saimonfvg

Identificazione e valutazione bici e componenti

4356 posts in this topic

 

 

 

Bando alle ciance: qualcuno mi puo spiegare la "sigla" CX pantografata sui foderi alti del carro posteriore? Mi é capitato di vederla insieme alla denominazione "AER"..ho un telaio con adesivi (malmessi) colnago e con questa unica pantografia (una freccia-CX-stella) costruito con tubi sagomati a sez. "stellare" tiiiipo gilco..forse dalle congiunzioni si riesce a capire qualcosa? Purtroppo non ho una foto decente della suddetta pantografia- vedrò di aggiungerla al piu presto. Ho provato a fare delle ricerche e dei confronti con qualche catalogo colnago ma non trovo info esatte..la colorazione ricorda quella di alcuni master (tipo quelli del team ceramiche ariostea) e sembra originale. L'ho preso a pochissimo anche a causa di un difettuccio (riparato) un sacco di tempo fa ma non sapendo di cosa si tratta (marca, modnon ho ancora deciso cosa farne: convertita o bdc per uso "urbano" o restauro con verniciatura e gruppo coerente ( i componenti in foto sono "appoggiati")...ogni info (incl possibile anno di prod.) é gradita!

Danke!

secondo me non e' un colnago.. lo credo anche io..ma c'e modo di capire di che anni potrebbe essere? Devo fare delle foto del sotto-scatola mc, congiunzioni, nodo sella e panto "CX".. Considera che le tubazioni gilco a sezione stellare sono stati utilizzati in esclusiva da colnago per il modello master per circa una decina d anni (se non ricordo male il primo master è del 84/85), quello di cui parli tu "team ariostea" è tutta pantografata e gli adesivi sono come quelli che vedi nel link che ti ho postato.

Però ho visto anche molti telai di alta gamma degli anni 90 che montavano tubazioni a profilo stellare, come CBTitalia o Gilardi ed esempio... Comunque bando alle ciance credo che il tuo telaio sia un olmo e te lo dico per il fatto che c è una stella sui pendini e mi pare che la scritta sulla forcella (non la vedo benissimo) sia G.Olmo!

Quindi se non ho detto una serie di stronzate il tuo telaio dovrebbe essere un olmo della metà degli anni 90... Spero di esserti stato d aiuto. Ciao

 

Grazie ad entrambi. So che colnago pantografava tutto e che questo non lo é. Sapevo anche dei tubi sagomati a sez. stellari usati da vari telaisti (anche vetta). Non credo sia Olmo, la forcella é cinelli e la pantografia é il logo cinelli...posterò foto migliori in serata. Comunque la pantografia "CX" lho vista su dei moser "aer"..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ciao a tutti, sono venuto in possesso di questo telaio, e mi piacerebbe sapere cos'è e se ha del valore...

il badge davanti è una "A", in mezzo a quello che rimane delle decal c'è una G, è c'è un bollino "columbus" ovale sul verticale, oltre a parecchie decl tonde e azzurre con dentro una stella.

 

ecco le foto:

post-1800-0-41518400-1393958389_thumb.jp

post-1800-0-77436400-1393958392_thumb.jp

post-1800-0-58833400-1393958394_thumb.jp

post-1800-0-23053600-1393958396_thumb.jp

post-1800-0-92640600-1393958397_thumb.jp

post-1800-0-31018000-1393958399_thumb.jp

post-1800-0-03240500-1393958401_thumb.jp

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
WebRep
 
currentVote
 
 
noRating
noWeight
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

 Anche questa usata poco e con scatola

 

post-10165-0-29768300-1394017551_thumb.j

Share this post


Link to post
Share on other sites

@tidus99 credo che le pipe pantografate (a parte in alcuni casi) abbiano un valore relativo...partendo dal valore della pipa standard si puo salire di prezzo a seconda della pantografia..ma se é un nome sconosciuto non la vorrà comprare nessuno...Boreggio non mi dice niente ma non vuol dire niente. Di sucuro pipe pantografate Moser, Masi, Gios, Stelbel e altro sono piu rare.

 

@Migovic26 cerca in rete (spesso alticome prezzi) e riuscirai a farti un idea di quanto valgono. Non c'é un prezzo fisso... e non credo neanche che l'obbiettivo di questo thread sia stilare un listino  prezzi "giusti" di tutti i componenti dal 70 a oggi.. il prezzo al quale si vendono certe cose dipende da troppi fattori tra cui quelli che riguardano il compratore: prova a tirare giu il prezzo? quanto é disposto a spendere? Cerca esattamente quel componente li? cerca in base al prezzo o al modello? é un collezionista o uno alle prime armi?  Quindi forse la prima cosa sarebbe chiedersi quanto uno, personalmente, spenderebbe per quella certa cosa..

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

@tidus99 credo che le pipe pantografate (a parte in alcuni casi) abbiano un valore relativo...partendo dal valore della pipa standard si puo salire di prezzo a seconda della pantografia..ma se é un nome sconosciuto non la vorrà comprare nessuno...Boreggio non mi dice niente ma non vuol dire niente. Di sucuro pipe pantografate Moser, Masi, Gios, Stelbel e altro sono piu rare.

