jcc

Perché la passione per il ciclismo è così selettiva?

34 posts in this topic

Domenica, dopo un abbondante pranzo, mi spiaggio sul divano facendo zapping in attesa dell'inizio della Milano-Sanremo (prima corsa dell'anno che seguo con reale interesse), poco dopo la morosa mi raggiunge davanti alla TV. Parte la corsa, io in silenzio religioso la fidanzata un po' meno; non dura tanto così se ne esce di casa perché si annoia. Passano 3 ore e rientra trovandomi nella stessa posizione di quando mi ha lasciato. Finisce la corsa, vince Degenkolb, i commissari UCI cercano i motorini nelle bici, tutto bello ma vedo che l'amata si incupisce perciò spengo. Parte la "discussione": domanda come faccia a stare davanti alla televisione tanto tempo per vedere "degli omini che si inseguono su e giù in bicicletta", io sinceramente non ho saputo rispondere altro se non: "è lo sport più complesso e sfaccettato che ci sia, non può non piacere"

Non avevo mai pensato realmente a cosa rappresenti per me il ciclismo e cosa non rappresenti per gli altri, mi sono chiesto come poter spiegare ad un "non illuminato" cosa vuol dire aspettare che il tuo corridore preferito affronti una certa salita o che una squadra prepari la volata al suo capitano ed anche sforzandomi non sono riuscito a trovare un motivo che non desse già per scontato che questo è uno sport bellissimo.

Intanto ho letto questo che mi ha reso più chiari alcuni dei motivi per cui mi piace questo sport

http://www.ultimouomo.com/nibali-in-giallo/

P.S. Scusate l'italiano

Edited by jcc (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendi uno sport che piace a lei e sminuiscilo allo stesso modo: 

-calcio: 22 omini che corrono dietro un pallone
-corsa: tanti omini che corrono in cerchio (su pista) su e giù (su strada)
-Rugby: 30 persone che si picchiano con un mano una palla strana
-Tennis: 2 o 4 omini che mandano una pallina da una parte all'altra
-Pallanuoto: vedi rugby ma in acqua

questo per dirti che ogni sport è una "stronzata" per i non praticanti/appassionati.
 

  • Like 7

Share this post


Link to post
Share on other sites

ci sono sport che hanno sottigliezze strategiche e difficoltà atletiche che sono difficilmente comprensibili ad uno sguardo superficiale. Rugby, NFL, Formula 1, ciclismo su strada e pista (più tipo madison e scratch) sono degli esempi. Dipende dalla storia di ogni persona l'appassionarsi ad uno sport piuttosto che ad un altro (probabilmente la tua morosa non si fa tante uscite lunghe in bici); perchè alla fine l'emozione nel seguire uno sport è una forma malata di empatia e non si può essere empatici con delle persone che non si sa cosa fanno, cosa costi farlo e in che quadro generale si collochi tutto ciò (prova a spiegarle il tuo disappunto quando Nibali si è staccato).

Ciò detto io crederei di aver sprecato un pomeriggio, al posto tuo ( e infatti ho visto solo gli ultimi 5 km);)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

  • Like 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti (con alcune eccezioni) vedersi tutta la tappa/corsa in tv non è che sia così entusiasmante, a differenza di altri sport tuttalpiù sono interessanti gli ultimi 5 km.

Edited by bix17 (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

dai i tutinati son noiosi.... 

forse la pista è un po' piu' bellina perche' a una certa partono a razzo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendi uno sport che piace a lei e sminuiscilo allo stesso modo:

-calcio: 22 omini che corrono dietro un pallone

-corsa: tanti omini che corrono in cerchio (su pista) su e giù (su strada)

-Rugby: 30 persone che si picchiano con un mano una palla strana

-Tennis: 2 o 4 omini che mandano una pallina da una parte all'altra

-Pallanuoto: vedi rugby ma in acqua

questo per dirti che ogni sport è una "stronzata" per i non praticanti/appassionati.

D'accordo, ma non capisco perché il ciclismo lo sia particolarmente per qualcuno che non lo segua regolarmente. Non è così noioso, ogni momento ha un suo senso e una sua collocazione nel contesto della corsa. Capisco però che il ciclismo non abbia un vero e proprio "goal al novantesimo" se non negli ultimi 5 km e questo allontana molte persone. Si fa più fatica ad apprezzare il ciclismo solo perché non ha un exploit particolare, un'azione in cui si dimostra tutto ciò che porta ad essere un bravo atleta?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

Questo " assolutismo" è una cavolata.

