lurch

Vorrei capire...

30 posts in this topic

Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum, del mondo delle fixed…e di quello delle bici in generale (anche se da bambino ci andavo quotidianamente…finchè nn è arrivato il motorino! :-p )
Dopo aver girovagato in lungo e in largo, ho scelto il modello da acquistare: http://www.margotcycling.com/bici-margot-tiffany/#cc-m-product-6421448056
POI, leggendo sul forum, sono iniziati i primi dubbi…
Su più thread ho letto di non comprare queste “cineserie” e puntare piuttosto a qualcosa di usato…così ho iniziato a guardare gli usati…e a ragionarci sopra…
Ma partiamo dall’inizio! Il mio budget è molto limitato, l’idea era di spendere il meno possibile, per arrivare al massimo massimo (ma proprio massimo!) a 400 €…ma preferirei restare sotto quella cifra!
Ciò che vorrei è una bici col doppio ppignone della ruota fissa da una parte e di quella libera dall’altra, così da provare finalmente lo scatto fisso ma con l’alternativa della ruota libera da poter scegliere quando voglio.
L’utilizzo che ne farei sarebbe prettamente cittadino, per i piccoli spostamenti quotidiani (dove per piccoli intendo al massimo 10 km andata e ritorno…almeno per ora…).
Il motivo x cui vorrei una fissa è il contenimento del peso (tengo la bici in casa al III piano senza ascensore) e la semplicità, quindi meno rotture e usure possibili, oltre all’economicità… voglio un mezzo che mi costi poco sia al momento dell’acquisto che poi da mantenere!
Inoltre, inutile negarlo, vorrei una bella bici…o meglio…una bici che mi piaccia! Lo scrivo poiché soprattutto tra le bici con qualche anno alle spalle si troveranno anche delle buone bici, ma in quanto ad estetica spesso non incontrano il mio personale gusto! Non dev’essere la più bella bici del pianeta, ovvio, ma onestamente avere una bici di ottima qualità ma che non mi piace non mi soddisferebbe… una soluzione sobria come quella che ho linkato sopra da questo punto di vista sarebbe l’ideale (mi piace proprio tanto…anche per il colore!).
Tornando ai dubbi dell’inizio… io sono tutt’altro che esperto, e se ho deciso di scrivere questo thread è proprio per farmi aiutare da chi ne sa di più (e accettare ovviamente i suoi consigli!). Oltre a questo però io vorrei CAPIRE, e ci tengo molto a precisarlo perché mai vorrei che le mie domande venissero intese con uno scopo diverso da quello che hanno.
Il motivo è semplice! Ho letto vari thread in proposito e… mi sembra molto riduttivo generalizzare e dire che le bici di Margot, o di altri siti, sono cineserie e non valgono nulla, facendo di tutte l’erba un fascio. Ciò che invece vorrei capire è: perché?? Cosa in particolare è di scarsa qualità? E che impatto avrebbe nell’utilizzo quotidiano? Che vantaggio trarrei dall’acquisto di componenti di maggiore qualità? E QUALI sarebbero dei componenti di maggiore qualità?
Quando ho iniziato ad interessarmi e a desiderare la bici a scatto fisso ciò che mi è piaciuto subito di questo tipo di bici è la semplicità! Ora, da ignorante in materia, mi chiedo: ma perché una cosa semplice deve costare tanti soldi? Ovvio che, ad averceli, è ragionevole pensare che una bici da 1000 € sarà migliore rispetto ad una che ne costa un terzo… ma siam sicuri che quella che costa un terzo valga…0!?!
Per fare un esempio, se con 500 € ho una mountain bike con cambio e forcella ammortizzata non dico eccellente, ovvio, magari neanche buona, ma almeno decente, in grado di portarmi da una parte all’altra della città senza lasciarmi a piedi… perché una bici molto più minimalista che costa 250 – 300 € deve necessariamente essere di pessima qualità? Ovvio che non sarà il massimo, ma per un uso cittadino tutt’altro che estremo quali particolare caratteristiche dovrebbe avere una bicicletta? E poi…se ne parlava anche in un altro thread…ormai è tutto prodotto in Cina…dov’è scritto che una componente più “blasonata” dev’essere per forza migliore di una senza marchio? Magari vengon pure prodotte nella stessa fabbrica e noi non lo sappiamo! E ancora…perché dovrei comprare una bici da corsa con un cambio,  leveraggi ed altre cose che tanto poi andrò a smontare, ma che però incidono sul costo totale della bicicletta, anche se usata, se con la stessa cifra ne posso avere una già “pronta”, che magari ha dei cerchi e altre componenti meno usurate? A parte il fatto che io non avrei lo spazio “fisico” per smontare e rimontare una biciletta…magari ce l’avessi!
In conclusione, non voglio che mi si dia ragione tanto per darmi ragione, né voglio fare alcuna polemica; io per primo ammetto la mia ignoranza in materia e mi rimetto ai consigli di chi ne sa di più, però non posso accettare una risposta del tipo “qualunque cosa tu possa trovare qua sul mercatino è sicuramente meglio di quel che compri sul sito xy”… questa non è una risposta, altrimenti io mi iscrivo al sito, compro una bici da due soldi, ci cambio un paio di pezzi e la rivendo sul mercatino ad un prezzo maggiore di quanto l’ho pagata?! Non penso funzioni così…
Ciò che desidero davvero è capire come orientarmi e come spendere al meglio i miei soldi; escludo di smontare e rimontare completamente una bicicletta, ma se qualcuno avrà la voglia e la pazienza di aiutarmi a capire pezzo per pezzo cosa dovrei comprare e in base a quali criteri potrei anche improvvisarmi meccanico…compatibilmente con gli spazi ristretti del mio mini appartamento ovviamente! :-p
Grazie sin d’ora ;-)