 

@Migovic26 cerca in rete (spesso alticome prezzi) e riuscirai a farti un idea di quanto valgono. Non c'é un prezzo fisso... e non credo neanche che l'obbiettivo di questo thread sia stilare un listino  prezzi "giusti" di tutti i componenti dal 70 a oggi.. il prezzo al quale si vendono certe cose dipende da troppi fattori tra cui quelli che riguardano il compratore: prova a tirare giu il prezzo? quanto é disposto a spendere? Cerca esattamente quel componente li? cerca in base al prezzo o al modello? é un collezionista o uno alle prime armi?  Quindi forse la prima cosa sarebbe chiedersi quanto uno, personalmente, spenderebbe per quella certa cosa.. 

Ho provato a cercare ma di prezzi ne ho visto pochi online, sinceramente non ho intenzione di vendere, era solo per sapere cosa avevo per le mani, giusto per farmi un'idea.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@basco grazie per l'interessamento. Sapresti darmi una quotazione approssimativa della masi? Di pipe non me ne intendo molto:(

booooh...non saprei...la pipa dovrebbe essere una 3ttt record 84 che "come mamma l'ha fatta" in buone condizioni qui sul mercatino si trovano da 20 euri circa a salire...quella panto masi varrà sicuramente di piu ma hai anche un bacino di possibili clienti molto piu ristretti che spenderebbero sui 50...recentemente é stata messa sul mercatino e venduta una pipa panto stelbel a circa 50 euro se non sbaglio. quale sia piu rara non so dirti..vedi un po sul mercatino, poi se vuoi vendere ai jappo sulla baia per alzare piu soldi non te lo impedisce nessuno.L'unico modo é guardarsi intorno (mercatino del forum, annunci vari e ebay ma tenendo conto che gli annunci con 0 annunci al 10 giro non valgono per ovvi motivi) per quanto riguarda i prezzi e valutare se abbassare per vendere piu facilmente.

Continuo a credere che provare a fare la cresta sui componenti "vintage" sia troppo impegnativo e dispendioso a livello di tempo ed energie rispetto al guadagno finale.

 

ps. scusa gli edit, prima mi é partito il messaggio non finito e poi mi sono reso conto che l'ultima frase non si capiva e l'ho aggiustata;)

Edited by basco (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

 

Chiedo il vostro aiuto per l'identificazione di questa bici Bianchi che ho preso senza tanto pensarci ma ora mi sta incuriosendo sempre più.

Non mi serve una valutazione, solo sapere modello ed approssimativamente l'anno.

 

La scritta Bianchi pantografata su forcella e foderi verticali non credo lasci dubbi; il numero di telaio (61 201896) è punzonato sul mov.centrale assieme alla sigla WTA, per la quale non ho trovato riscontri, almeno nelle ricerche che ho fatto.

 

Il colore sembra riverniciato, probabilmente era bianco

 

Aggiungo che è tutta montata giapponese (freni DIA COMPE, corone SUGINO, cambio e derailleur SHIMANO) e monta ruote da 27 x 11/4  (630 x 16) (!) con coperture OLMO che hanno l'aria di essere molto più datate della bici..

So che tutti I componenti potrebbero essere frutto di qualche stravagante trasformazione: la persona da cui l'ho presa non ne sapeva nulla. resta da capire q.cosa riguardo il telaio.

 

Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto

 

 

post-11780-0-24036900-1394198190.jpg

post-11780-0-00734300-1394198201.jpg

post-11780-0-97827400-1394198205.jpg

post-11780-0-09582800-1394198211.jpg

post-11780-0-33873200-1394198216.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti,

 

Chiedo il vostro aiuto per l'identificazione di questa bici Bianchi che ho preso senza tanto pensarci ma ora mi sta incuriosendo sempre più.

Non mi serve una valutazione, solo sapere modello ed approssimativamente l'anno.

 

La scritta Bianchi pantografata su forcella e foderi verticali non credo lasci dubbi; il numero di telaio (61 201896) è punzonato sul mov.centrale assieme alla sigla WTA, per la quale non ho trovato riscontri, almeno nelle ricerche che ho fatto.

 

Il colore sembra riverniciato, probabilmente era bianco

 

Aggiungo che è tutta montata giapponese (freni DIA COMPE, corone SUGINO, cambio e derailleur SHIMANO) e monta ruote da 27 x 11/4  (630 x 16) (!) con coperture OLMO che hanno l'aria di essere molto più datate della bici..

So che tutti I componenti potrebbero essere frutto di qualche stravagante trasformazione: la persona da cui l'ho presa non ne sapeva nulla. resta da capire q.cosa riguardo il telaio.

 

Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto

 

ciao benvenuto, magari prima presentati nella sezione 'presentazioni' che fa sempre carino, un po' come chiedere permesso prima di entrare in casa di conoscenti.. cia'

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.