E non solo con il ciclismo.

Questo voler credere che il proprio sport è il migliore.

In realtà se ne ami più di uno, se ne conosco, più di uno, capisci quanto siano simili.

Comunque tornando a frasi che fanno emozionare, guardati la finale doppio 1996 abbagnale tizzano

Edit: dal minuto 6:50

https://youtu.be/JhLUS81Z0eU

Edited by OmarRIMP (see edit history)
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prendi uno sport che piace a lei e sminuiscilo allo stesso modo:

-calcio: 22 omini che corrono dietro un pallone

-corsa: tanti omini che corrono in cerchio (su pista) su e giù (su strada)

-Rugby: 30 persone che si picchiano con un mano una palla strana

-Tennis: 2 o 4 omini che mandano una pallina da una parte all'altra

-Pallanuoto: vedi rugby ma in acqua

questo per dirti che ogni sport è una "stronzata" per i non praticanti/appassionati.

D'accordo, ma non capisco perché il ciclismo lo sia particolarmente per qualcuno che non lo segua regolarmente. Non è così noioso, ogni momento ha un suo senso e una sua collocazione nel contesto della corsa. Capisco però che il ciclismo non abbia un vero e proprio "goal al novantesimo" se non negli ultimi 5 km e questo allontana molte persone. Si fa più fatica ad apprezzare il ciclismo solo perché non ha un exploit particolare, un'azione in cui si dimostra tutto ciò che porta ad essere un bravo atleta? Dal mio punto di vista è perché è estremamente specialistico cogliere quei momenti di cui parli, io stesso se non ho qualcuno accanto che mi spiega i dettagli di alcune fasi faccio molta fatica a seguire l'andamento delle gare. Tant'è che non le guardo.

Recentemente per dire sono stato a vedere una partita di hockey di un amico ( @MrHarp ), non ne sapevo assolutamente nulla, ho letto le regole base nel parcheggio su Wikipedia, eppure sia io che la mia morosa ci siamo divertiti per più di due ore di partita. Avessi portato con me la mia ragazza a vedere 10 minuti di tappa del Giro mi avrebbe strozzato nel sonno.

Anche per lei è stato facile capire le fasi di attacco, alcune formazioni, lo sviluppo della partita di hockey, al contrario io stesso non capisco che succede in gruppi di 50 omini colorati che menano duro per strade impervie, per quanto sia ben consapevole dello sforzo atletico.

Edited by tatranky (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

Questo " assolutismo" è una cavolata.

E non solo con il ciclismo.

Questo voler credere che il proprio sport è il migliore.

In realtà se ne ami più di uno, se ne conosco, più di uno, capisci quanto siano simili.

Comunque tornando a frasi che fanno emozionare, guardati la finale doppio 1996 abbagnale tizzano

Edit: dal minuto 6:50https://youtu.be/JhLUS81Z0eU

Assolutismo? Sport migliore di tutti?

Forse hai frainteso.....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

Questo " assolutismo" è una cavolata.

E non solo con il ciclismo.

Questo voler credere che il proprio sport è il migliore.

In realtà se ne ami più di uno, se ne conosco, più di uno, capisci quanto siano simili.

Comunque tornando a frasi che fanno emozionare, guardati la finale doppio 1996 abbagnale tizzano

Edit: dal minuto 6:50https://youtu.be/JhLUS81Z0eUAssolutismo? Sport migliore di tutti?

Forse hai frainteso.....Nono sono io che mi sono espresso male, scusa ma dopo sei ore di Platone cago brutte frasi.

Intendo dire che spesso, si fa l'"errore" di pensare che il proprio sport, il ciclismo in questo caso, sia l'unico sport (sentito proferire da persone esperte) in cui l'atleta mette la testa, prima dei muscoli, per esempio

Così come tu hai appena fatto.

"Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi".

Ecco, io ti mostro un'altra frase che fa venire la pelle d'oca.

Però vabbe, il bisteccone è sempre il bisteccone

EDIT: iniziare una frase con " il ciclismo è la storia" rafforza quel che dico

Edited by OmarRIMP (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

Questo " assolutismo" è una cavolata.

E non solo con il ciclismo.

Questo voler credere che il proprio sport è il migliore.

In realtà se ne ami più di uno, se ne conosco, più di uno, capisci quanto siano simili.

