amanetta

Un pensiero mi ossessiona!

35 posts in this topic

E da qualche giorno che ho iniziato ad uscire con la mia nuova prima fixed....

ho montato un manubrio da corsa, quello originale, piccolo degli anni 70...

volevo chiedervi secondo voi, a parte la comodità e la guidabilità, è più facile skiddare con altri tipi di manubrio???

sono già riuscito a farlo se pur poco, ma va meglio, solo che penso che un bull, per esempio permette portarsi più sul anteriore per alleggerire di più il posteriore.....anche se ho visto skiddare quasi da seduti...

Share this post


Link to post
Share on other sites

E da qualche giorno che ho iniziato ad uscire con la mia nuova prima fixed....

ho montato un manubrio da corsa, quello originale, piccolo degli anni 70...

volevo chiedervi secondo voi, a parte la comodità e la guidabilità, è più facile skiddare con altri tipi di manubrio???

sono già riuscito a farlo se pur poco, ma va meglio, solo che penso che un bull, per esempio permette portarsi più sul anteriore per alleggerire di più il posteriore.....anche se ho visto skiddare quasi da seduti...

secondo me il manubrio più appropriato è il bull, in più se giri brakeless ti permette di stare un Po più alto e quindi vedere meglio quello che accade davanti a te

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

la prima edizione delle skid wars è stata vinta su una piega pista.

la seconda con un bull nelle prime tre posizioni

conta di più la tecnica che tutte le seghe mentali

esci e tromba che poi con le palle sgonfie skiddi di piu

  • Like 4

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

nah. quella del rapporto agile è una leggenda metropolitana. io sono una sega ma il 53/17 lo skiddo anche da seduto senza muovere il culo di un mm.. certo a alte velocità è piu difficile..ma ripeto, una volta che hai capito come fare si fa. la cosa che aiuta davvero è avere i piedi legati forte. Io all'inizio avevo paura di non riuscre a sfilare i piedi dalle gabbiette in caso di pericolo, e le avevo lasciate molli. non skiddavo neanche col 39/17. monto il 52/17 e stringo i cinghietti perchè ho imparato a usare le gabbiette, e skiddo senza nessuna difficoltà.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

nah. quella del rapporto agile è una leggenda metropolitana. io sono una sega ma il 53/17 lo skiddo anche da seduto senza muovere il culo di un mm.. certo a alte velocità è piu difficile..ma ripeto, una volta che hai capito come fare si fa. la cosa che aiuta davvero è avere i piedi legati forte. Io all'inizio avevo paura di non riuscre a sfilare i piedi dalle gabbiette in caso di pericolo, e le avevo lasciate molli. non skiddavo neanche col 39/17. monto il 52/17 e stringo i cinghietti perchè ho imparato a usare le gabbiette, e skiddo senza nessuna difficoltà.

 

 

Non sono daccordo sul fatto che sia una leggenda. Si può fare con qualsiasi rapporto ma è un principio fisico per cui se cambio il rapporto cambia anche la forza necessaria. E' il motivo per cui si usa scalare marcia in salita.

Poi è vero che legando bene i piedi il mondo cambia.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

nah. quella del rapporto agile è una leggenda metropolitana. io sono una sega ma il 53/17 lo skiddo anche da seduto senza muovere il culo di un mm.. certo a alte velocità è piu difficile..ma ripeto, una volta che hai capito come fare si fa. la cosa che aiuta davvero è avere i piedi legati forte. Io all'inizio avevo paura di non riuscre a sfilare i piedi dalle gabbiette in caso di pericolo, e le avevo lasciate molli. non skiddavo neanche col 39/17. monto il 52/17 e stringo i cinghietti perchè ho imparato a usare le gabbiette, e skiddo senza nessuna difficoltà.

 

 

Non sono daccordo sul fatto che sia una leggenda. Si può fare con qualsiasi rapporto ma è un principio fisico per cui se cambio il rapporto cambia anche la forza necessaria. E' il motivo per cui si usa scalare marcia in salita.

Poi è vero che legando bene i piedi il mondo cambia.

 

la forza che devi vincere è fondamentalmente l'inerzia della ruota: si tratta di portare una roba che gira a ferma in un transitorio molto ridotto. Ma l'inerzia della ruota è funzione della geometria e della massa della ruota(una solid è piu difficile da far skiddare che una ruota da cronoscalata fissata), e della sua velocità angolare.

