Mork

Collezionismo? SI, NO, e fino a che punto?

75 posts in this topic

Ciao a tutti, volevo aprire questo argomento vedendo gli ultimi commenti sul:

"[VENDONO] Thread ufficiale degli annunci fuori forum" e per qualche complimento o attacco personale ricevuto.

Premessa: (ve la faccio breve ma sappiate che chi colleziona ha tempi lunghissimi e spesso conflittuali e non mancano i sacrifici).

Chi a favore e chi contro, chi ha un limite e chi un limite non se lo pone. Per cosa o per chi lo facciamo, e che cosa collezioniamo. Ed infine il buon vecchio ritornello "Cell'ho Cell'ho, Mi manca".

Ovviamente inizio io a confessare, e non per vanto, la mia collezione.

Ho sempre amato le collezioni ma mai ho avuto la costanza di proseguirLe (cambiando spesso priorità ed idee nella vita o semplicemente perché mi sembrava che non portassero da nessuna parte).

Amante delle bici, ormai da oltre dieci anni, e passato alle fisse da oltre sette, ad un certo punto non avendo lo spazio delle grandi case americane che permettono collezioni intere di auto, moto, bici ecc, mi sono chiesto cosa potesse rappresentare al meglio questa mia nuova passione senza occuparmi tutta casa.

Penso e ripenso per un mesetto ed infine l'idea, (se buona o no lascio a voi giudicare), di collezionare:

"MOZZI DA PISTA".

Ora dopo 6 anni (NEL TUNNEL SENZA FINE) posso dire di averne una collezione anche se non completa e sicuramente non finita.

Perché?...perché è stata una maniera per me che ho le mani bucate di mettere da parte soldi (insomma un investimento o almeno spero anchè se non credo avrò mai il coraggio di vendere)... poi per conservare una memoria storica... e per il puro piacere di possedere qualcosa che trovo BELLISSIMO... e poi perché sono diventato un maniaco e non so cos'altro.

La mia personale scoperta ed opinione è che se devi collezionare fallo con qualcosa che la gente potrà USARE ora e spero per sempre.

Avrà più valore!

Il risultato lo fotograferò e lo mostrerò se questo argomento avrà un seguito.

(qualche romano l'ha vista in parte visto che è sempre in continua crescita ed espansione ma chiunque passasse da le mie parti può passare a dare un occhiata di persona) (Ovviamente non vendo o scambio se non qualche raro caso di doppione. Ancora con il: "Cell'ho Cell'ho, Mi manca").

Ora tocca a voi: insulti; pareri o confessioni sono ben accetti.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domenica sono passato dal buon slotcar a Milano, abbiamo parlato e guardato bici insieme, ne ho portata una

a casa. E in macchina l'amica con cui ero diceva a sua mamma "siamo stati da un collezionista, ora torniamo".

A me è venuto freddo pensare slotcar (e quindi me stesso di conseguenza) come collezionista.

No, non sono collezionista. Mi piacciono le bici vecchie (e le chiamo bici vecchie, non vintage), mi piace averle quando hanno una qualche particolarità e mi piace usarle.

Mi piacciono soprattutto perchè sono belle, tecnicamente ed esteticamente. Stamattina sono venuto al lavoro con la Colnago del 1972 che fu di Chemello, prof vicentino dell'epoca. In pista ciclabile vedevano solo una bici da corsa vecchia, non era una cosa da esibire (anzi, i più mi prendono per il culo per le bici vecchie, perchè sarebbero "rottami") ma qualcosa da usare ed apprezzare.

Tendenzialmente vendo le bici non della mia misura. Fuori misura ho solo una Galmozzi ed una Masi, un pelo piccole ma comunque usabili. Perchè sono bici troppo belle, fatte con passione da telaisti che sapevano fare egregiamente il loro lavoro.

Non ho la mania di avere la collezione, non mi sono mai piaciute le collezioni. Semplicemente mi innamoro ogni tanto di una bici nuova e mi diverto a restaurarla, quasi quasi più che usarla. Ma l'uso non si separa mai dal possesso.