 

P.S. il mio cavallo è 84...leggevo sulle tabella che la mia taglia sarebbe 55-56...a secondo che si parli di telaio "sportivo" (che ancora non ho ben capito che significa) o da corsa...

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma perchè semplicemente le fixi tutte colorate vanno di moda e quindi le trovi a prezzi improponibili... per questo trovi cineserie a 300 euro (se ti va bene eh, senno anche molto di piu)

la gente le prende senza sapere nulla di bici e quindi non riesce (o non vuola a volte) a capire se ciò che sta acquistando è di qualità o meno

 

per il fatto dei pezzi: sì, i pezzi che vedi spesso sconsigliati qua sul forum E' perchè sono di bassa qualità

delle ruote no logo colorate pesano un cifro, sono inutili, hanno dei mozzi scadenti che si usurano subito e le filettature di burro e costano quanto delle altre ruote (ambrosio o miche) che sono mille volte meglio.. costassero quello che valgono non ci sarebbe nessun problema, io stesso per la città ho delle 30mm no brand tipo gipiemme fixed, ma le ho pagate 90 euro complete nuove, (no 150 come spesso si trovano in giro) e per la città vanno piu che bene

solo che il cliente medio delle fixi a ste cose non ci bada

 

altra roba, i telai: quelli che ti vendono in molte bici gia assemblate sono cineserie, ma cineserie nonsense con geometrie a caso dal peso assurdo

anche i breda sono fatti in cina, ma costano il giusto per quello che sono e sono ottimi telai

anche il mio dolan è fatto in cina, ma non è un "telaio di moda" e ha delle geometrie pensate e tutta una serie di altre robe

 

non è che voglio fare l'haterz eh

è che come in tutte le cose bisogna solo scavare un po' a fondo e informarsi un attimo per fare la scelta migliore :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora partiamo con una premessa: per cineseria non si intende propriamente un qualcosa prodotto in Cina, ma una cosa di pessima qualità prodotta in Cina.Ovvio che anche li ci stà la buona qualità, ma non stiamo parlando di questo.

Perché dovrebbe valere poco una bici come quella da te postato? Bhe semplice:se compri dei componenti decenti nuovi,250€ non ti bastano nemmeno per ruote e guarnitura.E non mi sembra che siano dei benefattori quelli di Margot, perciò sicuro non ti danno roba buona a prezzi ridicoli.Per questo si consiglia di convertire le vecchie bici da corsa:prodotti di ottima qualità un pò datati, ma comunque sempre di ottima qualità si sta parlando, ovvero molto meglio che un prodotto nuovo ma pessimo.Inoltre dietro al costo di una bici ci sta anche tutto uno studio di quel che sono le geometrie, ma lasciamo stare per ora che se no il discorso diventa troppo tecnico e prolisso.

Vuoi una fissa perchè è leggera e puoi portartela fino al terzo piano a mano? Bhe scordatelo con Margot e marchi simili, che di leggere non hanno proprio niente:quelle bici li peseranno all'incirca quanto una mountain.E non parlo di mountain full carbon!!

