indio

Triathlon

10 posts in this topic

Bella li,

Avrei bisogno di un consiglio riguardo a un libro sul triathlon o meglio sulla bici da triathlon, qualcuno ha letto qlks o sa consigliarmi articoli sulla bici,geo, specifiche per il triathlon?:)

Thanks

Share this post


Link to post
Share on other sites

Bella li,

Avrei bisogno di un consiglio riguardo a un libro sul triathlon o meglio sulla bici da triathlon, qualcuno ha letto qlks o sa consigliarmi articoli sulla bici,geo, specifiche per il triathlon?:)

Thanks

io so solamente che sono diverse dalle normali bici da crono, hanno delle misure e regolamentazioni diverse

Share this post


Link to post
Share on other sites

scrivi una mail ad andrea schhilirò :)

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

@indio

 

Attualmente la frazione bike nel triatlon si differenzia in due macromondi: gare no-draft, e gare con scia consentita.

Generalmente le gare no-draft sono ironman, mezzo ironman, qualche olimpico e pochi sprint. Le gare con scia consentita sono su distanza sprint e olimpico, mondiali ITU e olimpiadi si corrono su distanza olimpica e con scia consentita. In queste gare si usano BDC normali, settate per distanze brevi (20km sprint, 40 km olimpico) con al massimo delle prolunghe manubrio corte, per regolamento devono essere chiuse o convergenti e non sporgere in avanti più dei freni.

Nelle gare no-draft si usano bici da crono più o meno standard ma settate diversamente. Ormai ci sono pochissimi marchi che producono bici da triathlon specifiche, la stragrande maggioranza usa bici da crono. A livello regolamentare ci sono minori vincoli nella forma e nelle misure del telaio rispetto alle gare a cronometro, si ha maggior libertà nel posizionamento dell'atleta e nell'utilizzo di accessori aerodinamici. Direi che più che nei telai le bici da crono usate per il tri cambiano nei settaggi inquanto le distanze sono lunghe e gli atleti escono dall'acqua e poi devono correre, inoltre i triatleti hanno busto e braccia da nuotatori quindi sono spesso piuttosto "grossi" rispetto ai cronoman. Se vuoi un po' di info guardati fcz forum mi sembra che ci sia una sezione "materiali2 dove si parla anche di bici, magari se ti iscrivi e fai qualche domanda trovi un po' di fonti. Se vuoi dare un'occhiata a siti di produttori di bici molto orientati verso il tri cerca Quintana Roo, Argon 18, Cube, Kuota. Anche Crisp ha fatto qualche bella bici da ironman in titanio se gli scrivi magari due info te le da visto che siete quasi "colleghi". Bici da ironman in titanio le fa anche Linskey.

Se vuoi vederti qualche video di triatleti con spieghine su posizioni e settaggi cerca il canale ironman sul tubo c'è molta roba anche rallenty delle frazioni bike. Uno dei più forti triatleti in bici è Nieto, lo chiamano motocicletta e mi sembra che abbia un blog e un canale sul tubo pure lui. Cose interessanti sullo sviluppo della frazione bike nel tri in rapporto alla successiva frazione di corsa le ha scritte e le sta scrivendo Sutton o qualcosa del genere che ha delle teorie a quanto pare vincenti e magari trovi materiale anche su come deve essere fatta e settata la bici, cerca metodo di Sutton.

In estrema sintesi da ignorante quale io sono ti direi che la bici da tri è una bici da crono con il manubrio più alto e tante borracce, ma appunto sono ignorante ;-)

Edited by Dens (see edit history)
1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

@indio

Attualmente la frazione bike nel triatlon si differenzia in due macromondi: gare no-draft, e gare con scia consentita.

Generalmente le gare no-draft sono ironman, mezzo ironman, qualche olimpico e pochi sprint. Le gare con scia consentita sono su distanza sprint e olimpico, mondiali ITU e olimpiadi si corrono su distanza olimpica e con scia consentita. In queste gare si usano BDC normali, settate per distanze brevi (20km sprint, 40 km olimpico) con al massimo delle prolunghe manubrio corte, per regolamento devono essere chiuse o convergenti e non sporgere in avanti più dei freni.

Nelle gare no-draft si usano bici da crono più o meno standard ma settate diversamente. Ormai ci sono pochissimi marchi che producono bici da triathlon specifiche, la stragrande maggioranza usa bici da crono. A livello regolamentare ci sono minori vincoli nella forma e nelle misure del telaio rispetto alle gare a cronometro, si ha maggior libertà nel posizionamento dell'atleta e nell'utilizzo di accessori aerodinamici. Direi che più che nei telai le bici da crono usate per il tri cambiano nei settaggi inquanto le distanze sono lunghe e gli atleti escono dall'acqua e poi devono correre, inoltre i triatleti hanno busto e braccia da nuotatori quindi sono spesso piuttosto "grossi" rispetto ai cronoman. Se vuoi un po' di info guardati fcz forum mi sembra che ci sia una sezione "materiali2 dove si parla anche di bici, magari se ti iscrivi e fai qualche domanda trovi un po' di fonti. Se vuoi dare un'occhiata a siti di produttori di bici molto orientati verso il tri cerca Quintana Roo, Argon 18, Cube, Kuota. Anche Crisp ha fatto qualche bella bici da ironman in titanio se gli scrivi magari due info te le da visto che siete quasi "colleghi". Bici da ironman in titanio le fa anche Linskey.

Se vuoi vederti qualche video di triatleti con spieghine su posizioni e settaggi cerca il canale ironman sul tubo c'è molta roba anche rallenty delle frazioni bike. Uno dei più forti triatleti in bici è Nieto, lo chiamano motocicletta e mi sembra che abbia un blog e un canale sul tubo pure lui. Cose interessanti sullo sviluppo della frazione bike nel tri in rapporto alla successiva frazione di corsa le ha scritte e le sta scrivendo Sutton o qualcosa del genere che ha delle teorie a quanto pare vincenti e magari trovi materiale anche su come deve essere fatta e settata la bici, cerca metodo di Sutton.

In estrema sintesi da ignorante quale io sono ti direi che la bici da tri è una bici da crono con il manubrio più alto e tante borracce, ma appunto sono ignorante ;-)

La madonna, voglio offrirti una birra e scrivermi tutto su un taccuino:D..!

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Tiè beccatevi due pallosissimi super slo-mo dell'ultimo mondiale Ironman a Kona, la crem della crem degli atleti, tenete conto che il percorso è ventoso e vallonato, nonostante ciò tutti con bici da crono, giusto i profili delle ruote non sono esagerati:

 

 

 

 

Qui sotto stessa gara ma c'è figa:

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Chris Lieto detto "The Motorbike"

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Dens davvero, di dove sei?

 

Lodi perchè?

 

Va che è tutta curiosità la mia non sono un'esperto però gli sport che ho praticato di più nella vita sono nuoto, bici e corsa quindi un po' di interesse per il triathlon l'ho sempre avuto e poi trovo che sia uno sport davvero spettacolare. Non ho mai praticato e non ci penso nemmeno troppa disciplina troppa testa, non è il mio sport ma mi piace vederlo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

@Dens davvero, di dove sei?

Lodi perchè?

Va che è tutta curiosità la mia non sono un'esperto però gli sport che ho praticato di più nella vita sono nuoto, bici e corsa quindi un po' di interesse per il triathlon l'ho sempre avuto e poi trovo che sia uno sport davvero spettacolare. Non ho mai praticato e non ci penso nemmeno troppa disciplina troppa testa, non è il mio sport ma mi piace vederlo.

Beh mi piacerebbe parlarne se capiti a milano!:)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.