stez

Manubrio, Rapporto e Gabbiette

13 posts in this topic

Ciao!

dopo essermi studiato le basi della ciclistica e della ruota fissa grazie a questo forum ed al blog di Aldone sono "tecnicamente" pronto a sufficienza per fare delle domande non del tutto prive di senso.

ho iniziato il mio progetto di "fissa" dopo una rovinosa caduta in corso san gottardo (milano) e, dato che era un po' che mi ero appassionato agli spostamenti in bici, ho messo da parte la vecchia Bianchi di mio padre e ho iniziato la ricerca per la un nuovo mezzo autoprodotto/autofinanziato.

Trovato telaio e tutto, ora sono giunto al momento di scegliere alcune componenti "fondamentali" per una buona riuscita. Per le ruote mi ha aiutato il gentilissimo Alberto dei cicli Cornale, ma per i restanti dubbi mi affido al parere popolare.

1. la scelta del manubrio: la piega da corsa l'ho esclusa a priori, perchè, soprattutto in un primo momento non ho intenzione di scannarmela sui pavè e tra le sciure coi suv. Raiser o Bullhorn? a quanto ho capito il Bullhorn serve a spingere ed è esteticamente fantastico, ma si adatta per un uso in una città caotica come Milano?

2. che rapporto utilizzare per iniziare?

3. l'idea di avere i piedi vincolati lateralmente su un mezzo senza freni non mi entusiasma...si può avere un buon controllo della velocità anche con i puntapiedi o i power-grips?

grazie a tutti in anticipo!

Share this post


Link to post
Share on other sites

1- la piega da corsa senza leve freno ha (PER ME) poco senso... visto che la presa bassa la userai poche volte nel traffico, meglio un riser per iniziare... io preferisco anche per una questione di estetica il bullhorn, Deda Crononero, che ha la parte orizzontale sagomata e molto comoda e la forma delle corna ben fatta e mi permette di stare comodo anche in posizione allungata. Il riser ti farà stare più alto ma non potrai variare la posizione, scomodo per lunghe percorrenze (e lo so xkè a volte con mtb+slick e riser ci ho fatto + di 100km... )

2- per iniziare, tutto dipende dal tuo grado di allenamento, ma un 46-17 o 46-19 vanno benone, il 19 è più corto ma renderà la bici più gestibile e ti agevolerà in fase di skid... poi se ne senti il bisogno cambi il pignone...

3- certo, con puntapiedi o powrgrips o similari (vedi quelli di Snow Bike o Polipo) riesci ad estrarre il piede con facilità ed avere un buon controllo, poi chiaramente se gli straps o i laccetti dei puntapiedi li stringi tantissimo staccare il piede non sarà facile....

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quoto Pablo su tutto, soprattutto su riser ottimo in città e scomodo sulle lunghe percorrenze.

Anche se per il rapporto io ne preferisco un più duro come il 48x17.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Pablo e Jokerz, la cosa che mi ha da subito colpito all'ingresso nel "mondo fisso" e l' estrema disponibilta di tutti...!!

Cmq non Pensavo di girare da subito breakless, ma dopo i vostri chiarimenti mi orienterò sul bullhorn, investendo qualche eurino del mio scarso budget...

Rimanendo nell'argomento low cost e secondo voi una cattiva idea montare all'anteriore un vecchio tubolare con cerchio nisi e mozzo gnutti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

per uso urbano preferisco i copertoncini, costano meno, è più facile cavarsela in caso di foratura... sempre che tu non giri con la bomboletta gonfia&ripara in tasca... ser fori un tubolare o lo ripari con la bomboletta o lo cambi, difficile ripararlo in altri modi.

se hai già un cerchio pronto in casa, con tubolare montato, va bene anche quello...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Si, sarebbe una soluzione temporanea, in Modo da ammortizzare la spesa ruote tra adesso e il prossimo assegno, dando la precedenza ad un buon posteriore.

Per quanto riguarda gli straps, siano i Polipo i Powergrips o gli Snowbike, comportano qualche vincolo sulla scelta dei pedali? Perché io ne hu bellissimo paio da corsa di qualche decennio fa, praticamente nuovi e vorrei montare quelli... Tu eventualmente quali mi consiglieresti?

Share this post


Link to post
Share on other sites

io ho i Polipo, vanno bene ma nn li amo. Servono pedali tipo bmx che ti permettano di far passare le cinghie

99% i pedali tipo corsa non vanno bene, quelli sono OK con le gabbiette, che dovrebbero già avere... o no?

Visto il prezzo, meglio prendere quelli di snowbike... poi, pedali tipo bmx li trovi da 10euro in su...

questi della wellgo o modelli similari vanno bene new_items_ctdotcom_078.jpg

sono un pò massicci con una coversione se fai curve tirate c'è il rischio di toccare l'asfalto)

Share this post


Link to post
Share on other sites

io cmq una prova con un riser bello corto lo farei....

ti costa 10 euro alla decathlon.. oppure dai vari ciclistica e dodici.

ti da una postura meno aerodinamica ma in città con il riser è un'altro sport..

sempre se la bici la usi :P

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora per i pedali vedrò se trovo qualcosa che mi sconfinfera, se no monterò su quelli da corsa prima dei puntapiedi, poi una voltapresa confidenza mo' gabbiettero!!!

Guarda, la bici la userò di sicuro per il tragitto casa lavoro(canottiri Milano) e per casa CAI... Appena Sara pronto il mezzo proverò ad arrivare in uni, ma temo che farsi famagosta-piola in bici alle 8 di mattina e alle 7 di sera equivalga ad un tentato suicidio!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

temo che farsi famagosta-piola in bici alle 8 di mattina e alle 7 di sera equivalga ad un tentato suicidio!!!

perchè?

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un quarto di circonvalla negli orari di punta, vedendo a che gente viene data la patente non mi sembrava il massimo, ma adesso , nella fortunata occasione di un esame a settembre, cercherò la via ideale attraverso il centro, passando da San Babila e Loreto.

Un altro motivo poco da purista pero e la durata del viaggio, ma se in bici me la cavo in meno di mezz'ora, diventerà quello il mio mezzo principale!!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Un quarto di circonvalla negli orari di punta, vedendo a che gente viene data la patente non mi sembrava il massimo, ma adesso , nella fortunata occasione di un esame a settembre, cercherò la via ideale attraverso il centro, passando da San Babila e Loreto.

Onestamente meglio la ciconvalla, "dritta" e larga e con un asfalto decente. Attraversare il centro vuol dire viuzze, pavè, incroci di binari eccetera. Tutte cose che rallentano.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Va pero anche detto che passando dal centro e possibile ammirare una notevole quantis di " gnocca in progress"...

Anche quella rallenta, ma allieta lo spirito...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.