Jap

da Roma, nonostante Roma

16 posts in this topic

ciao a tutti da Roma. Sono un ciclista per necessità (Torbellamonaca - Trastevere [quello brutto vicino alla stazione] tutti i giorni): grazie alla tanto bistrattata Metro C sono potuto passare da una deprimente pieghevole a un ben più dignitosa BdC (Atala fine '90) aggiornata e modificata in singlespeed (poi quando c'ho due minuti vi racconto come funzione il rapporto bici-atac). Nel passaggio ho scoperto quanto sia divertente filare libero e agile in mezzo al traffico (avevo quel trattore della Bfold3 di Decathlon). Attualmente sono in transito, da ruota libera a scattofisso, mi blocca solo il traffico dimmerda della mia città (abito in superperiferia e vi assicuro che la casilina è killer) e il fatto che mia moglie divorzierebbe :) Però ho l'impressione che a forza di seguire 'sto forum mi verrà una fregola incontenibile. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Boh, la tentazione c'è (magari provo una soluzione mista: per tutti giorni single, per le uscite divertenti fisso). Comunque non sono solo le macchine, ma anche l'asfalto, le buche, i cocci de vetro: ogni tanto mi faccio quei 24 km ufficio-casa tutti in bici: fichissimo fino a ponte casilino, poi welcome to the jungle!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

metti un mozzo flip/flop così puoi cambiare marcia in pochi minuti oppure prendi una seconda bici fissa e vedrai come ti diverti più traffico c'è più pericolo per te!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

il filp/flop è una soluzione. cmq traffico o non traffico senza bici nun me passa più... per cui casco ben allacciato, occhi aperti e vaffa pronto. Poi certo c'è gente che vedi girare in bici con le cuffione da rapper... uno con la vita ci fa quello che gli pare

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Jap ha scritto:

Boh, la tentazione c'è (magari provo una soluzione mista: per tutti giorni single, per le uscite divertenti fisso). Comunque non sono solo le macchine, ma anche l'asfalto, le buche, i cocci de vetro: ogni tanto mi faccio quei 24 km ufficio-casa tutti in bici: fichissimo fino a ponte casilino, poi welcome to the jungle!

appunto lo dico...io quando vedo buche all'ultimo mi preparo in una situazione di stabilità, cioè gambe ferme. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, quello che mi sfugge è questo: vedo buca, sto in fisso, se alzo il culo mi blocco e la prendo piena, con la ruota libera ci passo sopra non dico volando ma con l'inerzia e le gambe che ammortizzano la botta... Ovviamente, immagino che funzioni non avendo mai portato una fissa.

comunque anche il tanto amato san pietrino è un bello schifo... con i miei copertoncini da 28  

Share this post


Link to post
Share on other sites

Infatti, quello che mi sfugge è questo: vedo buca, sto in fisso, se alzo il culo mi blocco e la prendo piena, con la ruota libera ci passo sopra non dico volando ma con l'inerzia e le gambe che ammortizzano la botta... Ovviamente, immagino che funzioni non avendo mai portato una fissa.

comunque anche il tanto amato san pietrino è un bello schifo... con i miei copertoncini da 28  

18 minuti fa, FoRzen ha scritto:

Le buche si evitano:)

c'hai raggione pure te, ma una al giorno la becchi e speri di non aver spaccato niente... scusa sono una po' provato dalla settimana passata con quattro forature...

Share this post


Link to post
Share on other sites

bah, io continuo a consigliare il T-macs

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

A Roma ho vissuto per 14 mesi......mai più.

Massimo rispetto per la tua scelta .

Il giorno che tutti i cittadini di Roma decideranno di pedalare la bicicletta  sarà un casino comunque .

Share this post


Link to post
Share on other sites

mah io ci sono arrivato per ragioni coniugali... vengo dai castelli romani e lì sono tutte salite per cui posso dire che almeno ho scoperto il piacere di girare in bici per una città che, nonostante abbia millemila problemi, rimane un posto unico. Essere ciclista urbano a Roma ti fa sviluppare un'atteggiamento hardcore unico: se ce la fai qui ce la fai dappertutto (magari qualche napoletano potrebbe dire altrettanto).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

daje @Jap

due cose: 

generalmente se lo dice Snaccio e' na stronzata. (<3)

le buche si evitano o, al limite, si impara ad alzare il culo leggermente continuando a pedalare.

Daja fai poco er fregnone e metti la ruote fissa.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.