pedro201

Condropatia rotulea e lunghezza pedivelle

14 posts in this topic

Ciao a tutti ragazzi...da un anno a questa parte soffro di una lieve condropatia rotulea al ginocchio dx (3 visite ortopediche senza alcun risultato) ho effettuato una visita biomeccanica da emanuele che mi ha sistemato la bici (bdc), attualmente monto delle pedivelle da 172.5mm e utilizzando la bici dopo una mezz'oretta già inizio a sentire un indolenzimento al ginocchio..non diventa mai dolore però è una sensazione abbastanza fastidiosa...se dovessi provare ad accorciare le pedivelle mettendole da 170mm dovrei abbassare di conseguenza la sella?.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao! Se diminuisci la lunghezza delle pedivelle, dovresti alzare la sella. Più precisamente se accorci le pedivelle di 2.5mm la sella andrebbe alzata di una misura compresa tra 1.2mm-2.5mm (ovvero tra 50%-100% del accorciamento). Nel tuo caso sarebbe meglio un aumento in egual misura.

Comunque sia, vista la tua patologia, ti consiglierei molto di più di rivedere l'arretramento sella. Arretrandola infatti avresti una decisa diminuzione della pressione nello spazio rotula-articolazione. Inoltre potresti anche rivalutare la posizione delle tacchette spostandole anch'esse più indietro verso il centro della scarpa (ovviante modificando questi parametri devi stari attento a correggere correttamente anche tutti gli altri)

 

Mik ;)

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
15 minuti fa, mikicomi ha scritto:

Ciao! Se diminuisci la lunghezza delle pedivelle, dovresti alzare la sella. Più precisamente se accorci le pedivelle di 2.5mm la sella andrebbe alzata di una misura compresa tra 1.2mm-2.5mm (ovvero tra 50%-100% del accorciamento). Nel tuo caso sarebbe meglio un aumento in egual misura.

Comunque sia, vista la tua patologia, ti consiglierei molto di più di rivedere l'arretramento sella. Arretrandola infatti avresti una decisa diminuzione della pressione nello spazio rotula-articolazione. Inoltre potresti anche rivalutare la posizione delle tacchette spostandole anch'esse più indietro verso il centro della scarpa (ovviante modificando questi parametri devi stari attento a correggere correttamente anche tutti gli altri)

 

Mik ;)

la posizione teoricamente è corretta poichè appunto la bici me l'ha sistemata emanuele chiesa (famoso su bdc forum) la sella infatti e praticamente quasi totalmente arretrata...la cosa strana è che ho usato la fissa per 1 anno circa con giri di anche 60/70km senza avere alcun problema....passato alla ruota libera in 2 uscite ho sfasciato il ginocchio...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Riuppo questo post dopo visita dall'ortopedico e dall'osteopata, mi è stato detto di rinforzare la muscolatura e niente più, usare la bici con criterio e riprendere piano piano, adesso il punto è : la fissa è meglio non usarla? mi disferebbe le ginocchia? premetto che uso il freno davanti e non skiddo mai.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, pedro201 ha scritto:

Riuppo questo post dopo visita dall'ortopedico e dall'osteopata, mi è stato detto di rinforzare la muscolatura e niente più, usare la bici con criterio e riprendere piano piano, adesso il punto è : la fissa è meglio non usarla? mi disferebbe le ginocchia? premetto che uso il freno davanti e non skiddo mai.

Ho una condropatia bilaterale rotulea causata da qualche anno di corsa in montagna. Non ho problemi in bici ne con la fissa ne in bdc ma la posizione di sella e tacchette deve essere perfetta. Anzi ti dirò che andando in bici ho rinforzato la muscolatura e ho meno problemi anche a correre.

Un esercizio che mi ha aiutato nei primi tempi è una sorta di leg extesion senza carico con la punta del piede verso l'esterno e rimanendo fermo in estensione 10 secondi. 10 minuti per gamba anche tutti i giorni. 

La condropatia è una brutta bestia purtroppo non si guarisce ma si può conviverci. 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 minuti fa, Dens ha scritto:

Ho una condropatia bilaterale rotulea causata da qualche anno di corsa in montagna. Non ho problemi in bici ne con la fissa ne in bdc ma la posizione di sella e tacchette deve essere perfetta. Anzi ti dirò che andando in bici ho rinforzato la muscolatura e ho meno problemi anche a correre.

Un esercizio che mi ha aiutato nei primi tempi è una sorta di leg extesion senza carico con la punta del piede verso l'esterno e rimanendo fermo in estensione 10 secondi. 10 minuti per gamba anche tutti i giorni. 

