outlaw

Pisto o converto? Aiuto scelta stem-riser per completare breda

29 posts in this topic

Mi vorrei fare una bici agile e leggera da utilizzare in tragitto urbano casa lavoro e per qualche salita, no long run, ovviamente fissa
L'idea iniziale era di prendere un breda e montarlo con rapporto leggero e riser, stavo giá ragionando sui vari componenti riempiendo carrelli dei soliti siti o pescando pezzi usati low cost
Poi mi sono chiesto quanto delta ci sarebbe, a parte quello estetico/economico, nel convertire qualcosa di analogo, tipo un caad3 o una qualsiasi corsa in alu carbon con geometrie recenti.
Ok, problema forcellini a parte, dal punto di vista della reattività/comfort cambia molto tra le due soluzioni?
Parlo ovviamente a parità di componenti, stessi cerchi, trasmissione e presa.
Teoricamente il bredino dovrebbe essere bello reattivo ma non sarà comunque altrettanto pronto e valido un telaio con qualche anno sulle spalle ma nato con qualche velleitá in più?

 

 

Alla fine ho optato per il breda, già a casa.

Mi mancherebbe stem e riser per renderlo completo. 
Domanda quasi impossibile ma ci provo, che misure andranno bene?
Purtroppo sono parti che difficilmente si riescono a provare prima, anche se prese in negozio. 
Per un aspetto puramente estetico vorrei uno stem cortino, max 80 ma 60 meglio ancora. Il fatto è che il breda è 56, io sono 181 con cavallo ma sopratutto braccia leggermente sopra la media. Non vorrei trovarmi troppo stretto.altra domanda, il riser si trova a varie lunghezze e poi di solito si taglia a larghezza spalle, si può quindi prendere indifferentemente un 600 o 720 o meglio il più piccolo/più grande?
Grazie anticipate a chi vorrà dare utili indicazioni o semplici pareri 

 

Edited by outlaw (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa che più cambia è l'altezza del Mc, che sul pista è un paio di cm più su e anche se sembrano pochi ti salvano sulle curve.

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa che più cambia è l'altezza del Mc, che sul pista è un paio di cm più su e anche se sembrano pochi ti salvano sulle curve.

È questo non è secondario

Ma a livello di reattività e pesi ci sono differenze sensibili?

Share this post


Link to post
Share on other sites

La cosa che più cambia è l'altezza del Mc, che sul pista è un paio di cm più su e anche se sembrano pochi ti salvano sulle curve.

È questo non è secondario

Ma a livello di reattività e pesi ci sono differenze sensibili?

Secondo me, a meno di non essere pro, non te ne accorgi più di tanto...

Share this post


Link to post
Share on other sites

inoltre direi che: se ti puoi permettere pedivelle da 165 perché non sei un gigante, forse forse ti conviene farti una convertita. telai come il caad3 e simili pur essendo "vecchi" sono -per girare in strada- telai qualitativamente ottimi, nemmeno da paragonare ad un breda.

poi devi stare un po' più attento in curva, anche questo è vero.

Share this post


Link to post
Share on other sites

imparare a usare la fissa è una cosa, usarla 365 gg l'anno è un'altra.

 

x me bello o brutto che sia se ci devi fare km il telaio deve essere "pista", la convertita va bene all'inizio x prenderci la mano ma poi l'MC basso si sente in curva e anche tanto se cerchi di scannare un po'.

 

è vero che la qualità di un telaio bdc di 10 anni fa è 1000 volte + di un breda o simili ma uno è fatto x andarci col fisso e uno no...le geometrie non se le sono inventate di sana pianta.

 

in ultimo ritengo i forcellini verticali un grosso limite con impossibilità o quasi a poter cambiare rapporto.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti i forcellini costringerebbero a cercare rapporti ideali o quantomeno giocare con la mezza maglia e magari accontentarsi di una catena non tesa al 100% ma alla fine si dovrebbe riuscire a tirar fuori qualcosa di funzionale e pedalabile senza lasciare i denti sull'asfalto.

 

Con la fissa che sto usando ora, una convertita anni 80 in acciaio, non ho mai avuto paura di toccare con i pedali, mica mezzo metro ma la sensazione è che ne manchi ancora.

 

I pro del breda sono che dovrei partire da zero quindi possibilità di scegliere quello che più mi soddisfa ragionando sui singoli acquisti, altezza MC da terra, facilità di tensionare la catena e non da ultimo la necessità di montarmelo.

Per contro, sempre tenendo il CAD come esempio, l'aspetto estetico per mio gusto è tutto a favore della BDC. Salvo pochi casi (5 contati) i breda in gallery non mi fanno impazzire.

 

L'aspetto economico è tutto a favore della conversione, penso che mantenendo un budget similare uscirei con un breda minimal (tipo "vorrei ma non posso") oppure una convertita di tutto rispetto.