Per casa ho il 90-95% dei cambi prodotti dalla Campagnolo dal 1940 al 1985. Mancano forse uno o due modelli. Non mi sono mai sognato di organizzarli in un'esposizione "ce li ho tutti", anche se sogno di fare una mostra di bici e componenti d'epoca. Ma non per esibire, ma per far conoscere.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Lanerossi,

per qualche strano motivo sapevo o forse speravo in un tuo commento.

Partendo dalla fine del tuo post... se fai una mostra di pezzi vintage conta pure su di me... facciamo un:

"Cambio VS. Fixed" condividendo con te la filosofia: "Ma non per esibire, ma per far conoscere."

E mi ero scordato di dire che i mozzi da pista che ho partono dal 1920 circa al 1990-2000 e sono davvero pochi quelli moderni che forse un giorno vorrei.

Per quanto riguarda l'uso... io sinceramente non ho il coraggio di usare quelli che ho e ovviamente ne ho solo uno per tipo e se mi è capitato un doppione l'ho venduto o scambiato per prendere altri mozzi pista differenti.

Condivido con te anche questo pensiero: "Mi piacciono soprattutto perché sono belle, tecnicamente ed esteticamente."

Questa poi: (anzi, i più mi prendono per il culo per le bici vecchie, perchè sarebbero "rottami"),

capita anche a me ma fortunatamente c'è anche chi come noi ci vede una formula uno, Si d'epoca, ma pur sempre un bolide da corsa e prima o poi li esporremo anchè noi a VILLA d'ESTE*.

E se pure non sei per tua definizione un collezzionista per possesso, lo sei per passione. GARANTITO!!!

E Visto che si parla di storie di passioni per gli oggetti che rappresentano la storia stessa ho trovato giusto approfondire la storia della bici "vecchia" una Colnago del '73 appartenuta a Chemello che Lanerossi ha nominato per far capire cosa c'è dietro a ciò che smuove la nostra sensibilità, ed è venuto fuori questo:

http://www.museociclismo.it/content/art ... m=MjQxOQ==

Grazie anche a Nightliver: mi piace il tuo commento! E vediamo dove ci porterà questo post.

NdA

*Villa d'Este è famosa anchè per essere il luogo dove si svolge il Concorso-Esposizione delle auto d'epoca più belle del mondo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

mi piace averle quando hanno una qualche particolarità e mi piace usarle.

Non ho la mania di avere la collezione, non mi sono mai piaciute le collezioni. Semplicemente mi innamoro ogni tanto di una bici nuova e mi diverto a restaurarla, quasi quasi più che usarla. Ma l'uso non si separa mai dal possesso.

bello!

questo post. piace anche a me!

w il romanticismo! non si deve essere schiavi degli oggetti, bisogna goderseli :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

difficile dare una definizione "collezionista" penso che siano di due tipologie

scusate...per farmi capire meglio,devo paragonarli ai funghi, commestibili o VELENOSI

VELENOSI:

non sanno nulla di componenti,non conoscono chi ha costruito il telaio,comprano le bici datate convinti

solo che in futuro aumenterà il valore commerciale.

esperienza personale.... portato da un'amico (azz.,) mi è capitato in casa uno di "questi", mi ha comprato 4 bici

da corsa anni 70/80 concentrandosi solo sul colore del telaio, poi ha visto la Masi Prestige 82

gli dico subito che non è in vendita,lui mi risponde "MA QUESTO COLORE MI MANCA"

pazzesco.

Commestibili:

alla ricerca sempre di bici o componenti che hanno una memoria storica,per loro il "CONSERVATO" è tassativo

anche se questo richiede tanta fatica e lotte con cromature,vernici e decalcomanie d'epoca

quando trovano una bici antica si emozionano,spesso una bici di 30/40 anni ha subito modifiche e cambiamenti

ma conoscono perfettamente i componenti di quel periodo. sono passionali e un pò Naif

per loro il valore della bici è solo storico,anche se conoscono il valore commerciale

ma vendono soltanto quando hanno doppioni.

ho trovato dopo tanto tempo il cambio Campagnolo Gran Sport prima serie (quello con le rotelline forate)

sono felice ho tutta la serie dei cambi e deragliatori del grande "Tullio" ...dal due leve al C.Record prima serie

sono disponibile a tutti per visioni o esperienze

a presto foto di bici e componenti

non sono sicuro che kazz..di collezionista sono,ma di certo non sono velenoso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un thread interessante, civile e promettente! Thumbs up and keep it going! :)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie ancora a chi trova il tempo di leggere e rispondere a questo thread non proprio breve.