Un rapporto 53/17 a 90 rpm andrà a fare una velocità angolare, e quindi un'inerzia, molto superiore a un 42/18 a 90rpm.

A parità di rpm quindi si, un 53/17 sarà piu difficile da fermare, e quindi iniziare la skiddata. ma a parità di velocità no, son identici.

  Per questo ho detto che alle alte velocità è piu difficile.

Almeno, io la vedo così.

 

Se poi pensi che normalmente un rapporto è funzione della potenza che si ha nelle gambe e ognuno sceglie il suo, allora capisci che si può normalizzare il valore ForzaGambe/Rapporto, e l'unica variabile che conta realmente è la velocità.

 

Per questo non conta il rapporto. Almeno, IMHO, potrei aver saltato vari passaggi ma tendenzialmente sembra funzionare.

 

Poi possiamo dire che c'è una curva di erogazione (quella che ti fa voler scalare in salita per mantenere rpm intorno a 80-90), ma credo sbaglieremmo perchè si tratta di bloccare e non di spingere, quindi biomeccanicamente penso che non conta che rendiamo al meglio a 80rpm, perchè nel momento in cui vuoi skiddare passi in pochissimo tempo dagli rpm che eravamo a zero, quindi è un'altra storia..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

nah. quella del rapporto agile è una leggenda metropolitana. io sono una sega ma il 53/17 lo skiddo anche da seduto senza muovere il culo di un mm.. certo a alte velocità è piu difficile..ma ripeto, una volta che hai capito come fare si fa. la cosa che aiuta davvero è avere i piedi legati forte. Io all'inizio avevo paura di non riuscre a sfilare i piedi dalle gabbiette in caso di pericolo, e le avevo lasciate molli. non skiddavo neanche col 39/17. monto il 52/17 e stringo i cinghietti perchè ho imparato a usare le gabbiette, e skiddo senza nessuna difficoltà.

 

 

Non sono daccordo sul fatto che sia una leggenda. Si può fare con qualsiasi rapporto ma è un principio fisico per cui se cambio il rapporto cambia anche la forza necessaria. E' il motivo per cui si usa scalare marcia in salita.

Poi è vero che legando bene i piedi il mondo cambia.

 

la forza che devi vincere è fondamentalmente l'inerzia della ruota: si tratta di portare una roba che gira a ferma in un transitorio molto ridotto. Ma l'inerzia della ruota è funzione della geometria e della massa della ruota(una solid è piu difficile da far skiddare che una ruota da cronoscalata fissata), e della sua velocità angolare.

Un rapporto 53/17 a 90 rpm andrà a fare una velocità angolare, e quindi un'inerzia, molto superiore a un 42/18 a 90rpm.

A parità di rpm quindi si, un 53/17 sarà piu difficile da fermare, e quindi iniziare la skiddata. ma a parità di velocità no, son identici.

  Per questo ho detto che alle alte velocità è piu difficile.

Almeno, io la vedo così.

 

Se poi pensi che normalmente un rapporto è funzione della potenza che si ha nelle gambe e ognuno sceglie il suo, allora capisci che si può normalizzare il valore ForzaGambe/Rapporto, e l'unica variabile che conta realmente è la velocità.

 

Per questo non conta il rapporto. Almeno, IMHO, potrei aver saltato vari passaggi ma tendenzialmente sembra funzionare.

 

Poi possiamo dire che c'è una curva di erogazione (quella che ti fa voler scalare in salita per mantenere rpm intorno a 80-90), ma credo sbaglieremmo perchè si tratta di bloccare e non di spingere, quindi biomeccanicamente penso che non conta che rendiamo al meglio a 80rpm, perchè nel momento in cui vuoi skiddare passi in pochissimo tempo dagli rpm che eravamo a zero, quindi è un'altra storia..