 

Ciò che mi trattiene dal prendere una corsa usata e fissarla è che essendo ancora inesperto non vorrei farmi prendere dall'entusiasmo e fare un acquisto poco ragionato.

Se la differenza tra girare con un pista ed una convertita è sostanziale anche per usi non spinti, preferisco fare uno sforzo, magari aspettare e farmi una pista decente piuttosto che spendere meno ora ma rimanere di nuovo insoddisfatto fra qualche mese. 

 

 

Confusion...

 

 

inoltre direi che: se ti puoi permettere pedivelle da 165 perché non sei un gigante, forse forse ti conviene farti una convertita. telai come il caad3 e simili pur essendo "vecchi" sono -per girare in strada- telai qualitativamente ottimi, nemmeno da paragonare ad un breda.

poi devi stare un po' più attento in curva, anche questo è vero.

 

 

sono 180 con 88 di cavallo, temo che il 165 sia cortino

 

 

imparare a usare la fissa è una cosa, usarla 365 gg l'anno è un'altra.

 

temo che sia dannatamente vero

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io voto per il Breda! Tra l altro senza pedivelle 165 devi fermarti x fare le curve!

Con il pista mai toccato,

Per il vorrei ma non posso, piano poi li cambi i componenti!

L ho provato e fidati che ti darà soddisfazioni anche lui!

Se poi prendi un 54 e lo vuoi rivendere sai a chi rivolgerti!

Cazz prima o poi lo prendo anche io un Breda da usare tutti i giorni!! Lo vernicio nero a bomboletta così quando si svernicia o si sporca ci ripasso sopra con il nero e passa la paura! :D

Edited by Ron331991 (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ordine partito, alla fine è andata per il Breda.

Con il telaio in questione ci posso mettere pedivelle da 170 o devo per forza stare con le 165?

Ho la possibilità di prendere una guarna a poco con pedivelle carbon da 170, se ci stanno senza rischi ortodontici la prendo al volo

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ordine partito, alla fine è andata per il Breda.

Con il telaio in questione ci posso mettere pedivelle da 170 o devo per forza stare con le 165?

Ho la possibilità di prendere una guarna a poco con pedivelle carbon da 170, se ci stanno senza rischi ortodontici la prendo al volo

 

x me hai fatto la scelta migliore, x la guarnitura dipende l'uso che ne fai e la lunghezza delle tue gambe (in particolare del femore), leggendo sopra mi sembra che hai una 54 di taglia quindi posso azzardare a dirti che una 170 può andare bene per le tue misure.

 

io sono nano e corro con le 165 anche xke preferisco avere meno leva ma + agilità nel salire di giri 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Ordine partito, alla fine è andata per il Breda.

Con il telaio in questione ci posso mettere pedivelle da 170 o devo per forza stare con le 165?

Ho la possibilità di prendere una guarna a poco con pedivelle carbon da 170, se ci stanno senza rischi ortodontici la prendo al volo

 

x me hai fatto la scelta migliore, x la guarnitura dipende l'uso che ne fai e la lunghezza delle tue gambe (in particolare del femore), leggendo sopra mi sembra che hai una 54 di taglia quindi posso azzardare a dirti che una 170 può andare bene per le tue misure.

 

io sono nano e corro con le 165 anche xke preferisco avere meno leva ma + agilità nel salire di giri 

 

 

Sono 180/181 con 88 di cavallo. Ho preso una 56 e spero non sia troppo striminzita, con telai tradizionali mi trovo bene con 57/58

Share this post


Link to post
Share on other sites

@outlaw

a maggior ragione che sei 180cm con cavallo 88 puoi tranquillamente usare pedivelle 170 e ci pedali senza problemi

Share this post


Link to post
Share on other sites

@outlaw

a maggior ragione che sei 180cm con cavallo 88 puoi tranquillamente usare pedivelle 170 e ci pedali senza problemi

Evvai, guarna presa!

Ora non resta che aspettare i corrieri vari

Grazie a tutti per i consigli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sta cosa che si tocca per terra in curva mi fa ridere...

Prenditi un telaio in acciaio da convertire, non te ne pentirai mai.

Edited by fred (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Sta cosa che si tocca per terra in curva mi fa ridere...

Prenditi un telaio in acciaio da convertire, non te ne pentirai mai.

la cosa può effettivamente accadere quando converti un corsa e ci lasci la sua guarnitura che spessissimo è 175. Mettici i pedaloni flat con li straps (i più usati per la prima fissa) e potresti tranquillamente toccare. Certo che se alla convertita ci metti la guarnitura da 165 e gli spd non toccherai nemmeno se cristo in croce ti alza l'asfalto sotto i pedali.

Edited by beforeitwascool (see edit history)
5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.