Visconte Cobram

Nibali, la sua vittoria e quanto potrebbe influire sulla mobilita' alternativa.

121 posts in this topic

interessante lettera aperta a Nibali dal Pinz in cui si spera che la vittoria del ciclista serva a portare una nuova onda di consapevolezza ciclistica in italia, un po come l'effetto Wiggins..

 

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/07/26/tour-de-france-caro-nibali-adesso-pensa-a-noi/1072579/

 

 

che ne pensate?

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

... Digli che quello di cui c’è bisogno non sono le piste ciclabili (che vanno bene per far pedalare le nonnine con il cestello), ma la moderazione del traffico e la riduzione dei limiti di velocità nei centri urbani (come hanno fatto Londra e Parigi) perché solo in questo modo i bambini potranno riconquistare la fiducia nei confronti della strada, in modo che questa torni ad essere luogo di incontro e non  di scontri mortali...

 

...Digli che quello di cui c’è bisogno non sono le piste ciclabili...

 

...sei sicuro?!?!?!?!?

 

secondo me c'è bisogno del pacchetto completo!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

letto ieri... è un articolo fatto molto bene, nel quale vengono dette la maggior parte delle cose in cui credo...

 

e si @TheNathan le ciclabili costruite come quelle che abbiamo attualmente in italia, NON SERVONO A UN CAZZO!!!!

7 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

letto ieri... è un articolo fatto molto bene, nel quale vengono dette la maggior parte delle cose in cui credo...

 

e si @TheNathan le ciclabili costruite come quelle che abbiamo attualmente in italia, NON SERVONO A UN CAZZO!!!!

ma quelle fatte bene vedi Olanda servono!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

letto ieri... è un articolo fatto molto bene, nel quale vengono dette la maggior parte delle cose in cui credo...

 

e si @TheNathan le ciclabili costruite come quelle che abbiamo attualmente in italia, NON SERVONO A UN CAZZO!!!!

ma quelle fatte bene vedi Olanda servono!

 

si ma nell'articolo si riferisce alle ciclabili italiane che servono solo per far pedalare le nonnine col cestello...

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

letto ieri... è un articolo fatto molto bene, nel quale vengono dette la maggior parte delle cose in cui credo...

 

e si @TheNathan le ciclabili costruite come quelle che abbiamo attualmente in italia, NON SERVONO A UN CAZZO!!!!

ma quelle fatte bene vedi Olanda servono!

 

si ma nell'articolo si riferisce alle ciclabili italiane che servono solo per far pedalare le nonnine col cestello...

 

ma sei un giornalista e non puoi scrivere la frase" Digli che quello di cui c’è bisogno non sono le piste ciclabili" ... salverebbero un botto di vite!!! separerebbe famiglie con bambini e nonnine dagli automobilisti e non sarebbe poco!

 

Scivi" Oltre alle piste ciclabili di cui disponiamo , che avrebbero bisogno di un ammodernamento perchè versano in situazioni catastrofiche, ci vuole un'incremento delle stesse in termini di qualità e ed estensione!"

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

merda non credo sia un problema di infrastrutture

siamo noi ITAGLIANI che dobbiamo cambiare mentalità e concetto davanti alle due ruote.........

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

merda non credo sia un problema di infrastrutture

siamo noi ITAGLIANI che dobbiamo cambiare mentalità e concetto davanti alle due ruote.........

è più facile dividere un atomo con un trinciapolli che "ahimè" far cambiar mentalità agli Italiani

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non si può dire che le ciclabili che abbiamo vadano bene così come sono: senza prendere in esame gente come molti del forum che si fa 20-30 km al giorno in fissa ed è costretta la maggior parte delle volte ad andare in strada dove per molti automobilisti sei una seccatura e non un utente della strada alla pari, prendiamo i bambini con le mamme o gli anziani che magari fanno pochi chilometri e non trovano piste ciclabili adeguate quindi si vedono costretti ad andare in strada; credo che queste tipologie di soggetti siano più vulnerabili con la viabilità attuale perché non approcciandosi quotidianamente a questo genere di situazioni non hanno la "malizia" o la destrezza che chi è abituato a macinare chilometri ha...

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.