pier21settembre

Larghezza telaio su mozzo posteriore

25 posts in this topic

Ciao una domanda,sto assemblando questa bici e il dubbio è se devo "costringere" il telaio (in alluminio) in battuta sui dadi del mozzo o devo mettere dei distanziali e lasciarlo nella sua posizione?

image.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites

distanziali. occhio alla linea catena e a lasciare abbastanza filetti da poter fare ben presa col dado. se il perno non è movibile, ma ti serve distanziare non simmetricamente di molto per la linea catena, trova un compromesso tra errore di lineacatena, tutto il dado nei filetti e forzare il carro il meno possibile

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

sicuramente devi mettere dei distanziali, il telaio non  è di gomma.. I distanziali devono anche essere uguali, la linea catena la    sistemi con il movimento, ma le ruote devono essere in linea

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 minuti fa, bateau ha scritto:

sicuramente devi mettere dei distanziali, il telaio non  è di gomma.. I distanziali devono anche essere uguali, la linea catena la    sistemi con il movimento, ma le ruote devono essere in linea

le ruote devono essere in linea, ma 3 o 4 millimetri non li sentirai mai, è pressochè impossibile li senta chiunque.
sicuramente non li sentirà uno che non sa che deve mettere i distanziali, quindi uno che è nuovo al mondo delle bici, e quindi non ha il palato sopraffino, e per il quale cambiare un movimento centrale  e calcolare la linea catena per comprare il movimento centrale corretto è decisamente complicato ed oneroso.
è ovvio infatti che vettel, nato sulle macchine, cambia la percentuale di ripartizione della frenata ad ogni staccata, io nella stessa situazione non saprei neanche che cosa vuol dire ripartizione di frenata. uno nuovo sulle bici può sopravvivere a qualche mm di disassamento delle ruote, che non fanno assolutamente niente alla sicurezza e alla qualità della pedalata, crea solo un non andare drittissimo, ma basta spostare di un cm il gomito che recuperi perfettamente.
di qui il mio commento.

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 minuti fa, BobsHaero ha scritto:

le ruote devono essere in linea, ma 3 o 4 millimetri non li sentirai mai, è pressochè impossibile li senta chiunque.
sicuramente non li sentirà uno che non sa che deve mettere i distanziali, quindi uno che è nuovo al mondo delle bici, e quindi non ha il palato sopraffino, e per il quale cambiare un movimento centrale  e calcolare la linea catena per comprare il movimento centrale corretto è decisamente complicato ed oneroso.
è ovvio infatti che vettel, nato sulle macchine, cambia la percentuale di ripartizione della frenata ad ogni staccata, io nella stessa situazione non saprei neanche che cosa vuol dire ripartizione di frenata. uno nuovo sulle bici può sopravvivere a qualche mm di disassamento delle ruote, che non fanno assolutamente niente alla sicurezza e alla qualità della pedalata, crea solo un non andare drittissimo, ma basta spostare di un cm il gomito che recuperi perfettamente.
di qui il mio commento.

concordo, ma la linea catena la deve sempre calcolare, diversamente come spessori: 2, 3, 10 mm ??? Oppure lo fa ad occhio

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, bateau ha scritto:

concordo, ma la linea catena la deve sempre calcolare, diversamente come spessori: 2, 3, 10 mm ??? Oppure lo fa ad occhio

esattamente. a occhio.
tanto se è giusta per l'occhio è abbastanza giusta da non creare problemi di nessun genere.

gente son bici, hanno tolleranze grosse come una casa, non state mandando in orbita lo sciattol.
conoscevo uno che ha calcolato al decimo la linea catena e poi andava in giro con la ruota gonfia a 5 o 6 bar al posto che i corretti 7 o 8...tipo..=)

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

il telaio in alluminio non si presta troppo ad essere stretto/costretto

fosse stato in acciaio potevi anche costringerlo 

ma in caso per la linea catena non puo ricampanare?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo  con @crisbike. L' alluminio non si deve "strizzare", non è acciaio. Quindi mettere distanziali e ricampanare a modo. Se non bastano i filetti dell' asse, si cambia l' asse.  In gioventù per un lavoro del genere ho dovuto buttare un telaio in acciaio, figuriamoci in alluminio.

M

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 minuti fa, crisbike ha scritto:

il telaio in alluminio non si presta troppo ad essere stretto/costretto

fosse stato in acciaio potevi anche costringerlo 

ma in caso per la linea catena non puo ricampanare?

torno a ripetere, per risolvere quel problema si fa in mille modi.
ma uno che si affaccia ora al mondo delle bici, permettimi di dire, non ha senso ricampani, cambi mc o faccia altro. trova un compromesso buono con quel che ha, non spende, si diverte, impara, gli nasce la passione e poi quei soldi o quelle tecniche li spenderà/imparerà con gioia e gusto.
ora spaventerebbero e basta, diventando financo controproducenti.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.