Luca Tacconi

Altezza pipa manubrio

16 posts in this topic

Ciao a tutti mi chiamo luca sono nuovo in questo forum e nel mondo della fixed.

Volevo chiedervi un parere tecnico.

Seguendo i parametri di un sito ho settato l'altezza della sella misurando il cavallo e moltiplicando x 0,885 e fin qui ci siamo......poi ho letto che l'altezza della pipa manubrio andava 5-7 cm più in basso rispetto alla sella.

Io guardando varie foto di fixed l'avevo regolata più bassa 9 cm.

Mettendola cosi come indicato da quel sito la skiddata mi risulta più difficile. È una mia impressione o e solo questione di abitudine?preciso che il sito da cui ho preso quei parametri e di bdc non fixed.

P.s. sono di Chivasso prov. Di torino sapete se c'è un gruppo di fissati in zona?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente è perchè col manubrio basso scarichi un po' il posteriore e carichi l'anteriore.

Però io mi domando..Passi più tempo pedalando normalmente o skiddando?

E a sto punto chi se ne frega di skidaare facilmente.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Probabilmente è perchè col manubrio basso scarichi un po' il posteriore e carichi l'anteriore.

Però io mi domando..Passi più tempo pedalando normalmente o skiddando?

E a sto punto chi se ne frega di skidaare facilmente.

Poi è anche fatto di prenderci la mano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che pedalo di più ma dato che la skidaata è un'alternativa al freno forse dovrei averne pieno controllo o no?cmq seguo il consiglio di santo e provo a prenderci la mano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Certo che pedalo di più ma dato che la skidaata è un'alternativa al freno forse dovrei averne pieno controllo o no?cmq seguo il consiglio di santo e provo a prenderci la mano.

Mah..Stai parlando con uno che l'ultima volta che ha "skiddato" l'ha fatto con la mountain bike in terza media.

Ho girato senza freni un giorno solo perchè dovevo andare dal meccanico a prendere una guaina nuova (per il freno), quindi non so come sia andare senza, in ogni caso nella mia normalità non skiddo e non freno. Secondo me non è così necessario come gli americani bravi ci hanno fatto credere. Però lo ridico, sono un vero e proprio profano del brakeless.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora premetto che non voglio in alcuna maniera offendere ma io da neofita ho fatto una domanda che in quanto neofita può essere giusta o stupida ok. Se tu mi rispondi chiedendomi se pedalo o skiddo io da persona umile me ne vado in paranoia e mi dico che domanda del caxxo che ho fatto.poi però scrivi che di fixed nn ne capisci niente......e allora perché rispondi a domande tecniche,stupide o quel che sia nelle discussioni generali fixed gear?rischi di mettere ancora più confusione in chi da neofita ne ha già.con tutto il rispetto ciao.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora premetto che non voglio in alcuna maniera offendere ma io da neofita ho fatto una domanda che in quanto neofita può essere giusta o stupida ok. Se tu mi rispondi chiedendomi se pedalo o skiddo io da persona umile me ne vado in paranoia e mi dico che domanda del caxxo che ho fatto.poi però scrivi che di fixed nn ne capisci niente......e allora perché rispondi a domande tecniche,stupide o quel che sia nelle discussioni generali fixed gear?rischi di mettere ancora più confusione in chi da neofita ne ha già.con tutto il rispetto ciao.

:) qui sul forum siamo un po' tutti farfalloni, oltre a dirti la nostra ti raccontiamo la rava e la fava dopo di che diciamo "forse"

La prima risposta che ti hanno dato "scarichi più peso con la pipa più bassa" è giusta;

Se sulla posteriore hai 10 kg in più fai molta più fatica a skiddare; muovendo in su o in giù la pipa distribuisci il peso sugli appoggi in modo da scaricare e caricare l'avantreno e il retrotreno (di conseguenza) Quindi farai sicuramente più fatica a skiddare con la pipa più fuori

Comunque è solo questione di impratichirsi, fidati che si skidda in qualsiasi posizione, qualsiasi gomma e rapporto! Bisogna solo prenderci la mano :)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ti trovi bene con manubrio più basso tienilo pure come vai bene tu, le tabelle sono indicative, e poi dipende anche dalle tabelle ( una volta si stava meno bassi, ma va a mode pure li ), dipende da che piega hai e da quanto drop ha la piega stessa e da quanto stai in presa bassa, dipende da quanto sei flessibile di schiena, geometrie bici e ripartizione carico ant/post ecc ecc ecc  ecc.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora premetto che non voglio in alcuna maniera offendere ma io da neofita ho fatto una domanda che in quanto neofita può essere giusta o stupida ok. Se tu mi rispondi chiedendomi se pedalo o skiddo io da persona umile me ne vado in paranoia e mi dico che domanda del caxxo che ho fatto.poi però scrivi che di fixed nn ne capisci niente......e allora perché rispondi a domande tecniche,stupide o quel che sia nelle discussioni generali fixed gear?rischi di mettere ancora più confusione in chi da neofita ne ha già.con tutto il rispetto ciao.