 

ma la forza da vincere per sgommare non dovrebbe essere l'attrito tra gomma e cemento (o superficie sottostante, insomma)

 

io parlo per esperienza e non per calcoli, ma con un rapportino è piu' facile... e anche con una gomma che tiene di meno (per esempio, sul bagnato)

 

 

 

 

EDIT: poi oh, stiamo arrivando a un livello di nerdismo ciclistico mai visto... non possiamo arrivare alla matematica per fare le sgumme ahahahahah

Edited by Santo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

nah. quella del rapporto agile è una leggenda metropolitana. io sono una sega ma il 53/17 lo skiddo anche da seduto senza muovere il culo di un mm.. certo a alte velocità è piu difficile..ma ripeto, una volta che hai capito come fare si fa. la cosa che aiuta davvero è avere i piedi legati forte. Io all'inizio avevo paura di non riuscre a sfilare i piedi dalle gabbiette in caso di pericolo, e le avevo lasciate molli. non skiddavo neanche col 39/17. monto il 52/17 e stringo i cinghietti perchè ho imparato a usare le gabbiette, e skiddo senza nessuna difficoltà.

 

 

Non sono daccordo sul fatto che sia una leggenda. Si può fare con qualsiasi rapporto ma è un principio fisico per cui se cambio il rapporto cambia anche la forza necessaria. E' il motivo per cui si usa scalare marcia in salita.

Poi è vero che legando bene i piedi il mondo cambia.

 

la forza che devi vincere è fondamentalmente l'inerzia della ruota: si tratta di portare una roba che gira a ferma in un transitorio molto ridotto. Ma l'inerzia della ruota è funzione della geometria e della massa della ruota(una solid è piu difficile da far skiddare che una ruota da cronoscalata fissata), e della sua velocità angolare.

Un rapporto 53/17 a 90 rpm andrà a fare una velocità angolare, e quindi un'inerzia, molto superiore a un 42/18 a 90rpm.

A parità di rpm quindi si, un 53/17 sarà piu difficile da fermare, e quindi iniziare la skiddata. ma a parità di velocità no, son identici.

  Per questo ho detto che alle alte velocità è piu difficile.

Almeno, io la vedo così.

 

Se poi pensi che normalmente un rapporto è funzione della potenza che si ha nelle gambe e ognuno sceglie il suo, allora capisci che si può normalizzare il valore ForzaGambe/Rapporto, e l'unica variabile che conta realmente è la velocità.

 

Per questo non conta il rapporto. Almeno, IMHO, potrei aver saltato vari passaggi ma tendenzialmente sembra funzionare.

 

Poi possiamo dire che c'è una curva di erogazione (quella che ti fa voler scalare in salita per mantenere rpm intorno a 80-90), ma credo sbaglieremmo perchè si tratta di bloccare e non di spingere, quindi biomeccanicamente penso che non conta che rendiamo al meglio a 80rpm, perchè nel momento in cui vuoi skiddare passi in pochissimo tempo dagli rpm che eravamo a zero, quindi è un'altra storia..

 

ma la forza da vincere per sgommare non dovrebbe essere l'attrito tra gomma e cemento (o superficie sottostante, insomma)

 

io parlo per esperienza e non per calcoli, ma con un rapportino è piu' facile... e anche con una gomma che tiene di meno (per esempio, sul bagnato)

 

 

 

 

EDIT: poi oh, stiamo arrivando a un livello di nerdismo ciclistico mai visto... non possiamo arrivare alla matematica per fare le sgumme ahahahahah

 

no, il coefficiente di attrito è una parte della cosa, ma una roba che si muove vuole continuare a muoversi. e una ruota che gira non fa eccezione. Il punto è che l'attrito quello che è è, non lo cambi (a meno di variare parametri come asfalto copertoncino pressione e palle varie, ma ho cercato di limitare l'indagine ai fattori coerenti col discorso rapporti) 

si ma finchè ci sarà poca gnocca in sto forum l'aberrazione sarà sempre magna.

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

 

 

Però ritengo anch'io che un bullhorn agevoli. Poi però serve anche un rapporto abbatanza agile, specie all'inizio, altrimenti servirebbe troppa forza nelle gambette.

nah. quella del rapporto agile è una leggenda metropolitana. io sono una sega ma il 53/17 lo skiddo anche da seduto senza muovere il culo di un mm.. certo a alte velocità è piu difficile..ma ripeto, una volta che hai capito come fare si fa. la cosa che aiuta davvero è avere i piedi legati forte. Io all'inizio avevo paura di non riuscre a sfilare i piedi dalle gabbiette in caso di pericolo, e le avevo lasciate molli. non skiddavo neanche col 39/17. monto il 52/17 e stringo i cinghietti perchè ho imparato a usare le gabbiette, e skiddo senza nessuna difficoltà.

