SilentWing

ma alle poste...

49 posts in this topic

Beh, anche il conto online (bancoposta click) è ottimo.

 

'nzomma... penso di detenere il record italiano di durata (minima) tra l'apertura e la chiusura del conto (non sto li a dilungarmi sui motivi perché molto ot)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ce l'ho da tanti anni e onestamente mi trovo bene: mai un problema! Poi il fatto di poter fare TUTTO da casa, senza mai andare allo sportello, non ha prezzo...!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ce l'ho da tanti anni e onestamente mi trovo bene: mai un problema! Poi il fatto di poter fare TUTTO da casa, senza mai andare allo sportello, non ha prezzo...!

 

Lo puoi fare con qualsiasi banca, però meglio (una a caso: Fineco, non vai allo sportello manco per versare cash o assegni, piattaforma online superba). La piattaforma delle poste non è assolutamente al livello di quella dei maggiori competitor. Utilizzo Fineco, Banca Sella (precursore nel banking online già prima del 2000) e Intesa SanPaolo (che paradossalmente nonostante la dimensione è inferiore alle altre due), ti assicuro che sono altri pianeti. In passato ho avuto ING, idem.

 

Ricordo anche che l'operatività online era limitata temporalmente, la notte (ma forse ricordo male o hanno superato la cosa). Il postamat è un circuito per i fatti suoi. Infine, cosa per me inaccettabile, era impossibile appoggiare una delle mie carte di credito su BancoPosta (perché in pratica non è considerato in tutto e per tutto un normale conto corrente bancario, non ho mai capito a fondo il motivo di fondo). Idem non sono riuscito a domiciliare alcune utenze domestiche (perché?). Un conto a metà insomma... 

 

Poi se hai per caso qualche casino e devi andare allo sportello, tragedia: oltre il rischio coda abnorme, se capiti nei giorni sbagliati, non hanno in generale né la cultura né (a mio giudizio) la preparazione finanziaria e soprattutto quella del servizio verso il cliente (in generale)

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ce l'ho da tanti anni e onestamente mi trovo bene: mai un problema! Poi il fatto di poter fare TUTTO da casa, senza mai andare allo sportello, non ha prezzo...!

Si, ma ormai è una opzione che offrono tutti (io posso parlar solo bene del conto online di Intesa, che gestisco comodamente anche da smartphone).

Share this post


Link to post
Share on other sites

Storie fatte con scatole perfette e nastro adesivo con scritto FRAGILE. 

 

Raccomandate arrivate dopo una vita.

 

Lentezza estrema nella consegna dei pacchi provenienti dall'estero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Pakki adesso è un po' caro: parte da 8 € e passa.

I più economici, finora, sono spedirecomodo e paccofacile, che partono da 6 € e spiccioli...

Bisogna barcamenarsi tra peso, dimensioni e destinazioni per valutare quale sia più conveniente.

Spedirecomodo è ottimo per il fatto che si basa sul peso reale e puoi spedire anche pacchi enormi, ma leggeri, al minimo di spesa. Però non accumuli crediti (a meno che non spedisci tantissimo) e, se vuoi pagare con paypal, prende una commissione. Inoltre, per spendere poco, devi spedire con Sogetras e non è che sia affidabilissimo, almeno per quanto riguarda la puntualità del ritiro. Altra storia, invece, con Bartolini... Spedirecomodo è insuperabile per l'estero come corriere, ma, in tal caso, bisogna anche valutare l'opzione raccomandata internazionale con la posta (di solito è il sistema più economico in assoluto, ma si va molto stretti come pesi...).

Paccofacile è ok se si mantengono dimensioni basse, perché usa il sistema del peso volumetrico. Inoltre attribuisce crediti per ogni spedizione (mi pare 1 centesimo per €...) e non chiede tangenti per paypal. Come corriere, si appoggia a SDA (che è lo stesso corriere di Poste Italiane): generalmente è affidabile; in un caso, però, mi ha dato il bidone con un ritiro; ma si è trattato di un problema locale...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ce l'ho da tanti anni e onestamente mi trovo bene: mai un problema! Poi il fatto di poter fare TUTTO da casa, senza mai andare allo sportello, non ha prezzo...!

Lo puoi fare con qualsiasi banca, però meglio (una a caso: Fineco, non vai allo sportello manco per versare cash o assegni, piattaforma online superba). La piattaforma delle poste non è assolutamente al livello di quella dei maggiori competitor. Utilizzo Fineco, Banca Sella (precursore nel banking online già prima del 2000) e Intesa SanPaolo (che paradossalmente nonostante la dimensione è inferiore alle altre due), ti assicuro che sono altri pianeti. In passato ho avuto ING, idem.

Ricordo anche che l'operatività online era limitata temporalmente, la notte (ma forse ricordo male o hanno superato la cosa). Il postamat è un circuito per i fatti suoi. Infine, cosa per me inaccettabile, era impossibile appoggiare una delle mie carte di credito su BancoPosta (perché in pratica non è considerato in tutto e per tutto un normale conto corrente bancario, non ho mai capito a fondo il motivo di fondo). Idem non sono riuscito a domiciliare alcune utenze domestiche (perché?). Un conto a metà insomma...

Poi se hai per caso qualche casino e devi andare allo sportello, tragedia: oltre il rischio coda abnorme, se capiti nei giorni sbagliati, non hanno in generale né la cultura né (a mio giudizio) la preparazione finanziaria e soprattutto quella del servizio verso il cliente (in generale) Quoto appieno

Inviato dal mio A0001

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ironia della sorte, sono alle poste (sono riusciti a perdermi per strada la tessera bancomat del libretto postale): pieno di gente e agli sportelli non mi è chiaro cosa stiano facendo. No words

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io una volta ho avuto problemi per scritte di altri marchi sulla scatola,mai il contrario!

purtroppo quelli delle poste bisogna farseli amici, hanno il coltello dalla parte del manico.

al contrario loro ho trovato totalmente inaffidabili i corrieri con servizio di ritiro a domicilio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

le poste sono un luogo terribile io immagino così il purgatorio .... noia .... confusione ... e disperazione!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un mese fa ho acquistato una corona dalla Russia, sembra che sia stata presa in consegna dalle poste italiane il 19-12, dopodichè la tracciabilità mi è risultata impossibile, il sito delle poste non riconosce il codice! Che fare? Mi devo rassegnare?

Questo lo screenshot:

x5r436.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.