Non volevo metterti confusone. La domanda è più che giusta! Il fatto del pedalare o skiddare era semplicemente un modo per farti pensare un po' e proporti il mio pensiero sulla bici a scatto fisso. Io la fissa la uso da circa 3 anni, non sono uno di quelli che vanno forte o vincono le gare, però la uso praticamente tutti i giorni e sento di avere la giusta padronanza del mezzo.

Io per scongiurare sfiga estrema, rotture di componenti o anche semplicmente la fatica preferisco avere entrambi i freni montati. Per rallentare o per fermarmi non uso i freni e non skiddo, ma rallento la pedalata. Secondo me skiddare è un inutile sprego di energia, stress alle articolazioni delle ginocchia e consumo del copertone.

La biomeccanica ti dice che il dislivello sella manubrio generalmente oscilla fra i 5 e i 7 centimetri, poi vedi in giro le bici a scatto fisso e noti che hanno un dislivello maggiore. La biomeccanica da informazioni sulla lunghezza delle pedivelle, sulla lunghezza dell'attacco manubrio, sulla larghezza del manubrio, sull'arretramento della sella, poi vedi in giro le biciclette a scatto fisso e vedi che tutti i concetti di prima sono stravolti. Ecco, il mio consiglio allora è quello di non guardare le bici degli altri, ma di ascoltare i consigli di quelli che ste cose le fanno per mestiere.

Questo è quel che penso io, ma sono vecchio dentro. Se giri per il forum vedrai che c'è tanta gente che per certe cose non la pensa come me, a partire dallo skid e dai freni. Sta a te decidere come ti trovi meglio, sia fisicamente che concettualmente.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ok grazie mille provo a fare delle prove di regolazione e vedo come mi trovo.

Alla seconda domanda nn mi ha risposto nessuno....nn c'è in prov di Torino un gruppo con cui organizzare uscite?

Share this post


Link to post
Share on other sites

se ti trovi bene con manubrio più basso tienilo pure come vai bene tu, le tabelle sono indicative, e poi dipende anche dalle tabelle ( una volta si stava meno bassi, ma va a mode pure li ), dipende da che piega hai e da quanto drop ha la piega stessa e da quanto stai in presa bassa, dipende da quanto sei flessibile di schiena, geometrie bici e ripartizione carico ant/post ecc ecc ecc ecc.

Quoto tutto. Dopo quattro anni ad avanzare la sella e alzare la pipa ho capito che dovevo fare il contrario.. Contro ogni logica dettata dai calcolatori

Share this post


Link to post
Share on other sites

domanda:

ma la taglia non si misura moltiplicando il cavallo x 0,65 (e arrotondando x difetto su telai pista)? perchè 0,885???

Share this post


Link to post
Share on other sites

domanda:

ma la taglia non si misura moltiplicando il cavallo x 0,65 (e arrotondando x difetto su telai pista)? perchè 0,885???

Moltiplicare per quel fattore dovrebbe darti un'altezza indicativa sella-movimento centrale!

Anche se trovo sempre più facile fidarsi delle sensazioni piuttosto che dei numeri.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

domanda:

ma la taglia non si misura moltiplicando il cavallo x 0,65 (e arrotondando x difetto su telai pista)? perchè 0,885???

Moltiplicare per quel fattore dovrebbe darti un'altezza indicativa sella-movimento centrale!

Anche se trovo sempre più facile fidarsi delle sensazioni piuttosto che dei numeri.

 

ah... ho capito

si io ci ho messo piu di 3 anni x capire che ho un 53,5x53,5 (forse bastava andare da uno "specialista"??? ...vabe ormai lo so...)

comunque io credo che le sensazioni siano importantissime, ma per affinare la posizione (con stem, spessori e fuorisella) ma sia importante cercare di capire la taglia giusta del proprio telaio come prima cosa (quindi moltiplicare il cavallo x 0,65) e poi correggi un po' la lunghezza del tubo orizzontale con  lo stem e correggi il fuorisella in base alla lunghezza delle pedivelle, tipo di sella, tipo di pedali, sensazioni, etc...  l'altezza tra sella e M.C. mi sembra una misurazione troppo astratta e soggetta a variabili (appunto tipo di sella, pedali, pedivelle, sensazioni, etc...)

grazie delle delucidazioni e scusate per il parziale O.T.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.