dossi

Brevetti randonnee

7 posts in this topic

Mi sono perso tra i mille tipi diversi di brevetti,  l'"auspicabile" possesso della rando card, "sei un randonneur solo se hai compiuto una rando di almeno 400km", i calendari, i brevetti permanenti, ecc. 

Vorrei iniziare a farne qualcuna ma non ci capisco molto, qualcuno mi dà delle delucidazioni per favore?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Lo vuoi fare in fissa?

Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, dossi ha scritto:

Mi sono perso tra i mille tipi diversi di brevetti,  l'"auspicabile" possesso della rando card, "sei un randonneur solo se hai compiuto una rando di almeno 400km", i calendari, i brevetti permanenti, ecc. 

Vorrei iniziare a farne qualcuna ma non ci capisco molto, qualcuno mi dà delle delucidazioni per favore?

Per iniziare a farne qualcuna basta che ti iscrivi. Devi essere tesserato ad una società di un ente qualsiasi. Credo che da quest'anno per manifestazioni lunghe più di 50km e con dislivello sia obbligatoria la visita agonistica anche per i cicloturisti. La società a cui sei tesserato ti saprà dire tutto con precisione. Se non sei tesserato puoi iscriverti solo se la società che organizza accetta tesseramenti giornalieri, molte lo fanno a volte c'è un sovrapprezzo.

Per regolamento e calendario c'è il sito dell'ARI, Audax Randonneur Italia.

Alcune manifestazioni molto importanti e molto lunghe richiedono per l'iscrizione che tu abbia fatto una serie di rando in un certo arco di tempo. Ad esempio per iscriverti ad una 1000 km dovrai aver completato una 300-400-600 km. Alcune rando molto partecipate sono a numero chiuso e oltre ai requisiti chilometrici dovrai essere estratto per partecipare; come succede ad esempio all'Eroica o ad alcune GF.

Il requisito fondamentale è pedalare tanto ma tanto tanto.

Edited by Dens (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, pacifico ha scritto:

Lo vuoi fare in fissa?

Inviato dal mio SM-G903F utilizzando Tapatalk

Ma sei matto? Ahahah

2 ore fa, Dens ha scritto:

Per iniziare a farne qualcuna basta che ti iscrivi. Devi essere tesserato ad una società di un ente qualsiasi. Credo che da quest'anno per manifestazioni lunghe più di 50km e con dislivello sia obbligatoria la visita agonistica anche per i cicloturisti. La società a cui sei tesserato ti saprà dire tutto con precisione. Se non sei tesserato puoi iscriverti solo se la società che organizza accetta tesseramenti giornalieri, molte lo fanno a volte c'è un sovrapprezzo.

Per regolamento e calendario c'è il sito dell'ARI, Audax Randonneur Italia.

Alcune manifestazioni molto importanti e molto lunghe richiedono per l'iscrizione che tu abbia fatto una serie di rando in un certo arco di tempo. Ad esempio per iscriverti ad una 1000 km dovrai aver completato una 300-400-600 km. Alcune rando molto partecipate sono a numero chiuso e oltre ai requisiti chilometrici dovrai essere estratto per partecipare; come succede ad esempio all'Eroica o ad alcune GF.

Il requisito fondamentale è pedalare tanto ma tanto tanto.

Si io sono tesserato ad una società del mio paese (tessera UISP) e ho la visita medica sportiva fatta; quello che non capisco sono gli altri requisiti: è obbligatoria la "carta gialla"? Se si, dove la si fa? Un brevetto vale l'altro (BRM/BRI/ARI)? E se la risposta è no, cosa cambia tra il conseguimento di uno piuttosto che dell'altro?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, La RandoCard , non è altro che un cartellino numerato, che ti permette di iscriverti alle varie randonnée senza tutte le varie formalità di iscrizione, in quanto contiene tutti i tuoi dati. Puoi anche non averla, infatti io non la ho mai utilizzata. Per il resto è sufficiente che tu mandi la tua adesione ad un evento qualsiasi che sta nel calendario AudaxItalia e che tu partecipi. Alla partenza ti daranno un carnet giallo, dove dovrai far mettere dei timbri, nei punti di controllo che sono lungo il percorso, presso i quali ti dovrai presentare nei limiti di tempo prestabiliti. Mi sembra che la media minima sia di 18 km/h.

Se vuoi fare una randonnè in fissa, ti dico subito che devi essere ben preparato. Come inizio, ci sarebbe la Randonnée del Ticino che ogni anno fanno a Nerviano; 200 km quasi piatti. La ho fatta 5 volte, ma mi son rotto perchè sta diventando una granfondo. Randonnée lunghe da fare in fissa le sconsiglio, in quanto il problema (a parer mio, è la discesa...), meglio un single speed.

In genere le manifestazioni sono di 200-300-400-600 km.

Poi ci sono  anche altre "prove speciali" che possono essere anche più lunghe.

La frase : "se non hai fatto + di 400 km, non sei un randonneur, la lascerei a chi se la è coniata".  Il randonneur è nella testa.
Per il resto, è importante che tu abbia il cartellino agonistico, in quanto per fare almeno i 200 km, è bene avere una certa tranquillità dal punto di vista sanitario. 
Per la Parigi Brest Parigi , ne riparleremo nel 2019 (ogni 4 anni).
Magari scarica dal sito audax, il manualetto, che ti da una idea di come attrezzarti la bici.
Saluti e buone pedalate

M

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, Maurando ha scritto:

Ciao, La RandoCard , non è altro che un cartellino numerato, che ti permette di iscriverti alle varie randonnée senza tutte le varie formalità di iscrizione, in quanto contiene tutti i tuoi dati. Puoi anche non averla, infatti io non la ho mai utilizzata. Per il resto è sufficiente che tu mandi la tua adesione ad un evento qualsiasi che sta nel calendario AudaxItalia e che tu partecipi. Alla partenza ti daranno un carnet giallo, dove dovrai far mettere dei timbri, nei punti di controllo che sono lungo il percorso, presso i quali ti dovrai presentare nei limiti di tempo prestabiliti. Mi sembra che la media minima sia di 18 km/h.

Se vuoi fare una randonnè in fissa, ti dico subito che devi essere ben preparato. Come inizio, ci sarebbe la Randonnée del Ticino che ogni anno fanno a Nerviano; 200 km quasi piatti. La ho fatta 5 volte, ma mi son rotto perchè sta diventando una granfondo. Randonnée lunghe da fare in fissa le sconsiglio, in quanto il problema (a parer mio, è la discesa...), meglio un single speed.

In genere le manifestazioni sono di 200-300-400-600 km.

Poi ci sono  anche altre "prove speciali" che possono essere anche più lunghe.

La frase : "se non hai fatto + di 400 km, non sei un randonneur, la lascerei a chi se la è coniata".  Il randonneur è nella testa.
Per il resto, è importante che tu abbia il cartellino agonistico, in quanto per fare almeno i 200 km, è bene avere una certa tranquillità dal punto di vista sanitario. 
Per la Parigi Brest Parigi , ne riparleremo nel 2019 (ogni 4 anni).
Magari scarica dal sito audax, il manualetto, che ti da una idea di come attrezzarti la bici.
Saluti e buone pedalate

M

Grazie mille, chiarissimo e disponibile come sempre :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.