doraemon

Parigi-Roubaix in scatto fisso

11 posts in this topic

Fare la Parigi-Roubaix

 

Questo ragazzo qui con quella ruota lì è un super post-6420-0-75840500-1377015319.png

 

 

post-6420-0-31502900-1377015335_thumb.jp

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fare la Parigi-Roubaix

 

Questo ragazzo qui con quella ruota lì è un super attachicon.gifbomber.png

 

 

attachicon.gifDiapositiva1.jpg

 

non ho ancora visto il video, ma se è vero, non può essere arrivato vivo..

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma poi spiegate l'utilità del montare la piega e/o prolunghe ed utilizzare praticamente solo la presa alta, per il resto non so ancora bene come esprimermi, bene o male ammettono anche loro di essere degli sbronzoni senza grandi doti atletiche che così per svago han deciso di fare la tratta.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Uscire dal Pub e partire per la Parigi-Roubaix è da aggiungere alle lista di cose da fare

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma poi spiegate l'utilità del montare la piega e/o prolunghe ed utilizzare praticamente solo la presa alta, per il resto non so ancora bene come esprimermi, bene o male ammettono anche loro di essere degli sbronzoni senza grandi doti atletiche che così per svago han deciso di fare la tratta.

 

E che presa vorresti usare sulle pietre? E soprattutto dopo ore di pietre pensi che sia facile distendersi sul manubrio in maniera efficiente? Io dopo la LodiLeccoLodi che è di soli 165 km su semplici strade bianche avevo i lombari come due pezzi di legno e abbassarsi e rialzarsi dalla presa bassa era diventato un problema. Se provi a spingere al tuo limite per molte ore su fondo dissestato costringi la muscolatura di schiena braccia mani e pettorali a un superlavoro, devi ammortizzare milioni di buche e correggere continuamente l'equilibrio, arrivi che sei rigido come uno stoccafisso. Detto questo dico bravi a sti ragazzi ma ogni due anni in giugno si fa la Roubaix per amatori su un percorso di "solo 200 km" ma con tutti i settori di pietre e c'è un po' di gente che se l'è già fatta in fissa e potete scommettreci che ci sarà qualcuno anche l'anno prossimo, in mezzo alle BDC senza auto al seguito. Comunque bel video lo conoscevo già ma fa piacere rivederlo.

2 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

 

ma poi spiegate l'utilità del montare la piega e/o prolunghe ed utilizzare praticamente solo la presa alta, per il resto non so ancora bene come esprimermi, bene o male ammettono anche loro di essere degli sbronzoni senza grandi doti atletiche che così per svago han deciso di fare la tratta.

 

E che presa vorresti usare sulle pietre? E soprattutto dopo ore di pietre pensi che sia facile distendersi sul manubrio in maniera efficiente? Io dopo la LodiLeccoLodi che è di soli 165 km su semplici strade bianche avevo i lombari come due pezzi di legno e abbassarsi e rialzarsi dalla presa bassa era diventato un problema. Se provi a spingere al tuo limite per molte ore su fondo dissestato costringi la muscolatura di schiena braccia mani e pettorali a un superlavoro, devi ammortizzare milioni di buche e correggere continuamente l'equilibrio, arrivi che sei rigido come uno stoccafisso. Detto questo dico bravi a sti ragazzi ma ogni due anni in giugno si fa la Roubaix per amatori su un percorso di "solo 200 km" ma con tutti i settori di pietre e c'è un po' di gente che se l'è già fatta in fissa e potete scommettreci che ci sarà qualcuno anche l'anno prossimo, in mezzo alle BDC senza auto al seguito. Comunque bel video lo conoscevo già ma fa piacere rivederlo.

 

no ma difatti tanto di cappello per questi ragazzi, è un po' come se una qualsiasi combricola di locals come noi decidesse di fare qualcosa del genere! per quello posso apprezzare. la mia era una pura critica in stile fixedforum, avendo visto molti tratti su asfalto dove non sfruttavano a dovere le prese; per lo sterrato e il pavè posso anche capire il discorso, ma francamente se dobbiamo star lì a guardare i vari set up, partirebbe la solita discussione infinitesimale. Globalmente parlando posso apprezzare, poi se dobbiamo fare i tecnici della situazione ci sarebbero tante cose da dire.

1 person likes this

Share this post


Link to post
Share on other sites

quelli della rocknrollin fixie crew (4 di questi qui) hanno fatto anche un video "carino" sull' eroica...mi spiegate la scelta del vigorelli (quasi tutti) e non ad esempio la mystic rats? sbaglio o girano su copertoncini da 23? solo per stare piu scomodi? cioe i pro alla P-R usano tubolari da 25, alcuni anche 28 al posteriore...

in ogni caso bravi;)

Edited by basco (see edit history)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao, ho fatto la Roubaix nel 2000, ma erano 276 km.

Distanza a parte ho continuato alcuni mesi a sognare il tratto percorso all' interno di Aremberg.

La media fu un record per me, nonostante una foratura quasi alla fine, per colpa di un crucco in MTB che per paura che lo superassi, mi dette una codata e mi fece sbandare.

Gli avrei sparato.

All' arrivo, nel  velodromo, avevo le lacrime.

M

7 people like this

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!


Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.


Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.