Che vantaggi derivano dall'avere un componente buono piuottosto che uno scadente:bhe, necessita veramente di una risposta questa domanda? Ovviamente la bontà dei materiali e la robustezza, cose ancora più importanti in una fissa dove la trasmissione è perennemente sotto sforzo.Quali potrebbero essere gli eventuali effetti indesiderati di un componente di infima qualità? Bhe innanzi tutto la vita veramente breve dello stesso (mozzi sfilettati, corone piegate, etc) ma veramente breve, si parla di mesi.

Comunque si le bici da pista, avendo dei componenti in meno, costano di menoa nel senso che se per una bici da corsa con ottimi componenti ci vogliono 6000€ per una da pista con componenti altrettanto ottimo ne spendi 2000€, non nel senso che visto che gli mancano cambio freni etc una fissa ottima costerà meno della mountain del supermercato.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cmq a parte tutto, seguendo il tuo discorso hai addotto tutte buone motivazioni che mi portano a dire, fai strabene a prendere una margot che per 250€ completa è un prezzo onestissimo. Non hai sbattimenti, ti arriva e la sera stessa la puoi usare e pedalare felice. Quando e se inizierai a farne un uso massivo in termini di ignoranza e tempo passato col culo sopra la sella ti renderai conto da solo che qualcosa di quella bici va cambiato, perchè insieme ai km crescono anche esigenze e facoltà per percepire la differenza tra un componente piuttosto che un altro. Qui sul forum qualsiasi utente ha cambiato 25 manubri e 77000 selle prima di trovare quella che riteneva adatta. Inoltre, un componente, non è detto che vada bene per fare tutto, ad esempio, c' è il pedale campagnolo special pista con gabbiette per montare la bici di Dio, il flat con straps per tutti i giorni, l' spd per il tecnicone l' atac per il maniaco etc etc etc Concludo dicendo che quella bici che hai adocchiato ha alcune parti che van benone altre che sfascerai in 10 gg... Compra e divertiti! Di tempo per cambiare e spendere soldi ne hai! 

Edited by Gallistor (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma che è il topic dei monologhi?

8 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum, del mondo delle fixed…e di quello delle bici in generale (anche se da bambino ci andavo quotidianamente…finchè nn è arrivato il motorino! :-p )

Dopo aver girovagato in lungo e in largo, ho scelto il modello da acquistare: http://www.margotcycling.com/bici-margot-tiffany/#cc-m-product-6421448056

POI, leggendo sul forum, sono iniziati i primi dubbi…

Su più thread ho letto di non comprare queste “cineserie” e puntare piuttosto a qualcosa di usato…così ho iniziato a guardare gli usati…e a ragionarci sopra…

Ma partiamo dall’inizio! Il mio budget è molto limitato, l’idea era di spendere il meno possibile, per arrivare al massimo massimo (ma proprio massimo!) a 400 €…ma preferirei restare sotto quella cifra!

Ciò che vorrei è una bici col doppio ppignone della ruota fissa da una parte e di quella libera dall’altra, così da provare finalmente lo scatto fisso ma con l’alternativa della ruota libera da poter scegliere quando voglio.

L’utilizzo che ne farei sarebbe prettamente cittadino, per i piccoli spostamenti quotidiani (dove per piccoli intendo al massimo 10 km andata e ritorno…almeno per ora…).

Il motivo x cui vorrei una fissa è il contenimento del peso (tengo la bici in casa al III piano senza ascensore) e la semplicità, quindi meno rotture e usure possibili, oltre all’economicità… voglio un mezzo che mi costi poco sia al momento dell’acquisto che poi da mantenere!

Inoltre, inutile negarlo, vorrei una bella bici…o meglio…una bici che mi piaccia! Lo scrivo poiché soprattutto tra le bici con qualche anno alle spalle si troveranno anche delle buone bici, ma in quanto ad estetica spesso non incontrano il mio personale gusto! Non dev’essere la più bella bici del pianeta, ovvio, ma onestamente avere una bici di ottima qualità ma che non mi piace non mi soddisferebbe… una soluzione sobria come quella che ho linkato sopra da questo punto di vista sarebbe l’ideale (mi piace proprio tanto…anche per il colore!).

Tornando ai dubbi dell’inizio… io sono tutt’altro che esperto, e se ho deciso di scrivere questo thread è proprio per farmi aiutare da chi ne sa di più (e accettare ovviamente i suoi consigli!). Oltre a questo però io vorrei CAPIRE, e ci tengo molto a precisarlo perché mai vorrei che le mie domande venissero intese con uno scopo diverso da quello che hanno.

