outlaw

Primi km da fissato, sempre amore alla prima?

32 posts in this topic

Sabato ho fatto la prima girata in fissa, tutta pianura, strade senza troppi incroci e poco traffico, in compenso tanta acqua ma il battesimo è così.
 
La bici la presenterò appena farò due foto decenti, niente di che, corsa anni 80 convertita con flip flop economiche, rapporto 52/17, gomme comode da 28, freni e piega ancora in sede.
 
Le impressioni sono al momento contrastanti, credo di non aver ancora capito se e quanto mi piace.
Resta il fatto che la volevo più che altro provare, sono uscito alle 16 per un giretto nel circondario ed alla fine ho fatto poco più di 50 Km tornando ben oltre l'orario che mi ero prefissato.
 
Rallentare solo di gambe l'ho trovato parecchio duro, pensando che con un atteggiamento "maschio" avrei risolto e magari skiddato ho provato ad impormi sul mezzo di prepotenza mentre ero circa ai 30Kmh.
Catapultona con sgancio della scarpa SX e scoperta che con il pedale in movimento non riesco ad agganciare, devo essere quasi fermo.
L'abitudine di rilassarsi prima di dover frenare e lasciare le gambe ferme è dura a morire ed ogni tanto l'amico pignone mi ha ricordato il significato del termine "fisso" ma alla fine non è stata proprio traumatica.
 
La prima sensazione non è stata favorevole, più che il cambio ho rimpianto la ruota libera, conquista tecnologica di non poco conto.
Poi mano a mano che facevo strada ho cominciato a trovare alcuni momenti piacevoli, tipo lo scendere dai cavalcavia con conseguente aumento della cadenza e la pedalta più tonda.
Risento nelle partenze da fermo improvvise, dove non puoi preparare il pedale nel punto di maggior sforzo con la mezza rotazione indietro ma bisogna partire come si è, magari con l'aiuto di una piccola spinta con il piede a terra prima di aggangiare.
 
La sensazione attuale, ancora troppo parziale, è che non la userei nel traffico intenso, non ancora.
Togliere i freni la vedo lontanissima se non irrealizzabile, forse dovrei adottare una posizione meno sdraiata per facilitare gli spostamenti di baricentro avanti ed indietro.
La cosa positiva è che man mano che passano i giorni ho sempre più voglia di riprendere il mezzo.
 
Ma per voi è stato amore a prima vista oppure il trip è entrato pian piano?

 

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io ero in velodromo e mi sono cagato in mano, ma ero giovane e puro! ahaha

 

Comunque secondo me appena prendi la mano ti innamori e trovi strana la ruota libera perchè se fai resistenza con le gambe non frena, mi è successo un paio di volte di andar via dritto con la ruota libera!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Premettiamo che il rapporto è duretto.Ti consiglierei un 19 dietro.

Prima uscita è normale, sei talmente tanto concentrato e traumatizzato dal non poter girare le pedivelle a vuoto che non riesci a capire se ti piaccia o meno.

Vedrai, un paio di uscite e sarà amore!!

Nel traffico, quando avrai preso la mano,tu troverai meglio con la fissa che con la ruota libera, hai una sensibilità migliore.

Inoltre c'è una cosa che non ti dice nessuno:in salita, a parità di rapporto, sei facilitato con la fissa, sfruttando la spinta della pedivella in fase di risalita.

Vedrai che appena ci prenderai la mano capirai come girare le pedivelle prima di ripartire (basta alzare il culo dalla bici e girare il piede), a ripartire anche con il piede in posizione non di spinta (lo faccio sempre in realtà, ti sembrerà la cosa piu normale di questo mondo), ad agganciare anche ai 30km/h senza dover guardare il pedale, a frenare solo di gambe, etc.Tutte cose che direttamente proporzionali ai km che passerai in sella.

Comunque veramente, cambia quel rapporto, ci credo che non riesci a frenare.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

azz 5217 è prepotente!

 

Se dovessi girare solo in città probabilmente metterei una corona più modesta, visto che abito proprio al bordo cittadino se devo pedalare per piacere mi giro sempre verso l'esterno dove trovo meno traffico e panorami più gradevoli. In questa condizione il rapporto va benone, non perchè ho gamba, anzi, sono assolutamente un ciclista modesto.

Ho sempre prediletto rapporti lunghi e cadenze più basse, pedalare a ritmi troppo veloci mi disfa, non riesco a tenere cadenze alte per lunghi periodi, non è che ci penso, viene così.

Questo almeno è quello che vedo quando mi confronto nelle uscite delle 2 seghe (solitamente siamo in 4 mezze seghe).

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vedrai che appena ci prenderai la mano capirai come girare le pedivelle prima di ripartire (basta alzare il culo dalla bici e girare il piede), a ripartire anche con il piede in posizione non di spinta (lo faccio sempre in realtà, ti sembrerà la cosa piu normale di questo mondo), ad agganciare anche ai 30km/h senza dover guardare il pedale, a frenare solo di gambe, etc.Tutte cose che direttamente proporzionali ai km che passerai in sella.

Comunque veramente, cambia quel rapporto, ci credo che non riesci a frenare.

 

Agganciare in movimento mi sembra quasi fantascienza.... 

Edited by outlaw (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

metti una 47 o meno davanti. Non ci sono discorsi che tengono.

 

Poi se ne riparla ma finche tieni quel rapporto non ti diverti.

