morbido

A Copenhagen le piste ciclabili temporanee

20 posts in this topic

http://www.internazionale.it/superblog/la-stanza-dei-grafici/2013/11/19/la-pista-ciclabile-che-fa-risparmiare-soldi-ai-sindaci/

"The flow è un set di moduli in plastica e legno riciclato per costruire una pista ciclabile temporanea. Si assemblano come dei mattoncini Lego e rappresentano “il primo passo verso la pista ciclabile definitiva”.

In questo modo le città che vogliono promuovere una nuova viabilità costruendo delle piste ciclabili protette – decisamente più sicure di quelle segnalate solo con una striscia di vernice – possono fare dei test su vari percorsi prima di scegliere il più adatto: i moduli possono essere smontati e rimontati da un’altra parte e un chilometro di Flow costa un decimo di una pista ciclabile tradizionale."

Indovinate dove vengono costruite?

Inviato da mio iPhone utilizzando Tapatalk

5 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

A legoland?

A niente ho letto ora che sono prodotti in italia... da beppe grillo?

Edited by Santo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

per fare una pista ciclabile basterebbe una striscia di vernice, che non penso costi 10 volte di più dei mattoncini lego. il problema è che qui in italia siamo stronzi

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Basterebbe copiare.. Neanche questo vogliono fare.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

per fare una pista ciclabile basterebbe una striscia di vernice, che non penso costi 10 volte di più dei mattoncini lego. il problema è che qui in italia siamo stronzi

 

Qui si parla di piste ciclabili protette, quindi con barriere ecc; proprio questo è il succo del progetto: usi queste piste "provvisorie" per trovare il percorso ottimale, e poi spendi i soldi una volta sola per tirarla su bene.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Seguo spesso discussioni anche su "faccialibro" riguardo i problemi dei ciclisti urbani, di cui faccio parte e anche questa non mi è sfuggita.

Dico sempre che le comparazioni con gli altri paesi non si possono fare, in ogni campo delle discussioni, sia una cosa seria o una cazzata, restiamo sempre i soliti italioti che riescono a metterselo in culo a vicenda. 

Le ciclabili per esempio in Italia seguono un iter legislativo - non ci crederete - per cui se non rispettano un DPR (decreto del presidente della Repubblica) e non sono conforme a norme del CdS, non si possono fare.

Questa disposizione può essere derogata dall'amministrazione locale - quindi un sindaco può fare come cazzo gli pare - ma chiaramente poi si valuta se è il sindaco di Strangolagalli (per chi non lo sapesse è in provincia di Frosinone) oppure il sindaco di una grande città, che deve piegarsi a logiche diverse. 
Ecco perché non si realizza nulla in Italia, fosse anche una ciclabile. 

Restano due soluzioni..............o continuiamo a sognare la Danimarca, le danesi, i loro biondi capelli e le loro ciclabili, oppure pedaliamo, sulle nostre pericolose strade perché anche solo chiedere una ciclabile nelle grandi città d'Italia, si rischia di essere presi per il culo.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche i ciclisti da noi però ci mettono del loro! cilabile a finco e vanno sulla strada normale!! Dio se mi fanno incazzare! Una volta che li riprendi ti dicono che la ciclabile è pericolosa perchè ci sono i bambini e anziani CHE VANNO PIANO E A ZIG ZAG!!!

Ma vai a cercarti un velodromo se devi far le corse oppure iscriviti al Tour!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche i ciclisti da noi però ci mettono del loro! cilabile a finco e vanno sulla strada normale!! Dio se mi fanno incazzare! Una volta che li riprendi ti dicono che la ciclabile è pericolosa perchè ci sono i bambini e anziani CHE VANNO PIANO E A ZIG ZAG!!!

Ma vai a cercarti un velodromo se devi far le corse oppure iscriviti al Tour!

beh per questo a torino siamo dei pro: ci sono almeno due o tre ciclabili che prima sono a sinistra e poi magicamente si spostano sulla destra.

Grazie Fassi per cercare di ammazzarmi.

 

 

 

Le ciclabili per esempio in Italia seguono un iter legislativo - non ci crederete - per cui se non rispettano un DPR (decreto del presidente della Repubblica) e non sono conforme a norme del CdS, non si possono fare.