La condropatia è una brutta bestia purtroppo non si guarisce ma si può conviverci. 

l'unico metodo per combatterla da quanto mi stanno dicendo tutti è rinforzare il più possibile il vasto mediale e fare un sacco di stretching, dici che è meglio pedali con tacchette o le gabbiette in modo da avere il ginocchio più "libero"? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
In questo momento, pedro201 ha scritto:

l'unico metodo per combatterla da quanto mi stanno dicendo tutti è rinforzare il più possibile il vasto mediale e fare un sacco di stretching, dici che è meglio pedali con tacchette o le gabbiette in modo da avere il ginocchio più "libero"? 

Io dico assolutamente tacchette ben posizionate e suola rigida.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 13/4/2016 at 09:39 , pedro201 ha scritto:

Ciao a tutti ragazzi...da un anno a questa parte soffro di una lieve condropatia rotulea al ginocchio dx (3 visite ortopediche senza alcun risultato) ho effettuato una visita biomeccanica da emanuele che mi ha sistemato la bici (bdc), attualmente monto delle pedivelle da 172.5mm e utilizzando la bici dopo una mezz'oretta già inizio a sentire un indolenzimento al ginocchio..non diventa mai dolore però è una sensazione abbastanza fastidiosa...se dovessi provare ad accorciare le pedivelle mettendole da 170mm dovrei abbassare di conseguenza la sella?.

 

Il 13/4/2016 at 10:32 , mikicomi ha scritto:

Ciao! Se diminuisci la lunghezza delle pedivelle, dovresti alzare la sella. Più precisamente se accorci le pedivelle di 2.5mm la sella andrebbe alzata di una misura compresa tra 1.2mm-2.5mm (ovvero tra 50%-100% del accorciamento). Nel tuo caso sarebbe meglio un aumento in egual misura.

Comunque sia, vista la tua patologia, ti consiglierei molto di più di rivedere l'arretramento sella. Arretrandola infatti avresti una decisa diminuzione della pressione nello spazio rotula-articolazione. Inoltre potresti anche rivalutare la posizione delle tacchette spostandole anch'esse più indietro verso il centro della scarpa (ovviante modificando questi parametri devi stari attento a correggere correttamente anche tutti gli altri)

 

Mik ;)

@Brambo 88 confermi quanto sopra?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 minuto fa, pedro201 ha scritto:

l'unico metodo per combatterla da quanto mi stanno dicendo tutti è rinforzare il più possibile il vasto mediale e fare un sacco di stretching, dici che è meglio pedali con tacchette o le gabbiette in modo da avere il ginocchio più "libero"? 

assolutamente tacchette direi, con la gabbietta il ginocchio è più libero di lavorare in posizione errata!

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 minuti fa, Dens ha scritto:

Io dico assolutamente tacchette ben posizionate e suola rigida.

per quello sono stato da emanuele chiesa l'anno scorso, però visto che il problema persiste non saprei se provare a sentirne un altro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eccomi, dunque se il problema in fissa non si presenta direi che la posizione sulla bici da strada è da rivedere. Sei di Monza per cui se vuoi posso darti un occhio io senza impegno, se poi ti trovi d'accordo con quanto eventualmente ti propongo possiamo fare la visita biomeccanica completa, a quel punto con impegno. Darti consigli senza nemmeno vedere come pedali sarebbe poco professionale, a presto

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 minuti fa, Brambo 88 ha scritto:

Eccomi, dunque se il problema in fissa non si presenta direi che la posizione sulla bici da strada è da rivedere. Sei di Monza per cui se vuoi posso darti un occhio io senza impegno, se poi ti trovi d'accordo con quanto eventualmente ti propongo possiamo fare la visita biomeccanica completa, a quel punto con impegno. Darti consigli senza nemmeno vedere come pedali sarebbe poco professionale, a presto

il problema mi si presenta qualsiasi cosa pedali che non sia una passeggiona

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 13/4/2016 at 10:50 , pedro201 ha scritto:

la cosa strana è che ho usato la fissa per 1 anno circa con giri di anche 60/70km senza avere alcun problema....passato alla ruota libera in 2 uscite ho sfasciato il ginocchio...

Mi riferivo a questa affermazione, se adesso ti fa male con tutto sei in stato infiammatorio. Devi disinfiammare ma allo stesso tempo correggere la posizione se non non ne vieni a una. Io ti vedrei con entrambe le bici per capire meglio la situazione.

Edited by Brambo 88 (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.