288 posts in this topic

Beh c'è da dire che i raggi radiali innestati sul mozzo in quel modo (credo che in termini moderni si chiami straight pull), vincolano le teste dei raggi e li sottopongono a sforzi di taglio, cosa che non accade sui raggi ad innesto tradizionale, visto che i raggi possono ruotare attorno ai fori sul mozzo. Questo sistema di aggancio permette ai raggi di trasmettere il momento anche se la raggiatura è radiale, e l'effetto sarebbe ancora migliore con raggi piatti.
Però comunque il raggio risulta molto stressato sulla testa.

Detto questo, il lavoro di Morroni va ammirato e rispettato come quello di tutti i progettisti visionari e sognatori, che sono quelli che con le loro intuizioni permettono di raggiungere risultati che magari avrebbero richiesto anni e anni di calcoli.

A volte, però, le intuizioni si dimostrano fallimentari: Leonardo progettò la macchina del volo, ma non funzionava, e non è che siccome l'ha progettata una delle menti più brillanti mai esistite, deve per forza essere un progetto valido.
L'ingegnere Gardner progettò la Tyrrel P34, affascinante vettura di formula1 a 6 ruote, che si dimostrò fallimentare; eppure non era il primo scemo arrivato e aveva precedentemente progettato macchine che avevano vinto il mondiale e lottato per la vittoria, ma in quel caso aveva sbagliato.

Non è che se un grande personaggio dice o fa una cosa, allora quella è per forza esatta, anzi il fatto che quella soluzione non sia mai stata usata per 30anni, dovrebbe far capire che quasi sicuramente non era poi così efficace.

Edited by Stefano865 (see edit history)
7 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

cecio quale è il quesito? evidenzialo che sennò uno non ha sbatto di leggere...

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che sia trazione o compressione, tramite un sistema radiale non trasmetti nessun momento sul cerchio e questo è un punto fermo. Quindi, ammettendo di avere persino dei raggi fantastici che lavorano a compressione, dal lato cassetta (cioè dove c'è un momento) non puoi avere lo stesso il radiale.

Edited by Il Canottiere (see edit history)
2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Che sia trazione o compressione, tramite un sistema radiale non trasmetti nessun momento sul cerchio e questo è un punto fermo. Quindi, ammettendo di avere persino dei raggi fantastici che lavorano a compressione, dal lato cassetta (cioè dove c'è un momento) non puoi avere lo stesso il radiale.

Non trasmetti momento se non hai 2 vincoli (e sui raggi tradizionali ce n'è uno solo: il nipplo sul cerchio), ma non è vero in assoluto perchè altrimenti le ruote a razze che hanno una disposizione radiale delle razze, non funzionerebbero.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Che sia trazione o compressione, tramite un sistema radiale non trasmetti nessun momento sul cerchio e questo è un punto fermo. Quindi, ammettendo di avere persino dei raggi fantastici che lavorano a compressione, dal lato cassetta (cioè dove c'è un momento) non puoi avere lo stesso il radiale.

Non trasmetti momento se non hai 2 vincoli (e sui raggi tradizionali ce n'è uno solo: il nipplo sul cerchio), ma non è vero in assoluto perchè altrimenti le ruote a razze che hanno una disposizione radiale delle razze, non funzionerebbero.

 

Una razza è un'altra cosa, si tratta di una superficie estesa e infatti hai più vincoli come dici tu. Era evidente che mi riferissi ad un sistema radiale a due vincoli, si parlava di ruote a raggi no? ;)

Edited by Il Canottiere (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ora mi cita le zarrospoke gli brucio la bici <3

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

cecio, c' hai messo il momento della rotazione del mozzo che non c'entra troppo, domani con calma ti dico

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Cecio,francamente delle tue formule,come già ti ho risposto,me ne fotto,non ho letto nemmeno una frase del tuo post magistrale.

dico solo che,ad oggi,nessuno,matematici e teorici della minchia compresi,è in grado di realizzare un telaio in titanio a congiunzioni come faceva "uil visionario"...

fatte un paio de rsys e butta al cesso le formule,và...http://www.mavic.it/tecnologie-tracomp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Beh c'è da dire che i raggi radiali innestati sul mozzo in quel modo (credo che in termini moderni si chiami straight pull), vincolano le teste dei raggi e li sottopongono a sforzi di taglio, cosa che non accade sui raggi ad innesto tradizionale, visto che i raggi possono ruotare attorno ai fori sul mozzo. Questo sistema di aggancio permette ai raggi di trasmettere il momento anche se la raggiatura è radiale, e l'effetto sarebbe ancora migliore con raggi piatti.

Però comunque il raggio risulta molto stressato sulla testa.

Detto questo, il lavoro di Morroni va ammirato e rispettato come quello di tutti i progettisti visionari e sognatori, che sono quelli che con le loro intuizioni permettono di raggiungere risultati che magari avrebbero richiesto anni e anni di calcoli.

A volte, però, le intuizioni si dimostrano fallimentari: Leonardo progettò la macchina del volo, ma non funzionava, e non è che siccome la progettata una delle menti più brillanti mai esistite, deve per forza essere un progetto valido.

L'ingegnere Gardner progettò la Tyrrel P34, affascinante vettura di formula1 a 6 ruote, che si dimostrò fallimentare; eppure non era il primo scemo arrivato e aveva precedentemente progettato macchine che avevano vinto il mondiale e lottato per la vittoria, ma in quel caso aveva sbagliato.

Non è che se un grande personaggio dice o fa una cosa, allora quella è per forza esatta, anzi il fatto che quella soluzione non sia mai stata usata per 30anni, dovrebbe far capire che quasi sicuramente non era poi così efficace.

Ahi, ahi, ahi!

7 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

dico solo che,ad oggi,nessuno,matematici e teorici della minchia compresi,è in grado di realizzare un telaio in titanio a congiunzioni come faceva "uil visionario"...

Ma scusa, qua si parla di RUOTE e tu vieni fuori con i telai il titanio con le congiunzioni?

 

@Cecio lascia perdere, "AL'E' DI BANT PROVA' A INSEGNAI AL MUS... SI PIERT TIMP E SI INFASTIDIS LE BESTIE"

cercare di insegnare qualcosa al mulo è inutile. Perdi tempo e infastidisci la bestia

3 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.