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho 48 -17 su una e 48 - 15 sull'altra.
col 17 in città è perfetta, ma col 15 mi scanno tra ripartenze varie.. sulla lunga dipende da com'è il percorso, generalmente però con il 17 x quanto mi riguarda è un buon compromesso..
insomma 30 li tieni facilmente..
ora nn son ultra colto su sta roba ma mi sa che 5217 è peggio di 4815
se hai appena iniziato anche imparare frenare e skiddare sarà un dramma con quel rapportissimo!
x i pedali col tempo sarà una roba naturalissima

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho 48 -17 su una e 48 - 15 sull'altra.

col 17 in città è perfetta, ma col 15 mi scanno tra ripartenze varie.. sulla lunga dipende da com'è il percorso, generalmente però con il 17 x quanto mi riguarda è un buon compromesso..

insomma 30 li tieni facilmente..

ora nn son ultra colto su sta roba ma mi sa che 5217 è peggio di 4815

se hai appena iniziato anche imparare frenare e skiddare sarà un dramma con quel rapportissimo!

x i pedali col tempo sarà una roba naturalissima

 

Premetto tutta la mia ignoranza, per determinare il rapporto tra giri pedivelle e giri ruote basta fare corona diviso pignone?

Il calcolo 52/17 da un rapporto di 3,06. Vuol dire che una rotazione completa della corona si trasforma in 3,06 rotazioni della posteriore, corretto?

Se così fosse il rapporto 48/15 sarebbe ancora più lungo, equivale a 3,2 giri della posteriore.

 

Ho detto una stronzata?

Share this post


Link to post
Share on other sites

metti una 47 o meno davanti. Non ci sono discorsi che tengono.

 

Poi se ne riparla ma finche tieni quel rapporto non ti diverti.

 

THIS!

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

io ho 48 -17 su una e 48 - 15 sull'altra.

col 17 in città è perfetta, ma col 15 mi scanno tra ripartenze varie.. sulla lunga dipende da com'è il percorso, generalmente però con il 17 x quanto mi riguarda è un buon compromesso..

insomma 30 li tieni facilmente..

ora nn son ultra colto su sta roba ma mi sa che 5217 è peggio di 4815

se hai appena iniziato anche imparare frenare e skiddare sarà un dramma con quel rapportissimo!

x i pedali col tempo sarà una roba naturalissima

 

Premetto tutta la mia ignoranza, per determinare il rapporto tra giri pedivelle e giri ruote basta fare corona diviso pignone?

Il calcolo 52/17 da un rapporto di 3,06. Vuol dire che una rotazione completa della corona si trasforma in 3,06 rotazioni della posteriore, corretto?

Se così fosse il rapporto 48/15 sarebbe ancora più lungo, equivale a 3,2 giri della posteriore.

 

Ho detto una stronzata?

 

io ho iniziato in fissa col 53/18, passato poi passato successivamente al 53/17, i rapporti così sono lunghi, però io li prediligo ai rapporti corti in quanto quando voglio passeggiare o non ho voglia di pedalare troppo, tengo la cadenza bassa ma ho comunque una buona andatura...mentre appena mi prende che voglio viaggiare un po' più veloce ho il rapporto subito perfetto per pedalare lungo...

 

(ho scritto malissimo scusate ma ho gli occhi mezzi chiusi...)

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho un 52x19, per me come rapporto è perfetto e ci fai anche le salite (tipo 2,74, roba simile) e la corona giga fa cred

 

pero tengo il freno ben funzionante davanti senno ciao ginocchia

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Come ti hanno già consigliato usa un rapporto più corto. Non importa come sei abituato con la bdc, all'inizio andrai più piano ma il tuo obbiettivo ora non è andare forte.

E comunque io con un 48/17 vado tranquillo fino ai 35 Km/h (a quella velocità sei ancora a meno di 100 rpm, cadenza quasi ottimale).

Per ora magari ti puoi accontentare.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Premetto tutta la mia ignoranza, per determinare il rapporto tra giri pedivelle e giri ruote basta fare corona diviso pignone?

Il calcolo 52/17 da un rapporto di 3,06. Vuol dire che una rotazione completa della corona si trasforma in 3,06 rotazioni della posteriore, corretto?

Se così fosse il rapporto 48/15 sarebbe ancora più lungo, equivale a 3,2 giri della posteriore.

 

Ho detto una stronzata?

 

 

(ho scritto malissimo scusate ma ho gli occhi mezzi chiusi...)

 

 

Cadence or die

 

ZNPrrMiwcDR8Q.gif

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

io ho 48 -17 su una e 48 - 15 sull'altra.

col 17 in città è perfetta, ma col 15 mi scanno tra ripartenze varie.. sulla lunga dipende da com'è il percorso, generalmente però con il 17 x quanto mi riguarda è un buon compromesso..

insomma 30 li tieni facilmente..

ora nn son ultra colto su sta roba ma mi sa che 5217 è peggio di 4815

se hai appena iniziato anche imparare frenare e skiddare sarà un dramma con quel rapportissimo!

x i pedali col tempo sarà una roba naturalissima

 

Premetto tutta la mia ignoranza, per determinare il rapporto tra giri pedivelle e giri ruote basta fare corona diviso pignone?

Il calcolo 52/17 da un rapporto di 3,06. Vuol dire che una rotazione completa della corona si trasforma in 3,06 rotazioni della posteriore, corretto?

Se così fosse il rapporto 48/15 sarebbe ancora più lungo, equivale a 3,2 giri della posteriore.

 

Ho detto una stronzata?

 

SI INFATTI HO PIAZZATO LE MANI AVANTI ALLA GRANDE HAHH

comunque:

-traffico milanese + mattina + 4815 = facilmente sopra i 40 ma polmoni sanguinanti e ascella commossissima.

-traffico mialnese + mattina + 4817 = Raramete sopra i 40 ma polmoni sani e ascelle da pubblicità della AXE.

almeno questo è il mio professionalissimo riscontro riscontro (magari è anche suggestione.. ma l'odore non mente mai!

 

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.