 

 

Non sono daccordo sul fatto che sia una leggenda. Si può fare con qualsiasi rapporto ma è un principio fisico per cui se cambio il rapporto cambia anche la forza necessaria. E' il motivo per cui si usa scalare marcia in salita.

Poi è vero che legando bene i piedi il mondo cambia.

 

la forza che devi vincere è fondamentalmente l'inerzia della ruota: si tratta di portare una roba che gira a ferma in un transitorio molto ridotto. Ma l'inerzia della ruota è funzione della geometria e della massa della ruota(una solid è piu difficile da far skiddare che una ruota da cronoscalata fissata), e della sua velocità angolare.

Un rapporto 53/17 a 90 rpm andrà a fare una velocità angolare, e quindi un'inerzia, molto superiore a un 42/18 a 90rpm.

A parità di rpm quindi si, un 53/17 sarà piu difficile da fermare, e quindi iniziare la skiddata. ma a parità di velocità no, son identici.

  Per questo ho detto che alle alte velocità è piu difficile.

Almeno, io la vedo così.

 

Se poi pensi che normalmente un rapporto è funzione della potenza che si ha nelle gambe e ognuno sceglie il suo, allora capisci che si può normalizzare il valore ForzaGambe/Rapporto, e l'unica variabile che conta realmente è la velocità.

 

Per questo non conta il rapporto. Almeno, IMHO, potrei aver saltato vari passaggi ma tendenzialmente sembra funzionare.

 

Poi possiamo dire che c'è una curva di erogazione (quella che ti fa voler scalare in salita per mantenere rpm intorno a 80-90), ma credo sbaglieremmo perchè si tratta di bloccare e non di spingere, quindi biomeccanicamente penso che non conta che rendiamo al meglio a 80rpm, perchè nel momento in cui vuoi skiddare passi in pochissimo tempo dagli rpm che eravamo a zero, quindi è un'altra storia..

 

ma la forza da vincere per sgommare non dovrebbe essere l'attrito tra gomma e cemento (o superficie sottostante, insomma)

 

io parlo per esperienza e non per calcoli, ma con un rapportino è piu' facile... e anche con una gomma che tiene di meno (per esempio, sul bagnato)

 

 

 

 

EDIT: poi oh, stiamo arrivando a un livello di nerdismo ciclistico mai visto... non possiamo arrivare alla matematica per fare le sgumme ahahahahah

 

no, il coefficiente di attrito è una parte della cosa, ma una roba che si muove vuole continuare a muoversi. e una ruota che gira non fa eccezione. Il punto è che l'attrito quello che è è, non lo cambi (a meno di variare parametri come asfalto copertoncino pressione e palle varie, ma ho cercato di limitare l'indagine ai fattori coerenti col discorso rapporti) 

si ma finchè ci sarà poca gnocca in sto forum l'aberrazione sarà sempre magna.

 

Ad ogni modo se non sbaglio un rapporto più corto corrisponde ad una "leva" maggiore. Concettualmente skiddare è come se con una ruota libera ti spingessero indietro e, ipotizzando che tu sappia restare in equilibrio, iniziando a pedalare in avanti dovresti arrivare a sgommare.

Ora.. con un "rapportone" credo venga intuitivo comprendere che si farebbe più fatica che con un "rampichino".

La questione dell'inerzia è corretta ma il rapporto influenza il rapporto di leva con cui contrasti tale inerzia. CREDO. Altrimenti non avrebbero senso le moltipliche nelle bici. Prova a partire con un rapporto lungo e vedrai che farai più fatica che con un rapporto corto anche a parità di ruote (che sono poi la vera massa con inerzia giroscopica da muovere.)

Ed ora (tornato da 65 km con tanto di rapporti perchè la fissa non è ancora pronta) faccio la doccia e getto la spugna e sottoscrivo circa la cronica carenza di pilu sul forum... Vedi come ci riduce... :) Buona serata!

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma poi povero cristo... voleva solo un consiglio sulla piega e l'abbiamo ammazzato di seghe pseudo scientifiche... Questo abbandona il forum e si da all'alcool! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.