Il motivo è semplice! Ho letto vari thread in proposito e… mi sembra molto riduttivo generalizzare e dire che le bici di Margot, o di altri siti, sono cineserie e non valgono nulla, facendo di tutte l’erba un fascio. Ciò che invece vorrei capire è: perché?? Cosa in particolare è di scarsa qualità? E che impatto avrebbe nell’utilizzo quotidiano? Che vantaggio trarrei dall’acquisto di componenti di maggiore qualità? E QUALI sarebbero dei componenti di maggiore qualità?

Quando ho iniziato ad interessarmi e a desiderare la bici a scatto fisso ciò che mi è piaciuto subito di questo tipo di bici è la semplicità! Ora, da ignorante in materia, mi chiedo: ma perché una cosa semplice deve costare tanti soldi? Ovvio che, ad averceli, è ragionevole pensare che una bici da 1000 € sarà migliore rispetto ad una che ne costa un terzo… ma siam sicuri che quella che costa un terzo valga…0!?!

Per fare un esempio, se con 500 € ho una mountain bike con cambio e forcella ammortizzata non dico eccellente, ovvio, magari neanche buona, ma almeno decente, in grado di portarmi da una parte all’altra della città senza lasciarmi a piedi… perché una bici molto più minimalista che costa 250 – 300 € deve necessariamente essere di pessima qualità? Ovvio che non sarà il massimo, ma per un uso cittadino tutt’altro che estremo quali particolare caratteristiche dovrebbe avere una bicicletta? E poi…se ne parlava anche in un altro thread…ormai è tutto prodotto in Cina…dov’è scritto che una componente più “blasonata” dev’essere per forza migliore di una senza marchio? Magari vengon pure prodotte nella stessa fabbrica e noi non lo sappiamo! E ancora…perché dovrei comprare una bici da corsa con un cambio,  leveraggi ed altre cose che tanto poi andrò a smontare, ma che però incidono sul costo totale della bicicletta, anche se usata, se con la stessa cifra ne posso avere una già “pronta”, che magari ha dei cerchi e altre componenti meno usurate? A parte il fatto che io non avrei lo spazio “fisico” per smontare e rimontare una biciletta…magari ce l’avessi!

In conclusione, non voglio che mi si dia ragione tanto per darmi ragione, né voglio fare alcuna polemica; io per primo ammetto la mia ignoranza in materia e mi rimetto ai consigli di chi ne sa di più, però non posso accettare una risposta del tipo “qualunque cosa tu possa trovare qua sul mercatino è sicuramente meglio di quel che compri sul sito xy”… questa non è una risposta, altrimenti io mi iscrivo al sito, compro una bici da due soldi, ci cambio un paio di pezzi e la rivendo sul mercatino ad un prezzo maggiore di quanto l’ho pagata?! Non penso funzioni così…

Ciò che desidero davvero è capire come orientarmi e come spendere al meglio i miei soldi; escludo di smontare e rimontare completamente una bicicletta, ma se qualcuno avrà la voglia e la pazienza di aiutarmi a capire pezzo per pezzo cosa dovrei comprare e in base a quali criteri potrei anche improvvisarmi meccanico…compatibilmente con gli spazi ristretti del mio mini appartamento ovviamente! :-p

Grazie sin d’ora ;-)

 

P.S. il mio cavallo è 84...leggevo sulle tabella che la mia taglia sarebbe 55-56...a secondo che si parli di telaio "sportivo" (che ancora non ho ben capito che significa) o da corsa...

ciao amico fondamentalmente ho letto ben poco perché alla quarta riga mi sono stancato, ma ho colto il succo

 

allora: se ti piace la margot 250 euro non ti dicono sono giusti, ma comunque non sono tantissimi (stesse identiche bici rimarchiate vanno via a prezzoni ben più alti).

Se hai voglia di sbatterti un po' a convertire da zero un telaio corsa puoi avere una bici più leggera, più reattiva, più divertente e forse anche più economica.

Decidi tu.