 

cioè? che decreto?

Edited by Santo (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

per fare una pista ciclabile basterebbe una striscia di vernice, che non penso costi 10 volte di più dei mattoncini lego. il problema è che qui in italia siamo stronzi

 

Qui si parla di piste ciclabili protette, quindi con barriere ecc; proprio questo è il succo del progetto: usi queste piste "provvisorie" per trovare il percorso ottimale, e poi spendi i soldi una volta sola per tirarla su bene.

 

si ok, intendevo che qui in italia non fanno nemmeno una ciclabile non protetta, senza uno straccio di barriera, figuriamoci investire i soldi necessari ad un lavoro del genere. poi sono d'accordissimo sul fatto che le poche che fanno coprono tragitti a dir poco inutili, ma il problema ancora una volta, secondo me, non è logistico, semplicemente le piste ciclabili che costruiscono spesso le fanno dove stanno già facendo i lavori per sistemare una carreggiata, oppure dove c'è un sacco di spazio e non costa nulla fare due righe con la vernice, e lo fanno giusto per dare il contentino, per dire che non è vero che siamo un gradino sotto agli altri paesi in europa. io poi abito a milano, la situazione nelle altre città la conosco solo per sentito dire..

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche i ciclisti da noi però ci mettono del loro! cilabile a finco e vanno sulla strada normale!! Dio se mi fanno incazzare! Una volta che li riprendi ti dicono che la ciclabile è pericolosa perchè ci sono i bambini e anziani CHE VANNO PIANO E A ZIG ZAG!!!

Ma vai a cercarti un velodromo se devi far le corse oppure iscriviti al Tour!

Le ciclabili che ho visto io in italia sono fatte per la vecchietta che va a fare la spesa in bici o per la mamma con bambino su seggiolino, perova a pedalare in fissa o bdc (senza esagerare 30/35 km/h) su una ciclabile e poi ne parliamo.

TAD

Sent from my iPad using Tapatalk

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

Anche i ciclisti da noi però ci mettono del loro! cilabile a finco e vanno sulla strada normale!! Dio se mi fanno incazzare! Una volta che li riprendi ti dicono che la ciclabile è pericolosa perchè ci sono i bambini e anziani CHE VANNO PIANO E A ZIG ZAG!!!

Ma vai a cercarti un velodromo se devi far le corse oppure iscriviti al Tour!

Le ciclabili che ho visto io in italia sono fatte per la vecchietta che va a fare la spesa in bici o per la mamma con bambino su seggiolino, perova a pedalare in fissa o bdc (senza esagerare 30/35 km/h) su una ciclabile e poi ne parliamo.

TAD

Sent from my iPad using Tapatalk

 

 

Ocio che credo che il limite sia 30, e credo che valga in tutta Europa. Comunque ti garantisco che in aree urbane a 35 o ci vai all'alba o non ci vai manco ad Amsterdam o Vienna dove ti muovi a 20-25 all'ora, sorpassi se c'è spazio, ti fermi dove non crei intralcio e stai attento altrimenti ti insultano. Il problema della maggior parte delle ciclabili in Italia è che non sono progettate come corsie per bici ma come corsie pedonali o automobilistiche, ad esempio non si tiene conto mai del fatto che una bici ha un'ingombro, non ha sospensioni e non ha specchietti.

Comunque ti dico una cosa a Lodi ci sono più bici che auto da sempre, a Lodi la gente va in bici da sempre, a Lodi ci sono delle ciclabili degne e la gente le usa. Certo le usa anche la vecchietta con le borse e il bambino con le rotelle e certo io rallento e mi adeguo.

Solo in Olanda ho visto ciclisti in gruppo allenarsi in ciclabile ma era un'autostrada, non è una pista ma una corsia e come ogni corsia di questo mondo in città è più stretta e più lenta che fuori. Se vuoi correre un po' in ciclabile vieni a trovarmi che ne abbiamo in abbondanza e in inverno sono tutte libere, di sera mi capita di farne una di circa 40 km tra andata e ritorno e ci posso correre quanto mi pare, la domenica mattina in estate o la evito o mi adeguo.