Ecco il primo di una serie, (portate pazzienza che la lista è lunga e questo è solo l'inizio):

http://www.flickr.com/photos/[email protected]/

(volevo sottoliniare che come potete vedere mi piace mostrare e conoscere anchè come funziona dall'interno.)

Continuate a seguire il "link" ed a dire la vostra "qui" che la libera circolazione di informazioni fa solo che bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Mi piacciono le bici vecchie (e le chiamo bici vecchie, non vintage)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Domenica sono passato dal buon slotcar a Milano, abbiamo parlato e guardato bici insieme, ne ho portata una

a casa. E in macchina l'amica con cui ero diceva a sua mamma "siamo stati da un collezionista, ora torniamo".

A me è venuto freddo pensare slotcar (e quindi me stesso di conseguenza) come collezionista.

No, non sono collezionista. Mi piacciono le bici vecchie (e le chiamo bici vecchie, non vintage), mi piace averle quando hanno una qualche particolarità e mi piace usarle.

Mi piacciono soprattutto perchè sono belle, tecnicamente ed esteticamente. Stamattina sono venuto al lavoro con la Colnago del 1972 che fu di Chemello, prof vicentino dell'epoca. In pista ciclabile vedevano solo una bici da corsa vecchia, non era una cosa da esibire (anzi, i più mi prendono per il culo per le bici vecchie, perchè sarebbero "rottami") ma qualcosa da usare ed apprezzare.

Tendenzialmente vendo le bici non della mia misura. Fuori misura ho solo una Galmozzi ed una Masi, un pelo piccole ma comunque usabili. Perchè sono bici troppo belle, fatte con passione da telaisti che sapevano fare egregiamente il loro lavoro.

Non ho la mania di avere la collezione, non mi sono mai piaciute le collezioni. Semplicemente mi innamoro ogni tanto di una bici nuova e mi diverto a restaurarla, quasi quasi più che usarla. Ma l'uso non si separa mai dal possesso.

Per casa ho il 90-95% dei cambi prodotti dalla Campagnolo dal 1940 al 1985. Mancano forse uno o due modelli. Non mi sono mai sognato di organizzarli in un'esposizione "ce li ho tutti", anche se sogno di fare una mostra di bici e componenti d'epoca. Ma non per esibire, ma per far conoscere.

Grande Alb!

Share this post


Link to post
Share on other sites

poco tempo fa c'era un pool su sto forum su "quante bici avete?".

io ho risposto un pò velenoso dicendo che avere più di 2 bici è da poser. e continuo ad essere dell'idea.

se mi piace andare in bici, non ho bisogno di avere 200 bici. basta una "holland" per pedalare :)

il collezionismo è una cosa diversa. è il piacere di avere un oggetto. che sia un mozzo, una bici, una marca di bici, un quadro, un vinile non importa.

giusta anche la distinzione tra collezionisti velenosi e commestibili.

come nell'arte c'è chi colleziona per speculazione e chi per passione. entrambi ci rimettono i soldi, hanno l'occhio lungo (su nuovi modelli che escono sul mercato, come su artisti emergenti), ma è lo scopo finale che li distingue.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Avere più di due bici da poser?

Bah... non sono proprio d'accordo.

A parte che personalmente ho il piacere di pedalare su bici diverse. La vecchia Colnago me la sono goduto come nient'altro l'altra sera, quando nessuno mi vedeva (e pensate che quando esco in compagnia uso sempre la stessa bici :D).

Se uno vuole andare a 2000m in Pasubio o girare in città ha secondo me bisogno di usare 2 bici diverse.

Le bici sono un po' come le scarpe, in montagna o in città si usano cose diverse.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho risposto un pò velenoso dicendo che avere più di 2 bici è da poser. e continuo ad essere dell'idea.

penso di dar voce ai pensieri di molti qui dentro rispondendoti con un "ma vai a cagare".

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.