fixedmann

Terruzzi o Breda?

13 posts in this topic

Ragazzi ho trovato questo telaio su internet sui 100 euro, come vi pare?

Marchio: Terruzzi

Tubi: Columbus Cromor

Telaio marchiato Campagnolo con forcella cromata e calotte

Meglio questo o un Breda? Rispondete in tanti che devo decidere a ore

(non riesco ad inviare immagini più definite comunque tranne qualche graffio dato dal tempo e una leggera ammaccatura sul tubo orizzontale non ha particolari difetti da segnalare)

post-13110-0-49456000-1415134150_thumb.p

Edited by fixedmann (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

non so chi sia terruzzi ma columbus cromor e condizioni li valgono

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma si dai, 100 euro è onesto, se è la tua taglia va bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

È un telaio come un altro, io 100€ li spenderei per qualcosa di piu bello.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

È un telaio come un altro, io 100€ li spenderei per qualcosa di piu bello.

 

Infatti, a me hanno dato un Basso da corsa montato Campagnolo con Zonda 16 raggi a 70 euro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Meglio questo o un Breda? Rispondete in tanti che devo decidere a ore

 

Sicuramente meglio questo di un breda

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se lo dovevi usare per criterium o così era meglio un Breda sennò per una fissa da palo o comuqnue da girare meglio questo telaio anche perché i 100€ con questo telaio sono spesi meglio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ferdinando, (Nando) Terruzzi, scomparso nella primavera 2014, è stato l'indiscusso "Re delle sei giorni". Grande Pistard, girò il mondo per correre nei velodromi in ogni angolo della terra. Corse nel dopoguerra sino a inizio anni 60, fece coppia anche con Coppi a Parigi. Vinse oltre 30 competizioni internazionali in ogni disciplina al coperto. Significativa la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Londra nel 1948.
Indossò le maglie Gaslo, Ignis. Molteni, GBC e Crescent

Dopo il ritiro si mise a lavorare come aiuto meccanico a Milano e, finalmente, negli anni 70 apri bottega a Sesto San Giovanni (Milano). Dove fino al 2007, in via san Martino, c'era il suo negozio.
Non credo abbia mai saldato ma vendeva biciclette con il suo nome.

Il telaio in oggetto, da quel poco che si riesce a dedurre dalle foto, dovrebbe essere un Losa con decals Terruzzi.

Se è in buono stato e se è dritto 100 Euro è il suo valore


 

 

Edited by among (see edit history)
3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.