Nel caso decidessi di convertire ti elenco i 4 magici punti

1) comprare una bici da corsa anni 80 con forcellini obliqui completa

2) togliere ciò che non serve (deragliatori, manettini e una delle due corone) (opzionale: venderli)

3) fissare la ruota posteriore col FIXKIN LOCK (cerca su google) (opzionale:comprare una ruota post flip flop, costo 50/60 euro)

4)PEDALARE

Edited by beforeitwascool (see edit history)
2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Perché a differenza di qualche fashionpseudobiciclettaro che scrive su fb che le bici vanno indossate, noi le bici le usiamo.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

B

3) fissare la ruota posteriore col FIXKIN LOCK 

 

 

Ma lo producono ancora?? avevo capito il contrario

Share this post


Link to post
Share on other sites

B

3) fissare la ruota posteriore col FIXKIN LOCK

Ma lo producono ancora?? avevo capito il contrario

Non fanno più il Lock?? Davvero??

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

B

3) fissare la ruota posteriore col FIXKIN LOCK

  Ma lo producono ancora?? avevo capito il contrario

Non fanno più il Lock?? Davvero??

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

B

3) fissare la ruota posteriore col FIXKIN LOCK

  Ma lo producono ancora?? avevo capito il contrario

Non fanno più il Lock?? Davvero??

 

 

argh, che batosta

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, anche io come te ho iniziato con questa tipologia di bici, e ti dico che se vuoi una bici che ti porta in giro e che non ha pretese pistaiole vanno sicuramente bene; almeno non spendi 500 euro per altre fixie qualitativamente alla pari, purtroppo però devo dirti che dovrai fare un assidua manutenzione se non vuoi avere i problemi sopra elencati, e non è detto che non si presentino comunque.

Se poi ti appassioni veramente ti renderai conto da solo di avere la necessità di qualcosa in più ( cerchi più leggeri, mozzi, mc e guarnitura di qualità, ecc)

Se invece sei una persona paziente e ti va di cercare ed aspettare l' occasione giusta nel mercatino si fanno buoni affari, potresti farti una bella convertita facendoti raggiare solamente la ruota posteriore su un mozzo pista.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti degli interventi!

Ora ho le idee un po' più chiare...se ho ben capito le alternative sono comprare quella che ho visto (peso 10,6 kg...è tanto rispetto ad una fissa con buone componenti e telaio in acciaio?) e poi magari pian piano cambiarne ruote, guarnitura etc...oppure farne una io da 0.

Andando per logica, tra le 2 soluzioni con la prima, a meno di non volerla smontare e rimontare tutta, potrei ottenere, nel tempo, una buona bici ad eccezione del telaio che manterrebbe delle geometrie poco curate, dico bene?

La seconda invece sarebbe sicuramente preferibile, anche se più complicata da attuare...e più costosa!

Orientativamente, facendo magari sabbiare e riverniciare il telaio, a che spesa credete potrei andare incontro?

Grazie di nuovo! ;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti degli interventi!

Ora ho le idee un po' più chiare...se ho ben capito le alternative sono comprare quella che ho visto (peso 10,6 kg...è tanto rispetto ad una fissa con buone componenti e telaio in acciaio?) e poi magari pian piano cambiarne ruote, guarnitura etc...oppure farne una io da 0.

Andando per logica, tra le 2 soluzioni con la prima, a meno di non volerla smontare e rimontare tutta, potrei ottenere, nel tempo, una buona bici ad eccezione del telaio che manterrebbe delle geometrie poco curate, dico bene?

La seconda invece sarebbe sicuramente preferibile, anche se più complicata da attuare...e più costosa!

Orientativamente, facendo magari sabbiare e riverniciare il telaio, a che spesa credete potrei andare incontro?

Grazie di nuovo! ;)

I telai non si fanno ne sabbiare ne riverniciare, si lasciano del colore che sono.Primo perche vengono uno schifo, secondo perche costa troppo.

Prenditi una vecchia corsa, ci cambi la ruota dietro e la catena e il gioco è fatto.Spesa:sotto i 300€.

Livello estetico rispetto a una qualsiasi Margot o simili: over 10000.

Livello di fruibilità sempre in confronto alle precedenti: troppo, non quantificabile!!

Spero cosi sia chiaro!!

Riepilogo:

1) misurati bene il cavallo

2) cerca una vecchia corsa DELLA TUA DANNATISSIMA MISURA, NON FARTENE ANDARE BENE UNA QUALUNQUE!!(non troppo vecchia, lascia perdere roba anni 70)

3)compra qui sul mercatino una ruota posteriore fissa e un pignone

4) compra da un negozio online una catena miche pista

Bam, hai vinto, sei il nostro idolo, sei felice, ti si allunga l'uccello, sarai circondato da ragazze come Dan Bilzerian!!

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.