo prodotto.

p.s su quel telaio per me in pista va solo questa sella http://velobase.com/ViewSingleComponent ... 6&AbsPos=3

Share this post


Link to post
Share on other sites

allora, anche per 620 io lo preferirei al vigorelli che è fatto in serie, non dalla cinelli ma da lei solo marchiato(e il prezzo lievita..) il vostro mi sembra molto più artigianale..per il barspinn con la 28" mi sembra eccessivo, ora se uno vuole prendersi un telaio minimamente da triks ha l'imbarazzo della scelta preferendo un tutto acciaio, se dovessi muovere un critica...un'occhio di riguardo in più all'estetica nelle saldature del movimento centrale

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gran Bella Biga...MANY COMPLIMENTS!...:>

Naos, se dovessi muovere una critica, non metterei l'apostrofo con un nome maschile!...:>

Bella Rigga!...

Share this post


Link to post
Share on other sites

UPDATE!

allora, stiamo finalizzando le cose. I tubi sono dei force o degli sc 61.10a della deda. i primi piu leggeri e piu flessibili, i secondi piu rigidi ma leggermente piu pesanti. dipende dalle misure del telaio.

il prezzo?

- telaio fatto in italia, tubazioni in alluminio a profilo variabile, dipinto (la gamma colori e' ampia e se non avete richieste astruse si puo anche fare un colore a richiesta) con adesivi sotto trasparente, forcellini posteriori in acciaio sostituibili, seat stay con scasso (e carro cortissimissimo), scatola movimento centrale con filettatura italiana, tubo per reggisella classico da 27,2 mm

- forcella in carbonio/alluminio

- serie sterzo integrata FSA HS 10 (carbonio) o simili

- collarini vari e distanziali (sempre in carbonio)

e' di 450 euro piu spese di spedizione.

I tempi di consegna sono intorno alla settimana! quindi con la spedizione in una decina di giorni avete il telaio a casa. Per gli ordini potete contattare William Dazzani, che e' il titolare della ditta, allo 051/948186, oppure scrivere a me (che poi chiedo a lui... quindi forse fate prima al telefono). Per domande generali chiedete a me, altrimenti rischiamo che il povero Willy diventa un centralinista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

scatola movimento centrale con filettatura italiana

tra le due sarebbe meglio una filettatura a passo inglese che così ci metti tutta la roba Jap senza problemi, ed eventualmente anche roba da BMX, il passo italiano è limitante a Campagnolo e Miche come movimenti centrali

Share this post


Link to post
Share on other sites

primi 3 telai in produzione...e il mio non si e' ancora spezzato...quindi direi che tengono...:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.