Dimenticavo a Lodi siamo al secondo sindaco consecutivo che NON ha la patente e l'attuale sindaco è stato assessore alla viabilità, noi li votiamo...

4 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anche i ciclisti da noi però ci mettono del loro! cilabile a finco e vanno sulla strada normale!! Dio se mi fanno incazzare! Una volta che li riprendi ti dicono che la ciclabile è pericolosa perchè ci sono i bambini e anziani CHE VANNO PIANO E A ZIG ZAG!!!

Ma vai a cercarti un velodromo se devi far le corse oppure iscriviti al Tour!

Le ciclabili che ho visto io in italia sono fatte per la vecchietta che va a fare la spesa in bici o per la mamma con bambino su seggiolino, perova a pedalare in fissa o bdc (senza esagerare 30/35 km/h) su una ciclabile e poi ne parliamo.

TAD

Sent from my iPad using Tapatalk

Ocio che credo che il limite sia 30, e credo che valga in tutta Europa. Comunque ti garantisco che in aree urbane a 35 o ci vai all'alba o non ci vai manco ad Amsterdam o Vienna dove ti muovi a 20-25 all'ora, sorpassi se c'è spazio, ti fermi dove non crei intralcio e stai attento altrimenti ti insultano. Il problema della maggior parte delle ciclabili in Italia è che non sono progettate come corsie per bici ma come corsie pedonali o automobilistiche, ad esempio non si tiene conto mai del fatto che una bici ha un'ingombro, non ha sospensioni e non ha specchietti.

Comunque ti dico una cosa a Lodi ci sono più bici che auto da sempre, a Lodi la gente va in bici da sempre, a Lodi ci sono delle ciclabili degne e la gente le usa. Certo le usa anche la vecchietta con le borse e il bambino con le rotelle e certo io rallento e mi adeguo.

Solo in Olanda ho visto ciclisti in gruppo allenarsi in ciclabile ma era un'autostrada, non è una pista ma una corsia e come ogni corsia di questo mondo in città è più stretta e più lenta che fuori. Se vuoi correre un po' in ciclabile vieni a trovarmi che ne abbiamo in abbondanza e in inverno sono tutte libere, di sera mi capita di farne una di circa 40 km tra andata e ritorno e ci posso correre quanto mi pare, la domenica mattina in estate o la evito o mi adeguo.

Dimenticavo a Lodi siamo al secondo sindaco consecutivo che NON ha la patente e l'attuale sindaco è stato assessore alla viabilità, noi li votiamo...

Da voi siete fortunati, da noi le ciclabili sono solitamente un marciapiede diviso da una linea gialla con gradini ovunque, iniziano e finiscono senza senso e hanno in media ogni 20 m l'interruzione per un passo carrabile, se vuoi muoverti in bici devi andare sulla strada,non c'é alternativa, anche se poi rischi la multa per non aver utilizzato la ciclabile.

TAD

Sent from my iPad using Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

 

Le ciclabili per esempio in Italia seguono un iter legislativo - non ci crederete - per cui se non rispettano un DPR (decreto del presidente della Repubblica) e non sono conforme a norme del CdS, non si possono fare.

 

cioè? che decreto?

 

 

Ho sbagliato non è un DPR, ma un DM..........eccolo, anche se è pubblicato dalla regione Emiali Romagna, ma il testo è quello.

 

http://mobilita.regione.emilia-romagna.it/entra-in-regione/norme-e-atti-amministrativi/mobilita-sostenibile/decreto.pdf

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

 

Anche i ciclisti da noi però ci mettono del loro! cilabile a finco e vanno sulla strada normale!! Dio se mi fanno incazzare! Una volta che li riprendi ti dicono che la ciclabile è pericolosa perchè ci sono i bambini e anziani CHE VANNO PIANO E A ZIG ZAG!!!

Ma vai a cercarti un velodromo se devi far le corse oppure iscriviti al Tour!

Le ciclabili che ho visto io in italia sono fatte per la vecchietta che va a fare la spesa in bici o per la mamma con bambino su seggiolino, perova a pedalare in fissa o bdc (senza esagerare 30/35 km/h) su una ciclabile e poi ne parliamo.

