Sign in to follow this  
Followers 0
basco

Tris di catapulte al Tour of Utah...

22 posts in this topic

 

Nel primo caso é il ciclista ad andare lungo entrando a tutta birra (e di merda) in curva..anche altri vanno lunghi prima di lui ma a velocità molto piu "ragionevoli". ma comunque con posizioni in sella per me un po dubbie..

anche gli altri due scendono parecchio allegri completando l'opera iniziata dal motoman che rallenta in mezzo alla curva.

Insomma un bel mix tra scarse doti in discesa, staff sprovveduto (non l'ammiraglia della Airgas) e contusioni.

Qualcuno diceva che molti dei pro non si allenano veramente in discesa in modo da non correre rischi trovandosi però "impreparati" ed insicuri in gara quando quelli piu forti dettano un passo veloce..se non sbaglio T.Pinot fino a due anni fa era cosi.

Un commento diretto al video sul tubo mi ha tolto le parole di bocca-

"Disc brakes wouldn't have saved most of the people in this video...disc brakes don't fix poor judgement and overshooting corners, not entering high/exiting low, missing the apex, bad roads, vehicles in the way, poorly marked courses by race directors, etc."

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

al primo dovrebbero togliere patente, macchina, bici, triciclo e mi sa che adesso proverà per qualche mese una bella sedia a rotelle!

Share this post


Link to post
Share on other sites

ne parlavo qualche sera fa con @daverlj, l'ideale sarebbe che tutti gli autisti di ammiraglie e moto siano dei ciclisti o ex ciclisti anche loro, in modo da saper valutare meglio i pericoli in queste situazioni ed evitare di far cadere i ciclisti in gara con manovre stupide e azzardate.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basterebbe un corso da Scienza che gli insegna come si driftano i tornanti.

A parte gli scherzi, direi che quello che si è schiantato sulla macchina si sia rotto il bacino, perforato un polmone e rotto diverse costole, ma sta comunque recuperando e non è in pericolo, se non ci fosse stata la macchina sarebbe volato dritto nel bosco, meglio o peggio?

 

 

Qua si vede meglio come solleva di brutto la posteriore frenando troppo con l'anteriore.

Edited by Piter (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho letto un articolo in cui si dice che non si sia rotto nessun osso , comunque che mina mostruosa ! Sent from my iPhone using Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora ho letto na cazzata sorry! Sent from my iPhone using Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Nel primo caso é il ciclista ad andare lungo entrando a tutta birra (e di merda) in curva..anche altri vanno lunghi prima di lui ma a velocità molto piu "ragionevoli". ma comunque con posizioni in sella per me un po dubbie..

anche gli altri due scendono parecchio allegri completando l'opera iniziata dal motoman che rallenta in mezzo alla curva.

Insomma un bel mix tra scarse doti in discesa,

stanno cosi' in sella per portare il peso sulla ruota dietro e quindi riuscire a frenare di piu' con l'anteriore senza cappottarsi,

tu per dire che questi non sanno andare in bici quanti tour of Utah hai fatto?

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

cazzo che botte bestiali.

Mi dispiace.

Io di ciclismo non ci capisco un cazzo ma tutte le (poche) volte che vedo gare ufficiali penso "ma quante cazzo di macchine e moto, ma non era una gara di bici?"

perche ci sono  così tante machine?

mi riesce difficile pensare che il poveraccio stampato sulla macchina sarebbe riuscito a chiudere la curva, veniva veramente troppo veloce secondo me, mi viene pure da pensare che il brecciolino, gli arbusti e il sottobosco lo avrebbero in qualche modo rallentato prima di prendere un albero.

Ma quella moto, che cazzo fa quella moto?

Edited by Visconte Cobram (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

cazzo che botte bestiali.

Mi dispiace.

Io di ciclismo non ci capisco un cazzo ma tutte le (poche) volte che vedo gare ufficiali penso "ma quante cazzo di macchine e moto, ma non era una gara di bici?"

perche ci sono  così tante machine?

mi riesce difficile pensare che il poveraccio stampato sulla macchina sarebbe riuscito a chiudere la curva, veniva veramente troppo veloce secondo me, mi viene pure da pensare che il brecciolino, gli arbusti e il sottobosco lo avrebbero in qualche modo prima di prendere un albero.

Quella moto, che cazzo fa quella moto?

Il tipo si è fermato un attimo in mezzo alla strada a fare un pò di salotto con tre persone...

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

stanno cosi' in sella per portare il peso sulla ruota dietro e quindi riuscire a frenare di piu' con l'anteriore senza cappottarsi,

tu per dire che questi non sanno andare in bici quanti tour of Utah hai fatto?

occhio, non ho detto che non sanno andare in bici. ho parlato di posizione dubbie e scarse doti in discesa. naturale portare il peso indietro ma da alcuni mi sembra un po sbilanciato/esagerato. Non tutti i pro sono grandi "discesisti" (si vede in tv e si sente nelle interviste che ci sono corridori che non hanno un controllo del mezzo pari ad altri o all'altezza delle situazioni (velocità,percorso,terreni ecc) che affrontano. ma nel video si vede come quasi tutti arrivano in curva "giusti" e chiudono bene. alcuni invece arrivano troppo forti, sbagliando di brutto (il primo se non avesse preso la macchina sarebbe fintito nel wyoming ). non é l'unico tornante dello utah quindi non credo fosse proprio una sorpresa trovarselo davanti. tutto qui. non metto mica in dubbio che siano piu bravi di me (e della maggior parte di noi).

 

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

cazzo ma montate go pro sulle bici e solo ambulanze sul percorso gli altri tutti fuori e risolvi 1/3 dei botti nel ciclismo

Share this post


Link to post
Share on other sites

A me sembrano tutti delle meteore che precipitano sulla discesa, traiettorie e velocità a casaccio, eppure la strada è larghissima.

Edited by Jake the Snake Roberts (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

probabilmente chi è arrivato lungo è stato ingannato dalla larghezza della strada, poi vabbè...Savoldelli l'avrebbe fatta tranquillamente a quella velocità!

Share this post


Link to post
Share on other sites

a parte qualche velocista / specialista di tt è rarissimo vedere un pro prendere una curva correttamente. anche quelli che passano prima sono tutti nel posto sbagliato. è molto strana questa cosa, perché una traiettoria corretta non solo ti fa risparmiare secondi ma è anche molto più sicura, visto che la maggior parte delle cadute sono causate da perdita di aderenza all'anteriore. non spostano nemmeno il peso dalla sella, non allargano la gamba interna, non toccano mai col ginocchio... ah no, quello è un altro sport.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now
Sign in to follow this  
Followers 0

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.