Napo

Restauro o no? Come? La lascio al suo destino?

50 posts in this topic

Buonasera Carissimi,

 

oggi vi porrò un dilemma, tramite scambi di favore, regali simpatie e conoscenze aumm aumm, ci è capitato tra le mani sto ferro vecchio.

 

Allora, parto dal presupposto che so che possa avere un certo valore, almeno per la rarità del mezzo, ma non ho la più pallida idea se ad esempio la vernice è originale, l'età che potrebbe avere la bici, la marca ecc...

 

Volevo quindi chiedere agli esperti delucidazioni, vale spendere soldi per un restauro? quanto secondo voi?(almeno per andarci in pari nel caso rivendessi)

 

Su guarnitura e serie sterzo c'è scritto "magistroni", sul canotto di sterzo, c'e scritto "monti" e sotto la scatola del movimento centrale una bella "m", freni universal, cambio campagnolo, manubrio legnano.

 

 

nfo9kh.jpg

 

rvxe21.jpg

 

vx2f87.jpg

 

25pn8du.jpg

 

2s1xh20.jpg

 

2hscfgz.jpg

 

Era una bici da corsa giusto? che manubrio, pipa e leve avrà avuto?

Grazie mille!!!!

Edited by Napo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

bella presa!

CODA se decidi di vendere o scambiare!

se c'è scritto Monti è una Monti, c'è ancora la bottega (in gestione al nipote del Monti nonno che probabilmente ha allestito la tua) in via 2 giugno a Baggio

data la tua (e anche mia) zona la provenienza torna

Edited by EXTRA (see edit history)
  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se era una corsa, avrà montato pipa e manubrio Ambrosio Champion!!!

Secondo me, però, è una mezzacorsa, guarda se la forcella ha i rinforzi interni, com'è fermato il parafango vicino al mc, ma sopratutto la cosa ch mi fà propendere per un modello sportivo è l' expander per fermare il tubo sella.

Comunque bellissima bici, la daterei fine anni 40, primissimi anni 50!!!

Restaurarla è un bell impegno, il manubrio Ambrosio non lo trovi a buon mercato, i freni dovrebbero essere universal mod 51, guarda cosa c'è scritto sopra accanto a brev., qualcuno sul forum vendeva le leve ad una cavolata, dovresti far ricromare almeno le leve del cambio, poi dipende che tipo di restauro vuoi fare se conservativo o totale.

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

no. non è un corsa...ha gli attacchi per il portapacchi dietro, e nonostante il trick bestiale che hanno inserito per metterci il parafango...a mio avviso , parafanghi a parte la bici è originale così come è...spettacolare il cambio corsa...che per l'appunto veniva usato anche su biciclette da passeggio! 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non necessariamente quello che dici sui forcellini e' vero, infatti una volta,dato che le strade erano sterrate, si aveva la necessita' dei parafanghi e molte bici da corsa li montavano grazie a questi forcellini campagnolo che erano spesso usati per queste ultime. Infatti secondo me la bici in questione e' un corsa e io opterei per un restauro conservativo.;)

no. non è un corsa...ha gli attacchi per il portapacchi dietro, e nonostante il trick bestiale che hanno inserito per metterci il parafango...a mio avviso , parafanghi a parte la bici è originale così come è...spettacolare il cambio corsa...che per l'appunto veniva usato anche su biciclette da passeggio!

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Allora allora,

Rispondo a un po' di domande

- il parafango posteriore era fissato vicino al movimento centrale con del fil di ferro

- i freni sono universal mod.51

- pipa e manubrio ambrosio champion abbiamo scoperto di averlo su un'altra bici

- il reggisella è fissato da un expander, come se fosse una pipa

Purtoppo però la bici è molto conciata, volendo si riescono a riportare a una buona condizione tutti i pezzi, eccesso le leve del cambio e la vernice che è davvero molto conciata..del resto è rimasta ferma in un fienile per innumerevoli anni, si pensava di farla riverniciare e ricromare i componenti.

Inoltre non siamo sicuri sia il colore originale, in alcuni punti sembra quasi dato a pennello, nonostante i parafanghi e il telaio della sella siano dello stesso colore, quindi non saprei.

Grazie a tutti per le info

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, i forcellini per cambio corsa o Parigi Rubaix avevano gli occhielli peri parafanghi. 

Il cambio corsa e Parigi Rubaix sono usciti di produzione nel 1955.

Il cambio corsa era prodotto con leve lunghe o corte a seconda che fosse una bici da corsa o sport.

Puliscila bene, lavala e passala con cera/polisch.

Già così riesci a vedere se sotto c' è il colore originale. Col polisch ho visto fare magie....chiedi a @rex81

 

Le parti cromate di una volta si riescono a portare ad uno stato decente con pazienza, paglietta, WD40 (anche qualche esternazione blasfema...aiuta sempre....)

 

Ciao

Share this post


Link to post
Share on other sites

scusate, ma parti cromate intendete guarnitura e serie sterzo? perché in realtà non è detto che lo fossero.

quoto Poool: un (bel) po' di olio di gomito e la bici cambierà aspetto

al limite puoi usare anche della pasta abrasiva, che aiuta a togliere l'opacità, e dovrebbe agire più in fretta del polish.

buon lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now


  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.