TAD

Sent from my iPad using Tapatalk

 

 

Ocio che credo che il limite sia 30, e credo che valga in tutta Europa. Comunque ti garantisco che in aree urbane a 35 o ci vai all'alba o non ci vai manco ad Amsterdam o Vienna dove ti muovi a 20-25 all'ora, sorpassi se c'è spazio, ti fermi dove non crei intralcio e stai attento altrimenti ti insultano. Il problema della maggior parte delle ciclabili in Italia è che non sono progettate come corsie per bici ma come corsie pedonali o automobilistiche, ad esempio non si tiene conto mai del fatto che una bici ha un'ingombro, non ha sospensioni e non ha specchietti.

Comunque ti dico una cosa a Lodi ci sono più bici che auto da sempre, a Lodi la gente va in bici da sempre, a Lodi ci sono delle ciclabili degne e la gente le usa. Certo le usa anche la vecchietta con le borse e il bambino con le rotelle e certo io rallento e mi adeguo.

Solo in Olanda ho visto ciclisti in gruppo allenarsi in ciclabile ma era un'autostrada, non è una pista ma una corsia e come ogni corsia di questo mondo in città è più stretta e più lenta che fuori. Se vuoi correre un po' in ciclabile vieni a trovarmi che ne abbiamo in abbondanza e in inverno sono tutte libere, di sera mi capita di farne una di circa 40 km tra andata e ritorno e ci posso correre quanto mi pare, la domenica mattina in estate o la evito o mi adeguo.

Dimenticavo a Lodi siamo al secondo sindaco consecutivo che NON ha la patente e l'attuale sindaco è stato assessore alla viabilità, noi li votiamo...

 

cazzo buon per voi...qui a torino ti assicuro che è una merda, la ciclabile più bella che abbiamo (corso mediterraneo/politecnico) ha almeno 10 attraversamenti automobilistici in mezzo...

 

questa in foto è un esempio di ciclabile che esistono a torino:

un viale alberato, in mezzo alle 2 differenti corsie, il quale attraversa qualcosa come 3 rotonde belle grosse...ossia sali in ciclabile, pedali 200 metri, rotonda---> esci dalla rotonda passando sull'attraversamento "ciclopedonale" dove nessuno ti caga e fai il giro sul marciapiede e torni nella ciclabile dall'altra parte della rotonda (passando nuovamente in un altro attraversamento "ciclopedonale")

a questo punto davvero essendo meno di un km di strada la faccio fuori dalla ciclabile, anche perchè quella è sempre piena di vecchietti a passeggio a piedi col cane....

 

post-6084-0-80089500-1384890407_thumb.jp

 

ah..questa è l'ultima ciclabile che hanno fatto a torino..in piazza statuto...

 

 

https://www.google.it/search?q=piazza+statuto+ciclabile&client=opera&hs=YWD&channel=suggest&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ei=R8CLUqD3I4jo4QSLn4HgDQ&ved=0CAkQ_AUoAQ&biw=1366&bih=645#facrc=_&imgdii=_&imgrc=3MMUTdsu_n_s3M%3A%3B7hrXlXBXYiEq-M%3Bhttp%253A%252F%252F1.citynews-torinotoday.stgy.it%252F~media%252Foriginale%252F37273602932356%252Fciclabile-piazza-statuto-2.jpg%3Bhttp%253A%252F%252Fwww.torinotoday.it%252Fcronaca%252Fpista-ciclabile-piazza-statuto.html%3B960%3B423

Share this post


Link to post
Share on other sites

@TAD @AndBike

Mi sa che non avete capito non lo dicevo per vantarmi, il punto è che le ciclabili sono stati costretti a farle perchè la gente la bici la usa da sempre. Non c'è tanta gente in bici perchè ci sono le ciclabili ma ci sono le ciclabili perchè c'è tanta gente in bici.

Tanta gente in bici vuol dire traffico ciclistico e traffico ciclistico vuol dire che vai più piano, ma vuole anche dire potersi lamentare per averle più adeguate, una ciclabile vuota non sarà mai una priorità per le casse comunali.

Voi due oltre ad aver informato me e il forum quante mail avete mandato al vostro sindaco?

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.