Comunque tornando a frasi che fanno emozionare, guardati la finale doppio 1996 abbagnale tizzano

Edit: dal minuto 6:50https://youtu.be/JhLUS81Z0eUAssolutismo? Sport migliore di tutti?

Forse hai frainteso.....Nono sono io che mi sono espresso male, scusa ma dopo sei ore di Platone cago brutte frasi.

Intendo dire che spesso, si fa l'"errore" di pensare che il proprio sport, il ciclismo in questo caso, sia l'unico sport (sentito proferire da persone esperte) in cui l'atleta mette la testa, prima dei muscoli, per esempio

Così come tu hai appena fatto.

"Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi".

Ecco, io ti mostro un'altra frase che fa venire la pelle d'oca.

Però vabbe, il bisteccone è sempre il bisteccone

EDIT: iniziare una frase con " il ciclismo è la storia" rafforza quel che dico

Il concetto del mio messaggio è che la passione per il ciclismo è data dalla sua vicinanza alla gente e dalla sua radiacazione nella storia...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

Questo " assolutismo" è una cavolata.

E non solo con il ciclismo.

Questo voler credere che il proprio sport è il migliore.

In realtà se ne ami più di uno, se ne conosco, più di uno, capisci quanto siano simili.

Comunque tornando a frasi che fanno emozionare, guardati la finale doppio 1996 abbagnale tizzano

Edit: dal minuto 6:50https://youtu.be/JhLUS81Z0eUAssolutismo? Sport migliore di tutti?

Forse hai frainteso.....Nono sono io che mi sono espresso male, scusa ma dopo sei ore di Platone cago brutte frasi.

Intendo dire che spesso, si fa l'"errore" di pensare che il proprio sport, il ciclismo in questo caso, sia l'unico sport (sentito proferire da persone esperte) in cui l'atleta mette la testa, prima dei muscoli, per esempio

Così come tu hai appena fatto.

"Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi".

Ecco, io ti mostro un'altra frase che fa venire la pelle d'oca.

Però vabbe, il bisteccone è sempre il bisteccone

EDIT: iniziare una frase con " il ciclismo è la storia" rafforza quel che dico Il concetto del mio messaggio è che la passione per il ciclismo è data dalla sua vicinanza alla gente e dalla sua radiacazione nella storia... Come in altri sport a mio modo di vedere.

Comunque non era questo quello che volevo dire.

Hai visto il video?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il ciclismo è la storia! Chi non conosce il campionissimo Coppi, o il toscanaccio Bartali?

Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi", oppure qualcuno che non resti affascinato dall' epopea della tappa Merano-monte Bondone del 1956!

Indro Montanelli diceva: “Il Giro d’Italia ha il potere di trasformare in domenica tutti i giorni della settimana” "il ciclismo è l'unico grande sport in cui non si paga il biglietto per assistervi", altre mille citazioni possiamo trovare, tutte quante a far capire quanto vicino al popolo e quindi appunto popolare sia il ciclismo, in questo è il suo fascino!

Questo " assolutismo" è una cavolata.

E non solo con il ciclismo.

Questo voler credere che il proprio sport è il migliore.

In realtà se ne ami più di uno, se ne conosco, più di uno, capisci quanto siano simili.

Comunque tornando a frasi che fanno emozionare, guardati la finale doppio 1996 abbagnale tizzano

Edit: dal minuto 6:50https://youtu.be/JhLUS81Z0eUAssolutismo? Sport migliore di tutti?

Forse hai frainteso.....Nono sono io che mi sono espresso male, scusa ma dopo sei ore di Platone cago brutte frasi.

Intendo dire che spesso, si fa l'"errore" di pensare che il proprio sport, il ciclismo in questo caso, sia l'unico sport (sentito proferire da persone esperte) in cui l'atleta mette la testa, prima dei muscoli, per esempio

Così come tu hai appena fatto.

"Trovatemi una frase di un qualsiasi sport che sappia emozionare più di "un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco-celeste, il suo nome è Fausto Coppi".

Ecco, io ti mostro un'altra frase che fa venire la pelle d'oca.

Però vabbe, il bisteccone è sempre il bisteccone

EDIT: iniziare una frase con " il ciclismo è la storia" rafforza quel che dico Il concetto del mio messaggio è che la passione per il ciclismo è data dalla sua vicinanza alla gente e dalla sua radiacazione nella storia... Come in altri sport a mio modo di vedere.

Comunque non era questo quello che volevo dire.

Hai visto il video? Si si! l'ho visto!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.